Anna Zavaritt

Portatrice sana di diversità e inclusione, trasformo problemi in opportunità.

Ho detto addio ad una promettente carriera da giornalista finanziaria con la nascita dei figli. Per me la maternità è stata un momento di crisi ma anche un'occasione per rimettermi in gioco.

Ho maturato così un'esperienza unica tra training e HR, comunicazione e Public Affairs e da oltre 10 anni progetto con aziende ed enti attività di D&I, welfare e sostenibilità. Con me gli obblighi di legge (Certificazione di parità, DNF, bilancio di sostenibilità) si trasformano in storie appassionanti.

Su twitter @AnnaZavaritt
16 Gennaio 2023

Certificazione della parità di genere, ora arrivano gli incentivi

  C'è tempo fino al 15 febbraio per chiedere all'Inps l'esonero dal versamento dei contributi previdenziali. Le aziende che hanno ottenuto la certificazione della parità di genere entro il 31 dicembre 2022 sono avvisate. E da ora sarà più facile  restare aggiornati e approfondire le novità grazie al portale dedicato, appena inaugurato dal Dipartimento per la famiglia, la natalità e le pari opportunità. SISTEMA PREMIALE Fin dalla sua entrata in vigore, lo scorso luglio, la certificazione della parità di genere si è basata sul concetto della volontarietà e della premialità, per innescare un cambiamento culturale e...

11 Gennaio 2023

In azienda un professionista su tre non ha chiaro il valore dell'inclusione

  È ancora lunga la strada verso una piena consapevolezza delle politiche di diversità, equità e inclusione da parte delle aziende italiane. Secondo la survey “Equality, Diversity and Inclusion Research Italy” condotta da Workday in collaborazione con Sapio Research, in Italia il 36% degli intervistati, tra professionisti tra HR e business leader, nega, banalizza o tratta in modo conflittuale il tema della diversità. Obiettivi aziendali chiari, ma poca convinzione personale E se l'engagement personale rispetto a questo tema non è ancora forte, c’è comunque una consapevolezza sugli obiettivi che l'azienda si è posta...

02 Gennaio 2023

2023, quali sono i buoni propositi degli italiani?

  La fine dell'anno si avvicina ed è tempo di buoni propositi. Per la prima volta quest'anno, secondo la ricerca condotta dalla piattaforma di investimenti eToro su un campione di 25mila persone in 13 Paesi, quasi una donne su 2 (45%, erano il 34% nel 2021) si è fissata degli obiettivi finanziari e una su 3 anche professionali (28%, v. 23% del 2021). Più ambiziose dei colleghi, alle prese però con il budget familiare da far quadrare. D'altra parte le donne partono "in svantaggio": lavorano mediamente di meno degli uomini, guadagnano di meno, riescono a risparmiare e a investire somme inferiori e anche una volta in pensione...

23 Novembre 2022

Gender gap domestico: per le donne lavori di cura, senza potere decisionale

    Meno di una donna su dieci è responsabile delle decisioni finanziarie in famiglia (9,3%) e la mancata parità tra le mura domestiche non è solo economica, ma anche gestionale. Infatti la grande maggioranza (76%) non è felice della divisione dei carichi di cura e la metà afferma di occuparsi in modo esclusivo dei figli, pur lavorando. Quello che emerge dall'indagine LEI (Lavoro, Equità, Inclusione) condotta da Fondazione Libellula coinvolgendo oltre 4.300 lavoratrici in tutta Italia è un vero e proprio gender gap domestico. Impiegate, operaie, dirigenti e libere professioniste: tutte donne che hanno un doppio lavoro, in...

10 Novembre 2022

Certificazione parità di genere: in pochi mesi già 42 "promossi"

    Diventata operativa a luglio di quest'anno, sono ad oggi già 42 i siti aziendali che hanno ottenuto la certificazione della parità di genere, misurando il proprio grado di maturità rispetto a sei aree definite dalla Prassi UNI/PdP 125:2022.  Il processo "parla" il linguaggio aziendale: 10 milioni di euro per concedere sgravi contributivi dell’1% (fino ad un massimo di  50mila euro per azienda) e punteggi più alti nella partecipazione ad appalti pubblici. "Entro fine anno potrebbero essere più di 100 le aziende - spiega Giuseppe Rossi, presidente di UNI, l'Ente Italiano di Normazione - grazie ad una prassi di...

