16 Giugno 2019

Federica Pellegrini: “I genitori lascino agli allenatori il futuro dei figli nello sport"

scritto da

      Dal Trofeo dell’Est di Goriza, dove oggi ha gareggiato nei suoi 200 stile libero, fermando il crono a 1’58.45 e aggiudicandosi il primo posto, Federica Pellegrini lancia un messaggio ai giovani atleti, ma soprattutto ai loro genitori: “È un discorso molto serio e ampio, consiglio ai ragazzi di ascoltare, in ambito sportivo, l’allenatore perché mi sono accorta nelle gare che faccio in giro per l’Italia, che i genitori a volte peccano un po’ troppo di presenzialismo. Si vuole diventare un atleta di altissimo livello in pochi anni, ma il nuoto è uno sport difficilissimo che ha bisogno di un allenamento di...

09 Giugno 2019

Non solo calcio. Ecco tutte le atlete italiane delle gare internazionali

scritto da

    Riflettori accesi sulla nazionale di calcio femminile, che torna ai Mondiali dopo 20 anni. Oggi alle 13.00 la prima prova contro l'Australia, che è sesta nel ranking mondiale. Noi un po' più giù. La buona notizia è che il tifo per il calcio femminile sta crescendo e anche la stampa italiana sta dando (finalmente) il giusto spazio a un movimento che ormai in Italia conta 24mila tesserate (dati al 2017). In questi giorni, però, lo sport femminile italiano non è impegnato solo sui campi veri francesi. Diverse le discipline che si stanno misurando in competizioni internazionali con risultati eccellenti. A partire dal...

08 Giugno 2019

Il potere della mente: Alessia Zecchini e l’apnea

scritto da

  https://www.youtube.com/watch?v=a5XKw5T6SIw     "Abbiamo un potere straordinario. Siamo in grado di controllare la nostra mente, nell'affrontare le prove della vita che si tratti di sport o altro"   Alessia Zecchini, intervenuta alla quinta edizione di TedxBergamo, non ha dubbi: imparando a scendere nelle profondità dell'oceano, ha imparato una maggiore conoscenza di se stessa, del suo corpo e della sua mente. E ha imparato ad usare queste nuove competenze, anche fuori dall'acqua. Alessia è campionessa di apnea: ha conquistato finora 10 ori mondiali e 14 record del mondo, di cui l’ultimo il 26 luglio del 2018 al...

30 Maggio 2019

Calcio, i "contratti" da dilettanti delle atlete italiane

scritto da

    Il prossimo 7 giugno il fischio di inizio dei mondiali di Francia accenderà i riflettori sul calcio femminile. Le calciatrici sono già protagoniste di copertine e nuove sponsorizzazioni. Come nel caso della capitana degli Stati Uniti, Alex Morgan, a cui il Time ha dedicato una copertina. O come Sara Gama, capitana della nazionale italiana, che ha sostituito Federica Pellegrini come testimonial di una marca di shampoo. Che differenza c'è fra Morgan e Gama? Nel 2016 negli Stati Uniti il Senato ha approvato una proposta di legge per riconoscere alle giocatrici della calcionale femminile gli stessi stipendi dei colleghi...

27 Maggio 2019

Ventesimo scudetto per le pallanuotiste etnee. Sul podio, ma da dilettanti

scritto da

    Lo scudetto mancava a Catania da otto anni. “Sembrava quasi un incantesimo, aspettavamo da molto, troppo tempo questa seconda stella. Finalmente, l’incantesimo si è rotto”. Così Tania Di Mario, quarant’anni appena compiuti e già presidente della Ekipe Orizzonte, racconta ad Alley Oop della vittoria delle ragazze della pallanuoto. La squadra siciliana ha battuto la SIS Roma lo scorso 12 maggio, alla piscina comunale della Plaia, a due passi dal mare dal fondale di sabbia, assicurandosi per la ventesima volta il titolo. La finale di play off della serie A1 è stata decisa dalla forza e dalla determinazione di un...

