20 Gennaio 2021

Scuola in presenza e salute mentale dei minori, le priorità della nuova garante per l'infanzia

scritto da

La scuola a distanza alimenterà la dispersione scolastica, sottolinea le differenze sociali, e si ritorce contro i soggetti più deboli che hanno bisogno di cure e di socialità, come i disabili. Una della soluzioni, per combattere la pandemia ma garantire allo stesso tempo il diritto all’istruzione, è quella di agire sul potenziamento dei mezzi pubblici soprattutto nella grandi città, per evitare gli assembramenti. Carla Garlatti, magistrata dal 1986 e già presidente del tribunale dei minori di Trieste, si è da poco insediata, il 14 gennaio scorso, a capo dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza (Agia)....

18 Gennaio 2021

Scuola, è il momento di mostrare coraggio e coerenza

scritto da

L'apertura delle scuole è "Imprescindibile e non più procrastinabile" ha scritto il Comitato tecnico scientifico due giorni fa. Ma in molte regioni si è deciso, autonomamente, di tenere ancora chiuse quelle superiori e di proseguire con la didattica a distanza. Il Cts, secondo il verbale riportato da diversi organi di stampa, motiva la sua posizione sottolineando "il grave impatto che l'assenza di esso (il ritorno in classe, ndr) ha sull'apprendimento e la strutturazione psicologica e di personalità degli studenti che, in questa particolare fascia d'età, possono essere fortemente penalizzati dall'isolamento domiciliare"....

12 Gennaio 2021

Infanzia, a causa del Covid 10 milioni di bambini al mondo rischiano di non tornare più a scuola

scritto da

I timori per una generazione perduta nei paesi più poveri del mondo potrebbero essere superati se si investissero 50 miliardi di dollari per garantire il ritorno a scuola in sicurezza a 136 milioni di bambini. È quanto emerge dal documento “Save our education now” diffuso da Save the Children, l’Organizzazione internazionale che da oltre 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro – per garantire il rientro in classe dei minori più vulnerabili del pianeta. Riaprire le scuole e far ripartire l’educazione in 59 tra i Paesi più poveri, calcola l’Organizzazione, costerebbe mediamente circa 300...

08 Gennaio 2021

Bambini e ragazzi, cosa chiedono e come possiamo aiutarli?

scritto da

      Non è stato facile per nessuno. E ognuno ha fatto del proprio meglio. Eppure rischiamo di perdere per strada pezzi importanti in questo stato di perenne incertezza dovuto al Covid. I bambini e gli adolescenti sono quelli che corrono il maggior rischio di sperimentare solitudine, depressione e ansia, come conseguenza dell'isolamento da compagni, insegnanti e dal resto della famiglia, secondo quanto riportato dal Journal of the American Academy of Child and Adolescent Psychiatry. A loro abbiamo voluto dedicare uno sguardo più attento, per capire come stanno e cosa noi adulti possiamo fare per rendere questa...

07 Gennaio 2021

Scuola, guardiamoci negli occhi per tornare in aula con speranza

scritto da

Il 7 Gennaio i ragazzi delle superiori ritorneranno a scuola. O meglio: torneranno in aula. Con orari diversi, con i turni, con modalità differenti da una Regione all'altra. Da insegnante, ho la speranza che quest04o primo giorno di scuola sia una ripartenza con tutto l’entusiasmo che i nostri alunni si meritano. Questi mesi di distanza hanno - a mio avviso - viziato la relazione tra insegnanti e alunni. Nei casi peggiori, la relazione è proprio scomparsa e la distanza si è fatta difficile da colmare, da dietro allo schermo, tra la complessa didattica digitale integrata e da un virus che ha riempito tutti di ulteriori...

06 Gennaio 2021

Scuola superiore, dall'11 gennaio si torna in classe ma non tutti. Ecco cosa pensano i ragazzi

scritto da

    Non mollare, anzi da qui rinascere. Sono delusi e demotivati i ragazzi di oggi, ma pronti a far valere le proprie idee, ad imparare ancora anche con una scuola a singhiozzo e una didattica a distanza, a costruire un futuro anche quando sembra non esserci prospettiva. Basterebbe ascoltarli per comprendere cosa stanno vivendo e come vedono il loro futuro. Parliamo di scuola e pandemia da mesi ed è stata passata al setaccio ogni decisione, organizzazione, nuova didattica che il sistema scolastico ha messo in atto in un momento storico inedito. La pandemia è stato anche la cartina tornasole per far emergere criticità, per...

05 Gennaio 2021

Bambini e adolescenti, 2021 cruciale perché la "vita da pandemia" resti una parentesi

scritto da

Flavia, 7 anni: il suo più grande desiderio per il 2021 è che la Befana si porti via il Covid, come per magia. Tommaso, 9 anni:  anche per lui il sogno per l’anno appena iniziato è che il Covid venga sconfitto. Poi ci ripensa: "No, meglio mettersi al sicuro e chiedere che tutte le malattie vengano sconfitte...". L’anno scorso i sogni di Tommaso, Flavia, Giulia, Davide, erano ben altri e differenziati tra di loro. Ora la pandemia ha agito come una livella, rendendoli tutti partecipi delle stesse grandi paure. Il virus ha fatto tabula rasa anche della spensieratezza, dei giochi all’aperto, delle compagnie e delle feste....

29 Dicembre 2020

Premio Solesin, tesi di laurea per un futuro a misura di parità di genere

scritto da

      Tutti parlano di giovani, ma nessuno li considera. Forse perché contano poco quando è il momento di votare? Tutti parlano di talento femminile, ma in pochi lo valorizzano con equità. In tanti, ultimamente, parlano di merito, ma l'indicatore scientifico Meritometro ci dice che da cinque anni l'Italia è ultima tra i 12 paesi della vecchia Europa quanto a condizioni meritocratiche del mercato del lavoro. Forse, dovremmo parlare di meno e agire di più, guardando ai casi virtuosi che in Italia non mancano, ma non riescono a moltiplicarsi, a volte per dichiarate ostilità, altre per incuria e scarso senso di...

18 Dicembre 2020

Cara Alley sulla scuola ecco quali sono le grandi lezioni per il futuro

scritto da

Cara Alley, l’altro giorno, su Facebook, sono incappato in un post (a tema scolastico) interessante. A scriverlo? Lorella Carimali, milanesissima insegnante di matematica allo Scientifico Vittorio Veneto. La professoressa Carimali, che ha fatto parte della task force della ministra Azzolina per la ripresa delle scuole, in risposta all’insanabile diatriba tra scuolapertisti e scuolachiudisti, ha infatti affermato: “Basta! Silenzio, per favore! Tutto è diventato contrapposizione per salvare noi stessi. Anche sulla scuola, una battaglia: scuole aperte o chiuse senza chiedersi che cosa voglia dire tenere aperta o chiusa una...

15 Dicembre 2020

Violenza contro le donne, basta con la colpa data alle vittime

scritto da

Cara Alley, nella puntata di Mattino Cinque di qualche giorno fa, l'avvocata Anna Maria Bernardini de Pace, sottolineava come sul caso Genovese, la responsabilità fosse della vittima, perché non doveva recarsi alla festa. Sono rimasta indignata da quell'intervento, pertanto ci tengo a spiegare e sviscerare determinati concetti. Sappiamo benissimo che la violenza contro le donne è un problema sociale e culturale, dunque bisognerebbe intervenire su un piano culturale - formativo e su un piano politico. Innanzitutto formare gli psicologi, gli assistenti sociali, le forze dell'ordine, medici, infermieri e tutti coloro che entrano...