24 Novembre 2021

Figli strappati alle madri, la violenza che si somma alla violenza

scritto da

Nelle storie di violenza c'è sempre un momento chiave: quando si fa la telefonata per chiedere aiuto, quando ci si affida al centro antiviolenza, quando si denuncia. Quando si trova un lavoro. Quando i bambini rimasti orfani e le loro famiglie cercano di rimettere insieme i pezzi. Ed è la persona che si incontra a fare la differenza: le forze dell'ordine, il giudice, l'avvocato, l'assistente sociale, lo psicologo, le istituzioni decidono il destino della donna, dei suoi figli, delle famiglie. Ma se una donna su 3 nel corso della vita subisce violenza, se una ogni 72 ore muore - nella maggior parte dei casi per mano del compagno o ex -,...

17 Novembre 2021

#GenerazioneParità, la formazione inizia dalla scuola

scritto da

  La scuola ha un ruolo centrale, unico, nel proporre narrazioni e modelli educativi che aiutino a realizzare la parità di genere. Fa perno su questa certezza  #GenerazioneParità, il progetto della casa editrice Pearson Italia per le scuole. Il progetto prevede una serie di iniziative a partire dal mese di novembre ed è rivolto a chi studia e a chi insegna: un "universo integrato" di contenuti, attività pratiche per il docente da svolgere insieme alla classe, percorsi di approfondimento e formazione, progetti speciali e campagne di comunicazione. L’avvio di queste iniziative è con ‘Women of Will’, un percorso di...

09 Dicembre 2020

Architetta, autorizzato il "timbro femminile" anche a Treviso

scritto da

        Un terremoto nel cuore dell’architettura veneta. L'uso del linguaggio corretto è la prima battaglia, fatta per “la parità di genere, perché è una distorsione dire la architetto Marta, mentre declinata al femminile significa chiamare le parole con il loro nome”. A parlare è Marta Baretti, promotrice dell'iniziativa con cui l’Ordine degli Architetti di Treviso ha autorizzato a usare la declinazione di genere al femminile sui documenti. Architetta, con la “a” finale, come paesaggista, conservatrice e pianificatrice territoriale può comparire per la prima volta nei timbri ufficiali, nelle...

27 Novembre 2020

Dalla Nazionale di Mancini al mondo del calcio internazionale contro la violenza sulle donne

scritto da

    Nella giornata mondiale contro la violenza sulle donne, la FIGC e le Nazionali di Calcio sostengono la campagna di sensibilizzazione per il contrasto della violenza maschile contro le donne ideata dal Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Gli Azzurri, dal Ct Roberto Mancini al capitano Giorgio Chiellini, sono testimonial della campagna istituzionale che, attraverso i valori universali dello sport, promuove il rispetto delle donne e una condanna incondizionata dei comportamenti violenti.   https://www.youtube.com/watch?v=UrUaJmyyP3Q L’iniziativa, che è parte del...

26 Novembre 2020

Declinare la parità è respingere la violenza

scritto da

Sulla parità, 2 notizie, di segno opposto, si incrociano in questa seconda parte del mese di novembre, quella che gravita attorno al 25 che è da anni la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. L’una ci dice di un retaggio attualissimo, resistente ai millenni: succede ancora nel 2020, nell’anno della pandemia e della rete come spazio senza perimetro, che dentro a un ateneo pubblico un cultore della materia si permetta di sostenere che le donne non possano rivestire certi ruoli. L’altra ci fornisce invece gli strumenti perché la parità divenga pratica quotidiana. Ma partiamo dalla notizia...

25 Novembre 2020

Una panchina rossa all'università di Cagliari per dire no alla violenza sulle donne

scritto da

      Un simbolo. Che però è molto di più. Una panchina rossa nell’atrio del rettorato dell’Università di Cagliari per dire no alla violenza sulle donne. Perché la parola d’ordine deve essere “amore, rispetto e inclusione”, gli strumenti necessari per contrastare la violenza che molto spesso colpisce le donne. “Il nostro Ateneo è schierato in modo forte contro la violenza di genere e contro le discriminazioni - ha detto Maria del Zompo, rettrice dell’Università di Cagliari - . Queste giornate servono per ribadire i concetti di rispetto e di inclusione soprattutto tra i nostri studenti e le nostre...

22 Novembre 2020

La violenza contro le donne non è un destino

scritto da

  Dare voce alle donne, ascoltate in anni di attività, e accendere un faro sulla specificità dei centri antiviolenza come luoghi di ascolto, accoglienza e tutela ma anche, e soprattutto, in cui si realizza un lavoro ‘politico’ di ‘profondo e radicale’ cambiamento culturale. E’ l’obiettivo del libro ‘Non è un destino. La violenza maschile contro le donne, oltre gli stereotipi’ scritto da Lella Palladino (Donzelli editore), come emerso nel corso della conferenza stampa di presentazione in Senato. Palladino ha sottolineato che lo stereotipo “attraversa le donne, oltre che gli uomini e l’identità di...

06 Novembre 2017

Sicure nei locali e sulla via di casa, due iniziative tedesche per le donne

scritto da

    App per smartphone, nozioni di autodifesa, spray al peperoncino: queste le armi che sovente vengono consigliate alle donne per proteggersi da atti di violenza e molestie sessuali. In quanto facilmente accessibili e utilizzabili, almeno una volta nella vita ogni donna ha accarezzato l’idea di dotarsi di questi espedienti nella speranza di sentirsi più forte, più preparata e meglio attrezzata per affrontare la violenza nel quotidiano. Per quanto valide, queste popolari soluzioni hanno un importante difetto di fondo, ovvero quello di lasciare la donna sostanzialmente sola con le sue paure e la sua responsabilità...

25 Novembre 2016

#25novembre: violenza economica, come riconoscerla e come difendersi?

scritto da

Violenza contro le donne. Non solo pugni, calci, ingiurie, vessazioni. La violenza contro le donne può essere anche economica. Più sottile da definire, più difficile da stanare, più complessa da condannare. Eppure quasi il 2% delle donne tra i 16 e i 70 anni in Italia dichiarano di averla subita, Certo una percentuale esigua, ma perché molto spesso la violenza economica si mischia con gli altri tipi di abusi sulle donne. Ma è quella che di solito le tiene in scacco. Come denunciare un compagno o un amico violento quando è l'unico sostentamento economico della famiglia? Le forme di violenza economica si declinano...

25 Novembre 2016

#25novembre: l'educazione alla libertà di scelta si impara a scuola

scritto da

"Io sono il marito e tu sei mia moglie, ok? Tieni la bambola”. "No, facciamo che io sono una veterinaria e non sono la moglie di nessuno”. In questa dinamica di gioco libero, avvenuta nella mia classe, c’è una manifestazione importantissima: l’autodeterminazione. E’ un diritto inalienabile, che appartiene a ciascuno di noi e che non dovremmo mai dimenticare. E se lo sa Francesca, a cinque anni, allora, è proprio da qui che dovremmo partire. Tra i banchi di scuola, dai bambini e dalle bambine, per progettare un’educazione che aiuti a prevenire la violenza sulle donne. Nel giorno a livello internazionale si organizzano...