21 Marzo 2020

Il teatro in quarantena studia nuove vie per il dopo Coronavirus

scritto da

    di Chiara Serangeli Gli impegni in agenda son tutti crocettati con il pennarello rosso. Per me come per tutti quelli che fanno gli attori a teatro. Il Coronavirus ha messo la nostra arte in quarantena. Ero agli inizi di una tournèe quando si è iniziato a parlare del primo caso di Covid-19 in Italia. Ma nessuno, lì per lì,  si è reso conto di cosa questo avrebbe significato per l’intero Paese. Stavamo portando in giro per l’Italia lo spettacolo “Rigoletto. I Misteri del teatro”, regia di Manuel Renga, prodotto da As.li.Co. (Associazione Lirica Concertistica Italiana) in coproduzione con Bregenzer...

16 Marzo 2020

Covid-19: teatri chiusi, da Gassmann a Placido gli appelli degli attori

scritto da

    Siamo in una condizione di solitudine forzata in cui i limiti imposti alla nostra possibilità di dialogare e di confrontarci ci costringono a mutare le nostre abitudini, ad adattarci a una nuova condizione e ci pongono molte domande. Mai come ora, forse, ci vorrebbe il Teatro. Perchè tra tutte le discipline, ha come condizione fondamentale quella di permettere alla società di ritrovare se stessa attraverso la forza della parola, dell’azione in scena e attraverso l’interazione tra attori e pubblico. Un’interazione “alchemica” che può portare a vere e proprie trasformazioni. Un linguaggio, quello del Teatro,...

13 Marzo 2020

Silvia Casarin Rizzolo, l'impegno musicale e sociale di una direttrice d'orchestra

scritto da

Stiamo spaccando il ghiaccio” confida Silvia Casarin Rizzolo, direttrice d’orchestra rientrata da qualche anno a Venezia, nella sua amata città natale “Plasmiamo l’aria della più astratta professione nel mondo e per il mondo”. Innamorata fin da piccola di un mestiere che non si può improvvisare, ma richiede lunghi anni di composizione e direzione, e che la ha appassionata per “la visione d’insieme della musica nella gestione di tutte le parti” come racconta ad Alley Oop, Casarin Rizzolo debutta all’età di diciotto anni dirigendo l’Orchestra di Sofia in Tournée in Italia. “C’è una parte talentuosa,...

28 Febbraio 2020

Donne nella storia, ecco una mostra che ce le racconta

scritto da

        #nonseisola non è solo uno slogan. Racconta anche la storia di Maria Canale, una professoressa di lettere, nata a Palermo, ma vissuta per lavoro a Verbania, con un’esperienza di insegnamento in città europee come Rovaniemi, Budapest, Praga, Berlino, Siviglia, Sarajevo. Nel 2020 si contano 14 femminicidi. “E’ ora di fissare un piano nazionale che parta dall’educazione nelle scuole e arrivi alle forze dell’ordine” commentava Alley Oop in un post su Facebook del 1 febbraio in risposta a Lucilla Vazza, che ricordava le sei donne uccise dai loro uomini in una settimana. In quel momento mi è...

24 Febbraio 2020

Otto "clandestine" dell'arte: un docufilm nelle scuole per prevenire la violenza

scritto da

    Otto creative, otto “clandestine”. Perché anche nel mondo della cultura le donne restano straniere, irregolari, meravigliosamente invisibili. A tirarle fuori dall’ombra, contro i pregiudizi, è il docufilm “Clandestine. L’altra Italia dell’arte”, realizzato dall’associazione “The making of” e parte di un progetto didattico-formativo più ampio vincitore del bando 2017 del Dipartimento Pari Opportunità per la prevenzione e il contrasto della violenza contro le donne in attuazione della Convenzione di Istanbul. Il corto, la cui anteprima è stata proiettata in Senato lo scorso 21 gennaio alla presenza...

