24 Gennaio 2024

Violenza, boom di chiamate al 1522. Il 60% delle vittime non ha autonomia economica

scritto da

La buona notizia è che le donne cercano più aiuto: nel 2023 le chiamate al 1522, il numero di pubblica utilità contro la violenza, sono cresciute del 59%, toccando quota 51.713. Le cattive notizie restano tante: l'anno appena concluso ha visto consumarsi 120 omicidi di donne (erano stati 126 nel 2022). E le analisi realizzate nel tempo - ha riferito in audizione davanti alla commissione bicamerale d'inchiesta sul femminicidio Saverio Gazzelloni, direttore della Direzione centrale Istat delle statistiche demografiche e del censimento della popolazione - "indicano che in misura stabile oltre la metà degli omicidi sono attribuiti al...

10 Dicembre 2023

"Vieni tu giorno nella notte", l'amore tra un israeliano e un palestinese sfida i muri

scritto da

Diceva Carlo Bo che "in un mondo minacciato, la letteratura dovrebbe essere una guida, non un rifugio". E una guida potente è oggi "Vieni tu giorno nella notte" (Mondadori, 2023), l'ultimo romanzo di Cinzia Leone, dopo "Liberabile", "Cellophane" e "Ti rubo la vita". Quasi profetico: le 415 pagine, in libreria da fine maggio, catapultano in Medioriente, tra Tel Aviv e Jenin, nei luoghi tornati adesso incendio e morte dopo il massacro del 7 ottobre, come un meccanismo inceppato della Storia, e che si addentrano in uno dei grovigli più intricati del pianeta attraverso il doppio bandolo dell'amore e della fuga. L'amore tra Arièl, ebreo...

29 Ottobre 2023

Donne in gabbia: la zavorra del lavoro domestico non retribuito

scritto da

Le donne islandesi questa settimana hanno scioperato per la parità salariale e contro la violenza di genere. La protesta è stata organizzata da circa quaranta organizzazioni, con il sostengo della stessa prima ministra Katrín Jakobsdóttir. "Questa la chiamate uguaglianza?" è lo slogan con cui le islandesi hanno rivendicato i loro diritti, in un Paese che, stando al report annuale del World Economic Forum (Wef), si trova al primo posto della classifica che misura la parità di genere nel mondo con un indice del 91,2 per cento. Una posizione che occupa da 14 anni consecutivi, tanto che l'Islanda si è guadagnata il titolo di...

18 Ottobre 2023

Menopausa, i sintomi non si devono accettare in modo rassegnato

scritto da

  “La menopausa non è una malattia ma un momento fisiologico della vita della donna, che coincide con il termine della sua fertilità”, si legge sul sito del Ministero della Salute. Non è una malattia, certo, anche se si presenta con una serie di sintomi che possono variare molto da donna a donna, ma anche di mese in mese e di anno in anno per la stessa donna. Non è una malattia, eppure è sempre il Ministero a informarci che quando calano gli estrogeni la donna è più esposta al rischio di alcune patologie, anche molto serie, e non può più permettersi di trascurare la prevenzione. La menopausa non è una malattia,...

15 Ottobre 2023

Donne e follia, la "grande meraviglia" di Viola Ardone

scritto da

Lo sguardo di una bambina nata e cresciuta sana nei manicomi al tempo di Basaglia, e della legge 180/1978 che porta il suo nome, può essere rivelatore. Erano pazze le donne rinchiuse? Oppure erano non conformi, persone da piegare e ridurre al silenzio? Qual è il confine tra follia e normalità? Chi lo traccia, chi decide? Quando Elba già grande - così si chiama la protagonista del nuovo bel romanzo di Viola Ardone, appena pubblicato da Einaudi Stile Libero - va a frugare negli archivi dà un nome a ciò che aveva intuito aggirandosi nel luogo che chiama "mezzomondo": "Di alcune compare anche la foto, delle altre resta solo il...

