15 Gennaio 2020

Scuola, cartoni animati per educare i bambini alla non violenza

scritto da

      Si parte dai più piccoli. Con i cartoni animati e a scuola. Perché sin da subito si possa imparare che la violenza sulle donne non può essere considerata mai una cosa normale. E non può mai essere accettata. A Nuoro il centro antiviolenza Onda Rosa gioca d’anticipo e guarda ai futuri adulti attraverso l’iniziativa “Libere di essere - Informazione e comunicazione contro la violenza di genere”, progetto finanziato dall'associazione Dire e dal dipartimento per le Pari opportunità della presidenza del Consiglio dei ministri. Un’iniziativa importante che coinvolge 17 scuole sul territorio nazionale e per la...

15 Gennaio 2020

Il Consiglio d'Europa bacchetta l’Italia: censura la parità

scritto da

      In Italia ci sono resistenze nei confronti di una piena attuazione dell'uguaglianza tra donne e uomini. A dirlo è il primo rapporto sul Paese redatto da Grevio, l’organo del Consiglio d'Europa che valuta come gli Stati applicano la Convenzione di Istanbul sulla prevenzione e la lotta contro la violenza sulle donne, e che esprime tutta la sua preoccupazione per «l'emergere di una tendenza a reinterpretare le politiche d'uguaglianza tra i sessi come  politiche della famiglia e della maternità». L’Europa, cioè, ci dice che va bene tendere alla parità di compiti a casa, in famiglia. Ma che c’è anche...

06 Gennaio 2020

Perché i ragazzi non studiano informatica?

scritto da

    La prima ragione che tiene le ragazze lontane da informatica e materie affini? I pregiudizi di genere, così radicati nella società da convincerle di non essere all'altezza di affrontare studi o carriere in tali settori. Lo rivelano i primi risultati di una ricerca promossa da Repubblica degli stagisti – che da poco ha festeggiato il decimo anniversario - e Spindox, società di consulenza e sviluppo di soluzioni It con 750 dipendenti e sedi tra Italia e Stati Uniti. Lo studio, realizzato da Ipsos, sotto la supervisione scientifica dell'Istituto Toniolo, è stato condotto su un campione di 2mila italiani tra i 20 e i 34...

26 Dicembre 2019

Sofia Zanelli, studentessa di fisica e Alfiere del Lavoro

scritto da

    È una delle giovani menti eccellenti che rappresentano il futuro del nostro Paese e del mondo. Una delle studentesse più brave d’Italia. «Amo studiare e impegnarmi» dice Sofia Zanelli. Diciannove anni, diplomata al liceo classico Gioacchino da Fiore di Rende, in provincia di Cosenza, con 100 e lode e una media altissima: 9,9. Dopo la maturità ha scelto di iscriversi alla facoltà di fisica. Lo scorso ottobre ha ricevuto il riconoscimento: “Alfiere del Lavoro”, prestigiosa onorificenza istituita dalla Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro e destinata ogni anno a 25 studenti, per il 2019 sono stati 26...

05 Dicembre 2019

"Perché la Terra ha la febbre?": prendersi cura, imparando dai bambini

scritto da

  I bambini sanno. E chi sostiene il contrario non ha trascorso abbastanza tempo in loro compagnia. "Sono vivi ricercatori nell’ambiente e ricevono delle impressioni che via via andranno a cercare di nuovo. Si tratta di impressioni sensoriali e vengono attratti da caratteristiche peculiari che si trovano nelle cose che li circondano”: un aspetto, questo, trattato ampiamente dalla pedagogia e in particolare da Maria Montessori. I bambini hanno una tendenza naturale ad esplorare l’ambiente e hanno una capacità di osservazione molto sviluppata. Per questo non mi meravigliano le domande che spesso mi pongono, domande alle quali...

03 Dicembre 2019

Piccole Scuole, in Italia sono 9mila e per lo più organizzate con pluriclassi

scritto da

    Nel piccolo comune di Céré-la-Ronde nella Valle della Loira (Francia), la piccola scuola del paese sembra destinata a chiudere. Non è sostenibile economicamente: umeri troppo bassi per formare le classi, per cui l'unica soluzione sembra essere quella di far spostare i piccoli alunni, 15 bambini tra i due anni e mezzo e i 6 anni  nei paesi vicini. Ma il sindaco Jacques Duvivier non ci sta: «un paese senza bambini è un paese condannato a morire». Così lui e la sua giunta hanno deciso di rinunciare alla propria indennità di amministratori per sostenere una scuola ibrida nata da una partnership pubblico-privata....

01 Dicembre 2019

Il dizionario dell'educazione: i bambini dalla A(more) alla V(olontà) secondo Montessori

scritto da

    A come Amore: “Il bambino ama, è instancabilmente fiducioso; l’oggetto d’amore è specialmente l’adulto, da cui prende ciò che gli necessita per la propria formazione. E’ sorprendente come possa essere insegnato l’odio mentre non si può insegnare l’amore che si può solo vivere: tuttavia è solo con l’amore che si può pensare ad una convivenza pacifica”.   L come Libertà: “L'aiuto all’espansione della vita di un bambino può solo passare attraverso la libertà di espressione perché ogni vita è un valore unico e in sé”. I come Immaginazione: “Dal nulla non si crea nulla e...

28 Novembre 2019

Daniela Fatarella (Save the children): "In Italia troppi bambini in povertà"

scritto da

      Aumento della povertà, dispersione scolastica, povertà educativa. Il panorama italiano visto con gli occhi dei bambini è fatto di tante parti grigie e molte nere. "Il mondo non è a misura di bambino", osserva Daniela Fatarella, nuova direttrice generale di Save the children in Italia dal prossimo 1 gennaio. La prima volta di una donna al vertice dell'associazione nel nostro Paese. Oggi, per altro, Save the children sarà alla Fondazione Feltrinelli per l’evento “Investire nei diritti dell’infanzia crea valore”, un’iniziativa organizzata nell’ambito delle celebrazioni dei 30 anni della Convenzione sui...

20 Novembre 2019

Quali sono i diritti che contano per gli adolescenti?

scritto da

Partecipazione, ascolto, non discriminazione. Sono questi i diritti, contenuti nella Convenzione Onu sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, che oggi compie 30 anni, su cui i ragazzi e le ragazze delle scuole milanese hanno scelto di concentrarsi. Due articoli, l'art. 2 a l'art. 12: proprio quelli su cui l'ONU per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza ha manifestato le maggiori preoccupazioni, raccomandando all’Italia l’adozione di alcune misure urgenti. I ragazzi raccontano che si può essere discriminati per il genere, l’età, l’aspetto fisico, l’abbigliamento, persino per gli hobby. “Gli uomini...

09 Novembre 2019

Scuola: le donne studiano più degli uomini, dice il Censis. E poi?

scritto da

,     Le donne studiano più degli uomini. Non è una novità. Ma se ce ne fosse bisogno, ce lo conferma un nuovo studio. Le donne laureate in Italia sono 4.277.599, pari al 56% degli oltre 7,6 milioni di laureati. E sono in crescita: negli ultimi cinque anni sono aumentate del 22,7%, più dei maschi (+16,8%). Nel 2018 hanno conseguito una laurea 183.096 donne, il 57,1% del totale dei laureati. Ma le ragazze sono di più anche in partenza: nello stesso anno infatti risultano iscritte all'università 938.816 studentesse, che rappresentano il 55,4% del totale. Lo studio che fotografa la situazione sui banchi in Italia...