26 Novembre 2020

La violenza che colpisce le donne due volte

scritto da

  Quando la violenza diventa "doppia"? Quando la donna, già vittima di violenza, non viene creduta. Quando le sue parole vengono messe in dubbio, la sua vita osservata per individuare un punto di criticità che possa essere usato contro di lei. Questo accade nei tribunali, nel rapporto con le forze dell’ordine, nella costruzione delle relazioni con i servizi sociali. Accade quando l'aver subito violenza diventa una colpa. E' questo che si intende con ri-vittimizzazione o vittimizzazione secondaria: “La doppia violenza si verifica quando è messo sotto processo il racconto della donna e non i fatti accaduti", spiega...

17 Novembre 2020

"La forza delle donne", per capire che amare non è possedere

scritto da

Agire sul linguaggio, avere una conoscenza completa e corretta dei dati, puntare su educazione e formazione: sono tre aspetti da cui occorre partire per contrastare alla radice il fenomeno della violenza sulle donne, come emerso nel corso della presentazione a Palazzo Madama del libro ‘La forza delle donne’ (Giulio Perrone editore) della giornalista e scrittrice Adriana Pannitteri, presenti l'autrice, le senatrici Dem Valeria Fedeli e Valeria Valente, e il magistrato Valerio De Gioia. Attenzione sul linguaggio per “saper spiegare – ha detto Fedeli - cosa è femminicidio” e far capire che “amare non è possedere,...

01 Ottobre 2020

Violenza di genere, perché le donne non devono più essere vittime due volte

scritto da

        L'uscita dalla spirale della violenza di genere è un percorso a ostacoli, anche dopo che la violenza è stata - molto spesso con fatica - riconosciuta e denunciata. Un percorso che si scontra con quella che si chiama "vittimizzazione secondaria", ovvero quelle situazione in cui le donne diventano vittima una seconda volta: nei tribunali, nei percorsi legali e sanitari, nella rappresentazione dei media, nel contesto sociale, nel giudizio delle scelte di vita. E sono questi ostacoli che vanno esaminati e superati, i nodi sciolti, affinché le donne vittime possano uscire in maniera più semplice dalla spirale della...

24 Settembre 2020

Dolche presenta in anteprima il nuovo brano “Sunday Mood”

scritto da

    Un sound eclettico e un look accattivante, impreziosito da una corona di fiori e corna di mucca (tributo alle sue origini valdostane). Sono i segni distintivi di Dolche, cantautrice e polistrumentista italo-francese che presenta il nuovo singolo “Sunday Mood” con il video che potete trovare qui su Alley Oop in esclusiva. Il singolo è un canto liberatorio che affronta la tematica della violenza sulle donne. Il brano, scritto e composto dalla stessa Dolche, è un viaggio alla scoperta di se stessi, una presa di potere e una liberazione dai vincoli della violenza passata. “Questa canzone ha Bach e Joni Mitchell...

15 Settembre 2020

Violenza contro le donne, più risorse e nuova governance per centri e case rifugio

scritto da

Aumentare le risorse per l’intero sistema di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne, semplificare e velocizzare il percorso dei finanziamenti rendendolo a cadenza triennale, verificarne l’effettiva erogazione ai centri antiviolenza e alle case rifugio attraverso un sistema in grado di premiare esperienza ma soprattutto specializzazione, potenziare la governance centrale del sistema, istituire un Osservatorio nazionale permanente con compiti di valutazione indipendente. Sono gli impegni principali per il governo contenuti in una risoluzione bipartisan proposta dalla Commissione di inchiesta sul femminicidio,...

10 Settembre 2020

Storia di S, non si piega alla violenza e torna a studiare

scritto da

  Viaggio nella lotta alla violenza contro le donne. Siamo in un grosso paese della Sicilia sudorientale, Avola, famosa per la sua mandorla, il vino, le acque cristalline. Non lontano vive S., una ragazza croata arrivata in Italia come vittima di tratta, più volte ferita dalla vicende della sua esistenza, più volte, e in posti diversi e lontani tra loro, vittima di violenza. Lei, grandi occhi scuri che raccontano più delle parole, si definisce "ribelle", forse perché non ha mai accettato di subire violenza senza protestare e lottare, scappare o tentare di farlo. Nonostante la violenza l'abbia respirata già da piccolissima, col...

05 Agosto 2020

Violenza sulle donne, cosa serve davvero in Sicilia oltre alla cabina di regia?

scritto da

La Regione Sicilia ha istituito una Cabina di regia per il contrasto alla violenza di genere. Un altro organo collegiale che si aggiunge al Forum permanente contro le molestie e la violenza di genere che nell’isola c’è già dal 2012. Il Forum, pensato come sede di dialogo e di confronto, da allora si è riunito poco meno di 5 volte. A cercarlo sul sito della Regione, del lavoro svolto in otto anni non vi è pressoché alcuna traccia. Non diversamente deve dirsi dell’Osservatorio, istituito nel 2014 e del quale non ci sono riferimenti né report, a oggi, disponibili. Alley ha anche provato a contattare i referenti, per chiedere...

16 Giugno 2020

Un genitore violento ha il diritto di essere genitore?

scritto da

di Valeria Valente, senatrice del Pd, presidente della Commissione di inchiesta sul Femminicidio e la violenza di genere Il 19 maggio 2020 la prima Sezione Civile della Corte di Cassazione ha emanato un’ordinanza (la numero 9143) con la quale ha confermato la decisione della Corte di Appello di Lecce che aveva disposto l’allontanamento di un bambino dalla madre e la sua collocazione in una comunità con il padre, sul quale pendono ben tre procedimenti penali per violenza domestica contro la donna, sua ex convivente. E’ un’ordinanza che sta facendo molto discutere e che desta profonde perplessità, in un caso complesso ma...

19 Maggio 2020

Questura di Venezia, le donne in polizia iniziano a fare carriera

scritto da

In quarantena l'attività dei poliziotti ha riguardato anche le liti in famiglia, oltre ai controlli in strada per far rispettare i decreti, le telefonate perché la gente voleva indicazioni su quello che si poteva fare o meno. “Abbiamo cercato di creare una situazione di sicurezza, ma non di allarme. Di solito quando al centralino arrivano chiamate di liti in famiglia andiamo a vedere” racconta ad Alley Oop Maria Lucia Lombardo, trent’anni, siciliana, di Caltanissetta, portavoce del questore di Venezia Maurizio Masciopinto dal novembre del 2019 “queste urgenze hanno la precedenza per la normativa del 'codice rosso', si...

23 Dicembre 2019

Uccise la moglie 5 anni fa, annullata la condanna. Si va verso lo sconto di pena

scritto da

“Nessuna condanna potrà far tornare mia figlia ma io voglio giustizia per lei e per i miei 4 nipoti. Combatto per loro”. Rosetta Origlia è la mamma di Mary Cirillo, la donna di 31 anni uccisa dal marito il 18 agosto 2014 a Monasterace (Reggio Calabria). A trovare il cadavere la figlia di 10 anni. L’omicida, Giuseppe Pilato, a novembre 2016 è stato condannato in primo grado all'ergastolo, pena ridotta a 26 anni due anni dopo in secondo grado. Pilato è stato dichiarato capace di intendere e di volere ma è stata esclusa la premeditazione, movente: la gelosia. Assolto dai reati di violenza sessuale pluriaggravata e detenzione...