02 Settembre 2019

Donne e politica: il successo elettorale aumenta la probabilità di divorzio

scritto da

      Se si dovesse andare alle elezioni, c’è una cosa che le donne che intendono candidarsi devono sapere: in caso di successo elettorale, la loro probabilità di divorziare raddoppia (a parità di altre condizioni). Ce lo insegna una ricerca appena pubblicata sull’American Economic Review (2018) che analizza le probabilità di divorziare di uomini e donne che si candidano alla carica di sindaco o di parlamentare, in Svezia. La Svezia è una delle società più egualitarie dal punto di vista del genere. In Svezia, già da trent’anni, il tasso di istruzione delle donne ha superato quello degli uomini, e la...

30 Agosto 2019

Perché è pericoloso che metà del Paese resti sempre in panchina

scritto da

        Esiste una voce di Wikipedia che non ha l'equivalente maschile: è la “Lista delle donne capo di Stato”. Attualmente ci sono donne Capo di Stato in 27 Paesi, negli altri 169 Paesi il potere (e la responsabilità) sono in mano agli uomini, che continuano evidentemente a essere la soluzione di default. Il caso ha voluto che nella stessa settimana sulle pagine dei giornali abbiamo visto foto del G7 e del cosiddetto “tomoministri” italiano. Tutti maschi: sia qui che là, con qualche rara eccezione. Se possibile ancora più tristemente, sono state diffuse alcune foto delle mogli dei Capi di Stato del G7...

27 Agosto 2019

Ecco perché se sei ambiziosa sul lavoro fatichi a trovare un partner

scritto da

    Amore e carriera sembrano essere obiettivi allineati per gli uomini, ma conflittuali per le giovani donne. Le studentesse che sono ancora single nella fase conclusiva del loro percorso formativo devono scegliere: se si comportano in modo da incrementare le loro opportunità di carriera, segnalando al mercato del lavoro la propria determinazione e ambizione professionale, avranno meno successo nella ricerca di un partner, e viceversa. Ce lo insegna una ricerca pubblicata sull’American Economic Review ('Acting Wife': Marriage Market Incentives and Labor Market Investments, 2017)  che analizza le decisioni degli studenti...

27 Agosto 2019

Governo, nel toto ministri mancano le donne

scritto da

      Un toto ministri quasi tutto al maschile. E' quello che ci è stato proposto nei giorni scorsi dagli ambienti vicini alla politica. Nomi nuovi, nomi già sentiti, ma comunque di uomini. E l'ipotesi di una donna premier è passata un'altra volta come una folata di vento passeggera, come a distrarre l'attenzione dalle opzioni più realistiche. Perché, d'altra parte, se donna fosse, lo sarebbe solo per sanare una situazione in cui gli uomini non vogliono sporcarsi le mani. Per poi ripresentarsi alle prossime elezioni come non responsabili di decisioni (dovute) pesanti. Mario Monti e Elsa Fornero hanno pur insegnato...

25 Agosto 2019

"Liberati della brava bambina". Ovvero come tornare a respirare

scritto da

        Una donna non ha bisogno di chiamarsi Elena di Troia per sapere che cosa significa 'fare la brava', essere oggetto di decisioni prese da uomini, per te, sulla tua pelle, per un tuo presunto bene, per una felicità che non ti corrisponde. Una donna non ha bisogno di avere vissuto la vita di Medea per sapere che cosa vuol dire annullarsi per amore di un uomo, dare la parte migliore di te per farlo stare bene e crescere per poi essere abbandonata per un'altra, magari più giovane. Una donna non ha bisogno di essere un personaggio epico, del mito o di una serie televisiva contemporanea per riconoscere quella sottile...

20 Agosto 2019

Minori e comunità, il giro d’affari dietro gli affidi in Italia

scritto da

      "In base alla mia esperienza, se i tribunali in Italia cominciassero sul serio ad aprire i fascicoli, un 60-70% dei minori in affido potrebbe tranquillamente rientrare nella propria famiglia d'origine". E’ la provocazione dell'avvocato Francesco Miraglia, che da 15 anni denuncia casi di allontanamento dei minori e difende famiglie coinvolte nell'inchiesta Angeli e Demoni. Lo scandalo affidi in Val d'Enza, scoppiato il 27 giugno, ha mostrato un presunto sistema illecito di gestione di minori attraverso falsi report di assistenti sociali e psicologi, falsificazione delle testimonianze dei bambini, manipolazioni e...

19 Agosto 2019

Biospremi, quando una startup nasce da una famiglia di frantoiani

scritto da

      «Siamo frantoiani». Queste sono le prime due parole che Dina La Greca, fondatrice insieme alla sorella Enza, della startup siciliana Biospremi, e responsabile marketing, pronuncia per descrivere l’azienda di famiglia, situata nell’entroterra tra Nicosia, in provincia di Enna, e Catania. È un’affermazione perentoria di identità, ma è anche al tempo stesso l’inizio di questa storia imprenditoriale. È qui il cuore della storia. È da qui che prende il via il senso di un percorso destinato a rivoluzionare per sempre il settore dell’estrazione olearia. La giovane società, infatti, è titolare di un brevetto...

18 Agosto 2019

I Leoni di Sicilia, storia di una famiglia italiana come tante

scritto da

    Storie che ti ispirano empatia. Non succede spesso con i libri, ma quando succede è come essere risucchiati in un vortice che ti porta altrove esattamente come sei, senza cambairti di una virgola. Neanche nella fantasia. Leggendo il romanzo di Stefania Auci ho subito avvertito una certa empatia, appunto. Un trasporto, una sorta di identificazione con una dei protagonisti che appare nelle prime pagine di questo libro, arricchente sotto tanti punti di vista. Per la capacità persuasiva e coinvolgente che possiede solo certa narrativa, quella in grado di rapirti nel vortice della trama, mi sono sentita vicina al personaggio...

16 Agosto 2019

Le ragazze della Gen Z viaggiano da sole

scritto da

      Viaggiano da sole. Per dimostrare a se stesse di potercela fare, per scoprire chi sono davvero, per superare un momento particolare della vita. E anche per sentirsi libere e non doversi adattare ad abitudini di altri, famigliari o amici che siano. Sono le donne della generazione Z, americane in testa. Secondo una ricerca di Hostelworld, il numero di donne e ragazze nate tra il 1995 e il 2010 che scelgono di viaggiare in solitaria è in decisa crescita, addirittura segna un aumento dell'88 per cento dal 2015 a oggi. L’indagine si basa sui dati delle prenotazioni effettuate e vede in testa, dopo le globe trotter...

15 Agosto 2019

Turismo o viaggio? Quando partire ti cambia la vita

scritto da

      Quante volte ci è capitato di dire “Vorrei mollare tutto e scappare su un’isola deserta”? Forse pensiamo che si tratti di un problema tipico della nostra epoca, il voler fuggire dagli affanni viaggiando. Eppure già Seneca ammoniva il suo amico Lucilio con queste parole: “L'animo devi mutare, non il cielo”. Talvolta però, e dubito che Seneca non lo sapesse, anche cambiare il cielo e la visuale quotidiana può mutare definitivamente il nostro animo, facendoci scoprire qualcosa di totalmente nuovo e impensabile di noi stessi. Dei nostri desideri, ambizioni, aspettative. Ci sono viaggi che ci cambiano la...