09 Dicembre 2020

Architetta, autorizzato il "timbro femminile" anche a Treviso

scritto da

        Un terremoto nel cuore dell’architettura veneta. L'uso del linguaggio corretto è la prima battaglia, fatta per “la parità di genere, perché è una distorsione dire la architetto Marta, mentre declinata al femminile significa chiamare le parole con il loro nome”. A parlare è Marta Baretti, promotrice dell'iniziativa con cui l’Ordine degli Architetti di Treviso ha autorizzato a usare la declinazione di genere al femminile sui documenti. Architetta, con la “a” finale, come paesaggista, conservatrice e pianificatrice territoriale può comparire per la prima volta nei timbri ufficiali, nelle...

09 Dicembre 2020

Ripresa economica, da Napoli a Siena 4 hackathon di idee imprenditoriali per le donne

scritto da

  Partire dalle energie femminili per far ripartire l'Italia. Mettere a sistema idee e competenze diverse, multidisciplinari, olistiche. Chiamare a raccolta in 4 tappe istituzioni, aziende e singole cittadine e cittadini per proporre azioni innovative per la ripresa che abbiano al centro l'inclusione piena delle donne nel tessuto sociale, produttivo ed economico del Paese. È questo l'obiettivo di Recovi-Ew, acronimo di "Restarting the Economy after Covid-19 through the Empowerment of Women", il progetto scelto dall'ambasciata Usa in Italia nell'ambito di una call dedicata agli alumni dei programmi di scambio culturali tra Italia...

09 Dicembre 2020

Nasdaq, arrivano le quote di genere pena l'espulsione dal listino

scritto da

    Eppur si muove! Non è una rivoluzione, ma una lenta trasformazione quella che sta portando la diversity come valore anche nel business, oltre che nella società civile (non senza rigurgiti di nazionalismo che ci ricordano che è una maratona e non uno sprint ottenere cambiamenti culturali). In questa trasformazione, l’Europa sembra essere più avanti degli Stati Uniti in termini di politiche pubbliche, mentre gli Stati Uniti sembrano essere più avanti in termini di advocacy (supporto attivo e la promozione da parte di individui che mirano ad influenzare le politiche pubbliche) nel settore privato e grassroots...

04 Dicembre 2020

Famiglia, la condivisione della cura riduce il gender gap nel lavoro

scritto da

      Con una divisione più equa dei lavori di cura nelle famiglie si ridurrebbe la diseguaglianza di genere nel mondo del lavoro. A portare alla luce questo nesso è un ampio rapporto appena pubblicato dall’Eige, l’Istituto europeo per l’eguaglianza di genere che evidenzia come in tutta l'Ue, la maggior parte del lavoro di assistenza non retribuito sia a carico delle donne, con il 92% che fornisce cure e assistenza per diversi giorni alla settimana, rispetto al 68% degli uomini. In tutta l'UE, trascorrono 90 minuti in più al giorno rispetto agli uomini occupandosi di cure non retribuite. Per l'Eige la partecipazione...

02 Dicembre 2020

Una maglietta contro la violenza sulle donne

scritto da

    Un abito non è solo un abito, una copertura per il corpo, ma un messaggio che chi lo indossa sceglie di trasmettere. "Ask me why I'm wearing this t-shirt" è la campagna contro la violenza sulle donna lanciata dall'associazione BEAWARENOW e dalla cooperativa newHope. Le magliette sono state ideate e realizzate all’interno del laboratorio di sartoria etnica della cooperativa newHope dalle giovani donne ex vittime di sfruttamento e violenza. Sulle magliette è raffigurato un volto di donna e l’obiettivo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e le giovani generazioni sul tema della violenza...

01 Dicembre 2020

Come cambierà il mondo del lavoro dopo la pandemia?

scritto da

      Addio alla scrivania, all'attesa degli ascensori, al caffé con i colleghi, alle plenarie, ai viaggi in business, agli eventi di team building: la pandemia ha rotto tutte le regole organizzative del lavoro e molti esperti si stanno chiedendo cosa succederà dopo. Secondo Bill Gates, i cambiamenti così radicali che abbiamo visto quest'anno nel lavoro  e nei viaggi d'affari non scompariranno, anche dopo che la pandemia si sarà placata. "La mia previsione sarebbe che oltre il 50% dei viaggi d'affari e oltre il 30% dei giorni in ufficio spariranno", ha detto Gates. Il tipo di viaggio d'affari in cui è importante...

27 Novembre 2020

E' il momento di farci nuove domande per progettare meglio il mondo che verrà

scritto da

      Adesso, proprio adesso che siamo nel punto più basso della curva che contraddistingue le crisi - quello della disillusione e della fatica che seguono la cosiddetta “luna di miele” - adesso è il momento in cui le analisi e i piani che faremo determineranno il punto di ripartenza del sistema. Sarà quello del pre-crisi, sarà più basso oppure, come spesso avviene nelle grandi transizioni che ci consentono di evolvere, sarà più alto e ci metterà nelle condizioni di vivere tutti meglio?   Pensiamo al mondo del lavoro: sono già in corso le analisi di come è andata, alla ricerca della formula per determinare...

24 Novembre 2020

I centri antiviolenza al Sud, tra difficoltà economiche e la paura del lockdown

scritto da

La panchina rossa di legno spicca sul piazzale proprio davanti alla sede dell’organizzazione di volontariato SAE112 di Termoli, in provincia di Campobasso. È arrivata anche qui, è di un rosso brillante, vivo come la speranza che non si spegne, forte come uno spirito indomabile. Realizzata artigianalmente da un volontario, sarà inaugurata mercoledì 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, con un mazzo di rose gialle. «Questa panchina è un simbolo della nostra vicinanza alle donne vittime di violenza – spiega Matteo Gentile, presidente dell’organizzazione di volontariato - ma anche del nostro...

20 Novembre 2020

Agende piene di impegni: dove è finito il tempo per pensare?

scritto da

      Non ho mai lavorato così tanto, non è mai stato così difficile difendere il mio calendario da un numero così impressionante di impegni, come da quando lavoriamo tutti da remoto. Non ho mai visto così tanti convegni (che adesso si chiamano workshop o webinar), su qualunque argomento, con così tanti relatori stipati in così poco tempo. Lo smart working doveva liberare il nostro tempo, renderlo flessibile, e invece lo ha rinchiuso dentro scatole minuscole che scandiscono le nostre giornate a colpi di secondi. Ci stupiamo se non siamo tutti online al minuto stabilito, ci irritiamo se dobbiamo aspettarne tre o...

19 Novembre 2020

QI medio in diminuzione: stiamo diventando progressivamente meno intelligenti?

scritto da

      A chi non è mai capitato di desiderare di conoscere il proprio quoziente intellettivo (QI)? In quante organizzazioni questo indicatore è stato considerato predittivo delle possibilità di successo? Per molte persone è stato, ed è ancora, il simbolo delle proprie capacità, del proprio potenziale e delle proprie possibilità di sviluppo. Ma è davvero così? Da anni la definizione di intelligenza è una sfida che appassiona numerosi scienziati e luminari in diverse discipline di studio: dalla psicologia alle neuroscienze, dalla biologia alla medicina ci si interroga su come declinare al meglio questo...