21 Febbraio 2020

Il Gange muore? La mostra fotografica di Giulio Di Sturco a Palazzo delle Stelline

scritto da

    Ganga Ma, Madre Gange, è il titolo della mostra fotografica di Giulio Di Sturco organizzata dalla Fondazione Stelline di Milano, visibile fino al 22 marzo, il cui protagonista è estremamente riduttivo definire semplicemente un fiume. Il Gange è infatti la spina dorsale del subcontinente indiano: attorno al suo corso di 2.500 kilometri, dalle vette dell’Himalaya dove nasce al golfo del Bengala in cui sfocia in un vastissimo delta, immettendosi nell’Oceano Indiano, vivono quasi 500 milioni di persone, facendone una delle zone più densamente popolate del pianeta. Oltre a ciò, il Gange rappresenta per gli indiani...

15 Febbraio 2020

Come le donne possono salvare il mondo, mille modi +1

scritto da

      Salvare. Salvare non in senso post-apocalittico o da supereroina Marvel, ma neanche nel senso sentimentale del termine come: le donne sono più sensibili; le donne mettono al mondo i figli voi non potete capire; quello che sopportano le donne voi non potete neanche immaginarlo; etc.. No, non commenterò queste frasi fatte, anche perché è tutto vero, come è vero che la nostra “sofferenza” fisica, dal ciclo al parto, dall’iper sensibilità all’estrema empatia, viene compensata dal più alto piacere, perché l’orgasmo che noi proviamo i maschi se lo sognano! Tiè. Dopo questa introduzione metto le mani...

12 Febbraio 2020

Danza, un progetto per supportare il talento, quello che gli altri non vedono

scritto da

      Mi chiamo Lidia e ho 30 anni. Sono nata e cresciuta a Palmanova, in Friuli. Mi è stato raccontato da mia nonna Lidia, (da cui ho preso il nome), che quando ero bambina mia mamma, Maria Rosaria per tutti Rosy, mi portò in chiesa per essere battezzata con indosso un abitino di seta bianca e taffettà con delle calzette in tinta e delle scarpette di pelle, esattamente come ogni altra bambina italiana il giorno del suo battesimo, così come la nostra tradizione richiede e come io farò con i miei bambini in futuro. Mi ricordo la domenica mattina quando ero piccola, quando mia nonna mi svegliava, obbligandomi a uscire...

31 Gennaio 2020

Carnevale: "Il ballo del Doge" per rilanciare Venezia, il sogno di Antonia Sautter

scritto da

        Un ballo per salvare Venezia. Un atto di coraggio, sensibilità, rinascita, rivolto al mondo per abbandonarsi al sogno dopo l’ ”Acqua Granda”, l’alluvione che lo scorso 12 novembre ha colpito la città. “Solo una grande passione animata da un pizzico di irrazionalità e leggerezza può portare alla realizzazione di un miracolo” racconta ad Alley Oop la stilista e imprenditrice veneziana Antonia Sautter, che prosegue: "Solo il grande amore per Venezia e di coloro che la amano veramente, può concorrere a questo miracolo. I veneziani sono i primi ad avere Venezia nel cuore, perché hanno un cuore...

24 Gennaio 2020

Chi è Cecilia Alemani, la prima donna italiana a dirigere la Biennale Arte di Venezia

scritto da

      Il ruolo, la voce e la responsabilità della prima donna italiana a curare una Biennale di Venezia. “È un grandissimo onore poter assumere questo ruolo in una delle istituzioni italiane più prestigiose e riconosciute al mondo” dice Cecilia Alemani, classe 1977, nata a Milano e carriera di successo nella Grande Mela, dove vive ormai da 15 anni. “Come prima donna italiana a rivestire questa posizione, capisco e apprezzo la responsabilità e anche l’opportunità offertami, ripromettendomi di dare voce ad artiste e artisti per realizzare progetti unici che riflettano le loro visioni e la nostra società”....