07 Maggio 2019

Azzurre, comincia il ritiro in vista dei mondiali di Francia

scritto da

    Il primo giorno di ritiro è davvero come il primo giorno di scuola. Lo è di sicuro per queste ragazze che 20 anni fa, nell’ultima apparizione dell’Italia femminile a un Mondiale, erano molto, molto piccole. A Coverciano si respira un entusiasmo contagioso. Si avverte tutta l’emozione di un’estate che sarà di nuovo italiana. Le ragazze sorridono, si divertono, si prendono giustamente la scena. Martina Rosucci (classe 1992), che dopo aver superato due rotture del crociato (l’ultima a settembre di quest’anno) non fa che ripetere: “ho una voglia matta”. Talmente pazza che anziché presentarsi al raduno...

04 Maggio 2019

Ilaria Galbusera quando la sordità non è una malattia

scritto da

      “Mi chiamo Ilaria, ho 28 anni e abito a Bergamo. Sono sorda profonda dalla nascita per un fattore ereditario. Mi mancano le cellule cigliate nel timpano, in poche parole quelle cellule che consentono di acchiappare i suoni e trasmetterli al nervo acustico. Io sono cresciuta bilingue, con mamma udente e papà sordo. Ho un fratello di 4 anni più grande udente. I miei nonni materni erano sordi, mentre i nonni dalla parte di papà sono udenti. Il fratello di mia mamma è udente, la sorella di mio padre è sorda. Ho cugini udenti e sordi, insomma...un gran casino!  Sono cresciuta quindi con la lingua dei segni italiana e...

03 Maggio 2019

Il sogno di Lexy: alle Olimpiadi a ritmo di breakdance

scritto da

      Ha sconfitto il bullismo sui banchi di scuola, ha vinto un argento olimpico a livello giovanile, e sogna l’oro a cinque cerchi nelle Olimpiadi dei “grandi”, nel 2024 a Parigi. Il tutto a colpi di breakdance. Non stupisca allora se Alessandra Cortesia, 18enne veneta di Conegliano, sia ormai per tutti ‘Lexy’. Perché è questo, ‘Lexy’, appunto, il suo nome d’arte quello che ogni breaker che si rispetti deve avere, quasi fosse rito d’iniziazione e riconoscimento per farsi accettare nella nuova tribù, che prima ha invaso le strade d’America negli anni settanta, poi il mondo, e ora è pronta a rendere...

29 Aprile 2019

Simona Quadarella: "Punto alle prossime due Olimpiadi"

scritto da

  "Da qui a 5 anni vorrei aver vinto parecchie medaglie. Punto a Tokyo 2020 e alle Olimpiadi successive. Ma per farlo devo coltivare la fame di vittoria". Simona Quadarella ha 21 anni, un palmares di tutto rispetto con 38 medaglie all'attivo e un carattere riservato e sorridente, ma solo per chi non è fra i suoi intimi. In realtà, per vincere quello che ha vinto lei, la determinazione e la grinta devono essere davvero notevoli e traspaiono dalle sue parole, nonostante il tono pacato e lo sguardo sereno. "Vincere è facile ma riconfermarsi è difficile. Bisogna mantenere i piedi per terra e testa bassa. Nello sport a certi livelli...

28 Aprile 2019

Coppa Italia, la Juventus Women strappa il trofeo alla Fiorentina

scritto da

  Vince ancora la Juventus Women che fa meglio degli uomini. Dopo lo scudetto arriva anche la Coppa Italia nell’ultimo atto della stagione e della sfida infinita contro la Fiorentina. Le bianconere si impongono 2-1 al Tardini di Parma con i gol di Petronella Ekroth e Valentina Cernoia. Per la viola accorcia Tatiana Bonetti. Il successo, però, oggi è di tutto il movimento calcistico femminile. Perché la festa finale organizzata dalla FIGC resterà fissa negli occhi di tutti, si in quelli colmi di lacrime di tristezza sia in quelli pieni di gioia. Amarezza che traspare dall’emozione di Antonio Cincotta che a fine partita...