13 Aprile 2021

Podcast: le voci femminili, chi sono e di cosa parlano

scritto da

        Nei primi tempi della BBC, alle donne non era permesso essere annunciatrici o lettrici di notizie. Per ascoltare la prima voce femminile di un’inviata bisognerà aspettare Audrey Russell nel 1944. Ancora negli anni '80, le corrispondenti di alto profilo della National Public Radio americana, Linda Wertheimer, Nina Totenberg e Cokie Roberts, venivano soprannominate "la Troika di Falloppio" dai colleghi maschi. Nel 2017 l’Economist notava come negli anni del boom dei podcast in Gran Bretagna, 58 dei 100 migliori podcast erano realizzati da uomini, rispetto ai 12 realizzati da donne. E prosegue citando Manoush...

19 Febbraio 2021

Sbagliare non è sbagliato, se non si ha paura di cambiare idea

scritto da

      Quante volte cambiamo idea, ogni giorno? Probabilmente meno di quanto potremmo e molte meno di quanto dovremmo. Non cambiamo idea perché cambiare idea è faticoso, ma non solo. Non cambiamo idea perché pensiamo che voglia dire riconoscere di “aver sbagliato”, e questo aggiunge un secondo livello di fatica – senso di colpa, inadeguatezza - al dover rivedere il proprio punto di vista. E’ in uscita in questi giorni il libro “Think again”, dello psicologo Adam Grant: il titolo completo in italiano è “Ripensa: il potere di sapere ciò che non sai”, in cui l’autore esplora in lungo e in largo il mondo di...

18 Febbraio 2021

Abbiamo bisogno di ripartire da noi

scritto da

    Molti pensano siano stati lunghi mesi e ormai quasi un primo anno di lieve prigionia, di privazione sottile o anche violenta di diritti o abitudini acquisite ed elevate a diritti o presunti tali. I più romantici, ancora increduli e spaesati, mentre non si capacitano di come possa essere successo, pensano che il mondo sia sotto un incantesimo. Momentaneamente paralizzato o anche solo congelato dai venti freddi di questi giorni. In ogni caso, tutti ci sentiamo fermi, immobili, bloccati. Ma questa è solo una delle possibilità. Potrebbe non essere così. “Le cose che ci sembrano uguali e stabili in realtà scorrono in...

22 Gennaio 2021

Body positivity, 11 strade per voler bene al proprio corpo

scritto da

      Non c’è traccia di body positivity nel corso della storia. Si tratta infatti di un fenomeno molto recente, che si batte contro l’atteggiamento di una società che discrimina i corpi ritenuti non "normali" e sostiene la necessità di un approccio più evoluto e inclusivo. È vero che il corpo, soprattutto femminile, è stato interpretato nel corso delle varie epoche storiche secondo ideali e canoni di bellezza molto diversi tra loro. Dai corpi prosperosi nel Rinascimento a quelli morbidi e sinuosi di inizio '900 e negli anni '50, dai corpi asciutti e androgini degli anni '20 e '70 ai corpi slanciati e sportivi...

31 Dicembre 2020

Un secondo prima del 2021

scritto da

      Buonasera a tutti, Mi presento, anche se ormai mi conoscete: sono il 2020. Ehi, non è carino accogliere qualcuno facendo gli scongiuri! Piantatela di toccare ferro o legno, basta corna e togliete quelle mani da… là sotto! Le cose tra di noi non sono andate come speravate, lo so. Ma state tranquilli: un secondo e me ne andrò. Cosa mai può succedere in un secondo? Non penserete che possa apparire Godzilla all’orizzonte? Ci avevo anche pensato, poi il 2021 ha detto di no, che già così è in ansia da prestazione per il fardello enorme di speranze che gli avete messo addosso. Lo avevate preparato anche...

24 Dicembre 2020

Come farà Babbo Natale a consegnare i regali in piena pandemia?

scritto da

      Certo che consegnare vagonate di regali in una notte non è un’impresa facile…mi sono sempre chiesto come facesse Babbo Natale a percorre tutte le strade del mondo alla Vigilia. E sono certo di non essere l’unico a domandarselo. Anche la scienza se n’è preoccupata: la teoria della relatività ci conferma che, viaggiando alla velocità della luce, la slitta trainata dalle renne potrebbe sfruttare una dilatazione temporale che farebbe scorrere il tempo molto più lentamente, rendendolo “quasi infinito”. In questo modo Babbo Natale potrebbe portare a termine la sua faticosa missione. E quest’anno come...

21 Dicembre 2020

Imparare le lingue, ecco le app per conversare con l'estero

scritto da

  Ogni sera, quando figli e marito si allenano intorno al tavolo da ping pong, Irina mi  manda un audio in cui racconta la sua giornata col tic toc della pallina di sottofondo e mi gira foto in cui condivide esperimenti culinari, torte favolose, giardini imbiancati e selfie davanti al Cremlino. E finisce sempre col suggerirmi film da vedere. Irina vive in Russia ed è la mia amica di Tandem, una delle molte app di scambio linguistico che in questi mesi di confinamento possono aiutarci a trasformare gli incontri virtuali in occasioni di apprendimento. Visto che trascorreremo i giorni di Natale soprattutto tra le mura domestiche,...

16 Dicembre 2020

Olanda in lockdown: chiusi scuole e negozi, aperti gli alimentari e... i coffeeshop

scritto da

Dalla mezzanotte del 15 dicembre i Paesi Bassi sono in lockdown "duro" per 5 settimane. Restano aperti solo i negozi che offrono beni essenziali, come, per esempio, i supermercati e le farmacie. Ma anche i coffeeshop. Più che a marzo, la linea del governo è severa ed è arrivata, se non completamente inaspettata, abbastanza sorprendentemente per la capillarità delle chiusure e l’immediatezza della sua applicazione. Troppo alti i numeri per non inasprire le limitazioni e cercare di tornare a contenere i contagi, le conseguenti ospedalizzazioni e i ricoveri in terapia intensiva che, seppure ancora per ora controllabili, mostrano...

14 Dicembre 2020

#teladoiolaresilienza: la risposta al calendario Codacons

scritto da

        Siamo abituati al fatto che in questo periodo dell’anno comincino a propinarci calendari pieni di natiche lucide con pretesti pseudo-artistici. Anche se un'inversione di rotta sembrava esserci stata: persino il calendario di nudi d’autore per eccellenza, il calendario Pirelli, lo scorso anno ha vestito tutte le modelle lavorando su tutt’altro simbolismo. Ora che sia il Codacons, il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, a tornare a quel cliché e realizzare l’ennesimo calendario di nudità pretestuose, è un po’ difficile...

23 Novembre 2020

#notawitch: quando una community online fa più rumore di un film

scritto da

    C'era una volta una fata, un bambino, una principessa. No, aspetta, una strega. «Una strega che porta sempre i guanti [...] anche in estate. Perché al posto delle unghie ha lunghi artigli aguzzi e ricurvi come quelli dei gatti, e i guanti le servono per nasconderli» racconta la nonna nel romanzo "Le streghe", scritto da Roald Dahl, nel 1983. Un paio di settimane fa, prima del lockdown e delle zone a colori, sono inciampata in alcune immagini che Instagram mi ha offerto su un piatto d'argento. Atterrataci da poco, mi ha subito proposto dei selfie, non selfie qualsiasi, ma di ragazze che scrivevano un hashtag comune:...