19 Novembre 2020

Ordini professionali, una proposta di legge per la parità di genere nei consigli elettivi

scritto da

  Applicare le norme costituzionali sulle pari opportunità anche alla rappresentanza negli organi apicali degli Ordini professionali. E’ un nuovo ‘fronte’ sulla parità di genere aperto da un recente ricorso al Tar relativo all’equilibrio di genere nei Consigli elettivi dell’Ordine dei commercialisti e da un Ddl presentato con la stessa finalità dalla senatrice di Iv, Donatella Conzatti. Il Tar pur ritenendo non manifestamente infondata la questione in relazione agli articoli 3 e 51 della Costituzione ha respinto il ricorso, sottolineando la necessità di un intervento del legislatore per la sua concreta attuazione. Nel...

04 Maggio 2020

L'Italia non può permettersi di essere un club per soli uomini

scritto da

      Fino a quando le donne italiane dovranno sobbarcarsi i problemi senza vedere riconosciuti i propri sacrifici? Fino a quando accetteranno di essere ricacciate indietro nel momento in cui si tratta di decidere? E fino a quando tollereranno di vedersi passare davanti uomini che vantano maggiori meriti che spesso non hanno? Queste domande nascono dal diffuso malcontento che serpeggia oggi tra le tante donne italiane che non sono più disposte a essere dei fantasmi in un Paese che si ostina a non volerle vedere come protagoniste a pieno titolo del presente e del futuro. È sotto gli occhi di tutti che nella crisi del...

28 Aprile 2020

Postcovid, per ripartire davvero le donne devono contare di più

scritto da

      Stiamo entrando nel vivo della Fase2, dopo quella dell’emergenza da Coronavirus. Siamo tutti consapevoli che questa pandemia avrà conseguenze di enorme portata e segnerà un prima e un dopo. Ma perché la ripartenza sia anche un’occasione di rinascita, di cambiamento e di innovazione, un’opportunità per correggere quei limiti dell’economia e dell’organizzazione sociale che questa crisi straordinaria sta mettendo in evidenza, è assolutamente prioritario che le donne entrino nei luoghi delle decisioni e che questi siano contaminati in modo virtuoso da un pensiero femminile e femminista. Non solo per una...

27 Aprile 2020

PostCovid, la parità di genere serve anche in emergenza

scritto da

"Una buona politica di genere è una buona politica economica e sociale”. Questo è, da sempre, il “credo” che guida la mia quotidiana lotta per una piena ed effettiva parità di genere. A differenza di alcune frasi “motivazionali” e di “impatto”, questo semplice pensiero rappresenta a mio parere un punto di partenza per qualunque iniziativa che riguardi questa delicatissima problematica. E questo perché l’obiettivo principe, in tutti i settori, deve essere quello del perseguimento di una proficua ed equa politica economica e sociale. Un pensiero che deve, o quantomeno dovrebbe, rappresentare una direttiva...

24 Febbraio 2020

Aziende: donne nei cda delle quotate al 36,3%, ma solo 14 le ceo

scritto da

        La legge Golfo-Mosca sulle quote rosa nei cda ha consentito di compiere un grande balzo avanti. Ma non basta. Ci vuole uno sforzo sistemico, di mentalità e a livello politico e sociale per colmare il gender gap ancora presente nelle aziende italiane. Si possono sintetizzare i risultati del primo Rapporto Cerved-Fondazione Marisa Bellisario 2020 sulle donne ai vertici delle imprese, realizzato in collaborazione con l’Inps, che analizza l’impatto sulle imprese italiane della legge in questione. Presentato al Senato qualche giorno fa davanti a un folto pubblico, il rapporto mostra come nelle società quotate...

02 Novembre 2019

Pink Tank, un libro che mette le politiche italiane a confronto

scritto da

      È di un bel colore rosa intenso, che vira sul corallo; un carro armato su fondo bianco campeggia sulla copertina dell’ultimo libro di Serena Marchi: “Pink Tank”. Più del titolo è però il sottotitolo, stampigliato in nero appena più in basso di quel particolarissimo logo, a rendere l’immediatezza del tema: “Donne al potere. Potere alle donne”. Il volume è appena uscito per Fandango nella collana Documenti e il nome della giornalista è legato alla casa editrice già per l’opera prima, “Madri comunque”, e poi per “Mio Tuo Suo Loro”. Il titolo qui è in realtà un gioco di parole. E svela un...

22 Febbraio 2018

Diversity: tante parole e pochi fatti. Solo il 14% delle aziende la incentiva davvero

scritto da

    Solo il 40% delle aziende ritiene che la diversity sia importante per il successo del proprio business. E, tra queste, solo un ancor più basso 14% sta prendendo provvedimenti concreti per migliorare la diversità ai livelli apicali. Sono i principali risultati del report realizzato da Grant Thornton dal titolo “Diversity snapshot: ethnicity, age and gender”, uno studio che punta a mettere a fuoco il grado di diversity di circa 2.500 aziende (tra cui 50 italiane) distribuite in 35 Paesi nel mondo secondo tre criteri: la diversity riferita all’età, quella relativa alla composizione etnica dei team e quella legata al...

24 Gennaio 2018

Le buone intenzioni di Davos tradite dai fatti

scritto da

  Christine Lagarde, numero uno del Fondo monetario internazionale, ha commentato il calcio di inizio del Forum di Davos, ieri, con un gioco di parole. «Finally a real panel, not a manel»: finalmente un panel rappresentativo della realtà, non uno fatto di soli uomini. Man-el, appunto. La direttrice del FMI si riferiva al fatto che per la prima volta in 48 anni di storia del meeting, l'edizione 2018 del World Economic Forum di Davos ha scelto solo donne (nella foto) per il proprio comitato di indirizzo. La gender parità ha effettivamente un posto di rilievo nel programma di quest'anno del meeting. E sempre ieri, il primo...

19 Luglio 2017

Tutto quello che Theresa May non ha fatto per le inglesi. E voi, votereste una donna?

scritto da

Theresa Mary Brasier - coniugata May - ha appena soffiato la sua prima candelina a Downing Street. Per la sessantenne premier britannica è stato un anno vissuto pericolosamente: dalla spada di Damocle della Brexit ereditata da David Cameron fino alla (quasi) sconfitta alle elezioni del giugno scorso, per non dimenticare le critiche alle sue ballerine leopardate, sussurrate di bocca in bocca tra i salotti di Washington e gli Champs Elysées. In questi giorni lei e il suo governo sono immersi nel pieno delle trattative di divorzio dalla Ue, ma la stampa britannica ha trovato lo stesso il tempo di fare le pulci al suo primo anno di...

10 Maggio 2017

Un premio riservato a nere, arabe e indiane? Ecco perché va bene così

scritto da

Lo scorso fine settimana a Cardiff si è svolta l'edizione 2017 dell'Ethnic Minority Welsh Women Association awards: in Galles esiste un premio alla carriera della donne, purché siano nere, arabe, indiane. Insomma purché siano parte di una minoranza etnica. Il riconoscimento va a persone che si sono distinte nella politica, nell'imprenditoria, nelle scienze, nella cultura e nella società. Una specie di Nobel in piccolo, riservato esclusivamente a categorie svantaggiate (le minoranze etniche) all'interno di una categoria svantaggiata (quella delle donne). Insomma, un ghetto al quadrato. Il punto è: è proprio così? Dare un...