25 Novembre 2021

Si alzi in piedi chi non è mai stato stuprato

scritto da

    Si alzi in piedi chi non è mai stato stuprato. O forse è più facile così: si alzi in piedi chi pensa di essere stato violato ma non crede sia giusto condividerlo perché potrebbe essere frainteso, umiliato, mistificato. Comincio io. Ho perso la verginità il 31 ottobre 2009, dodici anni fa, avevo 20 anni. Indossavo dei leggings viola American Apparel, scarpe con il tacco gialle di Zara, la maglia dei Lakers e portavo delle lunghe ciglia finte color oro. Il mio primo Halloween negli Stati Uniti. Ero vestita da Kobe Bryant. Negli anni precedenti quando vivevo a Milano avevo avuto delle esperienze con ragazzi che...

05 Novembre 2021

Perchè scegliamo di cambiare anche se non ci rende più felici

scritto da

  Quando succede qualcosa di grande nelle nostre vite, di rado ci rende più felici. Ho letto qualche tempo fa una ricerca (che non trovo più!) che indicava che la maggioranza delle persone preferirebbe una vita tranquilla a una vita interessante. Potrebbe suonare triste, ma è la cruda verità: i cambiamenti ci agitano e comportano sempre imprevisti, quindi fatica, adattamento, rischi. Eppure chi negherebbe che sono proprio i grandi eventi – programmati o inaspettati- a dare un senso alle nostre vite? Innamorarsi, avere un figlio, iniziare un lavoro, ammalarsi, perdere una persona cara, cambiare lavoro: hanno questi nomi...

24 Ottobre 2021

Poesia, alfabeti e oracoli: quattro libri per gestire la meraviglia della vita

scritto da

Per chi scrivono i poeti? A metà degli anni Settanta in un libro dal titolo “Il pubblico della poesia” si sosteneva che l’unico pubblico rimasto per i poeti erano i poeti stessi. Il libro era un’antologia critica, curata da Franco Cordelli e Alfonso Berardinelli, e chiedeva ai poeti di raccontare, tramite un questionario, cosa li aveva spinti a scrivere poesia. Le risposte mostravano che era in atto un cambiamento profondo: mentre erano cadute le scritture militanti e le neoavanguardie degli anni precedenti, le esperienze degli autori si facevano sempre più autoreferenziali. Accostarsi a un canone poetico in sè non era più...

20 Ottobre 2021

Tumore al seno, nel 2021 si stimano oltre 55.000 casi

scritto da

  Non bisogna abbassare la guardia. È necessario ribadire il messaggio, ampliare sempre più la platea, rivolgersi al maggior numero di donne possibile. Per combattere efficacemente il tumore al seno due sono le armi a disposizione, la prevenzione e la diagnosi precoce. Per questo motivo si sono moltiplicate in tutta Italia le iniziative a sostegno dell’ottobre rosa, il mese dedicato alla sensibilizzazione delle donne verso questo tema. A causa della pandemia, infatti, lo scorso anno in tante hanno mancato o ritardato questo impegno per timore dei contagi da Covid-19. Il tumore al seno resta per le donne il cancro più...

07 Ottobre 2021

"È stata la mano di Dio", per guardare al passato e riscrivere il presente

scritto da

Nella mia esperienza la spinta a scrivere è sempre legata alla mancanza di qualcosa che si vorrebbe conoscere e possedere, qualcosa che ci sfugge”, scriveva Calvino nel 1983 in Mondo scritto e non scritto. Si può immaginare una spinta simile dietro l’ultimo film di Paolo Sorrentino, “È stata la mano di Dio”, che ha vinto il Leone d'Argento - Gran Premio della Giuria alla 78° edizione della mostra del cinema di Venezia e che uscirà nelle sale (e poi su Netflix) a novembre. Sorrentino bussa alle porte del passato e ci racconta un passaggio delicato e doloroso della sua vita, l’attraversamento della linea d’ombra....

