Alley Oop


L’altra metà del Sole

31 Ottobre 2023

Università, in Europa le donne contano per metà dei laureati ma solo il 33% nella ricerca

scritto da

    Le donne rappresentano circa la metà dei laureati e dei dottorati in Europa, ma abbandonano progressivamente la carriera accademica, arrivando a costituire appena il 33% della forza lavoro nel mondo della ricerca, e solo il 26% dei professori ordinari, direttori di dipartimento o di centri di ricerca. La situazione peggiora ulteriormente nelle facoltà scientifiche (cosiddette STEM – Science, Technology, Engineering, Mathematics); infatti, se per le discipline umanistiche le donne occupano più del 30% delle posizioni più alte della carriera accademica, il dato scende al 22% per le scienze naturali e al 17,9% per...

30 Ottobre 2023

Russia, il 30 ottobre dedicato alle vittime delle repressioni politiche

scritto da

    Memoria e libertà di espressione sono due capisaldi del 30 ottobre in Russia: la giornata in ricordo delle vittime delle repressioni politiche dell'Unione Sovietica a partire dal regime di  Stalin. Ogni anno durante questa giornata e alla sua vigilia vengono organizzati eventi per non dimenticare una delle pagine più dolorose della storia russa che ha colpito tutti coloro che fossero contrari al regime e non solo. Negli ultimi anni poi il ricordo ha compreso anche le vittime delle repressioni politiche più recenti. La lettura ad alta voce dei nomi delle vittime ‘La restituzione dei nomi’ è uno tra questi,...

30 Ottobre 2023

Diversità e inclusione, chi può parlarne? La storia personale non basta

scritto da

C'è una grande domanda che muove molte delle conversazioni che intraprendo con amiche, attiviste e professioniste di diversità, equità e inclusione: "Chi può parlare di diversità, equità e inclusione? Solo chi appartiene a gruppi marginalizzati?". "Chi può fare satira sui gruppi marginalizzati?" Qualche anno fa mi è stato detto che la mia visibilità sulle tematiche di DE&I era facilitata dal fatto che rappresentassi più gruppi marginalizzati. Onestamente non l'ho presa benissimo, mi ha dato un po' fastidio. Come a dire: sei più credibile e più competente se le diversità le rappresenti e se hai una storia di dolore e...

29 Ottobre 2023

Donne in gabbia: la zavorra del lavoro domestico non retribuito

scritto da

Le donne islandesi questa settimana hanno scioperato per la parità salariale e contro la violenza di genere. La protesta è stata organizzata da circa quaranta organizzazioni, con il sostengo della stessa prima ministra Katrín Jakobsdóttir. "Questa la chiamate uguaglianza?" è lo slogan con cui le islandesi hanno rivendicato i loro diritti, in un Paese che, stando al report annuale del World Economic Forum (Wef), si trova al primo posto della classifica che misura la parità di genere nel mondo con un indice del 91,2 per cento. Una posizione che occupa da 14 anni consecutivi, tanto che l'Islanda si è guadagnata il titolo di...

27 Ottobre 2023

Sì della Camera all'ultimo provvedimento del governo in materia di violenza di genere

scritto da

  All'ordine del giorno nell'ultima settimana di ottobre, si è concluso con l'approvazione della Camera (190 voti favorevoli e nessun contrario) nella seduta del 26 l'iter legislativo del disegno di legge d'iniziativa governativa in materia di contrasto della violenza sulle donne e della violenza domestica (C 1294). L'esame in Aula ha riguardato il ddl assunto a testo base -  licenziato in sede referente dalla Commissione Giustizia il 19 ottobre –  e altri quattro progetti di legge abbinati (C. 439 a firma Bonetti, C. 603 a firma Ascari, C. 1245 a firma Ferrari e la proposta C. 1377 a firma Polidori). Ma proviamo a capire...

