Monica D'Ascenzo

Indaco, vermiglio, pervinca o lavanda. Cerco colori e sfumature per dipingermi la vita (già variopinta di per sé grazie ai miei due cuccioli) e nel frattempo scrivo: dalla lista della spesa ai bilanci societari, dal blog (Out of the Boot) ai libri di economia, dalle lettera agli amici alle storie per bambini. Le parole restano, comunque, solo un bell’accessorio. A forty something ho imparato a perseguire progetti, alzare la mano, scegliermi la compagnia per il viaggio e dire di no. Dimenticavo, anche a fare gioco di squadra, grazie alle mie compagne di basket che sanno fare un assist per farti andare a canestro o un blocco per liberarti. E prima o poi impareremo anche l’Alley-Oop! Su twitter: @24donne
25 Aprile 2019

25 aprile, la memoria della liberazione che perdiamo con i partigiani

    Ci siamo accucciati accanto a una poltrona, a una sedia, a un camino tante volte da ragazzi accanto a un nonno o a una nonna che raccontava. Di quando avevano nascosto un inglese fra le botti del vino o un australiano nella rimessa del trattore. Di quando i tedeschi vennero a bussare alla porta e la giovane zia andò ad aprire e morì di crepacuore. Del nonno morto fucilato in piazza. Noi quarantenni li abbiamo ascoltati, abbiamo chiesto con parsimonia e rispettato i silenzi. Abbiamo visto le ombre nei loro occhi e le assenze dei loro sguardi. Poi gli anni sono passati, molti hanno perso la memoria, altri non hanno avuto...

24 Aprile 2019

Avengers Endgame, il passaggio a una nuova generazione di supereroi

    Avengers Endgame è una pietra miliare nella storia dei supereroi Marvel. Arriva al compimento gli anni e di film che portavano a questo episodio. Chiude un'epoca e allo stesso tempo apre le porte alle nuove generazioni. Un cambiamento epocale perché c'è un passaggio di consegne che porta modelli diversi di eroi, che meglio rispecchiano la società che cambia. Se per le nuove generazioni non ha più senso la storia della spia russa del KGB che ha poi sposato la causa degli Stati Uniti, come la vedonìva nera (nata nel 1964), o l'eroe nato durante la seconda guerra mondiale a rappresentare un'America libera e democratica...

22 Aprile 2019

Lavori di cura: tutti d'accordo sulla divisione equa fra uomini e donne. Ma la realtà non è così

        La crescita della partecipazione femminile al mercato del lavoro è stata costante e rilevante nell'ultimo mezzo secolo in Italia come in tutti i Paesi industrializzati. Ce lo dicono i numeri e si vede a colpo d'occhio nei grafici relativi al tema. A tale proposito George Stigler (1990) ha scritto che l'entrata delle donne nella popolazione attiva «è stata di così vasta scala da costituire probabilmente il maggior cambiamento di questo secolo del mercato del lavoro americano» e Claudia Goldin (2006) ha efficacemente sottolineato la rilevanza di questa progressiva espansione dell’offerta di lavoro femminile...

10 Aprile 2019

Donne di Design e di Architettura, storie di creatività e di passione

        Il filo rosso, che univa le 13 interviste di Donne di Design pubblicato nel 2017, continua idealmente a tessere un legame anche con questa nuova edizione del progetto in un continuum che va dalla storia del primo Dopoguerra a una nuova generazione di professioniste. Questa volta non solo design, ma anche architettura nelle storie che abbiamo raccontato in una miscela di saperi e di esperienze come in una tavolozza di colori che va dai toni caldi ai toni più freddi con tutte le tonalità intermedie. Si va così dalla copertina dei dischi disegnati dalla grafica americana Paula Scher al Memoriale della Shoah di...

28 Marzo 2019

Le quote di genere fra l'iter in Parlamento e gli statuti delle società quotate

    L'ultima tornata di rinnovi con le quote di genere previste dalla legge 120 del 2011 sta per iniziare. L’obbligatorietà di un terzo dei cda e dei collegi sindacali delle società quotate e controllate pubbliche riservato al genere meno rappresentato arriverà ad esaurimento entro il 2022, ma in Parlamento è già stata presentata una proposta di legge per la “allungare” l’obbligo per altri tre mandati. La proposta, a prima firma di Cristina Rossello (FI), è stata assegnata alla VI Commissione Finanze il 7 marzo scorso. La modifica è semplice: le quote di genere avrebbero validità non più per 3 mandati, ma...

