30 Marzo 2020

Covid-19, parliamo sul serio di diritti dei bambini?

scritto da

Ai bambini fa bene prendere aria, fare una passeggiata e stare al sole? Impossibile non rispondere di sì, ovviamente. E' un po' come chiedere se fa bene bere acqua o respirare aria pura invece che inquinata. E' il momento di stabilire per decreto che a tutti i bambini sia concesso uscire di casa per un'ora al giorno accompagnati da un adulto? In questo caso dire di sì non è affatto scontato e il discorso si fa complesso. In questi giorni le misure di contenimento nel nostro Paese sono ancora molto rigide: i positivi al coronavirus sono oltre 97mila, si continua a morire al ritmo di 750 persone al giorno. In alcune regioni,...

25 Marzo 2020

Colora che ti passa: come riempire di sfumature il tempo sospeso

scritto da

La quarantena sta mettendo alla prova tutti:. Le mamme e i papà, preoccupati per l'organizzazione del tempo dei figli, non sanno più cosa inventarsi per gestire il benessere della famiglia, per nascondere la loro preoccupazione e per riuscire a concentrarsi (magari sul lavoro, se, come molti di noi, sono in smartworking).   I bambini stanno con noi 24 ore per 7 giorni alla settimana e hanno bisogno di essere impegnati. La loro normalità è muoversi, stare all'aria aperta, vedere persone diverse, giocare e fare squadra con gli amici, raccontare e ascoltare tutto il giorno, tutti i giorni. Al netto della didattica a...

21 Marzo 2020

Il teatro in quarantena studia nuove vie per il dopo Coronavirus

scritto da

    di Chiara Serangeli Gli impegni in agenda son tutti crocettati con il pennarello rosso. Per me come per tutti quelli che fanno gli attori a teatro. Il Coronavirus ha messo la nostra arte in quarantena. Ero agli inizi di una tournèe quando si è iniziato a parlare del primo caso di Covid-19 in Italia. Ma nessuno, lì per lì,  si è reso conto di cosa questo avrebbe significato per l’intero Paese. Stavamo portando in giro per l’Italia lo spettacolo “Rigoletto. I Misteri del teatro”, regia di Manuel Renga, prodotto da As.li.Co. (Associazione Lirica Concertistica Italiana) in coproduzione con Bregenzer...

19 Marzo 2020

Covid-19, per bambini e adolescenti a casa la differenza la faranno i genitori

scritto da

Bambini e adolescenti confinati in casa, tra scuola virtuale, regole da ricreare, routine da recuperare, giornate da inventare, interrogativi a cui rispondere. Nella gestione delle 24 ore in casa in tempi di coronavirus, con giornate dilatate e impegni saltati, molte delle nostre attenzioni sono impegnate dalla risoluzione di problemi di natura pratica, in una quotidianità totalmente nuova. Questo vale anche per i nostri figli, alle prese con le lezioni virtuali e non solo. Ma non basta. Se per la gestione dell'emergenza sanitaria la Cina è diventata il nostro faro, qualche indicazione ce la può dare anche sulla...

19 Marzo 2020

Covid-19, come stare nel tempo dell’attesa

scritto da

Sono giorni sospesi, giorni dell’attesa. Aspettiamo di capire che ne sarà di noi, delle nostre vite, della nostra città, del nostro Paese, dell’Europa e del mondo. Bramiamo di conoscere meglio questo virus, di trovare un vaccino o un farmaco efficace, e non vediamo l’ora che tutto finisca. Molti (a loro va un pensiero speciale) aspettano di guarire o la guarigione di qualcuno che amano; altri aspettano di rivedersi: figli di abbracciare genitori, nonni di coccolare nipoti. Altri ancora di tornare al lavoro e al proprio ruolo sociale, bruscamente sospesi.  Se chi è isolato attende di poter tornare ai propri affetti, chi...

15 Marzo 2020

Covid-19, un fumetto per spiegarlo ai bambini

scritto da

        Cosa può fare un fumettista per bambini di utile al tempo del Coronavirus? Me lo sono chiesto quando è iniziato il propagarsi del virus in Italia e la rispistarispistarisposta è stata: essere utile mettendo al servizio dei genitori preoccupati uno strumento efficace e divertente per spiegare ai loro figli più piccoli cosa stesse succedendo, senza drammatizzare. E’ importante spiegarlo ai bambini nel modo giusto, perché si accorgono che nell’aria c’è tensione, che qualcosa sta cambiando. Soprattutto ora che la comunità scientifica e chi ci governa hanno stabilito che è fondamentale non lasciare le...

03 Marzo 2020

Italia a due velocità: in Calabria svantaggio doppio per donne e bambini rispetto al Trentino

scritto da

Donne e bambini calabresi vivono uno svantaggio doppio rispetto a donne e bambini del Trentino Alto-Adige. E in Sicilia una donna su due è a rischio di povertà ed esclusione sociale rispetto alle 2 donne su 10 che vivono in Trentino-Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna. Basterebbero questi due dati per dimostrare ancora una volta che, in campo di diritti di donne e bambini, l’Italia è un Paese a due velocità, con realtà diverse e diverse opportunità per donne e bambini. A scattare una fotografia aggiornata è il rapporto di WeWorld, diffuso oggi, “Mai più invisibili. Indice 2020 sulla...

02 Marzo 2020

Covid-19, ecco come vivono coloro che hanno già altre patologie

scritto da

        Ci sono state cose che in questi ultimi 10 giorni di reclusione forzata nelle zone gialle non ci hanno stupito più di tanto, forse perché ci chiamano ‘pazienti’ e siamo abituati a seguire le direttive mediche, soprattutto quando ci rendiamo conto che è finito il tempo di scherzare con Dr. Google. O forse perché i casi della vita ci avevano già addestrato ad avere dodici backup plan di fronte alla salute incerta. E’ stato così che molte famiglie con un giovane con disabilità hanno affrontato il diffondersi del Coronavirus in Italia. Qualche esempio di cose a cui ci avevano già abituati? •...

07 Febbraio 2020

Che bene fa alla coppia, se il papà resta a casa un po' di più

scritto da

    Quando sono nati i miei figli, il loro papà è rimasto nei paraggi per una settimana circa prima di riprendere ad andare all’estero per lavoro. Nonostante fossi una donna adulta e “moderna”, non ho protestato: non ho trovato strano che mi lasciasse da sola con i frutti del nostro grembo. Il papà dei miei figli è uno degli uomini più “paritari” che conosca. Quando è in casa, non c’è attività casalinga che non lo veda impegnato in prima persona. Eppure nemmeno lui ha trovato strano dileguarsi dopo pochi giorni, lasciandomi da sola a cavarmela in una rivoluzione che non ha eguali nella vita di due...

27 Gennaio 2020

Giornata della memoria, se questa è una donna

scritto da

    Per i nazisti erano semplicemente stücke, pezzi. Nei campi di sterminio non c’era distinzione fra uomini, donne, bambini, anziani. Solo, brutalmente stücke. Per le donne, forse, la vita nei lager era ancora più grama, se distinzioni si possono fare nell’inferno. Giorni stipate nei vagoni della morte, poi, all’arrivo, subito divise dai propri figli e figlie, dai mariti. Il freddo, la privazione dell’identità. Le parole di Liliana Segre, senatrice a vita e reduce dal campo di Auschwitz, sono una foto di dolore: «Avevo una consapevolezza nuova della mia nudità e del mio cranio rasato. La rasatura era stata...