Claudia Radente

Un marito, due figlie gemelle, un cane con verme solitario al seguito, un lavoro a tempo pieno. Nata nel 1974, laureata in lingue e amante dei viaggi…assunto il ruolo di madre, per ora i viaggi sono più low cost e 'low Km': da casa a scuola, da casa in ufficio, da casa al mini-volley, da casa all'oratorio, da casa al supermercato e..ritorno. Meno male che dopo le 21, quando tutti (verme solitario a parte) dormono, indosso scarpe sportive e tuta e via a tirare calci al pallone o a fare tiri a canestro. Da sempre la matita in mano per colorare la realtà un pò come si vuole.
25 Febbraio 2024

Allenarsi alla vita: lo sport come scuola di empatia

Durante il World Economic Forum nel 2020 è stato dichiarato che l'essere umano dovrà adattarsi alle grandi trasformazioni in corso e acquisire competenze indispensabili per affrontare i prossimi scenari di business entro il 2025, perché si prevede che si diffonderanno nuove professioni e ne spariranno altre. In questo nuovo contesto di sviluppo, è necessario essere reattivi, imparare a convivere velocemente con nuovi paradigmi aziendali e interagire con tipologie sempre più diversificate di clienti. Sarà. quindi, fondamentale conoscere quelle "life skills" legate all'intelligenza emotiva e alle abilità personali, che insegna...

19 Febbraio 2024

Scuola, il progetto Parole O_Stili per un calcio femminile libero da stereotipi

    Roma, 24 Gennaio. Istituto Comprensivo Guicciardini. I ragazzi hanno tra le mani un gadget bello, di valore. Le ragazze, stranite, ricevono qualcosa di decisamente meno interessante. Così, con un meccanismo di coinvolgimento decisamente provocatorio, parte l'iniziativa "Scegli il tuo ruolo", realizzata da Parole O_Stili in tandem con Gillette. Il nome del progetto ha una doppia interpretazione: ruolo calcistico ma soprattutto ruolo nella società. Mille e cinquecenbto studenti e studentesse della scuola secondaria di I grado in otto città  vedranno succedersi questi incontri di sensibilizzazione, dove dovranno dibattere sulla...

02 Febbraio 2024

Al carcere di Opera discussioni su Delitto e Castigo di Dostoevskij

  Quando si entra nel corridoio che nel carcere di Opera ti porta alla sala teatro, si sente freddo. Un freddo non solo fisico, perché è fine gennaio e riscaldare ambienti così grandi è sempre complesso. Ma è anche un freddo di stranezza, timore e circospezione. Si superano i controlli per entrare nel luogo che ha visto passare Totò Riina e Bernardo Provenzano. Si vedono le sbarre e si cammina silenziosamente scortati dalle guardie. L'aria si fa meno fredda e meno pesante quando si legge il nome del corridoio: galleria delle opportunità. Nella galleria, alle pareti, le immagini e le locandine di tutte le attività che si...

11 Dicembre 2023

Russia, l'ultimo attacco: il movimento Lgbtq+ è stato dichiarato estremista

"Vogliamo davvero che i bambini in Russia abbiano genitore n. 1 e genitore n. 2? Abbiamo perso il senno? Vogliamo davvero che ai nostri bambini venga martellato in testa che ci sono più generi che sessi? Vogliamo davvero che le scuole insegnino loro concetti controversi che portano a degradazione ed estinzione?".  Questo è solo un piccolo stralcio del discorso di Vladimir Putin pronunciato in occasione dell'annessione dei territori occupati un anno fa. Solo qualche settimana fa Alley Oop aveva raccontato di come la scure della censura del regime russo si fosse abbattuta su un fumetto, il cui ignaro protagonista aveva osato...

08 Dicembre 2023

A Milano è andata in scena Černobyl’: meglio ricordare o dimenticare?

"Meglio ricordare o dimenticare?". Questa è la domanda che continua a porsi una delle protagoniste dello spettacolo "Černobyl'", che è stato sul palco del teatro Fontana di Milano dal 2 al 26 novembre. Dal testo di Federico Bellini e con la regia di Michele Sinisi, lo spettacolo racconta la tragedia avvenuta il 26 aprile del 1986. Un disastro nucleare che ha segnato la storia dell'ex Unione Sovietica. Alle ore 1:23 della notte del 26 aprile 1986  la centrale nucleare di Černobyl' fu scossa da un'esplosione. Il sito era 18 chilometri dalla città, a 3 chilometri da Pripyat, nell'area settentrionale di un'Ucraina ancora parte...

