Claudia Radente

Un marito, due figlie gemelle, un cane con verme solitario al seguito, un lavoro a tempo pieno. Nata nel 1974, laureata in lingue e amante dei viaggi…assunto il ruolo di madre, per ora i viaggi sono più low cost e 'low Km': da casa a scuola, da casa in ufficio, da casa al mini-volley, da casa all'oratorio, da casa al supermercato e..ritorno. Meno male che dopo le 21, quando tutti (verme solitario a parte) dormono, indosso scarpe sportive e tuta e via a tirare calci al pallone o a fare tiri a canestro. Da sempre la matita in mano per colorare la realtà un pò come si vuole.
20 Febbraio 2021

Lo sport raccontato dai campioni Sara Gama e Marco Belinelli ai ragazzi delle superiori

      Lo sport è una palestra di vita, un luogo dove apprendere valori e strategie: questa consapevolezza ha unito NikeXSchool e Festival dei Giovani® nell’organizzazione di un evento in streaming, durante il quale gli studenti di diverse scuole superiori italiane hanno intervistato sportivi del calibro di Sara Gama e Marco Belinelli. Stimolati dalle curiosità dei ragazzi la calciatrice e il cestista hanno raccontato il sogno del loro percorso da campioni ma hanno soprattutto approfondito tematiche importanti relative allo sport. Sara Gama, capitana della nazionale italiana di calcio e della Juventus, ha disegnato un...

07 Gennaio 2021

Scuola, guardiamoci negli occhi per tornare in aula con speranza

Il 7 Gennaio i ragazzi delle superiori ritorneranno a scuola. O meglio: torneranno in aula. Con orari diversi, con i turni, con modalità differenti da una Regione all'altra. Da insegnante, ho la speranza che quest04o primo giorno di scuola sia una ripartenza con tutto l’entusiasmo che i nostri alunni si meritano. Questi mesi di distanza hanno - a mio avviso - viziato la relazione tra insegnanti e alunni. Nei casi peggiori, la relazione è proprio scomparsa e la distanza si è fatta difficile da colmare, da dietro allo schermo, tra la complessa didattica digitale integrata e da un virus che ha riempito tutti di ulteriori...

21 Dicembre 2020

Imparare le lingue, ecco le app per conversare con l'estero

  Ogni sera, quando figli e marito si allenano intorno al tavolo da ping pong, Irina mi  manda un audio in cui racconta la sua giornata col tic toc della pallina di sottofondo e mi gira foto in cui condivide esperimenti culinari, torte favolose, giardini imbiancati e selfie davanti al Cremlino. E finisce sempre col suggerirmi film da vedere. Irina vive in Russia ed è la mia amica di Tandem, una delle molte app di scambio linguistico che in questi mesi di confinamento possono aiutarci a trasformare gli incontri virtuali in occasioni di apprendimento. Visto che trascorreremo i giorni di Natale soprattutto tra le mura domestiche,...

28 Novembre 2020

Khalida Popal: capitana della prima squadra di calcio femminile afghana

      Own your power! È questo lo slogan che appare aprendo il sito di Girl Power Organization, l'associazione fondata da Khalida Popal la cui missione è utilizzare lo sport come strumento efficace per creare inclusione sociale e stimolare l’empowerment femminile, soprattutto di donne e ragazze rifugiate o immigrate. L'atleta ha partecipato al convegno organizzato nell'ottobre scorso da Change The Game, come ambasciatrice dello sport senza violenza portando testimonianza tangibile del suo impegno sociale ma qual è la sua storia? Khalida Popal ha vissuto sulla propria pelle quanto lo sport possa essere un aiuto...

07 Novembre 2020

Sport, 1 atleta su 7 under 18 anni ha subito abusi

    Lo sport vale una vita? A questa domanda ha cercato di rispondere l’associazione Change The Game. La presidente Daniela Simonetti cerca da anni di trovare una riposta che non sia il silenzio dell’omertà e della paura, ma sia una risposta attiva di istituzioni che vogliano accendere la luce su quel numero oscuro di atleti bambini e giovani che subiscono violenza nell’ambito dello sport. I dati sul fenomeno non sono molti e spesso sono incompleti: 1 atleta su 7 al di sotto dei 18 anni ha dichiarato di aver subito abusi sessuali, molestie, violenze (università di Anversa); in Italia si celebrano circa 30...

