27 Aprile 2021

Nudes: raccontare gli adolescenti e il revenge porn in una serie tv

scritto da

      Adolescenti, vita digitale, social network, revenge porn e cyberbullismo: sono i temi cardine della serie Nudes, su RaiPlay dal 20 aprile. Remake della serie teen norvegese omonima, si snoda in 10 episodi, suddivisi in 3 capitoli. Ogni capitolo porta il nome del protagonista: Vittorio, Sofia, Ada, tre teenager che si ritrovano a fare i conti con la divulgazione online di immagini private. Un tema che conduce per forza di cose a parlare del mondo dei social media, ma anche e soprattutto di sentimenti, relazioni, di capacità di rapportarsi all’altro. Quando si parla di teen serie, è insidioso il pericolo di cadere...

19 Aprile 2021

Un abbraccio ci salverà. Il World Press Photo 2021

scritto da

    “Aprile è il mese più crudele dell’anno”, ma giunge a consolarci l’abbraccio di Mads Nissen, vincitore del World Press Photo of the Year 2021: le parole di Thomas Stearnes Eliot ne La terra desolata (The Waste land) sono terribilmente attuali, per questo abbiamo tutti un disperato bisogno di caldi contatti per sostenerci. L’immagine incoronata dal premio fotogiornalistico più universalmente noto a livello internazionale (raccontando una delle edizioni precedenti lo definii l’Oscar della fotografia) si chiama The First Embrace, un titolo che ci invita a riconoscere nell’abbraccio tra l’ottantacinquenne...

25 Marzo 2021

Dantedì, tutte le celebrazioni di Dante in Italia a 700 anni dalla sua morte

scritto da

        Il 25 marzo è il Dantedì. E', infatti, la data in cui, secondo gli studiosi, iniziò il viaggio di Dante Alighieri nell’Inferno della Divina Commedia. L’esordio della Commedia è stato scelto lo scorso anno ufficialmente come giorno dedicato a Dante e alla sua opera, istituito dal Ministro della Cultura Dario Franceschini. Quest’anno il Dantedì acquisisce doppia importanza. Il 2021, infatti, vede Dante protagonista non solo per un giorno ma per l’intero anno. In occasione del 700esimo anniversario della sua morte l’Italia intera, sempre su proposta del Ministero della Cultura, si mobilita per...

21 Marzo 2021

Gabriele Tinti, la poesia come il pugilato: grazia e violenza, gioia e brutalità

scritto da

      Come hai fatto a portare Kevin Spacey a Roma per recitare una tua poesia? Gabriele Tinti mi risponde: ho scritto alla mail sul suo sito info@kevinspacey.com e, dopo pochi giorni, mi ha risposto, accettando. Ho la domanda in testa dall'avvio della conversazione con il poeta marchigiano, anzi la covo da quando avevo iniziato a documentarmi su di lui e, dopo mezz'ora di intervista, questa risposta già data in varie occasioni mi appare persuasiva: ora gli credo. Dopo averlo ascoltato a lungo, non trovo più sorprendente che un grande attore hollywoodiano, noto per calibrare attentamente le sue scelte, possa decidere di...

16 Marzo 2021

Addio a Giovanni Gastel: ci lascia il gentiluomo della fotografia

scritto da

        Giovanni Gastel, uno dei maggiori e più noti fotografi italiani, ci ha lasciato sabato 13 marzo: il COVID19 lo ha ucciso a 66 anni. È accaduto con una repentinità che lascia sconcertati: lo ricordo solo poche settimane fa, vitale e generoso, impegnato in alcune dirette sul suo canale Instagram. Non intendo raccontarne qui la carriera artistica, ma sento l’esigenza di lasciare una breve testimonianza per i lettori di Alley. Dopo una lunga gavetta grazie alla quale impara sul campo, a poco a poco, il mestiere (non era epoca, quella, di corsi e di master), si dedica alla fotografia di moda, nel cui ambito...

12 Marzo 2021

Lea Vergine, il viaggio di una grande critica tra le ombre dall’arte

scritto da

    “L’arte ti costringe a confrontarti con il tuo lato oscuro. […] non è una faccenda consolatoria […] è un flash, una visione, un qualche cosa di magico e mostruoso che ti appare al momento e ti lacera. È il meraviglioso e il mostruoso insieme. […] È come uno specchio.” “Gli artisti sono aggrediti dalle immagini che escono dall’ombra o entrano in essa; essi catturano l’ombra […] E tuttavia l’ombra resta inaccessibile perché noi siamo l’ombra, giacché siamo fondamentalmente quanto ci manca.” Come una chiave segreta queste frasi ci introducono all’avventura culturale e umana di Lea Vergine,...

06 Marzo 2021

Direttrice d'orchestra, per ragioni linguistiche e storiche

scritto da

        “Le professioniste hanno un nome preciso. Nel mio caso è direttore d’orchestra”. Le parole di Beatrice Venezia sul palco di Sanremo, alla penultima serata del festival, per molti e per molte hanno risuonato come un gong, più forti delle stesse canzoni in gara. Ci hanno riportato alla memoria recente Elisabetta Casellati, Giulia Bongiorno, per citarne alcune. E non si tratta di spaccare il capello in quattro. Non è la voglia di fare le femministe a tutti i costi, incluso nel fine settimana. È, invece, una questione senza tempo. Quella di riprenderci il nostro spazio su terreni per anni dominati da...

05 Marzo 2021

Le nostre vite non vanno più bene neanche per un film?

scritto da

                  Nelle mie sempre più frequenti serate davanti alla TV, inizio a sentirmi a disagio. Anche i film e le serie più recenti non parlano più di noi: del mondo in cui viviamo oggi. Sono film in cui nessuno indossa la mascherina, le persone si toccano, vanno a cena fuori, viaggiano. Se film così erano normali sei mesi fa, oggi sembrano foto di un mondo antico: sembra che registi, attori e sceneggiatori siano rimasti a vivere su un altro pianeta, dove la pandemia non c’è. Un pianeta fortunato: il pianeta del passato o – e sorge il dubbio che questa sia la speranza che vogliono tenere...

15 Febbraio 2021

Un anno senza teatro, quando torneremo in scena?

scritto da

        Il 23 febbraio 2020, esattamente un anno fa, i teatri sono stati chiusi. Da un momento all’altro tutti i nostri contratti sono stati annullati, gli spettacoli bloccati, le tournée cancellate. Sono avvenute cose ben peggiori ovviamente, ma qui si vuole solo aggiungere una voce al quadro sul quale è disegnata la nostra esperienza collettiva. Quello che accade agli altri in qualche maniera ci riguarda sempre, anche quando sembra che non ci riguardi affatto. La pandemia è stata una gigantesca cartina tornasole sul mondo, in grado di rivelare quello che di solito resta nascosto. Quindi in quel febbraio 2020...

05 Febbraio 2021

Teatro delivery, l'arte non si ferma e si fa strada sul territorio

scritto da

    Da lavoratore dello spettacolo mi sto impegnando per condividere quindici minuti al giorno di poesie, piccoli pezzi teatrali, dal balcone della mia finestra per i miei condomini che si affacciano sullo stesso cortile, alla stessa ora ormai da giorni. È un momento di raccoglimento collettivo”. Così scriveva Massimiliano Speziani, attore residente a Milano, lo scorso aprile, in pieno lockdown. Nel grave impedimento vissuto dai lavoratori dello spettacolo a causa della pandemia, reso ancora più grave dalla mancanza di tutele e protezioni economiche tipiche della categoria, l’unico modo per non perdersi è stato...