27 Ottobre 2023

"No Women no Panel": anche Confindustria aderisce alla campagna Rai

scritto da

    Manel è un neologismo inglese che rende bene l’idea di convegni, talk show, eventi pubblici tutti declinati al maschile, con relatori, e talvolta anche moderatori, uomini. Ancora troppo spesso, soprattutto chi fa di mestiere del giornalista, e soprattutto in determinati settori come ad esempio quello bancario e quello tecnologico, si trova di fronte a dibattiti animati solo da uomini. A volte, raccontano gli organizzatori di questi eventi a loro parziale giustificazione, c’è proprio la difficoltà a trovare donne che ricoprano in determinati settori posizioni apicali. Da qualche tempo si registra una maggiore...

26 Ottobre 2023

Ostaggi di Hamas, l'appello della mamma di Ella (8 anni) e Dafna (15 anni)

scritto da

    I giorni sono interminabili, le notti sono lentissime e oscure. Per le famiglie israeliane degli ostaggi in mano ad Hamas dal 7 ottobre scorso il tempo è un macigno che pesa sul cuore e toglie il fiato. Da 19 giorni, almeno 224 cittadini israeliani sono tenuti prigionieri. Al momento sono state liberate solo due cittadine statunitensi Judith e Natalie Raanan (madre di 59 anni e figlia di 17 anni) e due anziane israeliane Yocheved Lifschitz (85 anni) e Nurit Cooper (79 anni). Per tutti gli altri la speranza è appesa a un filo, alla mediazione dell'Egitto, alle notizie rilanciate dalle agenzie internazionali. Le figlie di...

26 Ottobre 2023

Violenza sulle donne, asse università-giornalisti: nasce l'Osservatorio Step

scritto da

Lei viene uccisa, ma lui è dipinto come "il gigante buono". Lei è morta, ma "lo aveva provocato". Lei viene accoltellata, ma lui "veniva trattato come un cane".  Lui la aggredisce, ma l'episodio diventa "una lite coniugale". Il racconto mediatico della violenza di genere può trasformarsi in una galleria degli orrori. Per contrastare le distorsioni e le narrazioni tossiche l'accademia e la stampa uniscono le forze. È stato battezzato il 26 ottobre con un evento nella Capitale il nuovo Osservatorio Step "contro la violenza del linguaggio sulle donne", frutto di un accordo non oneroso di collaborazione scientifica tra il...

26 Ottobre 2023

Gaza, come si vive sotto assedio

scritto da

    "Sorprendentemente siamo ancora vivi” inizia così la testimonianza di Bisan Odehis, 24 anni, attivista di ActionAid Palestina, che racconta in un video la sua nuova quotidianità in una Gaza sotto assedio. Odehis mentre parla si trova all’esterno dell’ospedale Al-Shifa che, prima di diventare rifugio per 35mila persone, era uno degli ospedali più importanti e più grandi della Striscia. “Le condizioni qui sono miserabili. Siamo senza acqua, senza cibo, senza igiene. Le persone dormono e giacciono per terra, nei corridoi e ovunque all'interno dell'ospedale" dice la giovane. Sull'orlo dell'abisso Dopo l'attacco di...

25 Ottobre 2023

Cresce la povertà in Italia: più colpite famiglie, minori e stranieri

scritto da

  Sono in condizione di povertà assoluta poco più di 2,18 milioni di famiglie italiane. È l'Istat questa volta a confermarlo, dopo che già a luglio il rapporto Ocse “Prospettive dell’occupazione 2023” aveva delineato uno scenario in cui l’aumento dell’inflazione e la debolezza dei salari vedeva l’Italia particolarmente sofferente. Si parla di oltre 5,6 milioni di individui. L’incidenza a livello familiare si attesta all’8,3% e quella individuale arriva al 9,7% mentre, secondo i dati ricostruiti, nel 2021 i corrispondenti valori si attestavano rispettivamente al 7,7% e al 9,1%. In larga misura l’aumento è...