18 Aprile 2019

Assegnato il World Press Photo 2019: lacrime dal Messico

scritto da

  Questo weekend è stato assegnato il World Press Photo 2019: il premio più prestigioso al mondo in quest’ambito, l’Oscar della fotografia, è andato al fotoreporter americano John Moore dell’agenzia Getty Images.     La sua foto, “Crying girl on the Border”, è stata scattata il 12 giugno 2018 nella cittadina texana di McAllen, alla frontiera fra gli Stati Uniti e il Messico: è raffigurata Yanela, una bambinetta honduregna che scoppia a piangere non appena la madre, Sandra Sanchez, che la teneva in braccio è costretta ad appoggiarla a terra, mentre viene perquisita da un agente della polizia di frontiera...

05 Aprile 2019

Il mistero senza tempo di Antonello da Messina. In mostra a Milano

scritto da

    Antonello da Messina, basta il nome e l’incantesimo si verifica: di colpo siamo nel Rinascimento, attraversiamo stanze silenziose dal pavimento che digrada in prospettiva, affondando in una penombra rischiarata da una luce mediterranea, dove giovani donne timide e velate sfuggono il nostro sguardo, forse a disagio tra santi sfarzosamente vestiti dai gesti alteri, mentre scrutiamo i volti di individui ignoti, che pure misteriosamente riconosciamo come compagni di viaggio. La grande mostra milanese, prodotta da Palazzo Reale e MondoMostre Skira in collaborazione con la Regione Sicilia e il Comune di Milano-Cultura, è...

29 Marzo 2019

Ami Vitale (National Geographic): "Non guardiamo al mondo con uno sguardo di paura"

scritto da

    Fotografa per la prestigiosa rivista “National Geographic”, ambasciatrice Nikon, vincitrice già nel 2002 della prima edizione del premio Inge Morath assegnato dalla leggendaria agenzia Magnum, più volte premiata al World Press Photo, conquistando nella stagione scorsa il primo premio nella sezione “Natura”, Ami Vitale non è solo una delle più importanti fotoreporter a livello internazionale, ma è anche diventata un punto di riferimento capace di travalicare il solo ambito della fotografia, come testimonia il fatto che, lo scorso anno, la rivista americana “InStyle” l’abbia inserita tra le 50 "Badass...

22 Febbraio 2019

André Kertész, lo stupore dello sguardo in mostra a Milano

scritto da

    Un occhio emozionato, capace di rendere vergine di stupore ogni cosa, è il dono di André Kertész, uno dei più grandi fotografi del ‘900, di cui il CMC, il Centro Culturale di Milano, presenta una grande mostra (André Kertész, lo stupore della realtà), aperta fino al 10 marzo, a cura di Roberto Mutti. È un’occasione da non lasciarsi sfuggire: 90 opere ripercorrono la parabola di questo talento poetico ungherese, nato a Budapest nel 1898 e morto a New York nel 1985, che visse per 10 intensissimi anni - dal 1925 al ’36 - a Parigi, allora ombelico culturale dell’Europa, decidendo poi di varcare l’oceano per...

15 Febbraio 2019

Dalle celeb al sociale, con la fotografia non faccio arte ma buon artigianato

scritto da

    Il mio lavoro è fotografare, lo faccio da tanti anni, con impegno e passione. Se ripenso a quando ho cominciato, ricordo di aver preso in mano una macchina fotografica a 14 anni, divertendomi a scattare foto alle mie amiche come fossero modelle, e da quel giorno non l’ho più lasciata. Eppure non mi piace raccontare del mio avvio di carriera come se fosse la scoperta di una vocazione, perché le circostanze e il caso hanno avuto il loro peso. Io sono di Roma, dove sono nato e cresciuto, ho studiato e fatto l’università (architettura), e sempre qui ho iniziato la mia carriera: un mio amico, parrucchiere in via...

