Claudia Radente

Un marito, due figlie gemelle, un cane con verme solitario al seguito, un lavoro a tempo pieno. Nata nel 1974, laureata in lingue e amante dei viaggi…assunto il ruolo di madre, per ora i viaggi sono più low cost e 'low Km': da casa a scuola, da casa in ufficio, da casa al mini-volley, da casa all'oratorio, da casa al supermercato e..ritorno. Meno male che dopo le 21, quando tutti (verme solitario a parte) dormono, indosso scarpe sportive e tuta e via a tirare calci al pallone o a fare tiri a canestro. Da sempre la matita in mano per colorare la realtà un pò come si vuole.
17 Maggio 2022

Rifugiati, dall'Ucraina all'Italia un gruppo di giovani atleti a Caprino Veronese

La notte del 26 marzo, con un volo da Suceava, è sbarcato a Bergamo un gruppo di donne e bambini in fuga dall’Ucraina. Ad attenderli Claudio Arduini, istruttore Fidal e atleta, con gli amici dell’Atletica Baldo Garda e Atletica Insieme, due associazioni dilettantistiche di atletica leggera del veronese. A raccontarlo è Chiara Davini, agente sportivo e consulente  per la Federazione atletica, che è riuscita a realizzare il sogno di libertà di un gruppo di atleti ucraini, dopo aver ricevuto la chiamata di Iolanta Khropach, segretaria della Federazione di Atletica Ucraina. 11 giovanissimi atleti, soprattutto minorenni...

10 Marzo 2022

I moscoviti e la paura di pronunciare la parola guerra

    Il presidente Putin ha emanato una nuova legge che modifica il codice penale, che limiti la diffusione di fake news nella federazione. La Russia, lo ripete ormai da giorni, sta mettendo in atto "un’operazione speciale", non si tratta di guerra. La legge approvata dalla Duma introduce, quindi, una responsabilità penale e chi osa diffondere notizie false che minino la stabilità del Paese rischia fino a quindici anni di carcere. Proprio per questo le tv internazionali, compresa la Rai, hanno deciso di far rientrare in patria i propri corrispondenti. Anche per loro c'era il rischio dell'arresto e della detenzione., Nei...

09 Marzo 2022

Sport in palestra o sport online: cosa ci ha insegnato la pandemia

      Il governo ha dichiarato che i numeri della pandemia stanno migliorando e si presume che a breve molte restrizioni saranno allentate. Le palestre sono ormai ripartite in presenza pur con tutte le cautele. Il lento e graduale rientro alla normalità è stato accompagnato da un po’ di scetticismo. Nonostante, infatti, il mondo del fitness abbia riaperto le palestre al pubblico, una fetta di clienti ha preferito rimanere a casa. Non tanto a poltrire sul divano, quanto a praticare sport con le app per l’home-fitness. Sportclubby, piattaforma per il booking di sport e benessere usata da 700.000 sportivi in 800...

27 Dicembre 2021

Una nuova vita per la nazionale giovanile afgana di calcio

      La squadra nazionale femminile afgana di calcio è stata evacuata da Kabul in agosto e portata in Australia. Le compagne della squadra giovanile, pur avendo ricevuto asilo politico in Portogallo, non hanno avuto la stessa fortuna. Dopo aver tentato la fuga a Doha il team è stato bloccato dai talebani. Sono così iniziati mesi di terrore per le calciatrici e le loro famiglie. Dopo la presa, Kabul non è più una città per donne che vogliono fare sport. Le ragazze e le loro famiglie sono state vittime di minacce e soprusi. Nel novembre dello scorso anno Khalida Popal, fondatrice della prima nazionale di calcio...

02 Novembre 2021

Futsal femminile: dalla Spagna la richiesta per un mondiale femminile

      Le più celebri giocatrici al mondo di futsal, anche noto come calcio A5, si sono riunite per fare una richiesta alla Fifa: dare vita a un mondiale femminile, calciando via la disparità di genere, che vede l’esistenza del solo mondiale maschile. La lettera è partita dall’associazione Ajjfs (Asociacion de jugadores y jugadoras de futbol sala) nata in Spagna. La presidente e giocatrice Natalia Orive nella lettera sottolinea la sua “grande preoccupazione”: l'emarginazione delle donne in questa disciplina sportiva. La good governance della Fifa proclama che l’associazione deve promuovere la parità di genere nel...

