26 Luglio 2021

Ecco cos'ha a che fare l'identità di genere con l'economia

scritto da

    Prof, ma dobbiamo proprio studiarla l’identità di genere? Non sono tutti d’accordo … Chi non è d’accordo? Se parliamo di economia, siamo consapevoli del fatto che l’identità di genere è una categoria analitica di questo sapere disciplinare, come la domanda e l’offerta, il salario e la disoccupazione, la segregazione e la discriminazione, e così via, almeno in questo secolo. Era l’anno 2000 quando George Akerlof (Nobel per l’Economia 2001) pubblicava con la psicologa Rachel Kranton l’articolo, intitolato "Economics and Identity", che dava inizio al filone di ricerca su questo tema sviluppatosi nel...

20 Luglio 2021

Coop, formazione per le donne che lavorano nella filiera produttiva

scritto da

      Nuova tappa di “Close the Gap” la campagna per l’inclusione di genere promossa da Coop, con l’avvio del progetto di formazione nelle filiere agricole con occupazione femminile. A partire dalla Campania nella filiera del pomodoro da industria un’esperienza pilota che successivamente includerà anche altre filiere quali uva e clementine coinvolgendo circa 150 donne tra lavoratrici di magazzino e di campo. Il progetto filiere Le filiere coinvolte nel progetto Coop sono quelle del pomodoro da industria in Campania, le clementine in Calabria e l’uva in Puglia. Il principio della formazione sarà quello di...

16 Luglio 2021

Il nostro lavoro non è solo un ruolo, è una parte di noi

scritto da

      Non capita spesso che ci chiedano "quali parti di noi portiamo al lavoro", eppure questa oggi è una domanda molto attuale. Da marzo dello scorso anno abbiamo infatti ridefinito ampiamente quali parti di noi mostrare ed esprimere sul lavoro e adesso, che stiamo auspicando e immaginando una nuova fase, dobbiamo ridefinire tutto ancora una volta: è in questo movimento che si “gioca” il nostro livello di coinvolgimento in quel che facciamo, in quel che “siamo” quando incarniamo un ruolo che non può essere rimasto lo stesso mentre il nostro mondo è cambiato. Il professor William A. Kahn, tra i fondatori del...

13 Luglio 2021

Lavoro, le molteplici unicità sono la nuova frontiera dell'inclusione in azienda

scritto da

      Strategici in teoria, poco operativi ed efficaci nei fatti. I programmi di Diversity & Inclusion in Italia sono stati avviati da meno della metà delle aziende (43%), mentre a livello globale due terzi delle organizzazioni ha già iniziative specifiche (75%) Avviarli è il primo passo, poi però devono essere condivisi dai collaboratori ed utili. Invece anche nei casi in cui le iniziative sono presenti, più della metà delle persone coinvolte nelle attività di D&I (57%) dichiara di non averne beneficiato. E - dato allarmante - più di un dipendente su 5 in Italia (22%) ha lasciato l’azienda a causa di un...

12 Luglio 2021

In arrivo la trasparenza delle retribuzioni per una maggiore parità salariale

scritto da

    Il 9 giugno il Comitato economico e sociale europeo (CESE) ha espresso parere favorevole alla direttiva del Parlamento volta a rafforzare l'applicazione del principio della parità salariale tra uomini e donne per uno stesso lavoro, o per un lavoro di pari valore, attraverso la trasparenza delle retribuzioni (COM(2021)93 final). La direttiva stabilisce il diritto dei dipendenti di ricevere le informazioni qui di seguito specificate nell'articolo 8: (a) il divario retributivo tra tutti i lavoratori di sesso femminile e di sesso maschile; (b) il divario retributivo tra tutti i lavoratori di sesso femminile e di sesso...

08 Luglio 2021

Imprese, attività di diversity e inclusion a rischio per un'azienda su 3

scritto da

        Che la pandemia avesse colpito più duramente le donne - in termini di occupazione e sviluppo professionale - è un dato oggettivo, raccontato dai numeri e dalla loro analisi. Quello che ancora non si sa con certezza è come la crisi impatterà sulle attività di diversity & inclusion a più amplio spettro e nel prossimo futuro. Dalla ricerca realizzata dall'alleanza internazionale Ius Laboris - con la collaborazione per l’Italia dello studio Toffoletto De Luca Tamajo - in un'azienda su 3 (33%) a livello globale le iniziative a favore della diversità - di genere ma non solo - e di inclusione, hanno...

05 Luglio 2021

Sara Pedri, la scomparsa della ginecologa scuote istituzioni e politica a Trento

scritto da

  "Quanto è accaduto a Sara è un'offesa per tutti e non può passare senza una giusta presa di posizione per chiedere che venga fatta luce su fatti che mortificano in maniera grave l'essere una donna, un medico, uno specialista, un universitario. La scelta di una giovane dottoressa del Nord, di venire in Calabria, a Catanzaro, all'università Magna Graecia, che rappresento, per specializzarsi in ginecologia e ostetricia è stata utilizzata dall'ignavia, dall'ignoranza e dall'arroganza per denigrarla e opprimerla nel pieno della sua crescita professionale". Così Giovambattista De Sarro, rettore dell'università Magna Graecia...

01 Luglio 2021

Arriva la YOLO Generation, che lascia il lavoro perché si vive una volta sola

scritto da

        La pandemia ha generato insicurezze sul futuro soprattutto per la generazione di giovani che, in termini professionali, è stata quella che, assieme alle donne, ha pagato di più. La situazione giovanile, in particolare in Italia, ha sempre pagato uno scotto molto alto rispetto alle generazioni precedenti perché ha avuto più difficoltà ad entrare nel mondo del lavoro, ha guadagnato retribuzioni più basse e ha rallentato i progetti di vita, come ad esempio vivere da soli e avere una famiglia. Questo scenario si è acuito con la pandemia generando una nuova prospettiva, quella che il New York Times chiama...

01 Luglio 2021

Lavoro, la nuova professione di diversity & inclusion manager

scritto da

    Un nuovo ruolo per i Diversity & Inclusion manager. L'inserimento nel PNRR di un riferimento alla certificazione della parità di genere è solo l'ultima conferma di come il tema della diversità e dell'inclusione sia ormai importante per le aziende, all'interno della propria strategia di business sostenibile. I manager a capo di questa nuova funzione,  "Head of Diversity" - in base ad un'analisi di Linkedin - sono più che raddoppiati (+107%) a livello globale negli ultimi cinque anni (2015-2020), ma l'aumento riguarda in maniera trasversale molti ruoli all'interno di un'organizzazione, sia in ambito HR che...

29 Giugno 2021

Pandemic burnout, come torniamo ai luoghi di lavoro?

scritto da

    All'inizio è stata l’ansia. O meglio, uno stato ansioso, dovuto alle incertezze del futuro e all’incontro con il virus Covid-19.  Ma se ci pensiamo, inizialmente c’era anche molta motivazione e impegno, sia dal punto di vista lavorativo che nella gestione delle quotidianità relazionali e familiari. Dallo scorso inverno, tuttavia, l'esaurimento latente delle energie ha cominciato a prendere forma. La lunghezza della pandemia e l'effetto yo-yo delle buone notizie seguite da quelle cattive, hanno logorato anche le migliori intenzioni e si sono aggiunte come fattori di stress a quelli già presenti.   Il Guardian...