27 Marzo 2019

Le influencer del futuro per le aziende sono le atlete

        Mancavano i numeri? Stanno arrivando. Lo ha dimostrato il tutto esaurito lo scorso week end all'Allianz Stadium per Juventus- Fiorentina, lo scontro al vertice della classifica del campionato di serie A femminile. 39mila spettatori allo stadio e in tv durante la messa in onda su Sky Sport Serie A e Sky Sport 1 sono stati registrati 342.628 spettatori medi, con il 2,68% di share e 1.033.546 spettatori unici di cui 159 mila solamente durante il pre partita. Ma non si tratta solo del calcio. In ottobre per la diretta della finale dei mondiali di volley su Rai due si erano sintonizzati 6,3 milioni di...

08 Marzo 2019

In finanza i progressi per le donne sono lenti, la strada è ancora lunga

    “L'8 marzo saremo bombardati di annunci su ciò che viene fatto per promuovere l'uguaglianza di genere negli affari, nella politica, nell'istruzione e nella salute. Nonostante ciò, il World Economic Forum stima che occorreranno altri 62 “giorni della donna” prima di raggiungere la parità di genere nell'Europa Occidentale e 165 in Nord America. Si tratta di una questione di grande rilievo per quanto mi riguarda”. Siamo all'ultimo piano del palazzo di Zurich a Milano. Dalle vetrate si vede tutta la città. Un'occasione di incontro per ledonne che in città lavorano nella finanza e sono ai vertici delle aziende o...

28 Febbraio 2019

Mamma tramonta, la zitella è una frittella. Il bestiario dei libri di scuola

      “Nel tuo lavoro sono poche le donne, perché le femmine non vogliono fare le giornaliste. Vogliono fare le parrucchiere e le ballerine”.   A parlare così era mio figlio. Lo guardavo attonita e non potevo credere alle mie orecchie. Anni passati a scegliere libri, cartoni animati e storie senza stereotipi. Era lui, che a due anni aveva ricevuto da Babbo Natale la cucina giocattolo. Lui, che aveva messo il rosa con polo e camicie, lui a cui era stato insegnato che non esistono giochi da femmina e giochi da maschio. Lui, che è venuto ad ascoltare la mia intervista a Bebe Vio e che ho portato a conoscere Samantha...

25 Febbraio 2019

Violenza sulle donne, gli sportivi testimonial di diritti e rinascita

  Dal 2000 al 2018 sono 3.100 le donne uccise, più di 3 a settimana. I femminicidi rappresentano il 37,6% del totale degli omicidi commessi nel nostro Paese, erano il 34,8% l'anno precedente.Numeri che rappresentano solo la punta dell'icesberg di un fenomeno, quello della violenza sulle donne, che non è temporaneo, ma ormai considerato strutturale. E in quanto tale richiede risposte istituzionali importanti e decise. Accanto alle iniziative istituzionali, però, diventa sempre più urgente che ci siano iniziative per creare una cultura sempre più diffusa che combatta la violenza sulle donne. Scuola, media ma anche social media....

07 Febbraio 2019

Notizie: gli under 30 le trovano online, credono nelle testate e non aspettano più i tg

    "Oggi la democrazia in tutto il mondo affronta la sua più grande crisi in decenni, le sue basi sono minate dall'invettiva dall'alto e dalle tossine dal basso, dalle nuove tecnologie che alimentano impulsi antichi, da un cocktail velenoso di uomini forti e istituzioni indebolite".       L'Editor in chief del Time, Edward Felsenthal, ha motivato così la decisione della sua rivista di scegliere come "people of the year 2018" i giornalisti. Eppure la categoria non sembra godere di "buona stampa" in genere e con la "democratizzazione" dell'informazione attraverso i social i confini fra chi fa informazione per...