Maria Concetta Tringali

Sono un’avvocata siciliana. Vivo in provincia di Catania, praticamente ai piedi dell’Etna, tra l'azzurro del mare e il rosso della lava della mia montagna. Mi occupo per lavoro di diritti civili e di famiglia, ma le battaglie delle donne sono per me un terreno di sfida e di sperimentazione continua. Parte del mio tempo la dedico al Centro Antiviolenza Galatea di cui faccio parte dal 2014. L'associazione di volontariato raccoglie operatrici formate ed è luogo di aiuto e di sostegno alle vittime di violenza domestica. Il contatto con il territorio, ma anche la curiosità di guardare e raccontare a mio modo il mondo tutto intorno è tratto che mi contraddistingue da sempre. La scrittura come terapia per affrontare la vita è una scoperta che ho fatto presto. E di me amo dire che sono una che parla, assai. E che quando non parla, scrive. Non amo troppo le mode e, da sempre, preferisco le minoranze. La mia formazione risente di un’esperienza di giornalismo etico che risale ai tempi dell’università e che mi è rimasta addosso, un po' come un marchio: il periodo trascorso presso la redazione de I Siciliani, testata che nella mia isola rimane legata alla figura del suo direttore e fondatore - Pippo Fava - e alla lotta alla mafia. Trovate miei contributi, per lo più su politica e diritti civili, violenza di genere e parità, laicità e contaminazioni su MicroMega, su Noi Donne e sul blog della Fondazione Luigi Einaudi.
18 Marzo 2020

Covid-19, è emergenza anche in Sicilia

Raccontare l’emergenza Coronavirus in Sicilia non è raccontare una storia, ma provare a metterne in fila tante. La situazione è in evoluzione, rapida, con numeri purtroppo in crescita progressiva anche se lontani da quelli delle altre regioni. 2916 tamponi eseguiti, 237 positivi alla data di martedì; 114 ricoverati, 28 in terapia intensiva; 112 in isolamento domiciliare, 8 guariti e 3 deceduti. Questi sono i dati diffusi dalla Unità di crisi nazionale della Regione Siciliana, il 17 marzo. A destare preoccupazione sono i moltissimi che hanno raggiunto l’isola dal nord Italia in questi ultimi dieci giorni e che vanno ad...

01 Marzo 2020

Berta Isla, la nave arcaica e il mito di Penelope

È notizia di questi giorni che si possono finalmente ammirare i reperti della più antica imbarcazione greca, una nave risalente all’VIII secolo a.c. ritrovata al largo di Gela. Pezzi di quel prezioso relitto, rimasti finora in una cassa dopo gli interventi di restauro terminati nel 2014, sono al centro di un’importante esposizione che dal 15 febbraio è ospitata nelle sale del Museo San Domenico di Forlì e vi resterà fino al 21 giugno. Il titolo è evocativo: "Ulisse. L'arte e il mito". Oltre 250 opere, per un racconto eterno. A parte la comprensibile e indubbia valenza del ritrovamento, c’è qui una restituzione ulteriore...

12 Gennaio 2020

Le donne devono fare silenzio. Il taccuino di Nicoletta Polla Mattiot

Singolare femminile” è il titolo dell’ultimo lavoro di Nicoletta Polla Mattiot e fa parte di Accademia del silenzio. Avvicinarsi senza avere un’idea precisa di cosa aspettarsi dal volume, ultimo arrivato della preziosa collana che la giornalista dirige dal 2010 insieme al filosofo Duccio Demetrio, potrebbe lasciare come spiazzati. E, infatti, quello che si aggiunge ai più recenti I sensi del silenzio (2012) e Silenzi d’amore (2015) è un taccuino. A prima vista è un testo di dimensioni ridottissime che si rivela però in grado di ricucire un certosino lavoro di ricerca e di indagine, cui Nicoletta Polla Mattiot si dedica...

05 Gennaio 2020

Alda Merini, mia madre. La poetessa raccontata dalla sua primogenita

Sono nata il ventuno a primavera ma non sapevo che nascere folle, aprire le zolle potesse scatenar tempesta”. Con i versi forse più noti di quella che è considerata la poetessa più amata del Novecento italiano si apre “Alda Merini, mia madre” in libreria dal 25 ottobre scorso. Poco più di duecento pagine in cui Emanuela Carniti, primogenita delle sue quattro figlie, traccia a dieci anni dalla morte un ritratto dell’artista e della donna, per Manni Editori. E succede che la dimensione intima e quella pubblica di Alda Merini provano in questo libro, forse per la prima volta, a ricomporsi. Rivive come in penombra...

