Eleonora Cipolletta

Sono una Data Specialist e mi occupo di Brand Reputation.

La mia specializzazione nel settore digital è iniziata oltre 10 anni fa, lavorando in due web agency, con l’incarico di creare e sviluppare il reparto di Digital Intelligence del Gruppo. Ho proseguito l’avventura come libera professionista, per approdare, infine, in una multinazionale dove curo l’analisi della Reputazione Online del Brand a livello global. Mi occupo degli aspetti strategici, analitici e tecnologici dei progetti che seguo, mettendo a frutto la mia formazione trasversale, iniziata dalle Ricerche di Mercato tradizionali presso il Dipartimento di Scienze Statistiche di Bologna, dove mi sono dottorata, fino alla specializzazione in ambito tecnologico e data science degli ultimi anni.

Tanto affascinata dalle tecnologie e da come possono agevolare il nostro lavoro, quanto fermamente convinta del valore aggiunto che può dare l'uomo all'interpretazione dei dati.

Ho scritto il libro "Social Media Analytics" per Apogeo Feltrinelli editore.

La formazione ad aziende, professionisti e studenti mi ha visto impegnata in docenze presso l’Università Cattolica, i master del Gruppo 24Ore, IED, Google, Ferpi, Telethon e in altri enti ed aziende che hanno deciso di fare del dato la base della loro strategia di comunicazione e di business.

Ho a cuore le tematiche legate all’accesso alle STEM da parte delle ragazze, perché ho vissuto in prima persona un progressivo e spontaneo avvicinamento a questi ambiti considerati prevalentemente maschili.

Credo nel potere dell’empatia, della trasparenza e del sorriso.
12 Febbraio 2024

Ersilia Vaudo, portare il gioco della scienza ai margini delle città

    Un pulmino con un carico magico di telescopi, esperimenti, giochi, libri, laboratori e speranza gira per le strade di alcune delle zone più vulnerabili delle città italiane, dove è forte la povertà educativa. Zone in cui è più debole la percezione di poter essere artefici del proprio futuro. Il pulmino porta con sé una proposta: divertirsi ad apprendere la matematica e la scienza osservando il cielo e le stelle, giocando con funi, costruendo razzi spaziali. Un'esperienza diversa, entusiasmante, durante la quale i bambini possono mettere le mani in pasta, capendo che non c'è chi è portato e chi non lo è per le...

06 Febbraio 2024

Telefono Azzurro, un giovane su 3 teme il furto d'identità

  Sei ragazzi su 10 hanno un'opinione positiva dell'Intelligenza Artificiale, il 31% degli intervistati tra 12 e 18 anni teme il furto d’identità, il 28% è preoccupato per la privacy, il 40% dei ragazzi che usa quotidianamente app come Siri, ChatGpt, Alexa e Google Home non sa che sono basate sull'Intelligenza Artificiale. Questi sono solo alcuni dei dati che emergono dalla ricerca, targata BVA-Doxa e Telefono Azzurro, che ha coinvolto 806 ragazzi tra i 12 e i 18 anni e che è stata presentata all'interno della due giorni a Milano e Roma organizzata dall'associazione in occasione del Safer Internet Day, giornata internazionale...

05 Febbraio 2024

Bambini piccoli e schermi, il difficile equilibrio tra regole e quotidianità

    Smartphone, tablet, televisione di sottofondo, notifiche continue: gli ambienti in cui viviamo sono pieni di suoni e stimoli differenti. Gli studi si stanno concentrando sul comprendere quali sono gli effetti sull’attenzione o sulla capacità di concentrazione degli adulti e su come si stanno modificando le funzioni cognitive, ma molta ricerca si concentra anche sugli effetti a medio e lungo termine di questa inedita esposizione agli schermi per i bambini in età prescolare, perché si tratta di un'età chiave per lo sviluppo cognitivo e comportamentale dei bambini. Non si tratta, va detto, di demonizzare o esaltare...

31 Gennaio 2024

Toolkit Interlife: quando lo sviluppo economico è amplificatore di azioni solidali

    Nel 2023 i migranti internazionali sono circa 184 milioni, il 2,3% della popolazione mondiale. Lo dicono i dati presentati dalla Banca Mondiale a corredo del World Development Report 2023: Migrants, Refugees, and Societies. Le motivazioni alla base delle migrazioni sono complesse e spesso intrecciate fra loro: dai conflitti e situazioni di  violenze a disastri ambientali; dall’estrema povertà, che non consente il soddisfacimento dei bisogni primari della persona, alle persecuzioni. In questo quadro, si inserisce un modello di sviluppo pensato da Interlife Onlus, un’organizzazione di cooperazione internazionale che...

