Sport for Nature Awards, premiati Datome, Del Piero, Sabatini e Compagnoni

scritto da il 01 Aprile 2022

276034697_2935359740057886_3631474755798845798_n

In un mondo che sta cercando velocemente di cambiare passo per ritornare ad avere rispetto della natura, lo sport rappresenta un volano di comunicazione privilegiato per sensibilizzare tantissime persone. Con questo spirito, lo scorso 17 marzo si è svolta a Milano la prima edizione degli Sport for Nature Awards. Un premio nazionale nato dall’idea di Stefano Tirelli per valorizzare atleti, aziende, dirigenti sportivi, istituzioni, università e media che si mostrano sensibili al tema della sostenibilità ambientale attraverso iniziative proprie o azioni congiunte legate allo sport.

Nella cornice dell’Hotel Principe di Savoia, il giornalista di Radio 24 e ideatore del programma di storytelling sportivo Olympia, Dario Ricci, ha condotto la serata di gala che ha visto la partecipazione di grandi nomi dello sport, anche paralimpico.

Assegnati 23 premi

Sono stati 23 i premi assegnati nella prima edizione che ha visto tanta qualità tra premianti e premiati. Presenti la Regione Lombardia con il sottosegretario ai grandi eventi e delega allo sport Antonio Rossi, e con l’assessore ai giovani Stefano Bolognini. Il Comune di Milano presente col Presidente di Milanosport Antonio Iannetta e il Coni con il Presidente Regionale Marco Riva.

Hanno ricevuto il premio: Giovanni Malagò (Presidente del Coni, Dirigente Green dell’anno), Alessandro Del Piero e Deborah Compagnoni (premio alla carriera per l’ex capitano della Juventus, tra i primi sostenitori del progetto, e l’ex sciatrice Ambassador di Milano Cortina 2026), Emiliano Mondonico (indimenticabile allenatore di Cremonese, Atalanta, Torino e Fiorentina, premio alla memoria ritirato dalla figlia Clara). E poi Andrea RanocchiaMattia De SciglioLuigi DatomeFederica BrignoneManfredi Rizza (canoista argento a Tokyo 2020), Lucio Fusaro (Presidente di Power Volley Milano), Daniele Cassioli (pluricampione del mondo di sci nautico per non vedenti), Ambra Sabatini (record del mondo paralimpico 100 metri piani e oro a Tokyo 2020), Alberto Bona (avventuriero e filosofo che ha attraversato l’Atlantico in barca a vela in solitaria). Tra i personaggi dell’outdoor il premio è andato a Francesco Casolo, docente di Scienze Motorie alla Cattolica, mentre il “Personaggio dell’anno” è stata Barbara Rossi, ex pallavolista e allenatrice, ad oggi Direttrice Sportiva di serie A1 di Volley (Roma Volley).

Premiati inoltre la FIGC (progetto green Life Tackle), il Santa Cecilia (società affiliata al Csi Milano per l’impegno ambientale) e alcune tra le testate giornalistiche partner del progetto per il loro focus sulle tematiche ambientali: Sky, Radio 24AvvenireRunners World e Wall Street Italia. A vincere il premio “Azienda per il Sociale” è stata IBSA con il progetto di vela inclusiva “Sailing into the Future. Together”, un’imbarcazione completamente innovativa pensata con criteri sostenibili.

Il premio Sport for Nature Awards, interamente ecosostenibile, è stato realizzato in esclusiva dall’artista Carlo Cazzaniga che ha prodotto pezzi unici e di grande valore emozionale: “Sport for Nature è primo di nuovi Award che terremo in Italia sottolinea Stefano Tirelli e la sede sarà sempre il Principe di Savoia, cornice storica milanese dove dettaglio e classe si incontrano, e che ha mostrato da subito un grande sostegno all’iniziativa”.

Come nasce il premio

Stefano Tirelli è un preparatore atletico e mentale da 30 anni. Due lauree in Cattolica a Milano (una nella preparazione fisica con focus sullo sport africano, l’altra sullo shiatsu e medicina complementare sportiva nella preparazione atletica dei calciatori) e una formazione scientifica che l’ha portato in giro per il mondo ad approfondire gli studi e coniugare i viaggi al suo amore per la natura.

Dal 2004 Stefano insegna Tecniche Complementari Sportive alla Cattolica, un metodo codificato che unisce le tecniche del benessere occidentale a quelle di altre culture, in particolare orientali, e che approccia in modo scientifico la preparazione di atleti, imprenditori o persone che semplicemente vogliono raggiungere i loro obiettivi indipendentemente dalla attività agonistica: “L’idea degli Sport for Nature Awards nasce nel 2018 – racconta Tirelli – quando pensai che la parte del mio lavoro che concerne la preparazione degli atleti a 360 gradi, potesse essere coniugata con la mia passione per la natura. Così ho creato questo concept in collaborazione con CSI Milano, che ha supportato con entusiasmo la mia proposta di valorizzare realtà sportive legate al mondo della sostenibilità”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

***

La newsletter di Alley Oop

Ogni venerdì mattina Alley Oop arriva nella tua casella mail con le novità, le storie e le notizie della settimana. Per iscrivervi cliccate qui.

Per scrivere alla redazione di Alley Oop l’indirizzo mail è alleyoop@ilsole24ore.com