09 Settembre 2021

Calcio, Milano dà il via a un torneo femminile multietnico

    Calco al femminile e multietnico. E' il nuovo progetto nato a Milano, con la prima squadra di calcio femminile multietnico, dove ben due terzi sono donne straniere. L'idea è germogliata in seno all'associazione YouSport, associazione che crede nello sport quale veicolo di inclusione per le persone più fragili della società. "La mescolanza è la norma. La nostra società è già mista, guardiamo agli Europei appena conclusi, al capitano dell’Austria o alla formazione svizzera, la società è evidentemente multiculturale, nelle squadre ricreiamo tutto questo. Bisogna arricchirsi con le differenze" spiega  Claudio...

23 Luglio 2021

Camp estivi con le campionesse: dal volley di Ilaria Galbusera al basket di Giorgia Sottana

    Dopo un anno senza sport o quasi, l'estate per i bambini e i ragazzi è l'occasione per recuperare il rapporto con allenamenti, partite, squadra e divertimento. Le proposte di camp sportivi in tutta Italia si sono moltiplicate: dall'arrampicata al calcio, dall'equitazione al basket, dal surf alla pallavolo. A fare la differenza sono gli istruttori e alcuni sono davvero eccezionali. Come nel caso di Ilaria Galbusera, campionessa europea con la Nazionale di Volley sorde, e Giorgia Sottana, cestista di Serie A con Famila Basket Schio dopo aver giocato in Francia e in Turchia. Alla loro sesta edizione i Champions Camp, un...

10 Luglio 2021

Sara Galimberti: tornare a correre dopo una gravidanza

    Sara Galimberti è una runner professionista, corre da quando aveva 11 anni. Un vero amore quello per l'atletica, mai abbandonato nemmeno ora che è mamma da qualche mese della piccola Vittoria. Continua ad allenarsi quotidianamente e si è portata a casa il primo posto alla recente 10 km della Generali Milano Marathon, lo sorso 16 maggio. Sara Galimberti ha iniziato ad allenarsi alle scuole medie, spinta dal professore di educazione di fisica. Durante i primi anni di università non aveva ancora chiaro un progetto sportivo, e in quel periodo ha partecipato ed è arrivata in finale al concorso di Miss Italia, per potersi...

11 Giugno 2021

Calcio, da calciatrice ad allenatrice l’impegno di Maria Maltagliati

      Durante una visita agonistica a sedici anni a Maria Maltagliati fu riscontrato un problema cardiaco, che la costrinse ad appendere le scarpette con i tacchetti al chiodo. In un podcast racconta: ‘Arrivata a casa mi siedo sul letto e fisso la borsa da calcio da cui spunta la palla verde e gialla del Brasile con cui mi alleno…una lacrima rimbalza proprio su di lei’. All’inizio Maria giocava con i maschi all’oratorio, finché non ha finalmente trovato una squadra di calcio, il Milan Ladies. Poi la "famosa" visita medica che segnò lo stop obbligato al suo sogno. Un vero colpo, perché il calcio rappresentava...

06 Giugno 2021

Le contraddizioni di Caterina II di Russia: imperatrice illuminata o despota?

I piedi di Sofia si erano gonfiati a tal punto da impedirle quasi di camminare. Lei, però, accettava tutto senza un lamento, sempre più convinta che un posto accanto all’erede al trono di Russia valesse ogni disagio. Non riusciva, tuttavia, ad avere ancora una chiara idea del futuro che, per quanto la riguardava, era lì, da qualche parte dietro l’orizzonte”. Nel suo romanzo "Caterina", edito da Piemme, Susanne Hastings ne tratteggia la vita fino all’incoronamento, dando ampio spazio alla figura carismatica, già in adolescenza, della futura imperatrice. Grandioso è stato il destino di Caterina II, imperatrice di...