Claudia Radente

Un marito, due figlie gemelle, un cane con verme solitario al seguito, un lavoro a tempo pieno. Nata nel 1974, laureata in lingue e amante dei viaggi…assunto il ruolo di madre, per ora i viaggi sono più low cost e 'low Km': da casa a scuola, da casa in ufficio, da casa al mini-volley, da casa all'oratorio, da casa al supermercato e..ritorno. Meno male che dopo le 21, quando tutti (verme solitario a parte) dormono, indosso scarpe sportive e tuta e via a tirare calci al pallone o a fare tiri a canestro. Da sempre la matita in mano per colorare la realtà un pò come si vuole.
11 Luglio 2020

Alice Bellandi (judo): "Noi atleti siamo macchine tarate per i quadrienni olimpici"

    Oro ai campionati europei Juniores del 2018 a Sofia e oro ai campionati mondiali Juniores di Nassau sempre nello stesso anno. Alice Bellandi è una delle judoka più promettenti del nostro Paese. A soli tre anni ha messo i piedi sul tatami ed è stato amore. Bambina vivace e "agitata", tanto che i genitori pensarono di placare la sua impulsività iscrivendola a judo e altri tre sport contemporaneamente: “Posso dire di aver praticato quasi tutti gli sport, ne praticavo ed ero iscritta anche a tre diversi contemporaneamente, ma il judo è sempre stato presente. Poi diventando più grande, a 12 anni, le cose hanno iniziato...

14 Giugno 2020

Storie per ragazzi che sognano di essere liberi

      Qualche anno fa, un film con il bravissimo Benedict Cumberbatch ci ha fatto conoscere la storia di uno scienziato, un geniale matematico considerato un precursore degli studi sull’intelligenza artificiale. Si tratta di Alan Turing, di cui il film racconta come durante la seconda guerra mondiale riuscì rocambolescamente a codificare i codici criptati dai nazisti. Nonostante ciò, fu ostracizzato dal suo stesso paese con l’accusa di omosessualità. Tristemente famosa l'immagine della  sua morte con una mela mangiata di fianco, probabile simbolo che ispirò Steve Jobs nel creare la sua azienda più nota. Quella...

13 Giugno 2020

Tukiki, un progetto sportivo per ragazzi con disabilità cognitive

    https://www.youtube.com/watch?v=uFKI0J62jjM   Germano alla voce, Antonio alla chitarra Matteo alle bottiglie, Tommaso con cucchiaio e ciotola, Francesca al flauto, Marty al banjo, Agostina alle maracas, Filippo al tamburello, Lorenza al battito di mani, Federico con la scatoletta (effetto maracas), Francy alla tastiera, Alessandro al basso, Eugenio con il pallone, Valentina alla console, Sebastian alla chitarra, Samuele al tamburo, Federica all’ukulele, Camilla con la ciotola e il cucchiaio, Francesco alla voce, Tatiana con il battito di mani e il cane, Samy alla batteria, Francesca Antonio e Christian alla voce, Michele...

30 Maggio 2020

Betty Noel, dal cortile di casa al PSG per giocare a calcio

    Correre dietro a un pallone in un cortile perché lo fa tup fratello maggiore e poi finire a giocare nel Paris Saint Germain. Potrebbe essere riassunta così la carriera sportiva di Betty Noel, calciatrice francese che per realizzare il suo sogno ha dovuto volare in Australia. D'altra parte Betty ha chiaro che "giocare a calcio ti insegna la leadership e il carisma. In qualche modo devi farti strada, fino a trovare il tuo posto nella squadra". E lei ha trovato il proprio posto non solo nella squadra ma anche nella vita. Oggi Betty è una giocatrice di calcio, allena i ragazzi e fa la giornalista sportiva. E pensare...