31 Ottobre 2020

Elisa Galvagno, campionessa italiana di motocross under 17

      "Ho iniziato a praticare motocross perché mio padre lo seguiva e io con lui. In garage avevamo una moto 50cc di mio fratello e appena la vidi me ne innamorai. Ho provato a praticare anche pallavolo, nuoto, pattinaggio e danza all’età di sette anni, ma l’unico sport che avevo in testa era il motocross. Mi divertiva, mi dava soddisfazioni, mi faceva sentire libera." Elisa Galvagno è una campionessa di motocross. Nella sua cameretta svettano una serie di coppe, perché ha vinto 3 titoli italiani under 17 nel 2017, 2018, 2019 e vice campionessa italiana nel 2019. Un palmares decisamente importante per una...

26 Settembre 2020

Valeria Bertaccini verso le olimpiadi con lo skateboard

      “Ho iniziato circa 12 anni fa, ero alle scuole medie e avevo dei compagni di classe che già utilizzavano lo skateboard. Quando c’era qualche festa o qualche incontro fuori dalla scuola, loro lo portavano e io provavo giusto per divertimento. Poi un giorno mio padre è arrivato a casa con un articolo di giornale in cui si diceva che a Torino avevano aperto uno skatepark al coperto, che si chiamava Amante Casella, in cui facevano anche lezioni di skateboarding. Ricordo perfettamente quanto il mio cuore battesse forte e quanto rimasi piacevolmente colpita da quante cose vidi fare con lo skate, da quel momento decisi...

08 Agosto 2020

Roberto Zanda, le sfide dell'ultra-maratoneta dopo l'incidente

      In Sardegna lo chiamano "Massiccione", nomignolo guadagnato dopo la traversata del 2002 di 250 km nel deserto. Un'impresa compiuta senza particolare attrezzatura tecnica, con uno zaino troppo pesante, ben 25 kg. Roberto Zanda è nato in un quartiere della periferia cagliaritana, conosciuto per droga e delinquenza. Cresciuto in una famiglia di 9 figli, con un papà violento, per decisione della mamma si trova da un certo momento in poi in collegio. Qui Roberto impara a stare da solo, anche se ogni mese spera di incontrare la mamma assieme agli altri genitori. Finché decide di intraprendere la sua prima vera...

11 Luglio 2020

Alice Bellandi (judo): "Noi atleti siamo macchine tarate per i quadrienni olimpici"

    Oro ai campionati europei Juniores del 2018 a Sofia e oro ai campionati mondiali Juniores di Nassau sempre nello stesso anno. Alice Bellandi è una delle judoka più promettenti del nostro Paese. A soli tre anni ha messo i piedi sul tatami ed è stato amore. Bambina vivace e "agitata", tanto che i genitori pensarono di placare la sua impulsività iscrivendola a judo e altri tre sport contemporaneamente: “Posso dire di aver praticato quasi tutti gli sport, ne praticavo ed ero iscritta anche a tre diversi contemporaneamente, ma il judo è sempre stato presente. Poi diventando più grande, a 12 anni, le cose hanno iniziato...

14 Giugno 2020

Storie per ragazzi che sognano di essere liberi

      Qualche anno fa, un film con il bravissimo Benedict Cumberbatch ci ha fatto conoscere la storia di uno scienziato, un geniale matematico considerato un precursore degli studi sull’intelligenza artificiale. Si tratta di Alan Turing, di cui il film racconta come durante la seconda guerra mondiale riuscì rocambolescamente a codificare i codici criptati dai nazisti. Nonostante ciò, fu ostracizzato dal suo stesso paese con l’accusa di omosessualità. Tristemente famosa l'immagine della  sua morte con una mela mangiata di fianco, probabile simbolo che ispirò Steve Jobs nel creare la sua azienda più nota. Quella...