26 Ottobre 2021

Parità salariale, approvato dal Senato il disegno di legge

scritto da

  Non è "comune" che nel passaggio da una Camera all’altra l’approvazione di un disegno di legge impieghi meno di 15 giorni. Che sia accaduto con il provvedimento sulla parità salariale tra donne e uomini dimostra l’urgenza e la concretezza che questo Parlamento, d’accordo tutte le forze politiche, ha voluto riconoscere all’incrocio tra i due assi fondamentali per l’uscita dalla crisi pandemica e per la crescita del Paese: lavoro e parità di genere. Nella consapevolezza piena e fattiva che senza uguaglianza "di fatto" tra donne e uomini non potrà esserci ripresa e non potrà esserci sviluppo sostenibile e...

26 Ottobre 2021

Parità salariale, il disegno di legge è al traguardo

scritto da

  Sono le donne ad aver perso maggiormente in termini di salario a causa della crisi Covid: recentemente l'INPS ha certificato un taglio del 50% rispetto al 35% degli uomini nel picco della pandemia e delle misure di lockdown, causato dalla riduzione delle settimane lavorate. Un dato che fa emergere, ancora una volta, la necessità di affrontare con urgenza la questione della disparità retributiva tra donne e uomini (o ‘gender pay gap’). Si tratta di una emergenza che viene da lontano ed è stata solo acuita dalla crisi pandemica e questo ha spinto il Parlamento ad agire con un disegno di legge che sta per tagliare il...

25 Ottobre 2021

Per le donne: stipendi più bassi e prezzi più alti nei consumi

scritto da

    Il divario di stipendio e di spesa tra uomo e donna è un tema che si sta facendo sempre più cruciale anche nell'agenda politica. il 13 ottobre la Camera ha dato il via libera unanime con 393 voti favorevoli al testo unico delle proposte di legge in materia di pari opportunità tra uomo e donna in ambito lavorativo. Questa settimana il testo sulla parità salariale passerà all'esame del Senato. Un passo avanti importante, soprattutto perché riconosce anche a livello istituzionale un problema di cui gli economisti parlano ormai da decenni e non solo in Italia, considerato che a livello internazionale si ripetono...

21 Ottobre 2021

Act4Change, un progetto di supporto per le donne in cerca di lavoro

scritto da

      Quattro incontri, cinque laboratori e colloqui in filiale per le prime 250 iscritte. E' questo il programma Act4Change a sostegno dell'occupazione femminile. Cosa c'entrano una Hr manager, una digital learning experience designer, una economista e una campagna di brand activism? Ad unire queste tre donne - Sonia Malaspina, Francesca Parviero e Azzurra Rinaldi - è uno storico e genuino impegno per l'occupazione femminile e il marchio Activa, in linea con lo spirito di B Corp di Danone, promuove regolarmente iniziative concrete di valore sociale. Il progetto Act4Chang  che parte in questi giorni punta a dare un...

19 Ottobre 2021

Home working, dall'emergenza a una nuova normalità tutti gli esempi europei

scritto da

Dal 1 gennaio i datori di lavoro olandesi potranno sostituire il contributo per coprire le spese di viaggio dei dipendenti verso l’ufficio con un più generico rimborso per i costi di home office. Sicuramente attraente, anche perché meno costoso per le aziende, risponderebbe ai desideri di molti lavoratori e ridurrebbe le emissioni di CO2 dovute agli spostamenti quotidiani. Lo conferma uno studio della Travel Differently Coalition condotto su più 6mila interessati, che inoltre indica il desiderio diffuso di viaggiare più frequentemente coi messi pubblici, in bicicletta o a piedi. Certo da queste parti già prima della pandemia...

18 Ottobre 2021

Cara Alley, chiediamo al presidente Draghi indicazioni sul futuro del lavoro

scritto da

      Egregio Presidente Draghi, è di pochi giorni fa la notizia, passata un po’ sotto traccia, che il Ministro del Lavoro Orlando ha presentato il GOL, piano Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori. Leggiamo che verrà finanziato con 4,9 miliardi di euro e che potrebbe avere un effetto straordinario sul futuro di tante persone. Anche la pronuncia dell’acronimo evoca successo calcistico, dinamismo e speranza. Si legge che il 75% del fondo sarà destinato soprattutto alle donne, per coprire il divario tra occupazione maschile e femminile, e saranno interessati anche lavoratori over 55, disabili e giovani under...

15 Ottobre 2021

Lavoro: è possibile mantenere una relazione sana tra azienda e collaboratori?

scritto da

      In questi mesi nei posti di lavoro vengono al pettine i nodi che lo stato di emergenza degli ultimi due anni ha fatto passare in secondo piano: vuol dire che tornano a sentirsi più chiari i malumori di colleghi e collaboratori, che aver “tenuto” così a lungo ha creato delle aspettative di cambiamento che adesso tardano a trovare conferma, che essere a metà del guado fa sentire ad alcuni l’urgenza di conoscere il proprio destino professionale e ad altri la necessità di continuare a sentirsi al sicuro, restando immobili dove si è. Distinguere tra stati d’animo così diversi e trattarli diversamente per...

01 Ottobre 2021

Manels, quali sono le conseguenze della mancanza di donne ai convegni?

scritto da

      Panel squilibrati. Cosa succede quando in un dibattito ci sono solo uomini? L’assenza della partecipazione femminile all’interno di eventi, conferenze, convegni o dibattiti pubblici ha ufficialmente un nome, entrato a pieno sui social lo scorso anno: parliamo dei manels, neologismo rintracciabile nell’edizione 2017 dell’Oxford Dictionary, da all-men panels. E c'è anche tutta una letteratura che ne studia le cause e le conseguenze a livello sociale: dal linguaggio ai modelli presentati. Fra le iniziative, volte a mettere al centro del dibattito una "tradizione maschile" degli speaker in modo da aumentare la...

23 Settembre 2021

Lavoro, 42.000 dimissioni di neogenitori nel 2020, il 77% è donna

scritto da

    Le neo-mamme continuano a lasciare il mondo del lavoro per i carichi familiari. I dati dell'ispettorato nazionale del lavoro ci dicono che nel 2020 ci sono state 42.000 dimissioni di genitori di bambini da zero a tre anni. Un numero ancora alto ma in flessione del 18% rispetto al 2019.  Nel 77,4% dei casi si tratta di dimissioni di donne. Ma chi decide di dimettersi? Oltre il 92% delle dimissioni e risoluzioni consensuali riguarda lavoratori inquadrati come operai o impiegati, con un'età tra i 29 e i 44 anni e nell'88% dei casi la decisione di lasciare il lavoro è presa nei primi 10 anni di servizio. Nell'anno della...

21 Settembre 2021

Lavoro? Sì, ma da remoto

scritto da

    Dal 15 ottobre scatterà l'obbligo del green pass per i 25 milioni di lavoratori italiani e si rientrerà in maniera graduale alla normalità. E lo smart working? Il governo ha già annunciato un percorso per disciplinare il lavoro da remoto che tornerà ad essere regolato dagli accordi individuali, avendo superato la fase di emergenza, e ha stabilito che da metà ottobre i dipendenti pubblici torneranno alla modalità normale di lavoro riducendo ad un 15% la modalità smart. Il 60% delle aziende private continuerà invece con una modalità ibrida: mix tra lavoro da casa e in ufficio. Il remote working ha aperto alla...