27 Ottobre 2022

Più stressate, meno valorizzate: Bain fotografa le donne al lavoro

    In Italia la grande maggioranza delle donne (63%) è più stressata sul lavoro rispetto ai colleghi, - ben quindici punti in più - e insieme alle colleghe di Brasile e Giappone sono quelle con il minor benessere in ufficio. Non è difficile capire il perché, se si pensa che quasi tutte (81%) hanno un "secondo lavoro" di cura in famiglia, mentre solo un collega su cinque (20%) se ne preoccupa. Sono alcuni degli spunti emersi dalla ricerca di Bain & Company “Fare dell’Italia un Paese (anche) per donne: percorsi verso il successo”, realizzata intervistando più di 20 aziende italiane, per un totale di oltre 500 mila...

29 Settembre 2022

Gender gap, cosa possono fare le imprese?

  Amplio ottimismo sulla parità di genere per il futuro, ma ancora  forti disparità tra colleghi sul lavoro e un un percepito molto diverso - tra uomini e donne - su cosa freni la carriera al femminile. E' quanto emerge dalla ricerca “Donne & Lavoro - Il lato positivo” che sarà presentata oggi da Adecco Group Italia e che Alley Oop vi anticipa. La ricerca, che ha coinvolto oltre 20 mila lavoratori e più di 500 aziende, ha l'’obiettivo di individuare le principali sfide e criticità che le donne incontrano nella loro vita professionale, sia quelle che secondo l’opinione pubblica sono le prospettive future per le donne...

27 Settembre 2022

Quale genere di stereotipo? Le mille difficoltà delle persone non binarie

  Andare ad un evento dal titolo "normale", quasi banale ("Diversity, inclusion e contesto normativo: il rispetto e la valorizzazione delle differenze per supportare il capitale umano nelle aziende", ndr)  e lasciarsi stupire da contenuti inaspettati, da declinazioni della diversità che ancora ci spiazzano perché sono multiple e non binarie. Ci sono diversità "più diverse" di altre? O forse è tempo di parlare di unicità di ogni individuo, evitando facili contrapposizioni? Non so se l'effetto sorpresa era voluto, ma il primo incontro organizzato dal team Pari Opportunità di Andersen - studio di consulenza fiscale, legale e di...

20 Settembre 2022

Diversity in azienda: parte della strategia, ma non strategica

    La diversity in azienda è parte della strategia, ma non strategica. E' questo il paradosso principale che emerge da una ricerca di DNV, uno dei principali enti di terza parte a livello globale, condotta su quasi 600 aziende in tutto il mondo, che Alley Oop anticipa in anteprima. La grande maggioranza di queste (79%) afferma che la diversità e l'inclusione sono parte integrante della strategia di business e 6 aziende su 10 concordano sul fatto che un'azienda inclusiva ha prestazioni migliori. Ma d'altro canto meno di una su tre, solo il 32%, afferma si tratti di un aspetto critico per il business. ADESIONE DI PRINCIPIO, SENZA...

31 Agosto 2022

La parità di genere tra novità normative e snodo della governance

  L’ultimo decennio ha visto l’evoluzione di linee guida “gender friendly”, adottate su base volontaria dalle aziende (soft law) e l’entrata in vigore in Italia e in Europa di leggi applicabili alle imprese private (e nel caso italiano anche alle controllate pubbliche) e alla finanza (hard law). La certificazione di genere quali ulteriori novità porta in questo contesto in piena evoluzione? "Sicuramente la certificazione di genere porta con sé alcune novità significative: si focalizza sulla cultura più che sull’ obbligatorietà e - questa è davvero un'evoluzione importante - può applicarsi non solo alle quotate ma a...