21 Marzo 2019

Violenza contro le donne: le parole contano, anche nelle sentenze

scritto da

Tempesta emotiva che "giustifica" il femminicidio. Il ritorno del delitto d'onore. Gelosia come aggravante o come attenuante. Prese di posizione agli estremi: giudici incapaci. No, lettura errata delle motivazioni. Bianco o nero. Il dibattito di questi giorni su alcune sentenze in processi per femminicidio si è guadagnato titoli di primo piano sui giornali, prese di posizione di personaggi di spicco, della politica e della cultura, fino alle parole di ieri del presidente del Consiglio Giuseppe Conte: "Una tempesta emotiva non è una giustificazione per un femminicidio". Partiamo dai fatti:una sentenza della Corte d'Appello di...

08 Gennaio 2019

Scuola, cosa entra nelle classi della società che li circonda?

scritto da

    Ma a scuola i nostri figli cosa imparano? La domanda pare banale ma, forse, non lo è poi tanto. La notizia è di qualche tempo fa. Il fatto è avvenuto in un istituto superiore in provincia di Bari ed è stato motivo di un’interrogazione parlamentare rivolta da due deputati a 5 Stelle al ministro dell’istruzione. Al centro della questione si pone l’intervento del Movimento per la vita di inizio dicembre, in una scuola pugliese. Una discussa e discutibile lezione sul tema dell’aborto, tenuta davanti alle prime classi di un liceo di Monopoli, con toni che i parlamentari definiscono, senza mezzi termini,...

20 Settembre 2018

Se la violenza è in casa: i rischi del ddl Pillon

scritto da

  Il rischio maggiore? Quello di non guardare le famiglie per quello che sono realmente. Non un'entità astratta, non realtà tutte uguali con le stesse caratteristiche e condizioni. Ma realtà uniche, ognuna definita dalla sua storia e dalla storia e dalla personalità dei suoi componenti. A volte realtà problematiche e difficili. Guardare alle famiglie come a un magma indistinto, come sembra fare il disegno di legge Pillon, rischia di creare situazioni di seria difficoltà e di pericolo. Come nel caso delle famiglie in cui si sono verificati atti di violenza. "Uno dei problemi maggiori su cui spero si riesca a intervenire...

08 Marzo 2018

Piano antiviolenza: oggi, 8 marzo, a che punto siamo?

scritto da

Sono passati oltre tre mesi dal via libera del Governo italiano al piano strategico anti violenza maschile sulle donne voluto da Maria Elena Boschi. Le elezioni politiche non hanno espresso una chiara compagine governativa. E' doveroso a questo punto chiedersi che cosa è stato fatto e che cosa ne sarà del primo piano strutturale pensato per sconfiggere alla base, in adesione ai Principi della Convenzione di Istanbul, la piaga della violenza sulle donne. Fondato sui tre pilatri della prevenzione (attraverso la formazione e l'istruzione), della protezione delle vittime e della punizione dei colpevoli, il piano è accompagnato da...

05 Marzo 2018

Violenza contro le donne, è il momento di lavorare insieme per una soluzione

scritto da

Violenza contro le donne, violenza di genere, violenza sulle donne, femminicidi. Le parole non ci sono più, o forse non sono abbastanza. Il conteggio delle donne uccise, di quelle abusate, di quelle che subiscono e non sono ascoltate, di quelle che non riescono a far sentire la loro voce è in costante aumento. Non è un'emergenza, purtroppo, perché le emergenze sono momentanee e passano. Questa è la nostra quotidianità, è la vita 'normale' che ci passa accanto e che spesso non riusciamo a vedere. Per questo serve parlarne, di più e in modi sempre diversi. Parte da qui, "da un moto di indignazione", racconta Marco Manzoni di...

26 Febbraio 2018

"Scosse" anti-stereotipi: la bella fatica di "educare alle differenze"

scritto da

    Anche per combattere gli stereotipi ci vuole metodo. Soprattutto se la missione è quella di portare la lotta dove può dare i risultati migliori: nelle scuole, tra bambine, bambini e adolescenti. Lo sa bene la squadra di Scosse, associazione di promozione sociale nata a Roma nel 2011 dall'idea "sovversiva" di un gruppo di ragazze. «Volevamo provare a costruire un'organizzazione che partisse dall'università per portare nella società tutto il lavoro sugli stereotipi e di contrasto alle discriminazioni», racconta la presidente Monica Pasquino. «Volevamo che l'eccellenza universitaria si aprisse al mondo della scuola»....

24 Novembre 2017

La scuola ha un ruolo fondamentale nella lotta alla violenza di genere

scritto da

    Gentili dirigenti, gentili docenti, come sapete lo scorso 27 ottobre il Ministero ha presentato il Piano nazionale di educazione al rispetto, ispirato all’articolo 3 della Costituzione, nell’idea che la scuola sia sempre più protagonista di quel compito – “rimuovere gli ostacoli” – che la Repubblica assegna a se stessa. Il rispetto delle differenze è decisivo per contrastare violenze, discriminazioni e comportamenti aggressivi di ogni genere, che sono sempre più presenti nella società contemporanea. Nel quadro del Piano, coerente con i valori costitutivi del diritto internazionale ed europeo, sono...

24 Novembre 2017

Le parole per dirlo: come (non) si deve raccontare la violenza di genere

scritto da

«E' stato colto da un raptus», «Si è trattato di un omicidio passionale», «L’ha uccisa perché l’amava troppo», «Ha perso la testa perché non sopportava di perderla»… Queste sono solo alcune delle parole sbagliate per descrivere un episodio di violenza sulle donne. Parole che sminuiscono, giustificano, etichettano come 'amore' quelli che invece sono solo atti violenti e spesso mortali, che con i sentimenti non hanno nulla a che fare. Nascono da una mentalità che spesso nasconde una latente colpevolizzazione della vittima, che in qualche modo viene considerata corresponsabile di ciò che le è stato inflitto, oppure...

21 Novembre 2017

Violenza di genere: un fenomeno da studiare coi numeri

scritto da

"Fragile, opulenta donna, matrice del paradiso sei un granello di colpa anche agli occhi di Dio malgrado le tue sante guerre per l’emancipazione. Spaccarono la tua bellezza e rimane uno scheletro d’amore che però grida ancora vendetta e soltanto tu riesci ancora a piangere, poi ti volgi e vedi ancora i tuoi figli, poi ti volti e non sai ancora dire e taci meravigliata e allora diventi grande come la terra e innalzi il tuo canto d’amore”. Alda Merini dedica ‘A tutte le donne’ questi versi delicati e bellissimi. Versi tanto più commoventi se letti alla luce di una storia, quella della violenza contro le...

06 Novembre 2017

Sicure nei locali e sulla via di casa, due iniziative tedesche per le donne

scritto da

    App per smartphone, nozioni di autodifesa, spray al peperoncino: queste le armi che sovente vengono consigliate alle donne per proteggersi da atti di violenza e molestie sessuali. In quanto facilmente accessibili e utilizzabili, almeno una volta nella vita ogni donna ha accarezzato l’idea di dotarsi di questi espedienti nella speranza di sentirsi più forte, più preparata e meglio attrezzata per affrontare la violenza nel quotidiano. Per quanto valide, queste popolari soluzioni hanno un importante difetto di fondo, ovvero quello di lasciare la donna sostanzialmente sola con le sue paure e la sua responsabilità...