18 Gennaio 2022

Stupro sottovalutato: meno del 40% delle donne cerca aiuto, pochi dati

scritto da

  Le violenze sessuali di Capodanno a Milano sono tra gli ultimi emblematici episodi: il segno di un problema che non accenna a essere risolto. I dati lo confermano: una donna su tre, secondo l'Oms, nel mondo subisce violenza fisica o sessuale, da parte di un partner o di uno sconosciuto. Numeri che sono rimasti perlopiù immutati nell’ultimo decennio. Sullo stupro, in particolare, è difficile ottenere statistiche realistiche e confrontabili, visto che la maggior parte delle vittime di violenza sessuale sceglie, per paura, imbarazzo, sensi di colpa, di non denunciare. Il 2021 si è chiuso in Italia con una lunga sfilza di...

05 Ottobre 2021

Il piano contro la violenza sulle donne è in ritardo: la politica sottovaluta?

scritto da

    Il piano anti violenza manca da nove mesi. Il progetto triennale 2017-20, con cui si tracciava per la prima volta un approccio onnicomprensivo alla lotta alla violenza maschile sulle donne, basato sulle tre P della Convenzione di Istanbul (prevenzione del fenomeno, punizione del colpevole, protezione delle vittime), è infatti scaduto a dicembre scorso. Nel frattempo il lavoro sul nuovo piano è andato avanti, ci sono stati i  tavoli tematici con tutti gli stakeholder, le parti sociali e datoriali, le associazioni. Il lavoro fatto è stato poi portato in Cabina di regia per la valutazione da parte delle autorità politiche...

17 Settembre 2021

Come fermare i femminicidi? Più misure cautelari ai primi segni di violenza

scritto da

    “Se ne parla troppo ormai, e il risultato è che i femminicidi non si fermano, più se ne parla e più c’è un effetto imitazione”. Capita di sentire anche questi commenti dopo che si sono tristemente contati otto femminicidi in 10 giorni (l'ultimo quello della giovane Alessandra Zorzin, mamma di una bimba di due anni) e salgono sopra quota 50 le donne uccise per mano del partner e dell’ex da inizio anno, oltre 70 in ambito familiare o affettivo. Davanti a questi numeri, dice Valeria De Vellis, avvocata matrimonialista, partner dello Studio Missaglia De Vellis di Milano, non bisogna però fermarsi, bisogna anzi...

04 Marzo 2021

Femminicidi, la circolare ai questori: unica arma è la prevenzione

scritto da

                        Sono 13 le donne uccise nel 2021, dall'11 gennaio al 22 febbraio, 10 i femminicidi, ovvero quegli omicidi che hanno come movente la discriminazione di genere. Le vittime sono Deborah Saltori, Rossella Placati, Clara Ceccarelli, Lidia Peschechera, Luljeta Heshta, Piera Napoli, Sonia Di Maggio, Teodora Casasanta, Roberta Siragusa, Victoria Osagie e poi Tiziana Gentile, Ilenia Fabbri e la piccola Sharon Barni, 18 mesi. Arrivano da tutta Italia, da Trento a Venezia, da Ferrara a Palermo. Hanno tra i 17 e i 69 anni, sono state uccise da un uomo, dal marito o compagno, dall'ex....

26 Novembre 2020

La violenza che colpisce le donne due volte

scritto da

  Quando la violenza diventa "doppia"? Quando la donna, già vittima di violenza, non viene creduta. Quando le sue parole vengono messe in dubbio, la sua vita osservata per individuare un punto di criticità che possa essere usato contro di lei. Questo accade nei tribunali, nel rapporto con le forze dell’ordine, nella costruzione delle relazioni con i servizi sociali. Accade quando l'aver subito violenza diventa una colpa. E' questo che si intende con ri-vittimizzazione o vittimizzazione secondaria: “La doppia violenza si verifica quando è messo sotto processo il racconto della donna e non i fatti accaduti", spiega...

