Alley Oop


L’altra metà del Sole

30 Novembre 2021

Il Metaverso di Mark Zuckerberg: come cambierà il lavoro

scritto da

      Il 28 ottobre 2021 Mark Zuckerberg ha annunciato il cambio del nome di Facebook, Meta, rifacendosi all'origine greca della parola: oltre. Contestualmente ha lanciato il Metaverso, un internet senza distinzione tra virtuale e reale, oltre il web. Il metaverso sarà una piattaforma ancora più coinvolgente: un web in cui vivi e non guardi. La qualità distintiva del metaverso sarà una sensazione di presenza, come se fossi proprio lì con un'altra persona o in un altro luogo. Sentirsi veramente presenti con un'altra persona è l'ultimo sogno della tecnologia sociale. Inoltre Zuckerberg ha dichiarato che nel...

29 Novembre 2021

Crediamo alle donne che denunciano per cambiare la cultura della violenza

scritto da

196 donne morte di femminicidio tra il 2017 e il 2019, il 57,4% delle quali ammazzate dal partner anche convivente, il 12,7% dall’ex partner. Il 28% delle donne ucciso con efferatezza,169 gli orfani di femminicidio, 174 se si contano anche i 3 piccoli ammazzati insieme alla mamma. Sono questi i principali numeri dell’indagine dal titolo “La risposta giudiziaria ai femminicidi in Italia” che abbiamo presentato al Senato il 24 novembre, il cui dato più agghiacciante è proprio quello della solitudine delle donne: il 63% delle morte di femminicidio in quel biennio non aveva parlato delle violenze che subiva neanche con un’amica...

29 Novembre 2021

Sicurezza psicologica in azienda: ecco gli standard internazionali

scritto da

    Quante persone si sentono sicure a condividere il proprio malessere emotivo sul lavoro? La sicurezza psicologica è quel senso di tranquillità nell’esprimere idee, vissuti, preoccupazioni, senza il timore di essere zittiti, mal interpretati, non ascoltati. Da oggi, una ISO (International Organization for Standardization) la certifica. Qualche mese fa è stata pubblicata la nuova ISO 45003, che fornisce indicazioni sulla gestione della salute psicologica nei luoghi di lavoro. Lo fa in una più ampia ottica di rischio psicosociale, inserendo la salute mentale nella cornice della gestione della salute e della sicurezza e...

28 Novembre 2021

Il Debate a scuola per formare i cittadini di domani

scritto da

Negli ultimi anni gli studenti italiani hanno potuto sperimentare una novità metodologica che ha suscitato grande interesse: il Debate. Un modo nuovo di vivere la scuola che, da luogo di pura trasmissione dei contenuti, diventa sempre più luogo dove si può cambiare la prospettiva didattica, cambiando gli strumenti usati da sempre dai docenti. La scuola deve diventare sempre più un luogo dove insegnare come approcciare un argomento in modo critico e dove, oltre a formare studenti e studentesse più preparati, offrire le competenze affinché gli studenti di oggi possano essere cittadini e cittadine consapevoli del mondo che li...

26 Novembre 2021

Save the children, infanzia a rischio di estinzione

scritto da

      Conflitti, povertà, fame e crisi climatica stanno spingendo milioni di bambine e bambini sull’orlo del baratro. Nel mondo, più di 400 milioni di bambine e bambini vivono in aree di conflitto, tra i 10 e i 16 milioni di minori rischiano di non poter tornare a scuola perché costretti a lavorare o a sposarsi, mentre ogni anno più di 22.000 bambine e ragazze muoiono durante gravidanze e parti che sono il risultato di matrimoni precoci. I bambini sotto i cinque anni sull’orlo della fame sono circa 5,7 milioni, più di 1 miliardo di bambini vive in aree ad alto rischio di minacce climatiche e si stima che 710 milioni...

26 Novembre 2021

Arrendersi all'inverno e alla stanchezza è un modo per prenderci cura di noi

scritto da

    Che cosa succede a chi molla? Questa domanda è diventata di attualità da quando l’americanissima Simone Biles, icona del riscatto di una generazione, ha abbandonato le Olimpiadi. Gli Americani, che da sempre hanno considerato la voglia di vittoria un dio da venerare, si sono trovati a domandarsi che cosa rappresentasse una tale resa, che nome darle. Che cosa succede a chi molla è anche la domanda che non possiamo non farci davanti al fenomeno delle Grandi Dimissioni che sta travolgendo il mondo occidentale. Centinaia di migliaia di persone “lasciano”, spesso non sapendo che cosa verrà dopo: lasciano perché si...

25 Novembre 2021

Violenza contro le donne, serve un piano europeo

scritto da

  Contributo di Sara De Vido, Università Ca’ Foscari di Venezia, & Lorena Sosa, Università di Utrecht (Paesi Bassi) Ogni giorno, ogni ora, in tutta Europa, le donne subiscono molteplici forme di violenza. È una violenza che provoca ferite sul corpo e segni indelebili sulla psiche; è una violenza che mette a tacere le donne, le uccide, le cancella dal mondo digitale. I discorsi d’odio contro le donne in quanto donne sono sempre esistiti, ma oggi viaggiano pericolosamente sul web: pochi click per distruggere una vita. La violenza domestica e i femminicidi riempiono le pagine dei giornali e suscitano sgomento, ma siamo...

25 Novembre 2021

Si alzi in piedi chi non è mai stato stuprato

scritto da

    Si alzi in piedi chi non è mai stato stuprato. O forse è più facile così: si alzi in piedi chi pensa di essere stato violato ma non crede sia giusto condividerlo perché potrebbe essere frainteso, umiliato, mistificato. Comincio io. Ho perso la verginità il 31 ottobre 2009, dodici anni fa, avevo 20 anni. Indossavo dei leggings viola American Apparel, scarpe con il tacco gialle di Zara, la maglia dei Lakers e portavo delle lunghe ciglia finte color oro. Il mio primo Halloween negli Stati Uniti. Ero vestita da Kobe Bryant. Negli anni precedenti quando vivevo a Milano avevo avuto delle esperienze con ragazzi che...

24 Novembre 2021

Violenza contro le donne, per combattere i pregiudizi comincio da me

scritto da

Il senso di tradimento, di sconfitta, di abbandono è doppio. E’ questo che succede alle donne che denunciano di aver subito violenza maschile e che non vengono credute, alla violenza del proprio partner, ex o attuale compagno si aggiunge quella di chi dovrebbe aiutare, ascoltare, capire, fornire strumenti concreti per salvarsi, e non lo fa. In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, è da qui che vogliamo partire con il nostro percorso di lettura, con quattro libri che raccontano in concreto cos’è la violenza sulle donne, cosa significa nel quotidiano. Partendo dalla vittimizzazione secondaria,...

24 Novembre 2021

Figli strappati alle madri, la violenza che si somma alla violenza

scritto da

Nelle storie di violenza c'è sempre un momento chiave: quando si fa la telefonata per chiedere aiuto, quando ci si affida al centro antiviolenza, quando si denuncia. Quando si trova un lavoro. Quando i bambini rimasti orfani e le loro famiglie cercano di rimettere insieme i pezzi. Ed è la persona che si incontra a fare la differenza: le forze dell'ordine, il giudice, l'avvocato, l'assistente sociale, lo psicologo, le istituzioni decidono il destino della donna, dei suoi figli, delle famiglie. Ma se una donna su 3 nel corso della vita subisce violenza, se una ogni 72 ore muore - nella maggior parte dei casi per mano del compagno o ex -,...