12 Febbraio 2018

I social salveranno il Festival di San Remo dall'estinzione?

scritto da

      Siamo arrivati alla 68 esima edizione del Festival di Sanremo e io da buon millenials non posso averle viste tutte, almeno non dal vivo. Perchè sì, approfittiamone per sfatare questo falso mito, i millenials non sono coloro nati dopo il 2000 bensì coloro nati fra i primi anni ottanta e i primi duemila, quindi io, Gianluca Gazzoli, che di anni ne ho 29 sono un millenial e soprattutto guardo il Festival di Sanremo. Faccio outing anche se outing non è, l'ho confessato più volte anche pubblicamente quanto ami questo grande evento, cosa significhi per me e sopratutto è stato indescrivibile aver partecipato a...

08 Gennaio 2018

Apple e Google: i migliori datori di lavoro al tempo dei Millennials

scritto da

Le festività natalizie cadono una volta all'anno e proprio per questo ci permettono di indulgere, rallentare i nostri tempi per riflettere o coccolarci. Questi giorni di festa vogliono dire rimpatriate di amici e parenti, tavole imbandite, doni e... liste. Si parte con quella dei regali che si vorrebbe trovare sotto l'albero – qualche dritta a Babbo Natale non fa mai male – per arrivare all'elenco dei buoni propositi per l'anno nuovo. Cartacei o digitali, in entrambi questi elenchi potrebbe capitare di spuntare la voce “un nuovo lavoro”. Che lo porti in dono Babbo Natale o che sia un obiettivo per il futuro, spesso il...

05 Dicembre 2017

Xennials, inventarsi un lavoro che ci renda felici

scritto da

      Un tempo la questione era molto semplice: una persona poteva lavorare oppure no. Al massimo ci si poteva spingere a categorizzare se la tal persona aveva un buon lavoro oppure no, laddove il “buon lavoro” rispondeva a criteri prevalentemente di prestigio sociale o di sicurezza contrattuale, come il lavoro pubblico. Oggi, nel 2017, la situazione è tremendamente complicata, parcellizata, sfaccettata. In principio è stato il lavoro precario, poi il lavoro a chiamata, poi la partita iva ma con orari da ufficio, poi molti si sono resi conto che tanto valeva mettersi in proprio, qualcuno ha scoperto di poter arrotondare...

27 Novembre 2017

Più preparate ma meno retribuite: la fotografia delle giovani lavoratrici

scritto da

    Un consiglio alle laureande che si approcciano al mondo del lavoro? “Siate assertive”. Lo dice Daniela Arlenghi, co-general manager di Future Manager Recruitment commentando i risultati del rapporto "Giovani laureati in cammino tra università e carriera”. “Esprimere le proprie opinioni, fare valere i propri diritti e se ci sono delle discriminazioni fare sentire la propria voce cercando di combattere gli stereotipi” aggiunge. Lo studio è il frutto di una indagine condotta da Future Manager Alliance, gruppo specializzato in recruitment per laureati fino a 10 anni di esperienza professionale, ed è dedicato...

23 Ottobre 2017

L'hacker sul divano: più di un terzo dei Millennials ha letto messaggi ed email del partner senza permesso

scritto da

        Interno, notte. Un cellulare giace abbandonato sul divano. È quello del partner. Ad un certo punto lo schermo si accende. Una notifica luminosa avverte che è arrivato un messaggio. E dalle retrovie fa capolino un pensiero: “che faccio, sbircio?” A chi non è mai capitato di fare i conti con questa situazione? Dare un’occhiatina o reprimere la curiosità. La vostra reazione potrebbe dipendere, non solo dalla propensione personale a farvi i fatti vostri, ma anche dall’età che avete. Tra i Millennials, pare che l'impulso a dare uno sguardo alle comunicazioni del partner sia una tentazione troppo grande...

09 Ottobre 2017

7 Millennals su 10 sono disposti ad accogliere i rifugiati nel proprio Paese

scritto da

    L'estate che ci siamo appena lasciati alle spalle é stata contraddistinta dal dibattito sulla questione dei migranti e richiedenti asilo. Se ne é parlato molto in tv e sui giornali. Tra notizie, commenti e smentite non sempre il dibattito è stato all'altezza della complessità del problema. Spesso si è assistito ad episodi di intolleranza alimentati da bufale e polveroni mediatici. La solidarietà però trova casa tra le generazioni più giovani. Secondo un'indagine promossa dal World Economic Forum 7 Millennals su 10 sarebbero disposti ad accogliere i rifugiati nel proprio Paese. Il Global Shapers Annual Survey...

25 Settembre 2017

Vacanze da viveur addio, i giovani preferiscono le esperienze formative all'estero

scritto da

    Mettersi alla prova in un Paese lontano, assorbire la ricchezza culturale del mondo e allo stesso tempo costruire competenze importanti per la carriera: le vacanze-lavoro possono essere un'ottima opportunità per vedere il mondo mentre si arricchisce il proprio curriculum vitae. Per questo motivo sempre più giovani scelgono il periodo delle vacanze per investire nel proprio futuro professionale e sviluppare competenze utili per affacciarsi al mondo dell'impiego. Lo conferma uno studio condotto da Espresso Communication su 1400 giovani tra i 18 e i 29 anni da cui emerge che il 72% dei ragazzi italiani sarebbe...

11 Settembre 2017

Millennials&App: Google e Facebook vincono ma l'irrinunciabile è un'altra

scritto da

  Fino a quattro ore al giorno. È il tempo che i Millennials passano consultando il loro smartphone. Fare e ricevere telefonate è diventato però secondario, perché la maggior parte del tempo viene assorbita dalle applicazioni. Per la precisione l'uso di app rappresenta il 57% di tutti i consumi digitali. E la app più diffusa tra i giovani, potrebbe sembrare strano, non è una app di social media. Lo rivela lo studio di ComScore "The 2017 U.S. Mobile App Report" che ha esplorato le abitudini di utilizzo dei proprietari di smartphone negli Stati Uniti e mostra quali sono le app più amate e utilizzate dalla generazione...

28 Agosto 2017

Multinazionale e hi-tech: l'azienda dei sogni di un Millennial

scritto da

  Indolenti e infedeli. È lo stereotipo dei Millennials sul lavoro. Se è pur vero che i lavoratori tra i 25 e i 34 anni cambiano lavoro più o meno ogni 3 anni, il triplo dei cinquantenni, i dati smentiscono il fatto che siano svogliati. Secondo Manpowergroup, il 73% dei Millennials in giro per il mondo dichiara di lavorare più di 40 ore a settimana, e in media la settimana lavorativa di un ragazzo italiano è di 43 ore. Ciò che è cambiato rispetto al passato è l'atteggiamento nei confronti delle aziende presso cui i giovani cercano impiego. La stabilità finanziaria non basta. Da un posto di lavoro la generazione Y si...

14 Agosto 2017

Zainocrati: lavoratori flessibili con un pizzico di meraviglia

scritto da

    Il mio ufficio misura 19 x 28 x 38 centimentri. Ha due bretelle ben salde, un paio di tasche e contiene tutto il necessario per una giornata di lavoro passata tra mezzi pubblici e scrivanie. Urti e salti compresi. Il mio ufficio è uno zaino. Faccio parte del popolo degli “zainocrati”, come li ha definiti Leonardo Previ, docente di Gestione delle risorse umane alla Cattolica di Milano. È una tribù eterogenea quella degli zainocrati. Previ, che ha presentato il frutto delle sue ricerche in un incontro tenuto da Doxa durante la settimana dedicata al lavoro agile e che presto al fenomeno dedicherà un libro, ad Alley...