22 Marzo 2020

Covid-19, ecco come si allenano a casa le calciatrici in 5 video

scritto da

    Andrà tutto bene. Sì, ne siamo certi. E’ giusto essere ottimisti, fiduciosi. Questa è l’eterna sfida dell’essere umano: pensare che il domani sarà sempre migliore. Si tornerà a parlare, non solo al telefono. Torneremo ad abbracciarci, a baciarci, a camminare, a correre. A portare fuori i nostri bambini. Torneremo alle nostre abitudini. Ma per il momento è giusto seguire una sola e semplice regola: stare a casa. Vale per tutti. Anche e soprattutto per gli atleti. E le atlete. Come le ragazze del calcio femminile che avevano appena iniziato ad assaporare la gioia della ribalta grazie allo splendido Mondiale in...

25 Febbraio 2020

Chiamatemi Girelli: storie di calcio e bambine

scritto da

      E' un sabato mattina di febbraio, gelido ma assolato. Nel parco gli alberi spogli, la brina sulle foglie secche e i giochi deserti. Ma nel campetto da calcio la sfida inizia, non importa se le orecchie diventano gelide, le mani ghiacciate e le gote rosse. Bambini e una bambina iniziano a giocare a calcio con le magliette delle loro squadre del cuore, palloni sempre sgonfi, le reti rabberciate. Federico ha 9 anni e mentre gioca inizia la telecronaca della partita in corso: Adesso la palla è di Lautaro, la passa a Menez, attenzione tiro in porta. Parata. Si ricomincia. CR7 la prende, tira ed è gol, gol,...

20 Febbraio 2020

Ghirelli (Lega Pro), investire sul calcio femminile conviene a tutti

scritto da

      È Francesco Ghirelli ed è il Presidente di Lega Pro, ma soprattutto è un uomo di valori e di sogni. Anzi - come dice lui stesso - di grandi progetti: “Vorremmo diventare la Lega femminile. Questa è la nostra intenzione e io ci credo fortemente. Il traino del Mondiale è stato pazzesco. Lì in Francia siamo arrivati come una nazione da appena 24 mila tesserate e abbiamo affrontato avversarie da 100 o 200 mila tesserate. Ecco perché questo dev’essere un fatto messo a sistema per poter veicolare la reale formazione delle giovani calciatrici. Vorrei davvero che i miei presidenti riuscissero a comprendere...

11 Febbraio 2020

Olimpiadi, nello sport si impara più dalle sconfitte che dalle vittorie

scritto da

      BUON COMPLEANNO ALLEY OOP! Che piacere e che onore poter essere blogger per un giorno. Mi presento brevemente: mi chiamo Eleonora Giorgi, come l’attrice, ma sono una marciatrice. Ho partecipato a due Olimpiadi, Londra 2012 e Rio 2016 ed ora mi sto allenando per la mia terza partecipazione a Tokyo 2020. Detengo i record italiani su 3 km indoor, 5 km e 20 km ed il record europeo sulla 50 km di marcia. Il 2019 per me è stato un anno magico: vittoria in coppa Europa e bronzo ai Mondiali di Atletica Leggera a Doha in condizioni climatiche estreme (40 gradi percepiti con un tasso di umidità dell’80%). Mi...

26 Dicembre 2019

Letizia Paternoster, pedalando verso Tokyo 2020

scritto da

        Una vita passata sulle due ruote. Letizia Paternoster, classe 1999, ha sempre avuto la passione per la bicicletta. Non ricorda un momento della sua vita in cui non abbia amato il ciclismo e anche i suoi genitori dicono che l’amore per le due ruote sia nato con lei. «I miei genitori mi hanno detto che ho sempre avuto questa passione. Loro non erano sportivi, non praticavano il ciclismo però io chiedevo sempre un triciclo, una bicicletta, infatti ho iniziato a pedalare fin da subito senza rotelle», racconta ad Alley Oop in occasione del lancio dei nuovi prodotti Segafredo. La giovane sportiva, che pratica...

