Anna Zavaritt

Portatrice sana di diversità e inclusione, trasformo problemi in opportunità.

Ho detto addio ad una promettente carriera da giornalista finanziaria con la nascita dei figli. Per me la maternità è stata un momento di crisi ma anche un'occasione per rimettermi in gioco.

Ho maturato così un'esperienza unica tra training e HR, comunicazione e Public Affairs e da oltre 10 anni progetto con aziende ed enti attività di D&I, welfare e sostenibilità. Con me gli obblighi di legge (Certificazione di parità, DNF, bilancio di sostenibilità) si trasformano in storie appassionanti.

Su twitter @AnnaZavaritt
20 Settembre 2022

Diversity in azienda: parte della strategia, ma non strategica

    La diversity in azienda è parte della strategia, ma non strategica. E' questo il paradosso principale che emerge da una ricerca di DNV, uno dei principali enti di terza parte a livello globale, condotta su quasi 600 aziende in tutto il mondo, che Alley Oop anticipa in anteprima. La grande maggioranza di queste (79%) afferma che la diversità e l'inclusione sono parte integrante della strategia di business e 6 aziende su 10 concordano sul fatto che un'azienda inclusiva ha prestazioni migliori. Ma d'altro canto meno di una su tre, solo il 32%, afferma si tratti di un aspetto critico per il business. ADESIONE DI PRINCIPIO,...

31 Agosto 2022

La parità di genere tra novità normative e snodo della governance

  L’ultimo decennio ha visto l’evoluzione di linee guida “gender friendly”, adottate su base volontaria dalle aziende (soft law) e l’entrata in vigore in Italia e in Europa di leggi applicabili alle imprese private (e nel caso italiano anche alle controllate pubbliche) e alla finanza (hard law). La certificazione di genere quali ulteriori novità porta in questo contesto in piena evoluzione? "Sicuramente la certificazione di genere porta con sé alcune novità significative: si focalizza sulla cultura più che sull’ obbligatorietà e - questa è davvero un'evoluzione importante - può applicarsi non solo alle quotate...

03 Agosto 2022

Settore finanziario, l'86% delle aziende è attento alla diversity&inclusion

  8 aziende su 10 nei Financial Services dichiarano di adottare programmi dedicati alla DEI, Diversity Equity and Inclusion in particolare con un'ottica di genere. Eppure sono ancora poche - una su cinque (20%) - le donne presenti nel top management e anche nel middle management (30%). E' quanto emerge dalla ricerca Italian Financial Industry 2022 Deloitte DE&I Maturity Index, sviluppata in collaborazione con la Milano School of Management dell’Università degli Studi di Milano. QUESTIONE DI CARICHI DI CURA Secondo i dati della ricerca - che misurar il livello di maturità nell’ambito di DEI delle aziende nei servizi...

27 Luglio 2022

Le manager nel mondo STEM: ambiziose ma frenate dalla famiglia

Entro tre anni 9 dei 10 lavori più richiesti saranno nel tech, ma le donne rischiano di perdere questa opportunità, tra scarsa presenza nel mondo STEM e vecchi dilemmi tra vita e lavoro. A dirlo sono le ricerche che continuano a susseguirsi e nonostante ci siano le strategie per invertire la rotta, sembra che l'attuazione a livello politico e di singole imprese non sia così immediato e risolutivo. DILEMMA ATTUALE  Nel film Baby Boom, del lontano 1987, Diane Keaton  si sentiva dire che “non è possibile avere tutto”, inteso come una brillante carriera e una figlia piccola. A distanza di più di trent’anni quel dilemma è...

14 Luglio 2022

Un terzo delle imprese attivo sulla parità di genere

Meno di un manager su tre ancora oggi è una donna (28%) e l’incremento annuo è solamente dello 0,3% in più negli ultimi 10 anni. C’ è ancora tanto da fare per aumentare l’occupazione femminile e  la parità di genere nel mondo del lavoro, ma le aziende sono pronte a fare la loro parte, secondo i dati di 4.Manager, l'associazione costituita da Confindustria e Federmanager, diffusi pochi giorni fa. “Il gap retributivo e il miglioramento dei tempi di vita e lavoro sono le aree di intervento che richiedono maggiore urgenza nel nostro Paese – ha spiegato  Stefano Cuzzilla, presidente 4.Manager e Federmanager, durante il...