23 Gennaio 2024

Job Digital Lab, la formazione gratuita per chi vuole rimettersi in gioco

    L'80% di cittadini europei tra i 16 e i 74 anni con competenze digitali entro il 2030. E' l'obiettivo dato dalla Commissione europea con il programma strategico "Decennio digitale". E noi a che punto siamo? L'Italia, con una percentuale ferma al 45,7% nel 2021, è quart'ultima in Europa, superando di poco la Romania. La digitalizzazione come strumento di empowerment Il divario dell'Italia dagli obiettivi europei da qui a 6 anni sottolinea l'urgente necessità di promuovere l'inclusione digitale in tutte le sue declinazioni: per le donne, spesso relegate ai margini del mondo ICT; per i Neet (giovani che non studiano, né...

19 Gennaio 2024

Mar Galcerán prima deputata spagnola con sindrome di Down

        "Con la perseveranza è possibile raggiungere i propri obiettivi" Così ha iniziato il suo mandato Mar Galcerán, la prima deputata con la sindrome di Down, eletta in Spagna. La 46enne, candidata per il Partido Popular alle elezioni amministrative del 28 maggio, ha un passato molto lungo di attivismo in difesa e tutela della disabilità. Una vita dedicata ai diritti delle persone disabili La sua impresa è in preparazione da decenni. Assistente tecnico domiciliare e assistente tecnico della scuola materna, ha lavorato nel servizio pubblico per oltre 26 anni, nel Dipartimento della Presidenza della Generalitat...

05 Novembre 2023

"Burqa Queen", ridare voce alle afghane contro la violenza talebana

"Burqa Queen" racconta di Layla, Faruz e Farida. La storia di tre donne che è la storia di tutte le donne afghane dopo la riconquista del potere dei talebani in Afghanistan. È un libro carico. Carico dei divieti in una vita che non è vita se nasci donna, carico delle ingiustizie e delle "tradizioni”" che vogliono che sia così, carico della violenza verso le donne e della volontà di renderle invisibili, annientando ogni loro diritto. Loro che per 20 anni si erano rimboccate le maniche per costruire una società civile, ora uccisa, evacuata o nascosta. Le stesse donne che ora si sentono "pezzi di carta appallottolati che...

02 Novembre 2023

Guerra, Onu chiede che al tavolo per la pace siedano anche le donne

    Oltre 600 milioni di donne vivono in Paesi colpiti da conflitti, dichiara l’Onu, in un momento storico in cui le tensioni stanno esplodendo in diverse parti del mondo. Una guerra parallela che non si racconta e che quasi mai trova giustizia, è quella che i soldati combattono contro le donne e i loro corpi. La violenza sessuale è il crimine di guerra più antico, più taciuto e meno condannato, costituisce un'arma di guerra, utilizzata per degradare e subordinare le donne, punire quelle politicamente attive e, attraverso i loro corpi, umiliare il nemico. Il rapporto punta i riflettori sulla situazione umanitaria della...

13 Aprile 2023

Giovani, come si combatte la sindrome del biancore?

  Forse quel che serve è un'iniezione di fiducia. Adolescenti e generazioni più giovani affrontano una fase in cui le prospettive appaiono difficili e il futuro genera inquietudine, come mostrano diverse ricerche. Parte da qui un progetto che punta a ridare fiducia ai giovani sul proprio futuro, mettendo al centro il ruolo della scienza e delle STEM. Fattore J è un progetto che vede l’unione delle forze di Fondazione Mondo Digitale e Janssen Italia, l’azienda farmaceutica di Johnson & Johnson, e il coinvolgimento di centinaia di ragazzi che si mettono in gioco in ambito salute e scienza, coltivando una nuova consapevolezza...

17 Marzo 2023

Musica e bambini, un legame di cui avere cura

        "Non c'è bambino senza talento, tutto dipende dall'educazione" (Schinichi Suzuki)   La musica è già dentro di noi, è una questione neuronale. Da uno studio condotto dal San Raffaele di Milano su 18 bambini di 3 giorni di vita, che si è avvalso della risonanza magnetica funzionale (fMRI) per studiare le reazioni durante l’ascolto di musica, sono emersi risultati interessanti. Ai bambini sono stati fatti ascoltare dei brani musicali e si è notata un’attivazione dell’emisfero destro, come accade negli adulti. Sono stati poi alterati i brani, alzando o abbassando toni (modifiche che normalmente un...