02 Maggio 2020

Giulia Viacava dalla pallanuoto a infermiera nelle RSA

25  anni e una grande grinta: Giulia Viacava è difensore di pallanuoto nell’Orizzonte Catania e nel Settebello Rosa. Se fino a un paio di mesi fa viveva tra allenamenti per la sua squadra e per la nazionale italiana, da quando l’Italia è nella stretta del lockdown si è rimboccata le maniche. Non aveva senso per Giulia rimanere con le mani in mano. Con una laurea triennale in infermieristica, si è buttata e ha nuotato a grandi bracciate nella pandemia da Coronavirus, là dove vivono i più indifesi: le residenze per anziani. La sua vita è cambiata drasticamente: "La pallanuoto prima occupava tutta la mia vita. Era il mio...

11 Aprile 2020

Valentina Vezzali: mamma e atleta al tempo del Covid-19

      Valentina Vezzali è un nome difficile da dimenticare: atleta pluripremiata, le sue imprese con la scherma le sono valse ben 26 medaglie, di cui 9 olimpiche. Stiamo parlando di 6 ori, 1 argento e 2 bronzi. In questo momento però è bello ricordare che anche gli sportivi e i role model a cui guardiamo per rincuorarci nei momenti difficili sono in una situazione comune a tutti noi, alle prese con la quarantena dovuta al Covid-19. Cosa che in questo momento la rende soprattutto mamma di Pietro, 15 anni, e Andrea, 6 anni, entrambi sportivi come lei. L’atleta olimpica è quindi una di noi, confinata in casa a gestire...

04 Aprile 2020

Covid-19, allenarsi da casa con Belen, Di Francisca e Cardin

      Allenarsi con Belen Rodriguez, Mdddalena Corvaglia o con la campionessa del Karate Sara Cardin o con la campionessa di scherma Elisa Di Francisca. Oggi si può perché nella voglia di sport si stanno cercando strade alternative e in questo i social e internet ci vengono incontro. Con l'ultimo decreto, che ha allungato il periodo di lockdown in Italia al 13 aprile, c'è stata anche una stretta per gli atleti: stop agli allenamenti anche per chi fa sport a livello professionistico, nel tentativo di non permettere alle squadre di poter fare pressioni sugli atleti nel tornare ad allenarsi. Ma lo sport, anche restando a...

29 Marzo 2020

Najla Aqdeir: la sua rinascita correndo incontro agli ostacoli

    "Io sono la mia rinascita: mi sono ripresa la mia vita, nonostante il passato, voglio rimanere legata al mio presente, non significa abbia dimenticato il  passato: è da lì che vengo’. Queste sono le parole di Najla Aqdeir 25 anni, figlia di papà libico e mamma marocchina. La sua storia è una storia di rivalsa e rinascita da un mondo in gabbia. Najla arriva con la sua famiglia in Italia a undici anni nel 2005, si inserisce nell'ambiente scolastico e si appassiona di corsa campestre. Il padre, tuttavia, non accetta che corra in pantaloncini corti e questo segna la fine della sua libertà. A 15 anni la madre la porta...

10 Marzo 2020

Calcio, sospeso allenatore per comportamento aggressivo verso l’arbitra

    Con il nuovo decreto del Governo si ferma anche il calcio, subito dopo la sfida di testa fra Inter e Juventus. Forse proprio perché si ferma il calcio giocato, si ha il tempo di qualche riflessione in più su quanto fa parte del mondo del calcio senza averne titolo. Qualche settimana fa, durante una partita del campionato regionale Under 15 femminile, un goal fischiato all’ultimo minuto ha causato un momento drammatico per l’arbitra di 16 anni. Questo goal al fischio finale ha trovato in disaccordo l’allenatore della squadra ospite, la Rivanazzanese, tanto che ha voluto chiedere spiegazioni al giudice di gara. Un...

22 Febbraio 2020

Corri con noi: il progetto per le donne di sport

      Lo sport ha il potere di unire e fare da collettore, e questo non è un mistero. Unisce i bambini che imparano il significato del lavoro di squadra, unisce i giovani che collaborano per salire nella classifica del campionato e unisce anche gli adulti, che spesso nello sport trovano una valvola di decompressione per le tensioni della quotidianità. E si divertono, soprattutto. Il progetto "Corri con noi" lanciato da Donna Moderna  è nato con il proposito di valorizzare l’esperienza sportiva di questa terza categoria, in particolare rivolgendosi alle donne che abbiano una passione per camminare o correre in...