14 Dicembre 2023

Ue, il Premio Sacharov a Mahsa Amini e alle donne iraniane: "Non siete sole"

scritto da

Coraggio, resilienza, libertà: sono queste le coordinate attraverso cui il Parlamento europeo ha conferito il Premio Sacharov per la libertà di pensiero 2023 a Jina Mahsa Amini e al movimento "Donna, vita e libertà" in Iran. "Jina Mahsa Amini ha dato la vita per difendere le donne in Iran e oggi ricordiamo il suo sacrificio. Il Premio Sakharov è un tributo a tutte le donne e uomini coraggiosi che nonostante la repressione continuando a lottare per un cambiamento. Non siete sole, siamo con voi", ha detto la presidente dell'Eurocamera, Roberta Metsola, durante una conferenza stampa a Strasburgo sull'assegnazione del...

16 Novembre 2023

Iran, a Napoli una manifestazione di sostegno alla battaglia delle donne per la libertà

scritto da

    Decine di migliaia di donne e uomini, anche minorenni, arrestate tra cui 90 tra giornalisti e altri operatori dell’informazione e 60 avvocati; centinaia di uccisioni illegali; decine di migliaia di episodi di torture, stupri delle detenute, intimidazioni nei confronti delle famiglie delle vittime della repressione; 7 manifestanti impiccati al termine di processi irregolari. In un anno e due mesi di manifestazioni al grido “Donna, vita, libertà" il bilancio per il popolo iraniano è davvero pesante. Ma la forte repressione del regime degli ayatollahnon ferma la lotta per i diritti umani che ormai no solo le donne stanno...

06 Ottobre 2023

Nobel per la Pace all'iraniana Narges Mohammadi (in carcere)

scritto da

  Il premio nobel per la Pace 2023 va all'attivista iraniana Narges Mohammadi per "la sua lotta contro l'oppressione delle donne in Iran e per la promozione dei diritti umani e della libertà per tutti". Lo ha annunciato il Comitato per il Nobel norvegese. Il premio di quest'anno riconosce anche "le centinaia di migliaia di persone che hanno manifestato contro le politiche di discriminazione e oppressione del regime teocratico nei confronti delle donne", fa sapere il Comitato. La scelta del comitato è anche politica, dal momento che la presidente del comitato dei Nobel di Oslo Berit Reiss-Andersen arrivando al leggio prima di...

06 Ottobre 2023

Iran: arrestata la madre di Armita, la 16enne in coma

scritto da

    Pressioni, arresti e censure. Il regime degli ayatollah sta cercando in ogni modo di nascondere la verità sul caso della 16enne Armita Geravand, da domenica in coma dopo essere stata picchiata dalla sorveglianza della metropolitana di Teheran a seguito di un diverbio perché non indossava il velo, obbligatorio nella Repubblica islamica fin dalla sua fondazione. Le proteste della famiglia La madre della giovane, Shahin Ahmadi, oggi è stata messa in custodia dopo avere contestato duramente le forze di sicurezza che non le permettevano di entrare nell'ospedale Fajr, nella capitale iraniana, dove è ricoverata...

29 Settembre 2023

Dall'Uganda all'Iran, le discriminazioni raccontate al Mix Festival

scritto da

    “In questo momento, io non ho un padre. Ha cercato di uccidermi, più volte. Come posso chiamare padre qualcuno che ha cercato di uccidermi? Non è mio padre. È il mio nemico.”   Pronuncia queste parole chiudendo gli occhi, come per sollevarsi dalla realtà che non vorrebbe vedere, uno dei giovani appartenenti alla comunità LGBTQ+ raccontati nel documentario “Out of Uganda”, di Rolando Colla e Joseph Burri (Svizzera, 2022). In Uganda vige una delle leggi contro l’omosessualità più severe di tutto il continente africano: a maggio il presidente Yoweri Museveni ha firmato una legge ampiamente condannata da...

