Papà che mentono

scritto da il 19 Marzo 2016

Non amo le ricorrenze e trovo imbarazzanti le auto celebrazioni. Io sono un uomo e un padre fortunato. Fino ad ora la vita non mi ha imposto enormi sacrifici e mi ha dato molto. Se questa giornata ha un senso, è per quelli costretti a ingaggiare una lotta corpo a corpo con l’esistenza per garantire serenità, decoro e futuro ai propri figli. A loro, che sono eroi, vanno i miei auguri.