09 Ottobre 2023

Diritto all’aborto, svolta in Messico. Ma nel mondo resta una corsa a ostacoli

scritto da

In Messico nessuna donna dovrà mai più andare in carcere per aver abortito. A 15 anni dalla depenalizzazione dell’interruzione di gravidanza a Città del Messico, lo scorso 7 settembre la Corte suprema di giustizia ha dichiarato "incostituzionale il sistema giuridico che penalizza l’aborto nel Codice penale federale, perché viola i diritti delle donne e delle persone in gestazione". La sentenza non solo elimina dal Codice penale il reato di aborto – punito fino ad ora con pene da uno a tre anni -  ma prevede anche un'applicazione retroattiva. In questo modo, come ha spiegato la senatrice Olga Sánchez Cordero, verranno...

08 Ottobre 2023

Sindacaliste, la storia delle donne che hanno lottato per il lavoro di tutte

scritto da

La strada che le donne devono compiere per raggiungere la parità è ancora lunga, ma "qualcuno prima di noi l'ha tracciata con cura. Sta a noi adesso percorrerla". Le parole di Lara Ghiglione, responsabile delle politiche di genere e coordinatrice della segreteria generale della Cgil, che ha scritto la prefazione di "Sindacaliste", ci conducono per mano e ci danno il senso di questo libro che racconta la storia delle donne che, all'interno del maggiore sindacato nazionale, hanno negli anni avuto il coraggio di "prendere parola" e indicare la rotta alle altre, assurgendo faticosamente a ruoli sempre più importanti e lottando per i...

24 Settembre 2023

Dare senso alla vita: la ricerca del "cerchio perfetto"

scritto da

Quando ci poniamo di fronte alla nostra vita, vorremmo che tutti i cerchi si chiudessero, che gli eventi di cui siamo protagonisti, o antagonisti, avessero un senso e che nulla fosse lasciato in sospeso. Purtroppo non accade sempre e tanti cerchi, che potrebbero essere perfetti, diventano linee aperte, curve, figure diverse e frastagliate. Il secondo romanzo di Claudia Petrucci, "Il cerchio perfetto" (Sellerio, 2023), racconta di due cerchi che si chiudono: uno in un ipotetico futuro, che procede in senso orario, e l'altro nel passato, raccontato a ritroso, in senso antiorario. La costruzione del romanzo, quindi, già di per sé è...

23 Luglio 2023

Premio Strega, la danza del dolore di Ada d'Adamo

scritto da

"Io, lui e tu nel mezzo, al centro esatto del nostro amore. Un amore d'aria". Da qui comincia il gioco di parole con cui inizia e finisce "Come d'aria" (Elliot), un romanzo sul dolore di Ada d'Adamo. La scrittrice abruzzese scomparsa due giorni dopo essere entrata nella dozzina dello Strega, risultata poi vincitrice del Premio, sapeva che "è necessario raccontare il dolore per sottrarsi al suo dominio", come recita il verso che accompagna il prologo firmato da Rita Chiaron, medico internista e saggista letteraria. Il dolore di avere messo al mondo una "meravigliosa figlia imperfetta" nata con una malformazione cerebrale, cui si...

05 Giugno 2023

Corpo, "stereotipi addio": parla la fondatrice del magazine Dàme

scritto da

L'aspettativa culturale verso le donne è quella di avere un corpo "conforme". Qual è la condizione di un corpo che soffre di endometriosi, oppure, come si sente una persona in transizione rispetto al suo ciclo mestruale? Molti stereotipi sul corpo femminile vengono continuamente alimentati a discapito del concetto di inclusività, creando gerarchie di corpi più belli o più "normali". Il progetto editoriale Dàme (edito da Frabs' Magazines) rivendica i diritti dei corpi e lo fa dentro e fuori le pagine come fosse una community, raccoglie storie di donne che passano dalla carta stampata alle scuole, con l'obiettivo di supportare...