12 Novembre 2019

Perché il mentoring aiuta le professioniste a fare carriera

scritto da

        "Quando avevo trent'anni lavoravo in una grande azienda e ho ricevuto una proposta di lavoro in Brasile. Mi ero appena fidanzata e il mio capo di allora aveva cercato di trattenermi anche mettendomi in guardia rispetto alle evoluzioni del mio percorso professionale. Ho scelto senza lasciarmi influenzare dalle conquiste immediate e dalle convenzioni sociali, sapendo bene quello che volevo. E sono partita. Tre anni più tardi sono tornata in Italia: l´azienda nel frattempo era cambiata ma io ho comunque continuato la mia crescita e mi sono sposata con il mio fidanzato, che mi aveva aspettata".     Così...

19 Febbraio 2019

Imprese, come conquistare i giovani talenti

scritto da

    Sono circa 2 miliardi in tutto il mondo e costituiranno oltre il 30% della forza lavoro entro il 2025. Nativi digitali, imprenditori di se stessi e sempre connessi: sono i ragazzi della Generazione Z, i nati dal 1996 al 2010, che stanno entrando nel mondo del lavoro. Le loro aspettative sono molto diverse dalle generazioni che li hanno preceduti: non sognano il "posto fisso" perché sanno di non poterlo avere, non sognano le grandi aziende perché hanno paura di annoiarsi, non sognano di fare carriera a tutti i costi, perché sanno che ci sono anche altre priorità. Ma quali sono gli ambiti su cui puntare per far...

12 Dicembre 2017

Come dare un futuro ai giovani senza occupazione? La risposta degli altri Paesi

scritto da

    In Italia ci sono oltre 2,2 milioni di NEET, cioè giovani di 15-29 anni che non studiano e non lavorano (Not in education, employment or training) pari al 24,3% della relativa popolazione, un’incidenza molto alta soprattutto se paragonata ai livelli europei (14,2%) e nettamente superiore a Germania (8,8%), Francia (14,4%) e Regno Unito (12,3%). Il 1 dicembre 2017 a Milano si è tenuto il convegno internazionale “Neeting” organizzato da Fondazione Cariplo, Istituto Toniolo e Università Cattolica, dove si sono confrontati esperti italiani e stranieri che hanno messo in evidenza la fragilità dei Paesi che non...

26 Settembre 2017

Moda: le nuove sfide per gli stilisti di domani

scritto da

  L'epoca dello stilista-star intorno a cui tutta l'azienda ruotava, pare ormai un lontano ricordo. Capricci, protagonismi, budget stellari? Puro anacronismo. Il mondo del fashion e del lusso sono profondamente cambiati nell'ultimo decennio. Oggi le sfide del mercato globale, il frenetico avvicendarsi di più collezioni in un anno solare, un pubblico sempre più articolato e meno fidelizzabile, la presenza di grandi investitori che controllano i brand, e la necessità di far fruttare velocemente e al meglio il prodotto creativo, hanno di fatto trasformato il rapporto tra chi "crea" e chi finanzia. Questo spiega, almeno in parte,...

01 Giugno 2017

Mentoring: le nuove generazioni ci insegnano

scritto da

Quando Ulisse parte per Troia, affida il figlio Telemaco a Mentore, suo fidato amico. Il ruolo di Mentore è di consigliare e soprattutto incoraggiare il giovane Telemaco. Omero nell’Odissea racconta con grande semplicità una metodologia formativa molto potente: il mentoring. Oggi questa funzione di consiglio, guida e incoraggiamento non è più solo nelle mani degli anziani o dei più adulti, che dalla loro hanno l'esperienza. Su alcuni temi sono i giovani, i Millenials e la Generazione Z ad avere qualcosa da insegnare. Nella mitologia, non è un caso che la Dea Atena scelga spesso di vestire le sembianze di Mentore per aiutare...

01 Maggio 2017

Giovani e lavoro, un amore difficile

scritto da

Sembra ci sia una certa difficoltà a che scocchi la scintilla tra domanda e offerta di lavoro in Italia. Soprattutto per quanto riguarda il mondo giovanile. I NEET, cioè i giovani di 15-29 anni che non studiano e non lavorano, sono oltre 2,2 milioni (il 24,3% della relativa popolazione), con una incidenza più elevata tra le donne rispetto agli uomini. Eppure i posti vacanti, cioè quelli per cui un’impresa sta cercando attivamente un candidato, sono lo 0,8% che in valori assolti rappresenta un numero molto elevato. Per esempio in un settore come quello dell'Ict, che dovrebbe essere uno dei favoriti per l'occupazione giovanile,...

23 Marzo 2017

Un buon mentor può fare la differenza nella carriera professionale

scritto da

La fase storica non è certo delle migliori per chi è sulle tracce del proprio cammino professionale. Ma, in fondo, per chi non è alla ricerca “solo” di un’occupazione quanto piuttosto dell’incontro tra la propria vocazione, supportata dalla necessarie conoscenze e dalle competenze che si acquisiscono via via, e le opportunità non è mai stato facile. Il problema non sta tanto nella transizione verso la quarta rivoluzione industriale o nell’oggettivo mismatch del mercato del lavoro italiano, ma in quella conoscenza di sé e dei propri talenti così trascurata nella nostra società, a partire dal sistema educativo. Ecco...

16 Marzo 2016

Tre paure che non ti aspetti nelle leader di domani

scritto da

Hanno 28 anni. Frequentano alcuni dei master Mba più prestigiosi d'Europa: la Bocconi di Milano, la Insead di Parigi, la belga Vlerick. Queste giovani saranno le leader di domani. Eppure, ci sono pensieri che spaventano anche loro. Quali sono le loro paure? Le hanno raccontate alle loro mentor di Me-Totem, il progetto realizzato dall'associazione Pwa Milan e finanziato dall'Unione europea per favorire la parità di genere e la carriera delle donne. Gini Dupasquier, del team di Pwa Milan, ne ricorda tre in particolare. La prima è curiosa, per ragazze di nemmeno trent'anni. "Temono di non saper conciliare la carriera con la famiglia"....