06 Febbraio 2020

Big data: il futuro delle professioniste passa da qui, per almeno due motivi

scritto da

        Che i big data siano i pilastri su cui si fonderanno alcune professioni del futuro è cosa nota. Data scientist e data engineer sono tra le figure emergenti del 2020, ma ci sono abbastanza ragioni per credere che saranno sempre più richieste in un orizzonte temporale che andrà ben oltre i prossimi dodici mesi. Per dirla con le parole di un articolo appena pubblicato da Insidebigdata.com, "technology is king" e data science e analytics sono gli elementi alla base dell'industria moderna. Quel 'technology is king' declinato al maschile suggerisce però che sì, per le donne la faccenda è in salita. Nel 2019, su...

22 Ottobre 2019

Sport senza barriere: a Dynamo Camp i manager si mettono in gioco

scritto da

      Hanno giocato tirando calci di rigore imitando gli atleti della Nazionale Italiana Calcio Amputati. Hanno provato che cosa significa il lancio del peso col braccio non dominante. Si sono cimentati nella corsa alla cieca, fidandosi della guida accanto. Ed infine, hanno provato la disciplina più impegnativa di tutte, la staffetta in carrozzina dove i partecipanti, abbinati a coppie, svolgevano “a staffetta” un percorso definito in cui una persona spinge la carrozzina  - senza correre, però -  mentre l’altra era seduta e a metà del percorso, nella  “switch area”, le due persone si invertono. Sono manager...

02 Ottobre 2019

Le aziende crescono con l’export ma l’export non è donna

scritto da

    Marco Polo non porta la gonna. I giornali sono pieni di titoli “il settore tal-dei-tali si salva solo grazie all’export” e le donne sono tagliate fuori dal business del commercio internazionale. Siamo abituate a pensare che guadagniamo meno, che occupiamo meno poltrone o che guidiamo meno governi. Ma che anche vendessimo meno all'estero questo no, non me lo aspettavo. Peraltro, con percentuali decisamente ingenerose. Perché se nel caso dei ministeri o degli stipendi la media è di uno a tre, nel caso dell’export siamo a un rapporto di uno a cinque: solo un’azienda europea che esporta su cinque è guidata - o...

23 Agosto 2019

Perché ora le aziende decidono di trascurare gli azionisti

scritto da

      Alcune cose serve ripeterle. Perciò, se qualche passaggio del nuovo Manifesto dell'associazione americana Business Roundtable sulla ragion d'essere di un'azienda vi suona familiare (perché lo avete già letto nei libri universitari qualche decade fa), non lasciate che questo sgonfi l’entusiasmo per una tendenza in corso negli Stati Uniti, patria regina del capitalismo, culminata questa settimana proprio nel testo firmato da 181 amministratori delegati delle principali aziende. Fino al giorno prima di questo manifesto - e negli ultimi 22 anni - i ceo hanno infatti venerato un solo dio, l’azionista, e i...

29 Luglio 2019

Milionari, le donne guadagnano più degli uomini

scritto da

    Le donne milionarie superano gli uomini milionari in guadagni. E considerato il divario che c'è stato storicamente fra i generi in fatto di soldi, questa di per se è già una notizia. La fonte è l'ultimo studio IRS redatto da Bloomberg. Ma come è stata misurata questa realtà? In base alle tasse pagate. In soldoni (è il caso di dirlo), le donne, che pagano le tasse e che hanno una remunerazione superiore al milione di dollari, guadagnano in media 2.506.220 all'anno contro i 2.477.680 dei milionari uomini. Il calcolo si basa sui dati relativi a 144,2 milioni di tasse di dichiarazioni fiscali relative al...

05 Luglio 2019

Se sono diversi, non li puoi includere

scritto da

      Sempre più spesso le aziende mettono insieme le parole “diversità” e “inclusione”. Quante persone oggi hanno proprio il cappello di Responsabile diversity and inclusion? Questi due termini sono però antinomici, ovvero in aperta contraddizione tra di loro. Di-verso è infatti ciò che diverte, “si volge altrove, si allontana”, mentre includere significa letteralmente “chiudere dentro” (claudere vuol proprio dire "chiudere”). I responsabili di diversità e inclusione hanno quindi come oggetto del proprio lavoro quello di chiudere dentro i diversi In parte sì: lo sforzo infatti è quello di...

03 Luglio 2019

Combattere le molestie sul lavoro? Serve l'impegno delle aziende

scritto da

        Sono un milione 404mila le donne che nel corso della loro vita lavorativa hanno subito molestie fisiche o ricatti sessuali sul posto di lavoro. Parliamo di quasi il 9% delle lavoratrici, attuali o passate, incluse le donne in cerca di occupazione. I numeri dell'Istat sono stati pubblicati lo scorso anno e tracciano un quadro allarmante. Anche perché la violenza sul lavoro, subdola e poco riconosciuta, fatica ancora a trovare spazio nelle discussioni sulla violenza di genere, anche se un movimento come quello del #Metoo ha acceso i riflettori sugli episodi che ogni giorno le donne subiscono nel loro ambiente di...

02 Maggio 2019

Armonia e competenza: la comunicazione efficace di Alessandra Perrazzelli

scritto da

    Con il via libera, non vincolante, del consiglio dei ministri il 30 aprile scorso, i vertici di Banca d'Italia sono rinnovati e Alessandra Perrazzelli sarà vice-direttrice. Il suo è un CV di altissimo profilo: nata a Genova, subito dopo la laurea in Legge e un master in diritto societario alla Law School della New York University diventa uno degli avvocati di punta dello studio legale Winthrop, Stimson, Putnam & Roberts, sempre a New York, città che tutt’oggi rimane uno dei luoghi del cuore insieme al mare della sua Liguria. Tornata in Italia, viene dapprima chiamata in Olivetti da Carlo De Benedetti, quindi passa...

14 Marzo 2019

Aziende in prima linea contro la violenza sulle donne

scritto da

  Anche quest’anno, la Giornata internazionale della donna, è servita per fermarci a riflettere su dove sono le donne nella società attuale, dal punto di vista economico, politico e sociale. Un'occasione, quella dell'8 marzo, utile per denunciare anche quelle situazioni in cui le donne si ritrovano ancora a essere vittime, come con la violenza di genere. Certo, a tutto questo è bello e utile affiancare anche un altro genere di narrazione, basato su valori positivi come quelli raccontati in Lessico Amoroso dallo psicanalista Massimo Recalcati.   https://www.youtube.com/watch?v=o_-FSZnHlds     I nodi irrisolti...

14 Marzo 2019

Le aziende? Di fronte alle differenze salariali uomo-donna si girano dall’altra parte

scritto da

  Per l’8 di marzo, quante relazioni abbiamo letto sulla differenza di stipendio tra uomo e donna? Le cifre si rincorrono, ognuno ha le sue: c’è chi dice che il gradino medio è del 7%, chi invece si spinge su cifre più allarmistiche, sopra quota 20%. Ma non c’è stato studio, in questi giorni, che non abbia sancito nero su bianco una sproporzione sempre a carico delle donne. Anche Mercer, come ogni anno, ha fatto i suoi calcoli. E fra poco vi dirò anche quale è secondo loro la cifra giusta. Ma parlando con Mariagrazia Galliani, che di Mercer è la responsabile per le analisi legate alle retribuzioni, un fatto mi ha...