10 Settembre 2020

Storia di S, non si piega alla violenza e torna a studiare

scritto da

  Viaggio nella lotta alla violenza contro le donne. Siamo in un grosso paese della Sicilia sudorientale, Avola, famosa per la sua mandorla, il vino, le acque cristalline. Non lontano vive S., una ragazza croata arrivata in Italia come vittima di tratta, più volte ferita dalla vicende della sua esistenza, più volte, e in posti diversi e lontani tra loro, vittima di violenza. Lei, grandi occhi scuri che raccontano più delle parole, si definisce "ribelle", forse perché non ha mai accettato di subire violenza senza protestare e lottare, scappare o tentare di farlo. Nonostante la violenza l'abbia respirata già da piccolissima, col...

29 Aprile 2020

Nei beni confiscati agli Schiavone si producono mascherine per i centri anti-violenza

scritto da

Metti un bene confiscato alla camorra, una delle ville della famiglia Schiavone, a Casal Di Principe. Metti la trasformazione del bene confiscato al clan in un centro di accoglienza, Casa Lorena, per le donne che escono dal percorso della violenza. Metti anche l’avvio di attività economiche, per dare un futuro a queste donne, a partire dalla cucina, con il laboratorio di catering e pasticceria “Le Ghiottonerie di Casa Lorena”, al tessile, con il progetto “Seta e moda” per creare accessori destinati alle donne ammalate di cancro al seno. Sembra andare tutto per il verso giusto quando arriva l’evento imprevidibile, il...

23 Marzo 2020

Violenza e Covid-19: Bonetti, “Pronti a reperire nuove case per accogliere le vittime"

scritto da

In tempi di coronavirus non si ferma la violenza sulle donne. Anzi il problema rischia di essere aggravato perché spesso le vittime rinchiuse in casa con il partner maltrattante, senza le possibilità che offre una vita normale di chiedere più facilmente aiuto fuori dalle mura domestiche. Fortunatamente oltre alla violenza non si ferma neanche la lotta alla violenza contro le donne. Anche se le associazioni che se ne occupano negli ultimi giorni hanno rilevato varie criticità in più per il difficile momento che stiamo vivendo. Nei giorni scorsi D.i.Re, che rappresenta oltre 80 centri di violenza, ha scritto una lettera alla...

29 Novembre 2019

Violenza sulle donne: via libera al riparto di 30 milioni per i centri

scritto da

  Passo avanti sul fronte dei fondi anti violenza, pochi giorni dopo la celebrazione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre. Il segno positivo arriva dalla Conferenza Stato-Regioni che ha dato il via libera al riparto dei 30 milioni di euro previsti per il 2019 e destinati a centri anti violenza e case rifugio. A breve la ministra per le Pari opportunità e la famiglia, Elena Bonetti, firmerà il decreto per destinare alle Regioni i finanziamenti. “L’approvazione era attesa da tutto il Paese. Auspico – ha detto la ministra - che il tema del contrasto della violenza contro le donne...

24 Maggio 2019

La libertà è la chiave per combattere la violenza contro le donne

scritto da

Parlare di violenza contro le donne significa parlare di libertà, di principi azzurri che non esistono, di forza, di possibilità, di comunicazione, di relazioni, di apertura all'altro. La tre giorni organizzata a Milano dalla Casa di Accoglienza delle donne maltrattate è stata l'occasione per fare il punto sul tema della violenza maschile contro le donne, incentrando le attività e i dibattiti in programma su quello che davvero conta per sconfiggere la piaga che uccide una donna ogni 72 ore: il cambiamento culturale. Per questo, in tre giornate (21-22-23 maggio) sul palco milanese si è parlato di alcuni aspetti che spesso vengono...

08 Maggio 2019

Evitare i femminicidi si può, serve una rivoluzione culturale

scritto da

Quasi ogni giorno si aggiorna il contatore delle donne vittime di violenza o di femminicidio. Eppure i femminicidi, scrive in una recente pubblicazione il giudice Fabio Roia, uno dei maggiori esperti nel settore, “sono tragedie assolutamente evitabili. Le convenzioni e le leggi, in Europa e in Italia, ci sono. Le politiche pensate per creare un diverso approccio culturale nei confronti del rispetto del genere femminile anche”. Che cosa manca allora? Perché ogni giorno siamo costretti ad aggiornare il bollettino della violenza? E’ per dare una risposta a questa domanda che la redazione di Alley Oop-Il Sole 24 Ore, con due...

21 Marzo 2019

Violenza contro le donne: le parole contano, anche nelle sentenze

scritto da

Tempesta emotiva che "giustifica" il femminicidio. Il ritorno del delitto d'onore. Gelosia come aggravante o come attenuante. Prese di posizione agli estremi: giudici incapaci. No, lettura errata delle motivazioni. Bianco o nero. Il dibattito di questi giorni su alcune sentenze in processi per femminicidio si è guadagnato titoli di primo piano sui giornali, prese di posizione di personaggi di spicco, della politica e della cultura, fino alle parole di ieri del presidente del Consiglio Giuseppe Conte: "Una tempesta emotiva non è una giustificazione per un femminicidio". Partiamo dai fatti:una sentenza della Corte d'Appello di...

08 Marzo 2019

Tempi lunghi e sentenze 'light': la tutela delle donne vittime di violenza e gli scogli giudiziari

scritto da

      Le norme ci sono e sarebbero efficaci. Quello che non funziona è la loro applicazione. E’ questa la posizione di legali, magistrati, associazioni ed esperti sull’impianto normativo dei casi di violenza di genere e violenza domestica. Un’applicazione troppo spesso carente, non puntuale, che ha gravissime conseguenze sulla vita delle vittime. Ritardi nelle indagini, poca consapevolezza delle dinamiche insite nel circolo della violenza contro le donne, scarsa formazione, vittime che dopo la denuncia non sono messe in una situazione di sicurezza o non sono seguite nel corso dell’iter, sentenze che minimizzano: sono...

05 Marzo 2018

Violenza contro le donne, è il momento di lavorare insieme per una soluzione

scritto da

Violenza contro le donne, violenza di genere, violenza sulle donne, femminicidi. Le parole non ci sono più, o forse non sono abbastanza. Il conteggio delle donne uccise, di quelle abusate, di quelle che subiscono e non sono ascoltate, di quelle che non riescono a far sentire la loro voce è in costante aumento. Non è un'emergenza, purtroppo, perché le emergenze sono momentanee e passano. Questa è la nostra quotidianità, è la vita 'normale' che ci passa accanto e che spesso non riusciamo a vedere. Per questo serve parlarne, di più e in modi sempre diversi. Parte da qui, "da un moto di indignazione", racconta Marco Manzoni di...

10 Dicembre 2017

"Relazioni brutali", un'indagine sulla violenza nel racconto dei media

scritto da

          La parola ‘femminicidio’ nel non lontano 2006 ricorreva in soli tre articoli in tutta la stampa italiana. Nel 2011 è presente in 51 articoli per poi passare a 751 nel 2012. Nel 2013, l’anno della legge sul femminicidio e del riconoscimento del termine da parte dell’Accademia della Crusca, si registra un vero e proprio boom: la parola è presente in 4.986 articoli. Sono numeri raccolti nel libro “Relazioni brutali. Genere e violenza nella cultura mediale” di Elisa Giomi e Sveva Magaraggia. Si tratta di un’indagine molto accurata non solo sulla violenza maschile contro le donne, ma anche sulla...