25 Novembre 2020

Buiatti: "Il mio film sulla violenza sui bambini contro l’indifferenza degli adulti"

scritto da

  1 Sentiero - Laguna-Esterno-Primissimo Pomeriggio CATERINA, undici anni e l’aria dolcemente malinconica, scappa di corsa sul sentiero che si snoda fra le barene nell’angolo di laguna pressoché abbandonata in cui vive. Il percorso è stretto; attorno vegetazione e acque basse, salmastre. CATERINA ha fretta ed è impaurita: si volta a guardarsi indietro, i capelli scompigliati e il fiatone. PADRE (off, urlando minaccioso) Caterinaaa! CATERINA ha un sobbalzo, si abbassa di scatto proteggendosi fra le tamerici e l’erba alta. Trattiene il respiro e rimane immobile, mentre gli occhi guizzano veloci…”.   Il...

23 Novembre 2020

#notawitch: quando una community online fa più rumore di un film

scritto da

    C'era una volta una fata, un bambino, una principessa. No, aspetta, una strega. «Una strega che porta sempre i guanti [...] anche in estate. Perché al posto delle unghie ha lunghi artigli aguzzi e ricurvi come quelli dei gatti, e i guanti le servono per nasconderli» racconta la nonna nel romanzo "Le streghe", scritto da Roald Dahl, nel 1983. Un paio di settimane fa, prima del lockdown e delle zone a colori, sono inciampata in alcune immagini che Instagram mi ha offerto su un piatto d'argento. Atterrataci da poco, mi ha subito proposto dei selfie, non selfie qualsiasi, ma di ragazze che scrivevano un hashtag comune:...

15 Novembre 2020

Le parole che servono per raccontare il presente a bambini e adolescenti

scritto da

  Bravi, resilienti, obbedienti, concreti. Quanti aggettivi per descrivere i bambini e le bambine al tempo presente, quello che ci ha visti travolti dal virus. Dapprima frequentatori della didattica a distanza, poi di una scuola che assomiglia solo in parte a quella a cui erano abituati. Gli educatori e le educatrici, ogni giorno, si trovano davanti agli alunni che, con le loro domande, possono spiazzare rendendo difficile trovare delle risposte coerenti e allo stesso tempo non dolorose. Perché è successo? Cosa possiamo fare? Perché non possiamo abbracciarci? Cosa è il virus e come possiamo difenderci? La scuola continua, la...

13 Novembre 2020

Perché guardare di più noi stessi e gli altri può farci sentire meno soli

scritto da

      Qual è il filo che lega il nuovo libro dell’allenatore del Bologna, Siniša Mihajlović, al bambino di sei mesi morto di freddo questa settimana mentre la madre migrante cercava speranza attraversando il Mediterraneo? Deve esserci per forza un filo: oggi non possiamo più ignorare che siamo tutti collegati e che tutte le nostre storie si tengono insieme. Il libro dell’allenatore serbo si intitola “La partita della vita” e racconta come la vicinanza con la morte gli abbia messo davanti agli occhi un valore della vita che prima dava per scontato, e quindi “non vedeva”. Rischiare di perderla, gli ha reso la...

11 Novembre 2020

Libri, JK Rowling conferenza stampa con i bambini di tutto il mondo per il lancio di Ickabog

scritto da

    JK Rowling fa sempre notizia. L’ultimo libro per bambini dell’autrice, "The Ickabog", è appena stato pubblicato a distanza di anni dalla conclusione della saga di Harry Potter. "The Ickabog" è una storia di magia e di gravità: parla di giustizia e di abuso di potere, spiega l’autrice – temi perenni che sono validi oggi così come lo erano più di un decennio fa, quando la narrazione prese forma per la prima volta e i primi due bambini, i figli più piccoli della Rowling, iniziarono ad immergersene ogni sera, guidati dalla lettura della madre. Una storia ambientata nel regno di Cornucopia dove abita un re pigro e...

10 Novembre 2020

Perché ci fa bene continuare a scrivere a mano

scritto da

    Quello che per noi adulti appare un gesto meccanico, la scrittura, se osservato nei bambini in età prescolare, diventa, invece, un vero miracolo. Guardare le piccole mani che reggono la penna, gli occhi fissi e concentrati sul foglio, i primi grafemi che appaiono, è qualcosa di emozionante, se pensiamo che il cervello del bambino sta cercando di apprendere un codice condiviso che gli permetterà di interpretare il mondo che lo circonda e di esprimere la propria interiorità nella forma non verbale più evoluta. Ho parlato di scrittura e della sua fondamentale importanza con la dottoressa Emanuela Fanton, grafologa e...

04 Novembre 2020

Migranti, in Italia i residenti stranieri sono l'8,8% della popolazione

scritto da

    Invisibili e ai margini. Un “distanziamento sociale” che dura da anni. Un Paese come l’Italia che ha conosciuto in passato molto da vicino il fenomeno della migrazione, interna e internazionale, che non riesce a fare i conti con questa realtà, dimenticando di affrontare il tema dell’integrazione con politiche ad hoc. La panoramica sul fenomeno migratorio in Italia, contenuta nel rapporto Dossier Statistico Immigrazione realizzato dal Centro Studi e ricerche Idos, in partenariato con il Centro studi Confronti, infatti, evidenzia un quadro chiaro e impietoso che la pandemia ha contribuito ad...

25 Ottobre 2020

Il soffio magico: la mindfulness a misura di bambino

scritto da

    “La prima premessa per lo sviluppo del bambino è la concentrazione. Il bambino che si concentra è immensamente felice.” Queste parole della Montessori mi sono tornate in mente in un momento in cui non ero a scuola, durante i mesi difficili e angosciosi del lockdown. L’esperienza del “fermarsi” mi ha portato ad incrociare nel mio percorso di donna e di insegnante, la strada della consapevolezza del respiro. Prima di questo tempo sospeso, non avevo piena conoscenza del mondo che si apre dietro l’esercizio della respirazione, collegato a movimenti precisi del corpo e a pensieri che riportano la persona al...

10 Ottobre 2020

L'Eroica celebra le donne in bicicletta, pedalando nel passato e guardando al futuro

scritto da

    "Ma dove vai bellezza in bicicletta? Così di fretta pedalando con ardor". Era il 1951 e la canzone di Silvana Pampanini era dedicata ad Alfonsina Morini (in Strada), ciclista professionista italiana dal 1907 al 1936 e unica donna nel 1924 a partecipare al Giro di Lombardia e al Giro d'Italia, una delle figure femminili simbolo dell'uguaglianza tra sport maschile e femminile. Di lei si ricorda ancora la frase, "shock" per l'epoca: "Vi farò vedere io se le donne non sanno stare in bicicletta come gli uomini." (Donna e Sport, Franco Angeli Editore 2019) L'anno spartiacque, però, è il 1890, quando si comincia...

08 Ottobre 2020

Bambini, sempre più davanti agli schermi ma quanto peggiora la loro vista?

scritto da

        Lo vediamo ovunque. A casa o magari durante un'attesa un po' più lunga, nei tempi morti. I nostri bambini sono sempre più spesso davanti allo schermo di un dispositivo, sia per gioco nel tempo libero sia per la didattica a distanza, come è stato nei mesi scorsi. Ma quali sono gli effetti sulla loro vista? Nei giorni scorsi è stato pubblicato uno studio internazionale su “American Journal of Ophthalmology”, riportato in sintesi sul sito dello IAPB Onlus  - l’Agenzia Internazionale Per La Prevenzione Della Cecità-IAPB ITALIA ONLUS - che ha esaminato il possibile impatto dell’utilizzo dei dispositivi...