05 Dicembre 2020

Fifa, via libera alla riforma per la maternità delle calciatrici

scritto da

      Giornata storica per il calcio femminile. Il 4 dicembre 2020, il Consiglio della Fifa – che si è svolto online - ha dato l’ok, fra le altre riforme, a quella che protegge la maternità delle calciatrici, con standard minimi a livello globale, che potranno essere innalzati dalle singole associazioni membro. Il presidente Gianni Infantino è stato chiaro: “Sono sorpreso che queste riforme siano state varate solo ora, ma ora ci sono e sono finalizzate a una maggiore stabilità delle carriere delle giocatrici che non devono più temere per le loro carriere”. Le nuove regole fotografano la volontà della Fifa di...

04 Dicembre 2020

Famiglia, la condivisione della cura riduce il gender gap nel lavoro

scritto da

      Con una divisione più equa dei lavori di cura nelle famiglie si ridurrebbe la diseguaglianza di genere nel mondo del lavoro. A portare alla luce questo nesso è un ampio rapporto appena pubblicato dall’Eige, l’Istituto europeo per l’eguaglianza di genere che evidenzia come in tutta l'Ue, la maggior parte del lavoro di assistenza non retribuito sia a carico delle donne, con il 92% che fornisce cure e assistenza per diversi giorni alla settimana, rispetto al 68% degli uomini. In tutta l'UE, trascorrono 90 minuti in più al giorno rispetto agli uomini occupandosi di cure non retribuite. Per l'Eige la partecipazione...

23 Novembre 2020

Calcio, dal 2021 arriva la maternità anche per le calciatrici

scritto da

    Qualche mese fa Josefa Idem mi ha raccontato la sua vita di atleta donna che ama la canoa. Uno sport da maschi. Josefa ha battuto loro e i pregiudizi. Come? Vincendo, gareggiando, diventando madre e poi gareggiando e vincendo ancora. Era il 1995 quando nacque Janek, il primogenito di Josefa. Lo allattava prima di infilarsi nel kayak sotto gli sguardi inquisitori di chi ama giudicare ma non guardarsi dentro: o fai l’atleta o fai la mamma. Josefa andò a gareggiare all’estero con Janek ancora in culla e l’alloggio che la avevano riservato era all’ultimo piano, distaccato dalle altre stanze. Le spalle larghe e forti,...

11 Novembre 2020

Libri, JK Rowling conferenza stampa con i bambini di tutto il mondo per il lancio di Ickabog

scritto da

    JK Rowling fa sempre notizia. L’ultimo libro per bambini dell’autrice, "The Ickabog", è appena stato pubblicato a distanza di anni dalla conclusione della saga di Harry Potter. "The Ickabog" è una storia di magia e di gravità: parla di giustizia e di abuso di potere, spiega l’autrice – temi perenni che sono validi oggi così come lo erano più di un decennio fa, quando la narrazione prese forma per la prima volta e i primi due bambini, i figli più piccoli della Rowling, iniziarono ad immergersene ogni sera, guidati dalla lettura della madre. Una storia ambientata nel regno di Cornucopia dove abita un re pigro e...

04 Novembre 2020

Economia, tutti producono qualcosa di utile anche le persone anziane

scritto da

    Prof, lo segna errore se scriviamo che i vecchi sono improduttivi?E’ perché dimostriamo così di non avere rispetto per i vecchi? No, è perché dimostrate così di non sapere l’Economia. Ma come fanno a produrre, se sono fuori dal mercato del lavoro, fuori dalle aziende, cioè fuori dai luoghi della produzione? Fuori dai luoghi della produzione per il mercato, non della produzione di beni e servizi in senso lato. Nel 1981 Gary Becker pubblica A Treatise on the Family, e per quello riceve nel 1992 il premio Nobel per l’Economia: ”per aver esteso il campo dell’analisi microeconomica ad...

30 Ottobre 2020

Stipendio, è giusto che le mamme guadagnino meno delle donne senza figli?

scritto da

    Le donne senza figli guadagnano di più delle mamme. Non è un pettegolezzo da macchina del caffé, è un dato di fatto. Se ce ne fosse stato bisogno a ricordarcelo è stato il presidente dell'Inps Pasquale Tridico: i salari settimanali delle donne che hanno avuto figli rispetto alle lavoratrici che non ne hanno avuti "crescono del 6% in meno, le settimane lavorate in meno sono circa 11 all'anno e l'aumento della percentuale di madri con contratti part-time è quasi triplo rispetto a quello delle donne senza figli". Chi non ha mai sentito una collega senza figli lamentarsi del fatto che le mamme si assentano: per la...

14 Ottobre 2020

Mommypreneurs, riparte il progetto per reinserire le mamme nel mondo del lavoro

scritto da

    Riparte Mommypreneurs, il progetto internazionale il cui obiettivo è fornire competenze utili a favorire, attraverso l’avvio di un’attività imprenditoriale, il reinserimento nel mercato del lavoro delle giovani mamme, inoccupate o in maternità. Un'iniziativa importante se si guardano ai numeri delle donne che lasciano il lavoro dopo essere diventate mamme. Le dimissioni delle neo-mamme, infatti, continuano ad aumentare: nel 2019 sono state 37.611 le lavoratrici che sono uscite dal mondo del lavoro, in crescita rispetto alle 35.963 dell’anno precedente, secondo i dati dell’Ispettorato del Lavoro (Inl). Il...

11 Ottobre 2020

Tra precariato, sogni infranti e voglia di ricominciare. "Una storia al contrario", la sfida di Francesca De Sanctis

scritto da

        Le certezze svaniscono in un secondo. Giusto il tempo di capire che il giornale non uscirà più e il pezzo in scrittura rimarrà appeso. E quel contratto a tempo indeterminato a L’Unità a Roma, arrivato a 25 anni,  diventa carta straccia. Il sogno durato 17 anni  si trasforma in un incubo. Ma si deve uscire.  Ricominciando daccapo. E superando le difficoltà che si presentano all'improvviso, compresa una malattia dormiente che si risveglia. Immagini, frammenti di vita, speranze e sogni infranti, ma anche il coraggio e la forza di dire che “non è finita”.  Francesca De Sanctis, giornalista de...

28 Settembre 2020

Occupazione femminile, con il Recovery Fund si passi dalle parole ai fatti

scritto da

    "Nel piano del recovery fund o della next generation Eu, come pilastro fondamentale, decideremo di investire fortemente sulle famiglie e sulla demografia, oltre che sul lavoro femminile come motore di sviluppo". A ribadirlo, lo scorso sabato, è stata la ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti, intervenendo al Festival dell'Economia Civile di Firenze. Il lavoro femminile. Ce lo hanno ripetuto in mille modi: dalla task force guidata da Vittorio Colao ai ministri. D'altra parte è talmente lampante che sia la gamba zoppa di un'economia che dovrà fare i conti con i postumi del Covid. In Italia continua...

23 Settembre 2020

Il lavoro a distanza dal punto di vista dei figli

scritto da

      Il tema del lavoro a distanza [1] può essere trattato da diversi punti di vista. I costi e i benefici di questa modalità lavorativa, contrapposta a quella in presenza, possono infatti essere valutati dal punto di vista delle imprese, dal punto di vista dei lavoratori, dal punto di vista delle famiglie e dal punto di vista della società nel suo insieme. E, da ciascun punto di vista, l’analisi dei pro e dei contro deve prendere in esame una doppia dimensione: quella del tempo (tempi di lavoro e liberi dal lavoro nella giornata e nella vita intera) e quella dello spazio (luoghi di lavoro dentro e fuori casa, e...