22 Giugno 2022

I piccoli gesti che alimentano il benessere psicologico

scritto da

  Quei piccoli gesti che comunicano “io ti vedo” sono quanto di più potente possa esistere all’interno di una relazione. Che sia lavorativa, amicale, familiare, romantica. Il riconoscimento - dell’altra persona, del suo lavoro o del suo impegno - genera infatti un impatto molto forte sul benessere psicologico di chi lo riceve. Non solo si esplicita di aver notato un dato aspetto, comportamento o risultato, ma lo si legittima. Riconoscere significa dunque, prima di tutto, validare. Non a caso, i gesti di apprezzamento, come ben evidenziato in un recente articolo dell’Economist, hanno un effetto profondo sulla...

15 Giugno 2022

Burnout e benessere psicologico: la responsabilità è dell’azienda

scritto da

  Quattro HR Director su cinque riferiscono che la salute psicologica delle proprie persone sia una priorità assoluta. È quanto emerge dall’edizione 2022 dell’Employee Mental Health and Wellbeing Survey del McKinsey Health Institute. Il dato evidenzia come l’attenzione alla dimensione mentale stia crescendo, sebbene spesso manchi ancora una reale consapevolezza sul tema. E il burnout ne è un esempio lampante. Spesso confuso con ansia e stress, è invece un fenomeno squisitamente occupazionale. Certo, deriva da stress cronico non gestito adeguatamente, ma si caratterizza per elementi specifici: sensazione di esaurimento...

08 Giugno 2022

Davos 2022, il benessere psicologico è un must per attrarre talenti

scritto da

  Il benessere e la salute - fisica, mentale e sociale - sono ingredienti ormai imprescindibili per qualsiasi azienda che voglia essere attrattiva nei confronti dei talenti e trattenere le proprie persone. È quanto emerge dai recenti contributi del World Economic Forum (WEF), a partire dal meeting annuale a Davos, da poco concluso. Secondo la ricerca globale di JLL, ripresa proprio dal WEF, negli ultimi 24 mesi il benessere sul luogo di lavoro ha superato l’importanza che hanno la qualità della vita e la sicurezza economica. In tempi di Grandi Dimissioni, si sta dunque ufficialmente abdicando alle garanzie finanziarie per...

01 Giugno 2022

Il valore psicologico dei soldi

scritto da

    Quando i soldi diventano una questione, vuol dire che non sono abbastanza. O almeno questo è ciò che genericamente si pensa. Ultimamente proliferano società e contenuti - di informazione e formazione - che si pongono l’obiettivo di aiutare e sostenere le persone nella loro gestione finanziaria. Mio nonno, che non è qui per vederlo, ne sarebbe felice. Appassionato di economia e finanza, ha sempre cercato di trasmettere alla nostra famiglia l’importanza del risparmio e di investimenti accorti. Nell’epoca delle Grandi Dimissioni e di un’incertezza - anche economica - diffusa, i soldi fanno tornare a parlare di...

18 Maggio 2022

Salute psicologica e HR: 3 punti di vista

scritto da

Quando racconto il mio lavoro sono sempre pronta a raccogliere testimonianze, opinioni e credenze. Al suono di “salute psicologica” le persone hanno reazioni diverse eppure simili, come ho già raccontato in un precedente articolo. Recentemente, in occasione di un evento in presenza a cui ho partecipato, mi sono trovata a parlare con molte persone HR del ruolo del supporto psicologico in azienda. Grazie all’atmosfera rilassata e informale della convention - e al fatto di essere vis a vis - sono stati scambi spesso inaspettati. Fonte di riflessione non solo per questo articolo ma, più in generale, per come sta evolvendo -...

04 Maggio 2022

Ergofobia: quando a far paura è il proprio lavoro

scritto da

  Dal greco ergo, lavoro, e phobos, paura, l’ergofobia indica una paura eccessiva e persistente verso il proprio lavoro e i compiti e impegni quotidiani ad esso correlati. Secondo lo psichiatra e professore Michael Linden, l’ergofobia può essere classificata come un disturbo d’ansia. Ma esattamente, cosa si intende per ansia? Ansia, stress e burnout sono infatti termini entrati nell’immaginario comune, con la conseguenza di essere spesso confusi e svuotati di senso. L’ansia è riconducibile a una paura anticipatoria legata a qualcosa che, forse, potrà accadere. È dunque alimentata da preoccupazioni declinate al...

20 Aprile 2022

Perché il futuro è delle aziende a prova di trauma

scritto da

  Si stima che, rispettivamente, sei uomini e cinque donne su dieci subiscano almeno un trauma nella loro esistenza. E che circa il 6% della popolazione mondiale sperimenterà un disturbo da stress post-traumatico nell’arco della propria vita. Le aziende cosa stanno facendo, al riguardo? Tra le tante cose che la pandemia ci ha insegnato, c’è senz’altro il fatto che le organizzazioni non erano - e ancora non sono - preparate ad accogliere e gestire paure, emotività e alti livelli di stress. Soprattutto se questi provengono dall’esterno del proprio ambiente. Seppure, siano tutti vissuti che inevitabilmente le toccano da...

06 Aprile 2022

Lo stato di emergenza è nella nostra testa

scritto da

  Dopo un’attesa durata due anni e due mesi, il 31 marzo scorso è stato ufficialmente revocato lo stato di emergenza, cominciato il 31 gennaio 2020. Sebbene siano state varate nuove e più leggere disposizioni che ci accompagneranno verso l’abbandono di mascherine e green pass, poco - o nulla - è davvero cambiato. Soprattutto nella testa delle persone. L’attesa è stata lunga e sofferta e più volte si è anelato il momento in cui sarebbe stato possibile “tornare alla normalità”. Ora che sembra essere giunto, vedo e ascolto testimonianze di frustrazione e sconforto. Le ragioni sono tre. Il primo, e più evidente,...

23 Marzo 2022

Benessere psicologico: l’importanza di prendersi una pausa

scritto da

    I social sono uno specchio del mondo. Da ormai un po’ di tempo, Instagram è popolato da post e immagini che invitano a normalizzare il prendersi una pausa. Che sia dai serrati ritmi lavorativi, dalle notizie della guerra o dalla pressione delle relazioni sociali. Fermarsi, in una realtà digitale, globalizzata e in costante movimento, sembra se non altro contro intuitivo. A volte, addirittura impossibile. Eppure, la psicologia ci ricorda da sempre quanto sia fondamentale per il nostro benessere ed equilibrio mentale. La tendenza più diffusa è quella di ritagliarsi, quando si riesce, pause nelle quali si svolge...

17 Febbraio 2022

Non c’è inclusione senza salute mentale

scritto da

      Non c’è inclusione senza salute mentale. E non c’è salute mentale senza inclusione. Il rapporto tra benessere psicologico e i programmi di DE&I (Diversity, Equity, Inclusion) in azienda è indissolubile. Eppure, spesso, poco evidente. Un ambiente di lavoro in cui si sente di avere la libertà e le condizioni - di fiducia, ascolto e riconoscimento - per poter esprimersi nella propria unicità, permette infatti alle persone di stare bene. Per contro, indossare una maschera può, alla lunga, portare a malessere emotivo e insoddisfazione. La sicurezza psicologica, ossia quella condizione in cui le persone si...