Scrittrici contro la violenza sulle donne, 4 racconti inediti su Alley Oop a febbraio

scritto da il 11 Gennaio 2024

Storie di pressioni o violenze, a livello psicologico e fisico, all’interno di una relazione di una donna con un uomo. Storie, racconti autobiografici o inventati, inediti, opera di 60 scrittrici che saranno ospitati tra gennaio e febbraio da una quarantina di testate, cartacee e on line, tra cui AlleyOop Il Sole 24 Ore.

Dopo la lettura del romanzo di Rivera Garza

L’iniziativa è nata durante una serata speciale che si è tenuta alla libreria Tuba diverse settimane fa nel quartiere Pigneto di Roma. Nell’occasione,  un gruppo di scrittrici, tra cui Giulia Caminito, si è riunito per leggere assieme il libro  “L’invincibile estate di Liliana” di Cristina Rivera Garza, una sorta di libro manifesto contro il femminicidio, un memoir ambientato a Città del Messico negli anni ‘90, dove viene uccisa la sorella dell’autrice.

Trovare parole nuove e più “giuste”

Da lì è nata l’idea di avviare iniziative comuni e provare un’azione di scrittura su importanti testate giornalistiche. Quelle firmate dalle 60 autrici saranno storie che porteranno alla luce con parole nuove, più “giuste” le esperienze di violenza e di sopraffazione subite dalle donne. Affinché si possa non dimenticare la rabbia, la voglia di fare qualcosa, compiendo ognuno e ognuna di noi il proprio tratto di strada nella lotta al femminicidio, alla violenza e alla disparità di genere. Sentimenti che si sono rafforzati e diffusi tra la società civile, come mai prima d’ora, dopo un femminicidio efferato come quello della giovane Giulia Cecchettin. Qui è da sottolineare che non ci sono femminicidi o violenze più importanti di altre, che i femminicidi, ovvero l’uccisione di una donna in quanto tale, in totale in Italia sono stati in un anno oltre 100, ma innegabilmente, per una serie di ragioni e concomitanze, probabilmente per il momento storico propizio, l’uccisione di Giulia Cecchettin ha smosso le coscienze e dato il via a iniziative, come quella delle scrittrici, più che in altre occasioni. E questo ben venga.

I racconti saranno letti a marzo in teatro 

In futuro i racconti che saranno pubblicati in prima battuta sui giornali potrebbero essere riuniti in un’unica raccolta e alcuni di questi saranno letti a Roma a inizio marzo,  durante un’iniziativa che si terrà in un teatro. Con l’idea di far continuare il dibattito e la presa di consapevolezza sulla violenza di genere.

Alley Oop-IlSole 24 Ore, blog da anni impegnato nella lotta alla violenza contro le donne attraverso articoli, inchieste, progetti legati a bandi europei e libri, ospiterà gli scritti inediti di alcune delle autrici che partecipano all’iniziativa, tra le quali Daniela Gambaro, già premio Campiello Opera Prima con il libro “Dieci storie quasi vere”, Anna G. Dato, Carmen Pellegrino e Chiara Sfregola.

***

Se stai subendo stalking, violenza verbale o psicologica, violenza fisica puoi chiamare per avere aiuto o anche solo per chiedere un consiglio il 1522 (il numero è gratuito anche dai cellulari). Se preferisci, puoi chattare con le operatrici direttamente da qui.

Puoi rivolgerti a uno dei numerosi centri antiviolenza sul territorio nazionale, dove potrai trovare ascolto, consigli pratici e una rete di supporto concreto. La lista dei centri aderenti alla rete D.i.Re è qui.

***

La newsletter di Alley Oop

Ogni venerdì mattina Alley Oop arriva nella tua casella mail con le novità, le storie e le notizie della settimana. Per iscrivervi cliccate qui.

Per scrivere alla redazione di Alley Oop l’indirizzo mail è alleyoop@ilsole24ore.com