19 Agosto 2019

Biospremi, quando una startup nasce da una famiglia di frantoiani

scritto da

      «Siamo frantoiani». Queste sono le prime due parole che Dina La Greca, fondatrice insieme alla sorella Enza, della startup siciliana Biospremi, e responsabile marketing, pronuncia per descrivere l’azienda di famiglia, situata nell’entroterra tra Nicosia, in provincia di Enna, e Catania. È un’affermazione perentoria di identità, ma è anche al tempo stesso l’inizio di questa storia imprenditoriale. È qui il cuore della storia. È da qui che prende il via il senso di un percorso destinato a rivoluzionare per sempre il settore dell’estrazione olearia. La giovane società, infatti, è titolare di un brevetto...

01 Agosto 2019

Il vero motivo per cui continuo a usare Tinder

scritto da

      Un anno dopo la vacanza con il mio fidanzato tinderiano (proveniente dal pianeta Tinder), sono di nuovo in vacanza con i miei bambini. Da sola. La storia di Tinder è finita come qualsiasi altra storia, anche se era iniziata in modo innovativo. Sarebbe andata diversamente se lo avessi conosciuto a una festa, in un ristorante o in libreria? Un anno più tardi, comunque, continuo a osservare con un misto di invidia e curiosità l’andamento delle coppie. La domanda che faccio sempre è: “come vi siete conosciuti?”   Sapendo che negli ultimi dieci anni le coppie che si sono formate per strade digitali sono...

08 Luglio 2019

La maschera che indossi, quella della mascolinità tossica

scritto da

    «Basta lacrime ed emozioni. Impara a dominare e a controllare le persone e le circostanze. È quello che mi ripeteva mio padre. Non mi sentivo abbastanza uomo. Mi sono rifugiato nel football. Ho aderito al modello culturale dominante. Pensavo che manifestando questa super mascolinità in qualche modo avrei avvalorato chi e che cosa ero. Di certo mio padre mi avrebbe rispettato vedendo quanto ero forte e mi avrebbe dato tutto l’amore e le attenzioni che io volevo disperatamente. Vorrei chiedere a ogni uomo di pensare a quale età e in quali circostanze qualcuno gli ha detto di essere un uomo. Credo che sia una delle frasi...

07 Luglio 2019

"Panni sporchi", un'adolescenza alla ricerca di sé

scritto da

      "Le famiglie vivono fra i muri delle loro case per poter avere uno spazio protetto, ci dicono. E invece è solo per poterci accumulare i panni sporchi, nascondere, nascondere, nascondere finché si può, tutto quello di cui ci si vergogna, che non si accetta, non si digerisce, né dentro né fuori". La vita, invece, è fuori. Ma per uscire, uscire davvero, senza fuggire, senza scappare ma camminando seguendo se stessi, la strada è lunga e a tratti dolorosa. "Panni sporchi", dice l'autrice, parla di femminilità, di violenza sia psicologica che fisica. Ma parla anche di molte altre cose: di ricerca, di tristezza, di...

18 Giugno 2019

La fotografia contro una malattia rara. Storia di Claudia

scritto da

    Ha ventiquattro anni. È giovane, bella, ha lunghi capelli castani e un sorriso dolcissimo. Ha talento. Frequenta l’Accademia di Belle Arti di Foggia e contemporaneamente segue un corso di fotografia, la sua vera passione. Un ritratto apparentemente normale di una ragazza speciale che fa di tutto per continuare a vivere i suoi anni, con la gioia e la freschezza che le spettano in questa fase della vita. Claudia Amatruda è affetta da una malattia rara di cui non si conoscono le cause, né l’origine, ma che soprattutto è invisibile all’esterno e si fatica a credere che sia così. «Il dolore c’è ma non si vede...

07 Giugno 2019

Che cosa non dici di te in ufficio? Tre motivi per cui nascondiamo chi siamo sul lavoro

scritto da

      Una recente ricerca del Center for Talent Innovation rivela che il 30% delle persone in azienda ha qualche forma di disabilità. Di questi, il 13% ha una disabilità evidente, e che quindi è nota a colleghi e capi, il 26% ha una disabilità che a volte è visibile e a volte no, e il restante 62% ha una disabilità che non “si vede”. Questo mette nelle mani delle persone la scelta di parlarne o meno: di fare quello che potremmo definire “coming out”. Il termine “coming out” si riferisce tradizionalmente al dire che si è omosessuali, ma esattamente allo stesso modo può riguardare il dire altre cose di sé...

05 Giugno 2019

Ad Aurora Casillo, 28 anni, affidato il rilancio della pasta di Gragnano

scritto da

    Ha solo 28 anni, Aurora Casillo. Eppure insieme al fratello e al padre è già sulla plancia di comando del Pastificio Liguori. E da marzo è anche la prima presidente donna del Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP.  Eletta all’unanimità dai 14 produttori soci: «Sono tra le persone che si sono battute di più per far ottenere al consorzio il riconoscimento da parte del Ministero, per questo mi hanno scelta», racconta. E ora che è al comando delle imprese di Gragnano ha chiaro in testa dove portarle: sempre più verso l’orizzonte lontano dei mercati esteri. Là dove può crescere davvero il business...

04 Giugno 2019

Anna Fasano (Banca Etica): «Puntiamo su donne, giovani e ambiente»

scritto da

    «Banca Etica rappresenta un unicum: una cooperativa una testa un voto che sviluppa dinamiche associative con i suoi soci. La sua forza è quella di un progetto collettivo. La sfida oggi è aprirsi, sviluppare sempre di più partenariati significativi, contaminare altri soggetti. E puntare al futuro: i giovani, l’empowerment femminile e l’inclusione finanziaria contro ogni forma di violenza economica sulle donne, l’economia circolare, il tema climatico». Anna Fasano, friulana classe 1974, è la prima donna a presiedere la banca, succede a Ugo Biggeri dall’assemblea del 18 maggio, che ha approvato un bilancio 2018...

22 Maggio 2019

Emoji inclusive, in arrivo quelle "gender fluid"

scritto da

      Con la prossima versione di Android, il sistema operativo di Google, saranno messe a disposizione oltre 50 nuove emoji, tutte quante gender fluid, cioè non binarie, neutre dal punto di vista del genere. Una mezza notizia in realtà, poiché il consorzio Unicode, che si occupa della codificazione delle nuove emoji, ne aveva approvate oltre 60 di questo tipo già nel 2018. Unicode è l'entità che ha introdotto anni fa le numerose varianti del colore della pelle e del genere e che dato il via libera a più di 230 emoji per il 2019, accordando molto spazio alle forme di alterità: ancora genere, religione, etnia e...

16 Maggio 2019

La risposta a Greta Thunberg e ai ragazzi che chiedono un mondo migliore

scritto da

      Lo scorso 15 di marzo una ragazzina svedese di 16 anni di nome Greta Thunberg è riuscita a trascinare migliaia di giovani per le strade di 1.700 città, in oltre 100 Paesi del mondo. Ciascuno di loro chiedeva ai grandi un mondo migliore. Ai grandi della Terra, certo. Ma soprattutto agli adulti in generale. Difficile non deludere questi ragazzi. Eppure, chiunque di noi oggi abbia più di 30 anni ha il dovere di provarci. Ecco, se c’è una definizione di sostenibilità, se c’è un significato giusto per questa parola, è proprio questo: tentare di dare una piccola, parziale risposta alla legittima richiesta di...