06 Aprile 2020

Centri anti violenza: "Fondi insufficienti, con il Covid-19 strutture a rischio"

scritto da

Lo sblocco dei 30 milioni destinati alla lotta alla violenza è positivo. Ma per i centri anti violenza non basta, non è sufficiente. La violenza contro le donne, l’emergenza nell’emergenza pandemia, purtroppo non si ferma, e anzi assume connotati diversi e preoccupanti. Le donne vittime di violenza, infatti, a differenza delle altre persone che trovano nella casa un rifugio in questi giorni di paure, nell’ambito domestico sono doppiamente in pericolo. E i centri anti violenza, che si occupano di loro, sono ancora in affanno. Mancano i fondi per la sanificazione, mancano mascherine e presidi sanitari di base, ci sono i costi...

20 Novembre 2019

Femminicidi in aumento: sono 142 le vittime del 2018

scritto da

Sono 142 le vittime di omicidio di sesso femminile censite in Italia nel 2018, superando di una unità le 141 dell’anno precedente. Uccisioni che avvengono prevalentemente in famiglia e nella coppia, in molti casi dopo denunce per maltrattamenti o stalking. Il movente principale è quello della gelosia e del possesso. Secondo i numeri della banca dati Eures, in termini relativi le vittime femminili raggiungono nel 2018 il valore più alto mai censito in Italia, attestandosi sul 40,3%, a fronte del 35,6% dell’anno precedente (29,8% la media del periodo 2000-2018). Sono invece 94 gli omicidi con vittime femminili censiti in Italia...

10 Ottobre 2019

Italia il 4 novembre sotto esame all'Onu

scritto da

    L’Italia non è ancora promossa in materia di diritti delle donne. E nel contrasto alla violenza e ai femminicidi, in particolare, ci sono molte lacune da colmare . Almeno stando al rapporto che diverse organizzazioni, come Be Free, Fondazione Panagea, La Lega internazionale delle donne per la Pace e libertà,  presenteranno a Ginevra l'11 ottobre in vista dell'appuntamento del 4 novembre, quando l’Onu metterà sotto esame l’Italia sul tema dei diritti umani. Il nostro Paese è infatti chiamato a fare il cosiddetto ‘terzo ciclo’ della Revisione periodica universale, una procedura per cui, ogni quattro anni...

26 Settembre 2019

#Prevenire i femminicidi: col progetto “Questo non è amore” 500 notizie di reato in tre anni

scritto da

    La presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio lo ha detto a chiare lettere. Nelle scorse settimane, ha spiegato Valeria Valente,  “abbiamo visto quante donne siano finite nella spirale della violenza, pur avendo denunciato. Lo dirò fino alla nausea: le donne che denunciano vanno protette, occorre rafforzare le tutele a favore delle vittime, investire sulla formazione del personale, sugli organici dei tribunali e sui centri anti violenza”. Secondo gli ultimi dati forniti dalla polizia di Stato, da gennaio ad agosto 2018 i femminicidi considerati nel solo ambito familiare e affettivo...

20 Giugno 2019

Femminicidi, la denuncia delle famiglie: siamo stati lasciati soli

scritto da

Renza Volpini ha 67 anni, 12 anni fa sua figlia Jessica Poli - 32 anni - è stata uccisa dal marito. Era il 13 febbraio 2007, suo nipote O. aveva 4 anni. Lei e il nonno – a cui O. era legatissimo - lo hanno accolto in casa. “Forse lo abbiamo viziato un po’”, ci racconta Renza, che dallo Stato non ha mai ricevuto nessun aiuto. All'inizio il Comune le dava 180 euro al mese. Lei spendeva 80 euro alla settimana solo per due sedute dalla psicologa che si “è messa la mano sul cuore”. Ma quando suo marito è morto nel 2011 non è più riuscita a sostenere i costi e si è rivolta agli assistenti sociali. Ora O. ha 16 anni ed è in...