31 Gennaio 2019

Valentina Peleggi al debutto sul podio a Londra per la Bohème

scritto da

    Prendi una pluripremiata che ha marciato a passo di carica nella crema delle accademie musicali italiane macinando diplomi, specializzazioni, attestazioni e riconoscimenti. Prendi nonna Clori, anni Venti, Roma, voce splendida, selezionata da Puccini in persona per Musetta nella Bohème al Teatro Costanzi. Prendi la scelta, il bivio, lo spartiacque: o la famiglia o la carriera, il dubbio, il dramma e infine la rinuncia a un ruolo che Clori non interpreterà mai per sposare un ufficiale. Ecco servita la grande occasione per Valentina Peleggi, 35 anni, direttrice d’orchestra al suo gran debutto il 20 febbraio a Londra...

12 Gennaio 2019

Arte, le mostre di inizio d'anno non solo Leonardo da Vinci

scritto da

    Il 2019 è l’anno di Leonardo da Vinci. In occasione dei 500 anni dalla sua morte sono numerosissime le mostre dedicate al Genio del Rinascimento. A Firenze, come a Milano, a Torino e a Roma. Nel capoluogo toscano, fino al 20 febbraio continua la mostra “Il Codice Leicester di Leonardo da Vinci. L’Acqua Microscopio della Natura” nell’aula Magliabechiana agli Uffizi, mentre dal 25 marzo è in programma “Leonardo e Firenze nella Sala dei Gigli a Palazzo Vecchio e dal 13 settembre “Leonardo da Vinci e la botanica” nel complesso di Santa Maria Novella. A Vinci, dal 15 aprile, c’è...

28 Dicembre 2018

Bosch, Brueghel e Arcimboldo: il Cinquecento diventa uno spettacolo digitale

scritto da

      54 proiettori, 2.000 immagini in scala 1:1500, 1000 metri quadrati di proiezioni. Sono questi i numeri dei 30 minuti di spettacolo della mostra Bosch, Brueghel e Arcimboldo agli Arsenali Repubblicani a Pisa fino al 26 maggio 2019, la prima esposizione digitale dedicata a opere del Cinquecento. Lo spettacolo, diviso in tre tempi, si apre con un prologo ispirato alla creazione del mondo di Hieronymus Bosch, Il Giardino delle delizie, e ai suoi personaggi mistici e grotteschi. La seconda parte è invece dedicata alla dinastia dei Brueghel con le loro rappresentazioni della vita quotidiana e del paesaggio fiammingo,...

17 Dicembre 2018

Camera Pop, la Pop Art in mostra a Torino

scritto da

    La Pop art è una delle correnti dell’arte contemporanea tuttora più amata e la fama del suo principale ambasciatore, Andy Warhol, non sembra perdere smalto nonostante siano trascorsi ormai più di trent’anni dalla sua improvvisa scomparsa, nel 1987, a nemmeno sessant’anni. Per restare solo in quest’ultimo scorcio d’anno: si è appena conclusa la mostra su Roy Lichtenstein e la Pop Art americana alla Fondazione Magnani Rocca, sono tuttora in corso a Roma, al Vittoriano, una grande retrospettiva su Warhol e a Lugano (fino al 6 gennaio), alla Collezione Olgiati, How evil is Pop Art? New European Realism...

13 Dicembre 2018

Educare le giovani generazioni al digitale creativo. Perché bellezza, innovazione, arte e poesia arrivano anche dalle tecnologie

scritto da

Gianni Rodari, scrittore noto per le sue filastrocche nonché autore del saggio “Grammatica della fantasia”, era solito coinvolgere i bambini in un gioco creativo: proponeva coppie di parole scelte a caso, invitandoli a mettere in relazione cose che in apparenza non c’entravano nulla l’una con l’altra e a stabilire connessioni impreviste. Le due parole con cui vi invito a giocare oggisollecitata dalla lettura del libro Creatività Digitale di Alessandra Suppini e Giulio Lughi, sono proprio digitale creativitàPer una volta la parola digitale non sarà affiancata a rischi, né a pericoli e neppure a dipendenza o...