21 Luglio 2021

Solo il 18% dei reati commessi da donne, prevalenza di furti

scritto da

    In Italia negli ultimi due anni l'incidenza delle donne arrestate e denunciate si è confermata nettamente inferiore a quella maschile: nel 2019 la percentuale delle donne arrestate e denunciate è stata del 18,1% contro l'81,9% degli uomini, nel 2020 del 17,9% contro l'82,1%. È quanto emerge dal report "Donne e criminalità. Analisi dei reati commessi dalle donne e della detenzione femminile negli istituti penitenziari" realizzato dalla direzione centrale della Polizia Criminale – guidata dal prefetto Vittorio Rizzi – e che si è avvalso anche dei dati statistici di competenza dell’Amministrazione...

16 Luglio 2021

Violenza donne, magistrati dedicati solo nel 12% delle procure

scritto da

  Solo nel 12% delle procure italiane ci sono magistrati specializzati esclusivamente dedicati alla violenza di genere e domestica, mentre nel 10% delle procure, tutte di piccole dimensioni, non esistono professionisti specializzati nella violenza contro le donne. Violenza che spesso nei casi di separazioni e divorzi non viene riconosciuta: il 95% dei tribunali non è in grado di dire in quante cause di separazioni, divorzi, provvedimenti riguardo ai figli emergono situazioni di maltrattamenti e abusi. E anche quando la violenza è nota e accertata, in meno di un terzo dei casi gli atti del procedimento penale vengono acquisiti dal...

27 Giugno 2021

Etiopia, la storia dimenticata delle donne soldato contro gli italiani

scritto da

1974: nell’imminenza della guerra civile una donna anziana aspetta seduta per terra all’interno della stazione di Addis Abeba. Sente i rumori delle manifestazioni filtrare attraverso le vetrate polverose. È Hirut, "moglie amata e madre amorosa, un soldato". Stretta in grembo tiene una vecchia scatola di latta, "i morti pulsano sotto il coperchio". Sono i caduti della Guerra d’Etiopia, che la scrittrice Maaza Mengiste fa rivivere in "Il re ombra", romanzo vincitore del premio Gregor Von Rezzori e finalista al Booker prize (che avrebbe indubbiamente meritato), magistralmente tradotto dall'inglese da Anna Nadotti....

30 Aprile 2021

Serena Dandini, "nella violenza le parole sono come pietre"

scritto da

    Una rivoluzione culturale contro gli stereotipi sessisti e la cultura patriarcale. Una rivoluzione che parta dalla scuola e porti a un mondo dove le donne sono libere di esprimersi e di essere. Un mondo dove gli uomini “non costringano le donne a fare quello che dicono loro”, afferma Antonella Veltri, presidente di D.i.Re-Donne in rete contro la violenza. In un mondo così, la violenza contro le donne avrebbe poco spazio, non troverebbe il suo nutrimento e non avrebbe le sue fondamenta. Il Festival “Libere di essere”  che apre i battenti il 7 maggio, organizzato da D.i.Re in collaborazione con Hero e con la...

09 Aprile 2021

L'Autorità Garante per l'infanzia a Draghi: "Recovery sia a misura di minorenni"

scritto da

  Un Recovery plan a misura di minorenni. Perché loro, i minorenni, sono tra le principali vittime di questa pandemia che li ha privati di occasioni di crescita a livello sociale e scolastico. Lo chiede Carla Garlatti, Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, in una lettera al presidente del Consiglio di ministri Mario Draghi, indirizzata anche al ministero del Tesoro. “Da oltre un anno siamo alle prese con una crisi che non ha precedenti. Nel pianificare – spiega Garlatti –  il prossimo futuro bisogna rispondere anche ai bisogni di bambini e ragazzi cercando di tener conto del loro punto di vista”....

24 Marzo 2021

Violenza contro le donne, D.i.Re e Beawarenow fra i beneficiari del programma di Gucci

scritto da

    D.i.Re e Beawarenow sono fra le nuove organizzazioni principali beneficiarie della campagna di "Chime for change" 2021 di Gucci. A D.i.Re sono stati conferiti fondi per intraprendere nuove misure di intervento e politiche per contrastare la violenza di genere in Italia e sostenere il lavoro dei centri anti-violenza; a Beawarenow per aumentare il coinvolgimento degli studenti in Italia in una campagna di informazione e sensibilizzazione per combattere la violenza di genere attraverso diverse forme disciplinari artistiche e nuove tecnologie. Nel 2020 "Chime for change" ha sostenuto direttamente quasi 30.000 donne e...

15 Marzo 2021

Le aziende lanciano progetti per le donne vittime di violenza

scritto da

    Di violenza economica nei confronti delle donne ha parlato anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dopo aver letto gli 11 nomi delle donne vittime di violenza maschile nel 2021, in poco più  di due mesi. La parità dei diritti tra donne e uomini, d’altronde, passa anche dall’eliminazione della violenza economica che si verifica quando il partner ha il controllo sulle finanze della vittima, le impedisce lo sfruttamento delle sue risorse o le vieta di lavorare e diventare indipendente. Una donna che lavora, autonoma a livello economico, è anche una donna meno ricattabile e meno facilmente vittima anche...

24 Febbraio 2021

Femminicidi, è lecito usare le foto dei social per raccontare le vittime?

scritto da

                    Una ragazza molto giovane, carina, truccata, ammiccante. La stessa ragazza, rossetto e mascara, che posa da influencer. Ancora lei, con il suo fidanzato, sorridente e felice. E, ancora, con tutta la famiglia di lui, un quadretto idilliaco. Roberta Siragusa aveva 17 anni. E’ stata la terza vittima di femminicidio del 2021, il 24 gennaio. In carcere accusato della sua morte c’è Pietro Morreale, 19 anni, con cui era fidanzata. Le foto di Roberta finite su siti, giornali, trasmissioni tv, sono tutte tratte dal suo profilo social. E colpiscono, come colpivano quelle di Noemi Durini,...

15 Gennaio 2021

Violenza contro le donne, gratuito patrocinio per tutte le vittime

scritto da

      La previsione del gratuito patrocinio dello Stato automatico e sganciato dal requisito del reddito alle donne e minori vittime di violenza "rientra nella piena discrezionalità del legislatore e non appare né irragionevole né lesiva del principio di parità di trattamento, considerata la vulnerabilità delle vittime dei reati indicati dalla norma medesima oltre che le esigenze di garantire al massimo il venire alla luce di tali reati". È una delle considerazioni in base alle quali la Corte Costituzionale ha dichiarato infondata la questione di legittimità costituzionale incidentale sollevata dal Gip di Tivoli...

29 Dicembre 2020

Giulia Schiff, la violenza del nonnismo che colpisce anche le donne

scritto da

  Era il 20 ottobre 1999 quando il nostro Paese concesse alle donne la possibilità di arruolarsi nelle forze armate. Da allora, da quella legge 380/99, sono passati quasi 22 anni e le professioniste che hanno scelto questo tipo di carriera sono circa 16mila (dato al 2019). Si tratta di numeri ancora bassi rispetto al totale dei membri delle Forze armate e che tuttavia iniziano a raccontare una storia nuova anche all’interno di settori e carriere considerate da sempre maschili. Una storia fatta di sogni realizzati, come quelli di tante ragazze che per anni hanno desiderato arruolarsi nell’Esercito, nella Marina,...