24 Gennaio 2020

Avere figli e lavorare: le ragioni di una scommessa che stiamo perdendo tutti

scritto da

      E’ stato da pelle d’oca veder ragionare per la prima volta in Italia di un decente congedo di paternità – non più giorni ma settimane, o addirittura mesi! – e però leggerne sui giornali come di un’“estensione del congedo di maternità”. Le parole sono importanti in molti modi, e in questo caso l’abuso del termine maternità ha colpito in almeno due direzioni: 1) i datori di lavoro che avranno distrattamente letto solo i titoli degli articoli avranno registrato l’informazione che assumere le donne conviene sempre meno: la loro assenza in caso di maternità infatti minaccia addirittura di...

16 Gennaio 2020

Siamo tutti un po' Geppetto? La lezione di Collodi ai genitori di oggi

scritto da

Mi sono avvicinata per la prima volta a Pinocchio da bambina, guardando il film a episodi di Comencini, dopo aver letto e riletto la sua storia nel mio libro di fiabe. L’incontro con Pinocchio, lo devo ammettere, per me era ogni volta una sofferenza: stavo in ansia tutto il tempo, seguivo con il fiato sospeso le sue scorribande e più di tutto mi arrabbiavo moltissimo perché faceva soffrire e tribolare il suo babbo. Oddio e adesso cosa combinerà! Che ingrato! Che sciocco! Egoista, incosciente e irrispettoso! Più lo rileggevo e meno lo sopportavo (il che la dice lunga sulla bambina che ero, più che su Pinocchio). Rivisto...

10 Gennaio 2020

Come rispondere se ti chiedono se sei felice

scritto da

      Ci sono domande che sono come sguardi indiscreti, che il buon senso e la cultura comune ci fanno evitare nelle conversazioni superficiali e maneggiare con cura in quelle personali. Una di queste, forse tra le più insidiose, è: “Sei felice?”. Insidiosa perché apparentemente banale, ma anche illusoriamente contigua alla ben più nota e inflazionata “Come stai?”. Se decidessimo tutti, di comune accordo, per un’intera giornata di rimpiazzare “Come stai?” con “Sei felice?”, che effetto farebbe? Ci obbligherebbe forse a sostenere lo sguardo del nostro interlocutore qualche secondo in più del solito e...

02 Gennaio 2020

Mangiafoco, una sera a teatro per scoprire che possiamo essere Pinocchio

scritto da

      Parlando di Comunicazione Efficace e di Cambiamento non possiamo che trarre grande insegnamento dall'arte degli Attori: fondono, nel loro stare in scena, gesti, parole, movimenti, ritmo con una fluidità, una profondità  e una pluralità di mezzi e di linguaggi che non si limita al palcoscenico ma può essere un esempio anche nella vita. Al Piccolo Teatro Studio di Milano uno straordinario gruppo di attori guidati da Roberto Latini ha portato in scena Mangiafocoliberamente ispirato ai tre capitoli del Pinocchio di Carlo Collodi. Secondo le "casuali" modalità distributive che caratterizzano ormai da troppo...

01 Gennaio 2020

Anno nuovo? 5 lezioni da portarsi dietro nel 2020

scritto da

        Rispondevo agli auguri arrivati per Natale con pensieri per il nuovo anno e mi chiedevo quale fosse l’augurio più bello … allora, il più bello … Trovato! Mi esce ad alta voce e con una certa soddisfazione un “E che sia un anno sereno”. Non lo avessi mai detto! Le mie figlie prima ridono e poi in coro cominciano, sereno sa di “super vecchio”, tipo naftalina o qualcosa ripulito dalla muffa, di poco eccitante, di noioso. Che se fosse un colore sarebbe grigio, un profumo, muschio o bosco dopo la pioggia, e una forma, una cosa piatta, che non si nota … Non sono proprio d’accordo! Penso che la...

01 Gennaio 2020

A Pistoia c’è una bottega dove si va all’Incontrario

scritto da

    «L’importante è non autofraintendersi». «Al cuore non si comanda mai, ma ai piedi sì». «Chi dorme non piglia né carne né pesce». «Il cuore è uno strumento col singhiozzo». Se è vero, come diceva Nanni Moretti, che le parole sono importanti, quelle pronunciate alla bottega L’Incontrario di Pistoia valgono di più. Nel centro storico della città toscana, infatti, ci sono artisti, artigiani e ragazzi con diverse abilità e sensibilità che creano oggetti e manufatti che hanno una marcia diversa. È una di quelle storie belle che riscaldano il cuore da leggere per iniziare l’anno. Questi aforismi  -...

30 Dicembre 2019

Chi sono le italiane che hanno lasciato il segno nel 2019?

scritto da

        Fine d’anno, tempo di bilanci: se lo scorso Capodanno ci ha sentiti dire che il 2019 sarebbe stato l’anno delle donne, ora, alla fine non solo di un anno ma di una decade, siamo certi che molto si sta muovendo in questo senso. La redazione di Alley Oop ha individuato 10 donne, italiane, su cui puntare i riflettori, per come quest’anno sono emerse per battaglie, modus operandi, successi, primati. Eccole, in ordine rigorosamente alfabetico: Stefania Auci - Caso letterario di quest’anno, il suo romanzo storico I Leoni di Sicilia è stato in cima alle classifiche vendendo più di 150mila copia. Siciliana,...

20 Dicembre 2019

“She Will” e “Libera-mente”, le novità del Welfare di Progetto Quid

scritto da

    È un Natale speciale questo 2019 per Progetto Quid. Porta in dono due nuovi progetti (in realtà uno dei quali era già partito un po’ di tempo fa) che rappresentano un ulteriore concretizzazione della mission sociale che la cooperativa si è data sei anni fa, quando ha mosso i primi passi nel mondo della moda etica. Valori quali sostegno e aiuto reciproco. Supporti come l’ascolto e la valorizzazione delle relazioni sul posto di lavoro. Possono essere belle idee cui aspirare, un modello ideale, ma il più delle volte restano solo su carta. Il team di Progetto Quid, invece, si è messo a lavorare sodo. Ha messo a...

27 Settembre 2019

Otto lezioni per scoprire il maestro zen nascosto nei nostri figli

scritto da

      Arriverà nei prossimi giorni in Italia il Mindful parenting: la pratica della “Genitorialità consapevole” che in altri Paesi è presente da circa 15 anni e ha dato notevoli risultati, anche clinici. Si tratta di una formazione che applica i principi della mindfulness all’esperienza dell’essere genitore. Come dicono le autrici del metodo nel libro “Mindful Parenting: A Guide for Mental Health Practitioners”: "La genitorialità è uno dei compiti più impegnativi e responsabilizzanti della vita per molti genitori, che lo fanno con amore, gioia, orgoglio e un senso di pienezza".   Ma questo non lo...

26 Settembre 2019

Il "fondo STEM": una proposta concreta per la diminuzione del gap di genere

scritto da

      "Dobbiamo contrastare gli stereotipi di genere che limitano l'accesso e la carriera delle donne nelle discipline STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics) e in particolare nell'ambito cibernetico, come quello della cybersicurezza che ha fame di nuovi talenti e di nuove competenze. Per questo ho presentato una proposta di legge che promuove la scelta delle lauree STEM da parte delle ragazze, dando la possibilità alle studentesse meritevoli di non pagare la retta universitaria nelle lauree tecnico-scientifiche per tutta la durata regolare del corso". La vice presidente della Camera dei Deputati Mara...