13 Novembre 2023

Lgbtq+, la legge russa si abbatte sul fumetto di un piccione

    Un piccione può essere più pericoloso di quanto si creda. A stabilirlo è stata la polizia russa. Nei giorni scorsi ha dato credito alla denuncia di Alexander Khinshtein e ha sanzionato la casa editrice "Эксмо" per propaganda Lgbtq+. La pietra dello scandalo è il fumetto ‘Il piccione Gennadiy’ dell’artista ucraina Koro. In uno dei suoi monologhi l’ingenuo pennuto avrebbe dichiarato: "A volte gli istinti prendono il sopravvento su Gennadiy. I piccioni non sempre distinguono il sesso l'uno dell'altro. Quindi, Gennadiy preferisce pensare di essere pansessuale" Secondo  il capo del comitato della Duma di Stato...

10 Novembre 2023

La storia del calcio femminile nel libro 'Gol di tacco'

    La recente coppa del mondo del calcio femminile tenutasi in Australia e Nuova Zelanda lo scorso agosto, “è stata la più grande e migliore di tutti i tempi”. Lo ha dichiarato con orgoglio, e alla luce del fatturato, il presidente della FIFA Gianni Infantino. Più di 570 milioni di dollari, infatti, gli utili generati dall’evento, che per la prima volta ha ampliato la partecipazione a 32 squadre rispetto alle 24 delle edizioni precedenti. Il risultato record ha messo a tacere i commenti degli scettici e di coloro che non credevano che anche il calcio femminile avrebbe riempito gli stadi: “Non funzionerà, dicevano, il...

30 Ottobre 2023

Russia, il 30 ottobre dedicato alle vittime delle repressioni politiche

    Memoria e libertà di espressione sono due capisaldi del 30 ottobre in Russia: la giornata in ricordo delle vittime delle repressioni politiche dell'Unione Sovietica a partire dal regime di  Stalin. Ogni anno durante questa giornata e alla sua vigilia vengono organizzati eventi per non dimenticare una delle pagine più dolorose della storia russa che ha colpito tutti coloro che fossero contrari al regime e non solo. Negli ultimi anni poi il ricordo ha compreso anche le vittime delle repressioni politiche più recenti. La lettura ad alta voce dei nomi delle vittime ‘La restituzione dei nomi’ è uno tra questi,...

11 Agosto 2023

Le stelle di Dora: un film di animazione per raccontare il generale Dalla Chiesa

    Dora Foppo, la prima moglie del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, pare fosse solita pulire le stelle sulla divisa del marito con delicatezza. Il generale descriveva questa azione semplice come un gesto seppur quotidiano ma di grande dolcezza, parevano carezze. Carezze sulle sue spalle. Quest’aneddoto mette in luce la grande umanità di un uomo, da molti abitualmente considerato un ‘generale di ferro’ ma che di fatto aveva un lato profondamente umano. Questo lato è uno dei protagonisti del film di animazione di 60 minuti  ‘Le stelle di Dora’, presentato in anteprima il 24 luglio al Giffoni Film Festival. La...

13 Luglio 2023

I bambini ucraini vittime della guerra: la rivalsa di Sasha Pascal

    Il 16 maggio scorso un attacco missilistico ha colpito il villaggio ucraino di Zatoka. La dacia di Sasha Pascal è stata centrata e durante il crollo dell’edificio un piatto pesante ha colpito e ferito gravemente la gamba della bambina di 6 anni. Dopo tre lunghi giorni in terapia intensiva, 15 giorni in coma farmacologico, i medici non hanno avuto scelta e hanno dovuto amputarle l’arto. Grazie alla solidarietà dei connazionali, Sasha d’estate ha potuto godere di terapie riabilitative in Austria. Lì le hanno insegnato di nuovo a camminare e soprattutto ad abituarsi alla protesi alla gamba. Passione, determinazione e...