15 Settembre 2023

Le foto di Farnaz Damnabi sollevano i veli dell’Iran. Una mostra a Milano

scritto da

      Lo sguardo della giovane fotografa iraniana Farnaz Damnabi (Teheran 1994) ci fa scoprire un Iran inatteso e sorprendente nella mostra Unveiled, che continua fino al 30 settembre presso la galleria milanese 29 Arts in Progress. L’esposizione, che avrebbe dovuto finire in luglio, è stata prorogata per il grande successo riscontrato e per l’interesse, inusuale nei confronti di una giovane fotografa, suscitato presso la stampa italiana e internazionale. Il nesso fotografa / donna / Iran alla luce degli avvenimenti di cronaca di questo periodo è un motore potente nel suscitare attenzione, perciò, per non trarre...

11 Settembre 2023

Iran, a un anno dalla morte di Mahsa Amini le proteste diventano disobbedienza civile

scritto da

Ogni forma di dissenso conta: in Iran le proteste cambiano forma e diventano disobbedienza civile. A un anno dall'uccisione di Mahsa Amini - la ragazza curda uccisa a Teheran dalla polizia morale per aver indossato "in modo improprio" l’hijab - la rivoluzione guidata dalle donne si innesta nella vita quotidiana del popolo iraniano. "La repressione delle autorità non si è attenuata ma si è inasprita. La polizia morale della Repubblica islamica non è stata abolita ed è tornata in strada per punire le donne e le ragazze che non rispettano il codice di abbigliamento previsto. A mutare è la consapevolezza sociale. Adesso nelle...

23 Giugno 2023

Donne e scrittura, a Scanno tornano le "guerriere" di Ju Buk

scritto da

Dalla guerra in Ucraina alla rivolta delle donne in Iran, dall'immigrazione agli effetti socioeconomici della pandemia. Torna a Scanno, in Abruzzo, dal 28 al 30 luglio il festival letterario tutto al femminile "Ju Buk", che nel gergo locale indica la bisaccia del pastore transumante. Giunta alla terza edizione, diretta dalla sociologa e giornalista Eleonora de Nardis e promossa dal comitato Scanno Borgo in festival con gli alti patrocini del ministero della Cultura e della Regione Abruzzo, la manifestazione animerà come sempre il caratteristico borgo antico nel Parco nazionale d'Abruzzo, tanto amato dai fotografi Henri...

08 Febbraio 2023

Sanremo 2023, il monologo sull'Iran di Pegah Moshir Pour al Festival

scritto da

  "Buonasera a tutte ed a tutti, mi chiamo Pegah Moshir Pour. Italiana di origine Iraniana, nata tra i racconti del "Libro dei Re", cresciuta tra i versi de  "La Divina Commedia". Consulente e Attivista dei diritti umani e digitali. In Iran non sarei potuta essere così vestita e truccata e non avrei potuto parlare di diritti umani da un palcoscenico, perché sarei stata arresta o forse addirittura uccisa. E per questo che, come molte ragazze e ragazzi del mio paese, ho deciso che la paura non ci fa più paura e di dare voce ad una generazione cresciuta sotto un regime di terrore e di repressione, in uno dei Paesi più belli al...

03 Gennaio 2023

5 foto per ricordare il 2022

scritto da

      Che volto ha la guerra? In questa immagine quello di Olena Kurilo, un’insegnante ucraina rimasta ferita nel bombardamento della propria città, Chuguev, nella regione di Kharkiv. Sono località di cui non avevamo probabilmente mai sentito il nome, prima del 24 febbraio, quando Vladimir Putin ha dato il via all’invasione russa. Questa e altre foto del volto ferito e sofferente di Olena sono diventate il simbolo di una guerra impensata, divampata nel cuore dell’Europa e di cui ancora oggi, a quasi un anno dal suo scoppio, stentiamo a capacitarci: una guerra di conquista, in cui un paese, la Russia, rivendica come...