18 Luglio 2019

Lo stage non ha età

scritto da

      Lo stage, o tirocinio formativo, è una delle politiche attive di lavoro maggiormente utilizzato in Italia. E' una forma d'inserimento temporanea all'interno dell'azienda finalizzata a realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro con l'obiettivo di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro. Generalmente è il primo passo dei giovani per entrare nel lavoro e costituisce il più delle volte un'esperienza positiva sopratutto in quelle organizzazioni che sanno valorizzare il ruolo dello stage. Milano è la città con il maggior numero di stage attivi con oltre 31mila...

16 Luglio 2019

Occupazione, in Italia abbiamo le casalinghe più colte d'Europa

scritto da

      Ignoranti, ma non troppo. Ci pensano le donne ad alzare la media. È quanto emerge dal report dell'Istat "Livelli di istruzione e ritorni occupazionali", diffuso ieri.  Secondo i dati riportati, in Italia i livelli di istruzione della popolazione sono in aumento ma restano ancora inferiori alla media europea. La quota di 25-64enni in possesso di almeno un titolo di studio secondario superiore è del 61,7% nel 2018 (+0,8 punti percentuali sul 2017), contro il 78,1% della media dei nostri vicini europei. Su questa differenza incide la bassa quota di 25-64enni con un titolo di studio terziario. Si annota però un...

12 Luglio 2019

Il segreto della formazione perfetta, nascosto nella vita di tutti i giorni

scritto da

        "Sappiamo che oggi, e sicuramente sarà così anche nel prossimo futuro, le macchine sono abbastanza scarse nella comprensione dello stato d’animo delle persone, nell’intuire le situazioni intorno a sé, nello sviluppare relazioni di fiducia. Per questo, le competenze soft “umane” diventeranno sempre più importanti: competenze  come l’empatia, la capacità di collaborare e il pensiero creative".   Lynda Gratton, tra le massime esperte mondiali in tema di organizzazione del lavoro, da diverso tempo “batte” sul tema del reskilling della forza lavoro, in particolare nella direzione delle competenze...

05 Luglio 2019

Se sono diversi, non li puoi includere

scritto da

      Sempre più spesso le aziende mettono insieme le parole “diversità” e “inclusione”. Quante persone oggi hanno proprio il cappello di Responsabile diversity and inclusion? Questi due termini sono però antinomici, ovvero in aperta contraddizione tra di loro. Di-verso è infatti ciò che diverte, “si volge altrove, si allontana”, mentre includere significa letteralmente “chiudere dentro” (claudere vuol proprio dire "chiudere”). I responsabili di diversità e inclusione hanno quindi come oggetto del proprio lavoro quello di chiudere dentro i diversi In parte sì: lo sforzo infatti è quello di...

02 Luglio 2019

Istituzioni lontane dai giovani, il tour per accrescere il dialogo

scritto da

    Mettiamoci nei panni di un giovane. Che si interroga sul suo futuro, sul lavoro, sulla famiglia che formerà, sui figli che avrà. E si immagina a 45 anni, nuovo ‘mezzo del cammin di nostra vita’, età di bilanci quando si ci rende conto che su alcune scelte non è più possibile tornare indietro.  Ebbene l’idea che i giovani hanno di loro stessi varia molto in base alla loro età attuale. Il 67% dei ragazzi dai 14 ai 19 anni, svela l’indagine Ipsos sulla condizione giovanile realizzata per il dipartimento della Gioventù della presidenza del Consiglio, ha in mente il ‘posto fisso’ con contratto a tempo...

02 Luglio 2019

"Voglio fare l'influencer". D'accordo, studia!

scritto da

    La prima volta che, durante un panel di professionisti, ho sentito presentare uno di questi come “Influencer”, ammetto di essere rimasta perplessa. Prima mi sono chiesta se fosse una qualifica, poi, data l’autorevolezza del panel, mi sono risposta di sì e allora mi sono dovuta chiedere da quando, cosa mi fosse sfuggito, a che punto dell’evoluzione fossi rimasta indietro. Era il 2015. In effetti ero parecchio indietro, perchè gli esperti del settore fanno risalire la rivoluzione al 2009. La leggenda vuole che sia stato quello l’anno spartiacque, il momento in cui il marketing ha cominciato a cambiare per fare...

01 Luglio 2019

Gentiloni: siamo a favore della proroga delle quote di genere nei cda

scritto da

    "Le quote di genere sono sacrosante, siamo a favore della loro proroga". Paolo Gentiloni, presidente del Partito Democratico, non ha dubbi: il giudizio sugli effetti della legge Golfo-Mosca, che ha introdotto le quote di genere per gli organi societari delle società quotate e controllate pubbliche, è positivo. "Le quote di genere nei consigli di amministrazione hanno funzionato bene e hanno permesso a donne di valore di entrare nei board delle società, apportando il loro contributo alla crescita delle imprese" ha dichiarato Gentiloni durante il dibattito settimana scorsa alla Festa dell'Unità di Melzo. Il presidente del...

01 Luglio 2019

L’Italia è il Paese europeo più analfabeta nel digitale

scritto da

          In Italia una persona su quattro non ha alcuna esperienza nell’uso del computer, e questa quota si abbassa solo di poco (da 24% a 17%) per le persone delle classi centrali di età (35-44 anni). In media, nei Paesi OECD, le percentuali sono nettamente più contenute (rispettivamente 9% e 5%), e in Svezia, Norvegia e Finlandia si azzerano, quanto meno per i più giovani. Essere al primo posto in graduatoria rappresenta un problema serio per il nostro Paese, perché le prospettive di occupazione per queste persone caleranno tanto più rapidamente quanto più scarse diventeranno le attività per le quali non...

28 Giugno 2019

Perché la nostra mente ci tiene a distanza da ciò che è diverso da noi

scritto da

        Quest’anno sono entrata in un advisory board “di alto livello”: tredici persone, quattro incontri in un anno, temi di un certo spessore. Le donne in questo board sono cinque: si va oltre la quota politica del 30%. Eppure sistematicamente, ogni volta che all'inizio del meeting entra qualcuno degli ospiti – a loro volta amministratori delegati e alti dirigenti – succede qualcosa di questo tipo: l’uomo si presenta agli altri uomini già in sala – nel primo quarto d’ora siamo di solito solo tre o quattro persone – e non si presenta a me. L’ospite di ieri, a onor del vero, mi ha parlato:  mi ha...

26 Giugno 2019

Essere genitori vuol dire costruire i lavoratori del futuro?

scritto da

      Pochi giorni fa sulle pagine di Fatherly, Patrick A. Coleman ha infranto un tabù, chiedendo a se stesso e ai suoi lettori - noi genitori - se tutto questo parlare di genitorialità non fosse solo un inganno. Il titolo del suo intervento è esplicito: Modern parenting is a scam on America's middle class familiesNel suo mirino c'è un po' di tutto: le STEM e libri per i genitori, lo Stato che ama le famiglie senza sostenerle. Ci sono le imprese che vogliono la migliore manodopera di sempre senza investire un centesimo, c'è l'ansia del tempo non trascorso con i figli. Ci sono anche gli psicologi infantili, i...