22 Febbraio 2024

Violenza sulle donne, lavoro e autonomia per riprendere in mano la propria vita

scritto da

    «Per fare la spesa, devi chiedermi i soldi»: era una delle tanti frasi che Jaineba (il nome è di fantasia) si sentiva dire quotidianamente dal marito. Il controllo economico era solo una delle tante violenze che Jaineba era costretta a subire e quella mancanza di indipendenza economica, come per molte donne vittime di violenza domestica, rendeva ancora più difficile e complesso andare via per arrivare a liberarsi, a tornare a vivere; insomma a dire «basta». A 31 anni decide di tentare e va via dal Senegal, era il 2012, arriva a Milano con il sogno di diventare sarta e cercare un futuro migliore per sé e i suoi...

22 Febbraio 2024

Le ragazze stanno bene? L'indagine di Ipsos e Save The Children dice di no

scritto da

    Le ragazze stanno bene? A tentare una risposta è l'indagine condotta da Ipsos e Save The Children e resa pubblica per San Valentino, con la campagna social #chiamalaVIOLENZA che ha il volto della scrittrice Chiara Tagliaferri e dei ragazzi e delle ragazze del Movimento GiovaniIl campione del sondaggio Lo studio si concentra su aspetti precisi. E chiede a un campione di giovani tra i 14 e i 18 anni come vengano vissute le relazioni, quanto i comportamenti violenti e di controllo, agiti e subiti, siano considerati normali e quanto siano accettati. Il principale pregio del progetto è forse quello di affrontare la...

21 Febbraio 2024

Violenza, dal Women20 Italia appello a non votare la direttiva Ue

scritto da

Anche la delegazione italiana del Women20 si unisce all'appello dei movimenti delle donne contro la direttiva europea sulla violenza su cui è stato raggiunto l'accordo tra Consiglio e Parlamento. In una conferenza stampa alla Camera per presentare le attività in vista del summit previsto dal W20 il prossimo autunno in Brasile (ma l'appuntamento più prossimo è a New York il 13 marzo con un parallel event promosso dal W20 Italia alla Commissione sullo status delle donne), Linda Laura Sabbadini, chair dell'engagement group del G20 italiano del 2021 sulla parità di genere; è stata netta nel suo appello all'Eurocamera: "Non votate...

15 Febbraio 2024

Violenza, Pina Picierno contro la direttiva Ue: "Le donne europee si uniscano"

scritto da

"Tutto quello che riguarda la vita delle donne è oggi ancora una questione secondaria. Lo dimostra il risultato raggiunto finora e lo conferma anche la modalità di conduzione dei negoziati: solo due ore per discutere di un tema così importante è sconcertante, a fronte di negoziati che durano giorni e notti intere. Parlare dei diritti delle donne per molti è una perdita di tempo". È amareggiata Pina Picierno, vicepresidente del Parlamento europeo ed esponente del Partito democratico, all'indomani dell'accordo sulla direttiva contro la violenza sulle donne raggiunto martedì scorso tra Consiglio ed Eurocamera.  Un'intesa...

13 Febbraio 2024

Elisa Ercoli (Differenza Donna): "Ora la sfida è la violenza digital e tra giovanissimi"

scritto da

  "Il femminicidio di Giulia Cecchettin ha rappresentato uno spartiacque, un prima e dopo. Le donne che subiscono violenza stanno capendo che possono chiedere aiuto. E le persone intorno a loro, dai padri agli amici, hanno preso consapevolezza del fatto che non intervenire è tutt'altro che rispetto: significa lasciarle sole". Dal 2014 Elisa Ercoli è l’instancabile presidente di Differenza Donna, associazione nata a Roma nel 1989 con l'obiettivo di far emergere, conoscere, combattere, prevenire e superare la violenza maschile contro le donne. Dove c'è la violazione di un diritto – dalla violenza istituzionale contro le madri...

