15 Marzo 2019

Sciopero Clima, quei giovani che insegnano agli adulti la coscienza ambientale

scritto da

      “Ce la facciamo ad arrivare a cento entro venerdì?”, chiedeva qualche giorno fa l’attivista svedese Greta Thunberg su Twitter. Con “cento” Thunberg si riferiva al numero di Paesi da coinvolgere negli “scioperi” contro il cambiamento climatico programmati in tutto il mondo per venerdì 15 marzo 2019, la giornata dello Sciopero Globale per il Clima (Global Climate Strike). Un numero – cento – simbolico e allo stesso tempo indicativo dell’ampia portata raggiunta in poche settimane dal movimento scolastico e studentesco per l’ambiente, che trova le sue radici e la sua ispirazione proprio...

26 Febbraio 2019

Il successo dell'incompetenza spiegato con l'effetto Dunning-Kruger

scritto da

      Cosa c’entra la chimica con la letteratura? Un giorno curiosando nella libreria di mio fratello, trovai una copia di Siddharta con una dedica: era un regalo della sua professoressa di chimica. Una frase di quella dedica mi è rimasta impressa nella mente e ci ho pensato spesso: “Leggere, si impara a scuola. Quanto ad amare leggere…” Dove si impara ad amare leggere? Come si impara l'amore per la cultura, per il sapere? Quella dello studioso è una macchietta di cui si è sempre bonariamente riso, guardandola con un misto di rispetto e di compatimento. Sui banchi di scuola abbiamo incontrato vari tipi di...

01 Febbraio 2019

#Fridaysforfuture, perché la scuola deve sostenere i giovani che “scioperano” per il pianeta

scritto da

  È stato un vero e proprio “sciopero” contro il cambiamento climatico quello organizzato venerdì 25 gennaio da alunni e studenti in diverse città del mondo. Ispirati dall’attivista svedese sedicenne Greta Thunberg, che a settembre 2018 ha iniziato a “scioperare” da scuola ogni venerdì per attirare l’attenzione della politica sulla questione climatica, migliaia di giovani sono scesi per strada a protestare, adottando lo slogan Fridays for future (“Venerdì per il futuro”). Contemporaneamente Thunberg teneva il suo discorso al Forum economico mondiale di Davos e davanti a politici e manager internazionali...

19 Dicembre 2018

Coraggio, mancano solo 108 anni alla parità

scritto da

Non importa se l’eta media si sta vertiginosamente alzando, è evidente che fra 108 anni sarò morta. E temo che per quel tempo anche mia figlia, che di anni oggi ne ha dieci, purtroppo avvrà fatto la stessa fine. Mia nipote però - se mai ne avrò una -  fra 108 dovrebbe esserci. Così, per lei ho deciso di mettere in cantina una bottiglia di whisky pregiato, di quelli che possono invecchiare decenni come nessun vino sa fare. Perché nel 2126 avrà bisogno di una bottiglia per festeggiare: fra 108 finalmente la parità tra uomini e donne sarà una realtà. Non lo dico io, lo dice l’edizione 2018 del Global Gender Gap Report...

08 Dicembre 2018

Uno sguardo al mondo della scuola tra immigrazione e integrazione

scritto da

      Scuola, immigrazione e integrazione. Sono questi i temi affrontati nel nuovo romanzo di Sara Ficocelli dal titolo Samia non torna a scuola, presentato in anteprima nazionale al Pisa Book Festival. Il libro narra gli ultimi due mesi di scuola di una seconda classe di un istituto tecnico superiore, attraverso i pensieri e le vicende dei quattro protagonisti, due alunni e due insegnanti, che da quest’ultimo periodo dell’anno scolastico usciranno profondamente cambiati. La vicenda si svolge nella cittadina di Colle Nuovo, un non-luogo come tanti, dominato dalle tipiche logiche della provincia italiana. Qui arriva una...

29 Novembre 2018

Istat, fotografia in chiaroscuro delle donne italiane

scritto da

    Come sono le donne italiane? La fotografia è stata scattata dall'Istat su dati raccolti tra il 2014 e il 2017 attraverso una serie di indagini riguardanti il livello di istruzione, la posizione lavorativa e le abitudini delle cittadine italiane. E si tratta di una bella fotografia a colori, dai tratti molto netti e decisi: in Italia le donne studiano molto, più degli uomini e più a lungo. Rispetto ai cittadini maschi, sono più attive a livello culturale, vanno più a teatro e leggono di più. E anche online sono più presenti degli uomini. Insomma, in generale l'immagine è quella di donne che sono presenti, agiscono e...

08 Novembre 2018

La pedagogia della resistenza in una scuola “al confine”

scritto da

“Sono qui quasi per caso e quando sono arrivata, tutto sembrava tranne che una scuola”. Gli occhi lucidi, un sorriso aperto e una voce impetuosa, di una consapevolezza e una forza disarmanti. A parlare è una donna, una madre e, prima di ogni cosa, una preside, Eugenia Carfora, diventata simbolo di una scuola che resiste. In certi luoghi, il confine tra bene e male sembra assottigliarsi e diventa facilissimo oltrepassarlo, soprattutto per i più giovani. L’Istituto professionale “Morano” si trova proprio lì, su quel confine quasi invisibile, in un luogo dove la dispersione scolastica raggiunge i più alti livelli...

11 Ottobre 2018

Scuola e politica: binomio impossibile?

scritto da

Se ne discute da settimane, è diventata una questione che divide gli addetti ai lavori e non solo: è giusto “fare politica a scuola”? Tutto è nato da un tweet dell’attuale ministro dell’Interno, Matteo Salvini, il quale ha espresso la sua soddisfazione per la diminuzione degli insegnanti che “fanno politica a scuola”. Questa affermazione ha fatto emergere riflessioni sul tema e ha sollecitato alcuni docenti a rispondere. In particolare, un insegnante di Pordenone, Enrico Galliano ha messo nero su bianco i suoi pensieri a riguardo, attraverso una lettera aperta, indirizzata al Ministro: “La politica che faccio e che...

04 Ottobre 2018

Ynap: educare al digitale per insegnare la creatività. Parola di Deborah Lee

scritto da

  Cosa hanno in comune coding e tecnologia con moda e lusso? Cosa c'entrano i numeri e le formule con i tessuti pregiati e i vestiti delle griffe? Se lo chiedete a Deborah Lee, chief people officer di Yoox Net-a-Porter Group, la risposta potrebbe essere "la creatività". Sì perché secondo la manager che si occupa di gestire e sviluppare il team hr a livello globale, tecnologia e moda hanno molto più in comune di quanto si possa pensare. Ad avvicinare questi due mondi, apparentemente così distanti è il fatto che, negli ultimi anni, la tecnologia è cresciuta al punto tale da aprire scenari e possibilità inaspettate. In...

03 Ottobre 2018

L’Italia? È il Paese più ignorante d’Europa

scritto da

        Ma in Italia, secondo voi, il numero di immigrati è aumentato o diminuito? E quello dei reati? Conoscere certe cose non serve solo per vincere ai quiz televisivi. Serve per essere presenti a noi stessi e consapevoli del mondo che ci circonda, serve a sapere in quale società viviamo, serve a capire quando è l’ora di cambiare le cose. Serve a scegliere quale partito votare, per esempio. L’ignoranza, al contrario, è una brutta bestia. E non è necessariamente una questione di titoli di studio. Peccato che in Italia, di alto, non abbiamo solo lo spread. Abbiamo anche il tasso di ignoranza. Ignoranza nel...