04 Luglio 2022

Imprese: le nuove regole del rapporto pari opportunità

Al via la doppia novità relativa al rapporto biennale che le imprese devono redigere sulle pari opportunità. Una misura sinergica rispetto alla Certificazione di genere che mira a ridurre le discriminazione nel mondo del lavoro e aumentare l’occupazione femminile.  Fino al 30 settembre tutte le aziende con più di 50 dipendenti - fino a due anni fa la soglia era di 100 - dovranno compilare il rapporto biennale sulla situazione del personale maschile e femminile. E non è escluso - ha spiegato a Alley Opp la consigliera nazionale di parità Francesca Bagni Cipriani - che "l’obbligo si possa progressivamente allargare anche alle...

21 Giugno 2022

Perché alle bambine fa bene giocare a calcio

Chi ha detto che il calcio non è uno sport per ragazze? A guardare i numeri sembrerebbe un dato di fatto: meno del 2% dei giocatori nelle giovanili in Italia sono bambine (1,9%, 9 mila in tutto il Paese), numeri decisamente sotto la media europea e mondiale. Eppure a loro correre dietro ad un pallone fa bene, e lo fanno bene. A raccontarci perché è Ben Goodridge, allenatore FICG che ha lavorato prima a Shangai come general manager della sport coaching company Shangai Ltd e poi in Australia per la federazione calcistica FA di Sydney. Ora è nel nostro Paese e in un anno con GAEA Football, il programma di calcio dedicato...

15 Giugno 2022

Parte il progetto Ceo Factory, per formare le leader del futuro

  Oltre 100 ceo provenienti dalle più importanti aziende italiane e internazionali che mettono a disposizione il proprio tempo, le diverse competenze ed esperienze acquisite per formare le leader del futuro, attraverso un programma di mentorship, Ceo Factory, presentato martedì 14 giugno a Milano. Ceo Factory è solo l'ultimo di una serie di progetti innovativi di GirlsRestart. Un network nato durante il lockdown e animato con passione e tenacia da un gruppo di top manager con l’obiettivo di supportare le donne nel mondo del lavoro in un periodo - quello della pandemia -  che tra remote working e home schooling ha...

13 Giugno 2022

Quando anche i papà prendono il congedo parentale

    Si è parlato di Italo per il progetto di welfare da 3 milioni di euro realizzato con il bando Conciliamo, ma la società ha anche altri numeri interessanti da raccontare rispetto al supporto alla famiglia e l’occupazione femminile. Per esempio che quasi la metà (45%) dei papà prendono la facoltativa, contro una media nazionale del 18%  e che in un settore – quello ferroviario – a netta prevalenza maschile, le donne sono quasi la metà (48%) dei dipendenti e dei responsabili (40%). Ne parliamo con Maura Bonanni, responsabile welfare di Italo. Le donne nel settore ferroviario sono ancora poche, tanto che nel 2021...

23 Maggio 2022

Il paradosso delle politiche di D&I: discriminano le minoranze

    Si sta facendo ancora troppo poco per la diversità e l’inclusione all’interno delle aziende. A dirlo è l’ILO (International Labou Office delle Nazioni Unite), che nel report "Transforming Enterprises through Diversity and Inclusion" fa emergere un paradosso: le attuali politiche di D&I rischiano di essere discriminatorie, perché sono maggiormente apprezzate e utilizzare dai senior manager  (92%), spesso un gruppo omogeneo di uomini europei e over 50. POLITICHE DI D&I POCO INCLUSIVE Le persone più junior in azienda invece riconoscono una minor efficacia di queste politiche (76%), ma spesso sono proprio le...