03 Novembre 2019

Giorgia Sottana: "Sono nata con il pallone in mano, ma ho imparato che non sono invincibile"

scritto da

    «Sono nata con il pallone in mano. Almeno così mi hanno sempre raccontato i miei genitori. Nessuno mi ha obbligato, ma è quello che ho sempre fatto. Ho iniziato appena ho cominciato a camminare: giravo per casa con il pallone». Giorgia Sottana, capitana della Nazionale femminile di basket e guardia nel Flammes Carolo a Charleville-Mézières, ha una predisposizione naturale per il basket e si vede da come tiene il pallone in mano anche fuori dal campo. Ma sa perfettamente di «non essere quel pallone», di essere molto di più. La sua non è solo la storia di una carriera sportiva, ma anche quella di una crescita...

31 Ottobre 2019

Paola Egonu: "Voglio crescere per andare a Tokyo e giocarcela"

scritto da

      Ben 324 punti, 275 schiacciate, 26 muri e 23 ace. Basterebbero le statistiche dei Mondiali 2018 in Giappone per disegnare la grandezza di un’atleta di appena 20 anni, Paola Egonu, già diventata il simbolo della Nazionale italiana, tanto che i brand fanno la fila per averla come testimonial. D’altra parte riuscire a saltare un massimo di 3,44 metri in elevazione in partita e schiacciare siluri da far paura alle avversarie non è caratteristica comune e al mondo già ci invidiano la campionessa che ha trascinato l’Italia ai Mondiali 2018 fino all’argento. E ancora una volta i numeri lo confermano: nella...

09 Giugno 2019

Non solo calcio. Ecco tutte le atlete italiane delle gare internazionali

scritto da

    Riflettori accesi sulla nazionale di calcio femminile, che torna ai Mondiali dopo 20 anni. Oggi alle 13.00 la prima prova contro l'Australia, che è sesta nel ranking mondiale. Noi un po' più giù. La buona notizia è che il tifo per il calcio femminile sta crescendo e anche la stampa italiana sta dando (finalmente) il giusto spazio a un movimento che ormai in Italia conta 24mila tesserate (dati al 2017). In questi giorni, però, lo sport femminile italiano non è impegnato solo sui campi veri francesi. Diverse le discipline che si stanno misurando in competizioni internazionali con risultati eccellenti. A partire dal...

29 Giugno 2018

I mondiali di Russia 2018: non solo calcio

scritto da

  Forse è il più grande spettacolo del mondo: sto parlando ovviamente della 21a edizione del campionato mondiale di calcio (o Coppa del Mondo FIFA) che, iniziata il 14 giugno, sta entrando in questi giorni nella sua fase calda: terminati infatti i gironi, con la conseguente uscita della metà delle squadre presentatesi ai blocchi di partenza (32 in 8 gironi da 4 squadre l’uno, con qualificazione delle prime 2), il torneo si appresta ad affrontare ora le spettacolari partite a eliminazione diretta, che, a partire dagli ottavi di finale, porteranno alla finalissima di Mosca, del 15 luglio. È difficile trovare un altro...

10 Giugno 2018

Mondiali, l'Italia della capitana Sara Gama stacca il biglietto per Francia 2019

scritto da

    Tre a zero. Bastava un punto e invece ne porta a casa tre. La nazionale italiana femminile di calcio dimostra sul campo la sua superiorità sul Portogallo e stacca il biglietto per la qualificazione matemativa ai mondiali 2019 in Francia. L'Italia volerà ai mondiali e al fischio finale dell'arbotro tutto lo stadio Artemisia Franchi di Firenze (con le sue 6500 presente con numerose famiglie e bambini) intona l'inno nazionale a ringraziare il coraggio, la grinta e l'agonismo di queste atlete. La squadra italiana, guidata dalla capitana Sara Gama, è entrata in campo dominata dall'evidente intenzione di sbaragliare le...