01 Ottobre 2021

Fuga dal lavoro: perchè la pandemia sta provocando le Grandi Dimissioni

scritto da

      Gli anni 20 del 2000 furono quelli delle “Grandi Dimissioni”, scriveranno i libri di storia del futuro. Great Resignation è il termine coniato da Anthony Klotz, professore di Management alla Mays Business School del Texas, per definire l’aumento del numero di dimissioni avvenuto negli Stati Uniti con l’avvicinarsi della fine della pandemia: il 2,4% di dimissioni registrate a marzo 2021 rappresenta infatti un numero record negli ultimi 20 anni di storia americana. Come mai? La risposta del professore è lapidaria: Sappiamo che in generale molti dipendenti rimangono dove sono solo perché i costi di lasciare...

26 Settembre 2021

Maternità, nelle storie di Emma e Violette il "rumore" della rinascita

scritto da

"La bambina del freddo" è un romanzo che esce nel bel mezzo di questo 2021. Rossella Canevari, giornalista e autrice televisiva, è alla sua quinta pubblicazione. L’opera, attraverso il circuito di BookaBook, è progetto che coinvolge sin dalle sue primissime fasi i lettori, i quali adottano una storia e, infine, la portano sugli scaffali delle librerie. Si può senz’altro dire che questo sia un libro con molti padri. Il tema è, del resto, quello della maternità, declinata in un’accezione densa e moderna. "La bambina del freddo" si propone da subito come una finestra su uno spaccato di domande, destinate a non trovare...

23 Settembre 2021

Lavoro, 42.000 dimissioni di neogenitori nel 2020, il 77% è donna

scritto da

    Le neo-mamme continuano a lasciare il mondo del lavoro per i carichi familiari. I dati dell'ispettorato nazionale del lavoro ci dicono che nel 2020 ci sono state 42.000 dimissioni di genitori di bambini da zero a tre anni. Un numero ancora alto ma in flessione del 18% rispetto al 2019.  Nel 77,4% dei casi si tratta di dimissioni di donne. Ma chi decide di dimettersi? Oltre il 92% delle dimissioni e risoluzioni consensuali riguarda lavoratori inquadrati come operai o impiegati, con un'età tra i 29 e i 44 anni e nell'88% dei casi la decisione di lasciare il lavoro è presa nei primi 10 anni di servizio. Nell'anno della...

21 Settembre 2021

Lavoro? Sì, ma da remoto

scritto da

    Dal 15 ottobre scatterà l'obbligo del green pass per i 25 milioni di lavoratori italiani e si rientrerà in maniera graduale alla normalità. E lo smart working? Il governo ha già annunciato un percorso per disciplinare il lavoro da remoto che tornerà ad essere regolato dagli accordi individuali, avendo superato la fase di emergenza, e ha stabilito che da metà ottobre i dipendenti pubblici torneranno alla modalità normale di lavoro riducendo ad un 15% la modalità smart. Il 60% delle aziende private continuerà invece con una modalità ibrida: mix tra lavoro da casa e in ufficio. Il remote working ha aperto alla...

14 Settembre 2021

Sette femminicidi in 9 giorni, oltre 50 da inizio anno per mano del partner o ex

scritto da

    Altre due donne uccise dai compagni a poche ore di distanza una dall’altra, in Lombardia e Calabria. La prima, Giuseppina Di Luca, 46 anni, madre di due figlie, è stata uccisa ieri mattina ad Agnosine, in Valsabbia, nel Bresciano, dal marito da cui si stava separando. L’assassino, Paolo Vecchia, 52 anni, dopo l'aggressione si è costituito ai carabinieri. Nello stesso giorno Sonia Lattari, 43 anni, anche lei mamma, é stata ammazzata con alcune coltellate dal marito, Giuseppe Servidio, 52enne, nell'abitazione della coppia a Fagnano Castello, nel cosentino. In totale sette femminicidi in 9 giorni, mentre da gennaio -...