14 Ottobre 2021

Violenza nascosta nei casi di affido, madri in rivolta da Milano a Roma

scritto da

Si scrivono sulle chat, sui social, si conoscono col passaparola, si affidano l’una all’altra e scendono in piazza, manifestano per le strade, davanti alle prefetture, ai palazzi di Giustizia, in tutta Italia da Venezia, Torino, Milano a Bologna, Roma, Napoli. L’ultima protesta martedì 12 ottobre a Montecitorio, organizzata da Verità Altre, Maison Antigone, Comitato madri unite contro la violenza istituzionale e il progetto Medusa. Sono donne, madri che si uniscono per portare all’attenzione di tutti le loro storie così diverse e così uguali. Donne che dopo aver denunciato le violenze dell’ex marito o compagno vengono...

12 Ottobre 2021

Violenza sulle donne, al via il corso gratuito online per prevenire la vittimizzazione secondaria

scritto da

  Che cos’è la vittimizzazione secondaria, come, dove e perché colpisce le donne che hanno subito violenza e i loro figli e figlie, quali sono le sue conseguenze e cosa si può fare per evitarla? Risponde a queste domande il corso gratuito online rivolto a operatori e operatrici della giustizia, sia magistrati/e che avvocati/e, delle forze dell’ordine e dei media che sarà attivo dal 14 ottobre sulla piattaforma e-learning realizzata nell’ambito del progetto Never Again. I 9 moduli, che ciascuno/a può seguire autonomamente una volta effettuata l’iscrizione, esplorano il fenomeno della vittimizzazione secondaria...

14 Luglio 2021

Violenza sulle donne, cosa possiamo imparare dalla Gran Bretagna (e cosa no)

scritto da

  Una normativa che protegge le donne vittime di stupro durante il procedimento giudiziario al fine di metterle al riparo da eventuali casi di vittimizzazione secondaria; obbligo delle Corti di considerare l’interesse superiore del bambino nel caso di separazione dei genitori, con la possibilità di udienza di accertamento in caso di abusi domestici;  valutazioni approfondite nei casi di accusa di alienazione parentale. La Gran Bretagna, pur avendo aderito alla Convenzione di Istanbul non l’ha ratificata, ma stando al racconto di Ayesha Vardag, avvocata matrimonialista, fondatrice e presidente dello studio Vardags che ha...

30 Giugno 2021

Violenza contro le donne, l'arma della prevenzione può fare la differenza

scritto da

    Negli ultimi anni le forze dell’ordine hanno realizzato un importante lavoro di formazione sulla violenza di genere per evitare quella che viene chiamata vittimizzazione secondaria, quella situazione cioè in cui la donna che chiede aiuto si trova di fronte a minimizzazione, stereotipi, pregiudizi. Tutte forme che fanno parte – ancora – della cultura. Sono ancora troppe, infatti, le donne che chiedono aiuto e non vengono credute e sono tragicamente ancora troppe le donne vittime di femminicidio. Ne abbiamo parlato con Alessandra Simone, che è appena stata nominata Questore, già prima dirigente della Divisione...

22 Giugno 2021

Never again, al via corso di formazione sulla vittimizzazione secondaria

scritto da

  C’è tempo fino alle 18 del 29 ottobre per iscriversi al corso di formazione specialistico sul fenomeno della vittimizzazione secondaria. Una iniziativa ideata, promossa e organizzata da: Università della Campania Luigi Vanvitelli, D.i.Re - Donne in Rete contro la violenza, Alley Oop-Il Sole 24 Ore, Prodos Consulting, Maschile Plurale e il gruppo teatrale M.A.S.C., nell’ambito del progetto europeo “Never Again.Developing an innovative training methodology to prevent and combat the risk of secondary victimization of women victims of violence”. Il progetto  NEVER AGAIN, lanciato il 25 novembre 2020 e co-finanziato dal...

28 Maggio 2021

Corte europea: Italia eviti stereotipi sessisti nelle decisioni dei tribunali

scritto da

  Strasburgo condanna l’Italia per violazione della vita privata e familiare di una giovane ventitrenne, presunta vittima di stupro, nel corso dell'iter giudiziario. La Corte europea per i diritti dell’Uomo, reputando ricevibile il ricorso presentato dalle avvocate della vittima, Titti Carrano e Sara Menichetti, mette in luce la presenza, in particolare nella sentenza della Corte di Appello di Firenze che ha ribaltato la condanna di sette giovani per stupro di gruppo nei confronti di una ventitreenne, di stereotipi contro le donne, vittimizzazione secondaria, passaggi irrispettosi della vita privata, commenti ingiustificati e...

03 Maggio 2021

Revenge porn nel caso Grillo, diffondere video intimi è reato

scritto da

    Viene chiamato revenge porn, è un reato ed è stato istituito con la legge 69 del 19 luglio 2019, il Codice Rosso. Chiunque diffonde immagini o video a contenuto sessualmente esplicito senza il consenso delle persone rappresentate è punito con la reclusione da uno a sei anni e con la multa da euro 5.000 a euro 15.000. Spunta anche questo nel caso Grillo, oltre a quattro indagati con l’accusa di stupro e il padre di uno di questi - Beppe Grillo, personaggio pubblico e leader di un movimento politico - che si scaglia contro la ragazza che ha denunciato. Ci sono amici e amiche dei presunti stupratori che dicono di aver...

21 Aprile 2021

Caso Grillo, ancora una volta a essere processata è la donna che denuncia

scritto da

    “E' in atto un processo alla vittima da parte di personaggi che hanno la capacità di orientare il pensiero comune in un tema di grande sensibilità. I processi vanno fatti nei tribunali”. E' netta la posizione di Fabio Roia, magistrato da anni impegnato nella lotta alla violenza contro le donne, sul video in cui Beppe Grillo difende il figlio, indagato insieme ad altre tre persone per violenza sessuale nei confronti di una ragazza di 19 anni. "Perché una persona che viene stuprata la mattina, il pomeriggio va in kite surf e dopo otto giorni fa la denuncia?" si è chiesto il leader dei 5Stelle, mentre la moglie...

08 Aprile 2021

Dalla denuncia di violenza all’affido, la paura di perdere i figli

scritto da

    “Non si può escludere che la paura e il rifiuto del bambino nascano da una violenza subita da parte del padre, diretta o indiretta. Nonostante questo dubbio, bisogna considerare la condotta alienante della madre. Per questo suggerisco l’interruzione di ogni rapporto con la madre e la famiglia materna attraverso l’allontanamento, con trasferimento temporaneo del minore in una comunità educativa, quindi l’affido super esclusivo al padre”. Così scrive il consulente tecnico d’ufficio in una causa civile di separazione e affidamento di un bambino, dopo che la mamma ha denunciato il marito per violenza anche nei...

03 Marzo 2021

Titoli a effetto e racconti di parte: le ferite dei media alle donne vittime di violenza

scritto da

                      E’ stato colto da un raptus “senza fine” dopo “l’ennesimo litigio”, il “dramma di un padre separato”, “l’ho uccisa per gelosia”, “lui lavorava, lei stava dalla mattina alla sera al telefonino”. O, ancora, come nel caso del femminicidio di Ilenia Fabbri: secondo un quotidiano, il movente dell'ex marito che l'avrebbe fatta uccidere da un sicario, stava nelle "pretese" economiche della donna. Non questioni economiche tra i due, ma "pretese" di lei. Il primo gennaio 2021 è entrato in vigore l’aggiornamento al Testo unico dei doveri del giornalista che...