26 Marzo 2020

Basket, per la presidente del Brescia Leonessa è giusto fermare lo sport

scritto da

    "L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo sta impattando in modo sostanziale su tutti gli ambiti della nostra vita e ha già cambiato le nostre abitudini radicalmente. Proprio per questo motivo, sono convinta che sia stato assolutamente corretto decidere di fermare anche lo sport, senza nessuna distinzione". Graziella Bragaglio, imprenditrice attiva nel bresciano e presidente della Basket Brescia Leonessa, sa bene cosa sta affrontando la sua città e l'intero Paese dal momento che opera proprio in ambito sanitario ed è amministratore unico del Poliambulatorio Oberdan. "Non dobbiamo fuggire dal problema, ma piuttosto...

22 Marzo 2020

Covid-19, ecco come si allenano a casa le calciatrici in 5 video

scritto da

    Andrà tutto bene. Sì, ne siamo certi. E’ giusto essere ottimisti, fiduciosi. Questa è l’eterna sfida dell’essere umano: pensare che il domani sarà sempre migliore. Si tornerà a parlare, non solo al telefono. Torneremo ad abbracciarci, a baciarci, a camminare, a correre. A portare fuori i nostri bambini. Torneremo alle nostre abitudini. Ma per il momento è giusto seguire una sola e semplice regola: stare a casa. Vale per tutti. Anche e soprattutto per gli atleti. E le atlete. Come le ragazze del calcio femminile che avevano appena iniziato ad assaporare la gioia della ribalta grazie allo splendido Mondiale in...

16 Marzo 2020

Covid-19, lo stop allo sport non ferma le campionesse italiane

scritto da

    Tutto lo sport italiano è fermo per decreto della presidenza del consiglio dal 9 marzo scorso, per far fronte all’emergenza coronavirus. Prima di allora, comunque, l’attività aveva già avuto diverse ripercussioni. Il primo stop registrato è probabilmente quello della partita Italia-Scozia, valido per la terza giornata del Sei Nazioni femminile. L’incontro, in calendario per il 23 febbraio 2020 alle 18.10 a Legnano, è stato rinviato a data da destinarsi a poche ore dal calcio di inizio e a soli due giorni da quando - il 21 febbraio - è stato riscontrato quello che è considerato il primo paziente in Italia, il...

08 Marzo 2020

Donne in bicicletta, quando lo sport serve per cambiare la società

scritto da

    In biciletta per cambiare la società e superare in volata pregiudizi e luoghi comuni. Il libro di Antonella Stelitano, che da anni si occupa di sport e diritti umani, dal titolo Donne in bicicletta è un almanacco documentato e ricco. Le storie delle prime donne in pantaloncini alle gare su pista di inizio Novecento aprono la strada verso l’emancipazione e una parità di genere da conquistare chilometro dopo chilometro. Ma tutto è partito cento e più anni fa da quel coraggio, da quelle donne controcorrente: «Se oggi molte giovani atlete possono contare su una squadra, uno sponsor, un allenatore, un preparatore atletico...

27 Febbraio 2020

Pronti a tutto! Impariamo dagli attori come affrontare gli imprevisti

scritto da

Si dice che per poter fare una sintesi efficace su un argomento, sia necessario conoscere profondamente quell’argomento. Se questo è vero, allora forse gli attori sono i massimi esperti di “vita vissuta” che conosciamo, dato che il loro lavoro in fondo è sintetizzare vite intere nell’arco della durata di una performance. È infatti innegabile che quello che fanno gli attori su un palco, in uno spazio-tempo compresso, è vivere grandi passioni, momenti difficili, imprevisti,  sentimenti complessi come l’amore, la gelosia, il tradimento, riuscendo a esprimerli e trasmetterli rapidamente e potentemente, passando fluidamente...

25 Febbraio 2020

Chiamatemi Girelli: storie di calcio e bambine

scritto da

      E' un sabato mattina di febbraio, gelido ma assolato. Nel parco gli alberi spogli, la brina sulle foglie secche e i giochi deserti. Ma nel campetto da calcio la sfida inizia, non importa se le orecchie diventano gelide, le mani ghiacciate e le gote rosse. Bambini e una bambina iniziano a giocare a calcio con le magliette delle loro squadre del cuore, palloni sempre sgonfi, le reti rabberciate. Federico ha 9 anni e mentre gioca inizia la telecronaca della partita in corso: Adesso la palla è di Lautaro, la passa a Menez, attenzione tiro in porta. Parata. Si ricomincia. CR7 la prende, tira ed è gol, gol,...

22 Febbraio 2020

Da Desio a Tokyo: il volo delle farfalle della ritmica verso i Giochi2020

scritto da

        La loro meta, come per quella Madame Butterfly esaltata dal canto dell'immensa Maria Callas, è il Giappone. Le chiamano infatti le farfalle per la leggiadria dei loro movimenti; ma i loro sono gli occhi delle tigri, per la determinazione e la fame di vittoria che puoi leggerci dentro. Sono le ragazze della nazionale azzurra di ginnastica ritmica, che anche a Tokyo andranno a caccia del podio olimpico. 5 atlete, due esercizi, uno con 5 palle, l'altro con 3 cerchi e 4 clavette, cinque minuti in tutto, in gioco i sacrifici di un'intera carriera. In testa ritmo, tempi d'esecuzione, posizioni da rispettare,...

20 Febbraio 2020

Ghirelli (Lega Pro), investire sul calcio femminile conviene a tutti

scritto da

      È Francesco Ghirelli ed è il Presidente di Lega Pro, ma soprattutto è un uomo di valori e di sogni. Anzi - come dice lui stesso - di grandi progetti: “Vorremmo diventare la Lega femminile. Questa è la nostra intenzione e io ci credo fortemente. Il traino del Mondiale è stato pazzesco. Lì in Francia siamo arrivati come una nazione da appena 24 mila tesserate e abbiamo affrontato avversarie da 100 o 200 mila tesserate. Ecco perché questo dev’essere un fatto messo a sistema per poter veicolare la reale formazione delle giovani calciatrici. Vorrei davvero che i miei presidenti riuscissero a comprendere...

14 Febbraio 2020

La coppia dei sogni fra la maternità e le Olimpiadi di Tokyo 2020

scritto da

      Nel 2017, dopo una carriera sportiva all’apice, decidemmo di dare ancora più forma alle parole Amore e Famiglia. Una scelta decisamente azzardata, ma con un forte senso di responsabilità e convinzione. Noi, chiamati e conosciuti come “La Coppia Dei Sogni”, volevamo fortemente un figlio. Già, perché anche due persone con disabilità possono amarsi, avere figli ed avere una famiglia. Lo sport per noi è stato lo stimolo che ci ha permesso di affrontare la nostra disabilità con ancora più determinazione e di non fermarci davanti alle difficoltà, è stato anche il viatico della nostra storia d’amore che...

14 Febbraio 2020

Dopo la nascita di Skyler mi preparo al prossimo mondiale

scritto da

    Sono le 7 del mattino. Mi sveglio. Sono sempre stata piuttosto mattiniera, ma negli ultimi due mesi questo mi fa proprio comodo. Così ho tempo per fare colazione e darmi una sistemata prima che la mia bimba si svegli. Skyler ha due mesi, e quando si sveglia non ha molta pazienza: vuole fare colazione anche lei e la sua colazione è latte di mamma. Quindi devo rispondere subito all’appello del mattino. Dopo la sua colazione sono pronta per andare: mi aspetta una mezza giornata di allenamenti perchè mi sto preparando per il prossimo mondiale. Moto, palestra, pista. Quello che ho sempre fatto, con passione e una gran...