29 Marzo 2020

Cucina di resistenza, ai fornelli ai tempi del coronavirus

scritto da

In quarantena gli italiani cucinano. Fanno un sacco di altre cose, certo, ma prevalentemente cucinano. Torte, crostate, ciambelloni, pizze, ma soprattutto pranzo, cena e colazione. Perché se alcuni cucinando si rilassano, si divertono, trovano il loro spazio di piacere, altri si ritrovano a dover mettere insieme tre pasti al giorno, solo per sé o per tutta la famiglia, ed è faticoso, anche perché magari nel frattempo si lavora da casa e ci si occupa dei figli. Ecco perché l'instant book "Cucina di resistenza nel tempo sospeso" di Anna Prandoni e Gaia Menchicchi è proprio una bella idea: 38 ricette facili e alla portata di...

22 Marzo 2020

Cosa può insegnarci l'amore dei filosofi?

scritto da

      Ricordi sbocciavano le viole / Con le nostre parole / Non ci lasceremo mai / Mai e poi mai / Vorrei dirti, ora, le stesse cose / Ma come fan presto, amore / Ad appassire le rose / Così per noi. Non è Vittoria Baruffaldi di C'era una volta l'amore ma, come i più avranno inteso, Fabrizio De Andrè ne La canzone dell'amore perduto. In comune i due hanno la levità, l'argutezza e l'argomento: l'amore che inizia e, come tutto in questo mondo, finisce. Se è vero che la filosofia nella sua storia millenaria ha talvolta cercato antidoti e statuito distinguo, i filosofi - che la filosofia la fanno ma non la vivono - si...

15 Marzo 2020

Introfada racconta il mondo ideale degli introversi

scritto da

        Siete introversi se preferite la quiete di un libro alla mischia di un apericena, oppure se vi terrorizza l'idea di tenere un discorso di fronte a un pubblico o anche solo vi imbarazza dovere telefonare a qualche sconosciuto. Siete timidi se l’idea di andare a una festa dove non conoscete nessuno vi rende un po’ nervosi ma al contrario andare al cinema da soli è tra i vostri hobby preferiti. Anzi, stare da soli è proprio il vostro passatempo preferito. A tutti voi che vi siete riconosciuti in queste situazioni è dedicato Introfada, di Hamja Ahsan, edito in Italia da Add editore. Un piccolo manifesto...

08 Marzo 2020

Uomini, basta dirci “Bastava chiedere”

scritto da

  Quando scrivere, anche con parole semplici e chiare che dovrebbero essere alla portata di tutti, non basta più, ecco che si ricorre all’immagine, al disegno, al fumetto. Quante volte avremmo voluto dire: “Non hai capito? Vuoi che ti faccia un disegno?”. Bene, lo ha fatto per noi Emma Clit, una fumettista francese, blogger e ingegnera informatica nel libro a fumetti “Bastava chiedere, 10 storie di femminismo quotidiano” edito da Laterza. Ma forse più che femminismo quotidiano il sottotitolo sarebbe anche potuto essere quotidianità al femminile o qualsiasi altra declinazione che ben conoscono le donne che devono...

08 Marzo 2020

Ragazze che stanno bene, il femminismo delle millennials

scritto da

    "Al di là di tutto ciò che ancora ci manca, di tutto quello che è perfettibile e migliorabile della nostra epoca, ciò che ci interessa raccontare sono le sfide e le grandi possibilità che si aprono di fronte a noi. Non sarà un viaggio semplice, perché spesso non è semplice essere una giovane donna, ma di certo gli strumenti non mancano. Tutto sommato, le ragazze stanno bene". Parola di Giulia Cuter e Giulia Perona, classe 1990, note per aver ideato "Senza rossetto", podcast letterario al femminile prodotto da Querty a partire dal 2016. "Le Ragazze stanno bene" è il titolo del loro primo libro, appena edito da...