12 Febbraio 2024

Veltri (D.i.Re): "Mancano azioni concrete contro la violenza sulle donne"

scritto da

    Il femminicidio di Giulia Cecchettin del novembre scorso ha provocato un'ondata di reazioni e una svolta nel livello di consapevolezza sulla violenza di genere, su quanto sia diffusa e pervasiva, come dimostra l'aumento delle richieste di aiuto ai centri antiviolenza e al 1522. Ma a questa nuova attenzione sociale, a questa nuova consapevolezza in questo momento non corrisponde un'attenzione concreta da parte della politica, una volontà reale di scardinare un fenomeno strutturale e antico. Per questo è importante non arretrare nei diritti acquisiti, vigiliare affinché le donne possano avere adeguata protezione e ritrovare...

09 Febbraio 2024

Violenza donne, in Italia ancora troppi stereotipi di genere e pregiudizi

scritto da

    Stereotipi nel linguaggio, nei media e nei tribunali; scarsi finanziamenti ai centri anti violenza; lacune nel sistema della giustizia che fa registrare basse condanne  e tante archiviazioni; invisibilità dei casi di violenza nel procedimento civile, scarso empowerment economico delle donne e ancora insufficiente partecipazione alla vita politica. Il rapporto della società civile per Cedaw, la Convenzione che vieta la discriminazione delle donne in tutti gli ambiti della vita, elaborato da 32 associazioni e 4 esperte indipendenti e coordinato da D.i.Re-Donne in rete contro la violenza, non lascia scampo: manca un...

01 Febbraio 2024

Osservatorio Indifesa, il 65% dei giovani ha subito qualche forma di violenza

scritto da

    Il 65% dei giovani dichiara di aver subito una qualche forma di violenza, tra questi il 63% ha subito atti di bullismo e il 19% di cyberbullismo. Questi i dati dell’Osservatorio Indifesa realizzato da Terre des Hommes, insieme a OneDay e alla community di ScuolaZoo in occasione del Safer Internet Day, relativi alle forme di violenza subite dalla GenZ , che emergono da un'indagine che ha coinvolto oltre 4.000 ragazzi e ragazze tra i 14 e i 26 anni. Il bullismo colpisce più i maschi, il cyberbullismo le ragazze I dati fotografano una differenza di genere anche nella violenza: il bullismo si configura come un fenomeno...

25 Gennaio 2024

Violenza, un "Posto occupato" nella sede di Anpal a Roma

scritto da

  Una sedia vuota ma sempre idealmente occupata, per ricordare le donne che avrebbero voluto o potuto essere lì e che non possono più farlo. Uccise. Nella metà dei casi per mano di chi sosteneva di amarle. Anche Anpal Servizi, l'agenzia del ministero del Lavoro in procinto di trasformarsi in Sviluppo Lavoro Italia, ha scelto di aderire alla campagna virale e gratuita "Posto occupato" partita nel 2013 da Rometta, un piccolo Comune in provincia di Messina. E, dopo Napoli, martedì 23 gennaio ha battezzato l'iniziativa nella sede di Roma con un incontro promosso da Antonella De Iuliis, responsabile dell'area "Servizi per la...

24 Gennaio 2024

Violenza, boom di chiamate al 1522. Il 60% delle vittime non ha autonomia economica

scritto da

La buona notizia è che le donne cercano più aiuto: nel 2023 le chiamate al 1522, il numero di pubblica utilità contro la violenza, sono cresciute del 59%, toccando quota 51.713. Le cattive notizie restano tante: l'anno appena concluso ha visto consumarsi 120 omicidi di donne (erano stati 126 nel 2022). E le analisi realizzate nel tempo - ha riferito in audizione davanti alla commissione bicamerale d'inchiesta sul femminicidio Saverio Gazzelloni, direttore della Direzione centrale Istat delle statistiche demografiche e del censimento della popolazione - "indicano che in misura stabile oltre la metà degli omicidi sono attribuiti al...