24 Gennaio 2020

Avere figli e lavorare: le ragioni di una scommessa che stiamo perdendo tutti

scritto da

      E’ stato da pelle d’oca veder ragionare per la prima volta in Italia di un decente congedo di paternità – non più giorni ma settimane, o addirittura mesi! – e però leggerne sui giornali come di un’“estensione del congedo di maternità”. Le parole sono importanti in molti modi, e in questo caso l’abuso del termine maternità ha colpito in almeno due direzioni: 1) i datori di lavoro che avranno distrattamente letto solo i titoli degli articoli avranno registrato l’informazione che assumere le donne conviene sempre meno: la loro assenza in caso di maternità infatti minaccia addirittura di...

23 Gennaio 2020

Psicologi, dopo 20 anni torna una donna alla guida Ordine della Lombardia

scritto da

Dopo 20 anni una donna torna alla guida dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia.Lei si chiama Laura Parolin, ha 48 anni ed è appena stata eletta alla Presidenza dell'Ordine degli psicologi della Lombardia, il più grande come dimensioni e come numero di iscritti in Italia insieme al Lazio. Non è dunque una "prima volta" (come erroneamente scritto in una prima versione di questo post) ma un ritorno, dopo la presidenza di Wally Capuzzo, presidente dell’Ordine degli Psicologi Lombardia dal 1996 al 1999. Parolin arriva alla guida di una comunità che di donne è fatta per oltre l'80%. Parolin è professoressa associata...

17 Gennaio 2020

Violenza: "Alle donne in Italia si crede ancora poco, mancano educazione e formazione"

scritto da

  “Non solo si tende a non dare peso agli incidenti di violenza, ignorando gli effetti traumatizzanti sui figli, ma addirittura quando una madre denuncia gli abusi come fattore di rischio per i minori, questo si ritorce contro di lei. Viene considerata una tattica per limitare i diritti dei padri”. Così Christina Olsen, curatrice del primo rapporto sull'Italia di Grevio, l’organo del Consiglio d'Europa che verifica l’applicazione negli Stati della Convenzione di Istanbul contro la violenza sulle donne, pubblicato qualche giorno fa, commenta i risultati dell'indagine e ne mette in evidenza i punti salienti. “Il quadro...

17 Gennaio 2020

L'amore è un fattore competitivo, ecco perchè

scritto da

        Che cosa hanno in comune una società che pulisce le scarpe delle persone in transito negli aeroporti, un barista e l'amministratore delegato di un’azienda? 1) In Executive Shine, tutto parla di cura: dalle scritte che la identificano (“Sii grato,”  “Fallo con passione,” “L'amore vive qui,”) alla conversazione che ci si trova a fare con chi ci pulisce le scarpe. Persino il prezzo da pagare per il servizio - “Quel che ritieni giusto” - è un invito a non dare niente per scontato, ma a valutare quanto ricevuto con cura e attenzione. Farsi pagare “il giusto” è infatti una scommessa...

15 Gennaio 2020

Il Consiglio d'Europa bacchetta l’Italia: censura la parità

scritto da

      In Italia ci sono resistenze nei confronti di una piena attuazione dell'uguaglianza tra donne e uomini. A dirlo è il primo rapporto sul Paese redatto da Grevio, l’organo del Consiglio d'Europa che valuta come gli Stati applicano la Convenzione di Istanbul sulla prevenzione e la lotta contro la violenza sulle donne, e che esprime tutta la sua preoccupazione per «l'emergere di una tendenza a reinterpretare le politiche d'uguaglianza tra i sessi come  politiche della famiglia e della maternità». L’Europa, cioè, ci dice che va bene tendere alla parità di compiti a casa, in famiglia. Ma che c’è anche...

13 Gennaio 2020

Violenza sulle donne: è vittima la maggioranza delle migranti

scritto da

    Di violenza sulle donne si fa un gran parlare, e di buono c'è che il fenomeno, che  riguarda nel mondo una donna su tre (dati Onu), è oramai all'attenzione della politica italiana e della societa' civile.  Con conseguenti provvedimenti ad hoc, finanziamenti per le azioni di contrasto, dibattiti e convegni per cambiare alla base la mentalità. Ma c'è un aspetto peculiare di questa piaga di cui ancora non si parla abbastanza. Ed è quello, imponente, della violenza sulle donne migranti. Donne che vengono stuprate, mutilate, costrette a matrimoni precoci. Che subiscono la violenza e stentato a raccontarla, anche perché...

10 Gennaio 2020

Come rispondere se ti chiedono se sei felice

scritto da

      Ci sono domande che sono come sguardi indiscreti, che il buon senso e la cultura comune ci fanno evitare nelle conversazioni superficiali e maneggiare con cura in quelle personali. Una di queste, forse tra le più insidiose, è: “Sei felice?”. Insidiosa perché apparentemente banale, ma anche illusoriamente contigua alla ben più nota e inflazionata “Come stai?”. Se decidessimo tutti, di comune accordo, per un’intera giornata di rimpiazzare “Come stai?” con “Sei felice?”, che effetto farebbe? Ci obbligherebbe forse a sostenere lo sguardo del nostro interlocutore qualche secondo in più del solito e...

08 Gennaio 2020

Cara premier finlandese, io non voglio lavorare solo quattro giorni alla settimana

scritto da

Alla fine, ieri il governo finlandese ha smentito: il primo ministro Sanna Marin non è ufficialmente al lavoro per introdurre nel Paese la settimana lavorativa corta di quattro giorni con una giornata lavorativa di sei ore. Pare che quella del neo premier finlandese non fosse un vero progetto di legge, ma solo un’idea buttata lì lo scorso agosto, durante una tavola rotonda in occasione del 120° anniversario del Partito socialdemocratico. Sapete che c’è? Meno male, perché a me questa idea della settimana lavorativa di quattro giorni, «per passare più tempo con la famiglia, per coltivare gli hobby e altri aspetti della...

24 Dicembre 2019

Donne, quante prime volte nel 2019

scritto da

      Sono politiche, sportive, artiste, scienziate. Sono donne che nel 2019 per la prima volta hanno raggiunto traguardi in settori solitamente appannaggio di uomini. Che hanno infranto porte o soffitti di cristallo o stabilito record impensabili fino ad ora. Come Mikaela Shiffrin, americana, la prima sciatrice che circa un mese fa ha collezionato la quarantunesima vittoria nello slalom, una in più di Ingmar Stenmark. Le astronaute Christina Koch e Jessica Meir, della NASA, il 21 ottobre dovevano uscire nello spazio dalla Stazione Spaziale Internazionale per la passeggiata per sole donne dall'evocativo nome di Eva: per...

23 Dicembre 2019

Uccise la moglie 5 anni fa, annullata la condanna. Si va verso lo sconto di pena

scritto da

“Nessuna condanna potrà far tornare mia figlia ma io voglio giustizia per lei e per i miei 4 nipoti. Combatto per loro”. Rosetta Origlia è la mamma di Mary Cirillo, la donna di 31 anni uccisa dal marito il 18 agosto 2014 a Monasterace (Reggio Calabria). A trovare il cadavere la figlia di 10 anni. L’omicida, Giuseppe Pilato, a novembre 2016 è stato condannato in primo grado all'ergastolo, pena ridotta a 26 anni due anni dopo in secondo grado. Pilato è stato dichiarato capace di intendere e di volere ma è stata esclusa la premeditazione, movente: la gelosia. Assolto dai reati di violenza sessuale pluriaggravata e detenzione...