08 Marzo 2020

Donne in bicicletta, quando lo sport serve per cambiare la società

scritto da

    In biciletta per cambiare la società e superare in volata pregiudizi e luoghi comuni. Il libro di Antonella Stelitano, che da anni si occupa di sport e diritti umani, dal titolo Donne in bicicletta è un almanacco documentato e ricco. Le storie delle prime donne in pantaloncini alle gare su pista di inizio Novecento aprono la strada verso l’emancipazione e una parità di genere da conquistare chilometro dopo chilometro. Ma tutto è partito cento e più anni fa da quel coraggio, da quelle donne controcorrente: «Se oggi molte giovani atlete possono contare su una squadra, uno sponsor, un allenatore, un preparatore atletico...

07 Marzo 2020

Le Vittoriose, 20 storie di donne che hanno un’idea per il nostro futuro

scritto da

    Eccole. Pronte a parlare, a presentarsi e a raccontare di sé. Senza slogan, o frasi fatte da marketing sensazionalistico, ma con una straordinaria naturalezza. È questo ad avermi subito colpito ne “Le Vittoriose” di Eliana Di Caro, giornalista del Sole 24 Ore. Venti storie di donne (Luciana Lamorgese, Bina Awargal, Anne-Marie Slaughter, Yasmina Reza, Anne Applebaum, Dainora Pociute, Almudena Grandes, Taty Almeida, Pinar Selek, Martha Nussbaum, Carla Cohn, Zita Gurmai, Iraam Saeed, Erma Solberg, Siba Shakib, Leymah Gbowee, Nemat Shafik, Paula Diehl, Antony/Anohni Hegarty) che ce l’hanno fatta, che hanno raggiunto...

01 Marzo 2020

Berta Isla, la nave arcaica e il mito di Penelope

scritto da

È notizia di questi giorni che si possono finalmente ammirare i reperti della più antica imbarcazione greca, una nave risalente all’VIII secolo a.c. ritrovata al largo di Gela. Pezzi di quel prezioso relitto, rimasti finora in una cassa dopo gli interventi di restauro terminati nel 2014, sono al centro di un’importante esposizione che dal 15 febbraio è ospitata nelle sale del Museo San Domenico di Forlì e vi resterà fino al 21 giugno. Il titolo è evocativo: "Ulisse. L'arte e il mito". Oltre 250 opere, per un racconto eterno. A parte la comprensibile e indubbia valenza del ritrovamento, c’è qui una restituzione ulteriore...

23 Febbraio 2020

Quando il cristallo non è più la scarpetta di Cenerentola ma il soffitto da sfondare

scritto da

        Da piccola, quando sentivo la parola “cristallo”, mi veniva in mente solo la scarpetta, quel simbolo di felicità e di obbiettivo raggiunto. La fiaba di Cenerentola ha fatto sognare le bambine di tutto il mondo: una ragazza povera, che lotta contro la matrigna e le sorellastre, contro l’invidia e la gelosia, per arrivare al gran finale. Indossare la scarpetta di cristallo e sposare il principe e vivere felici e contenti. Se ci avessero raccontato una fiaba diversa? Una fiaba dove la povera Cinderella, invece di convolare a nozze, avesse potuto emanciparsi in modo diverso, autoaffermandosi, costruendo la sua...

16 Febbraio 2020

Parlare di sesso con le figlie, non è così semplice come sembra

scritto da

        Quando mi sono seduta al mio posto sull’aereo che da Boston mi avrebbe portato a Milano, il ragazzo di fianco a me, con un forte accento irlandese, mi ha chiesto: “Torni a casa o vai a trovare qualcuno?”. Sono rimasta molto colpita dalla domanda, perché, per quanto semplice, necessitava di una risposta assai complessa. Vivo negli Stati Uniti da più di venticinque anni, cioè più della metà della mia vita. Ma sono di Milano, città che mi ha formata e mi ha fatta diventare quella che sono, nel bene e nel male. Quindi sì, in un certo senso torno a casa. In realtà vado a trovare qualcuno, e, questa volta,...