02 Novembre 2019

Pink Tank, un libro che mette le politiche italiane a confronto

      È di un bel colore rosa intenso, che vira sul corallo; un carro armato su fondo bianco campeggia sulla copertina dell’ultimo libro di Serena Marchi: “Pink Tank”. Più del titolo è però il sottotitolo, stampigliato in nero appena più in basso di quel particolarissimo logo, a rendere l’immediatezza del tema: “Donne al potere. Potere alle donne”. Il volume è appena uscito per Fandango nella collana Documenti e il nome della giornalista è legato alla casa editrice già per l’opera prima, “Madri comunque”, e poi per “Mio Tuo Suo Loro”. Il titolo qui è in realtà un gioco di parole. E svela un...

16 Settembre 2019

Scuola, cosa aspettarsi dal nuovo ministro?

      Dopo la crisi di governo, il nuovo esecutivo ha giurato al Quirinale, nella prima settimana di settembre. Incassato il voto di fiducia, rinnovati equilibri e una nuova maggioranza hanno delineato un quadro inedito. Al dicastero dell’Istruzione, Università e ricerca è andato Lorenzo Fioramonti (M5S). Il suo curriculum che è già sui siti istituzionali dice di lui che è un accademico, esperto di economia e di Africa e che della politica non è un neofita, perché nel primo governo Conte era viceministro e sottosegretario del predecessore Busetti.   Fioramonti si occuperà di scuola e dunque di formazione....

11 Agosto 2019

"Lontano da casa", quando la libertà si paga con l'esilio

      "Lontano da casa" è la traduzione italiana di "Loin de chez moi, mais jusqu’où?" Il libro è uscito in Francia da pochi mesi e porta la firma di Pinar Selek, nel nostro Paese è edito da Fandango. L’autrice è una delle più attive intellettuali della Turchia dei giorni nostri, già nota per "La casa sul Bosforo", romanzo uscito nel 2013 e definito, per sua stessa ammissione, scrittura che guarisce. Una famiglia di sinistra, il padre imprigionato dopo il colpo di Stato del 1980, ricordato da molti come l’evento «che aveva aperto la strada al massacro intellettuale, paralizzando psicologicamente un’intera...

15 Luglio 2019

Adozioni internazionali in forte calo in Italia, ecco perché

        Maria Virgillito è la presidente di A.S.A. Onlus, acronimo che sta per Associazione Solidarietà Adozioni Onlus, una delle principali Agenzie autorizzate che si occupa in Italia di adozioni internazionali. Ha la sede a Catania, in una struttura antica e immersa in un angolo di verde, un incavo dentro alla circonvallazione della città dove non senti passare nemmeno le auto. È qui che Alley Oop la incontra per un commento al Report annuale della Commissione per le Adozioni Internazionali, pubblicato il 25 giugno scorso. Il documento che dà atto dei fascicoli compresi tra il 1° gennaio del 2018 e il 31...

27 Maggio 2019

Ventesimo scudetto per le pallanuotiste etnee. Sul podio, ma da dilettanti

    Lo scudetto mancava a Catania da otto anni. “Sembrava quasi un incantesimo, aspettavamo da molto, troppo tempo questa seconda stella. Finalmente, l’incantesimo si è rotto”. Così Tania Di Mario, quarant’anni appena compiuti e già presidente della Ekipe Orizzonte, racconta ad Alley Oop della vittoria delle ragazze della pallanuoto. La squadra siciliana ha battuto la SIS Roma lo scorso 12 maggio, alla piscina comunale della Plaia, a due passi dal mare dal fondale di sabbia, assicurandosi per la ventesima volta il titolo. La finale di play off della serie A1 è stata decisa dalla forza e dalla determinazione di un...

22 Aprile 2019

Ddl Pillon, anche gli avvocati siciliani chiedono il ritiro e rilanciano la petizione on line

          È in Commissione Giustizia al Senato dal settembre del 2018. Il disegno di legge Pillon – tecnicamente ddl 735 - è un’ipotesi di riforma, contestatissima. La pretesa è di riscrivere il diritto di famiglia, norme in materia di affidamento condiviso dei figli e mediazione familiare. Le critiche che il testo ha raccolto in questi mesi sono trasversali e arrivano tanto dagli operatori del diritto, quanto da molta parte della società civile e perfino dal mondo cattolico. La notizia è che da ultimo si sono mossi anche avvocati e avvocate del Foro di Catania (di cui faccio parte). Si sono fatti promotori...