13 Aprile 2022

Leadership ed emozioni: riconoscere, capire, supportare

scritto da

  Informazioni, strumenti operativi e risorse non sono (più) sufficienti al buon funzionamento del proprio team. Alla leadership è oggi necessario comprendere le emozioni. Non far leva su di loro, quanto, piuttosto, accoglierle. Far sentire i membri del proprio team liberi di esprimerle e far percepire loro di essere compresi una volta che scelgono di aprirsi. Questo, si traduce nella capacità - tutt’altro che scontata - di sentirsi a proprio agio in conversazioni che, tendenzialmente, a proprio agio non mettono. Come ricorda un recente articolo pubblicato su Harvard Business Review proprio su questo argomento. Non è...

12 Aprile 2022

Perché le donne leader si comportano da uomini?

scritto da

    Per fare carriera, le donne devono “mascolinizzarsi”. Proprio così. O, meglio, è ancora così. Non si tratta di una questione fisica, quanto piuttosto di un’attitudine legata all’intelligenza emotiva, una capacità in cui le donne solitamente eccellono ma che tendono a mettere da parte per raggiungere posizioni di leadership. Anzitutto, cos’è l’intelligenza emotiva? Daniel Goleman, psicologo nonché uno degli autori più famosi di management strategico, la definisce come la capacità di riconoscere e gestire le proprie emozioni e di interagire con quelle degli altri in modo costruttivo. Ora, secondo il...

14 Gennaio 2022

Perché è più facile lavorare se il tuo capo ti chiede "come stai?"

scritto da

      Per quanto sia vitale per la specie umana condividere le proprie emozioni con altri, al punto che abbiamo neuroni dedicati proprio a questa funzione – i neuroni specchio, che riflettono le emozioni degli altri – ci siamo comunque educati al farlo il meno possibile sul lavoro. Un insieme di regole non dette fa sì che nel luogo e nel ruolo in cui passiamo la maggior parte del nostro tempo abbiamo instaurato un regime di relazioni fredde, o comunque contenute, limitate a emozioni “socialmente accettabili” nel contesto lavorativo. Ovvio che non ci riusciamo, non ci siamo mai riusciti. Siamo, come ha detto...

12 Novembre 2021

Quel che ci dà stress può anche renderci felici, dicono le neuroscienze

scritto da

  Siamo di nuovo in ufficio e può capitare di tornare a casa, specialmente adesso che fa buio presto, stanchi e di malumore. I pensieri di lavoro premono tutti sulle tempie perché, senza accorgercene, abbiamo passato la giornata trattenendo il respiro: il petto teso, il fiato corto. Il traffico non aiuta, e a peggiorare le cose c’è quella sottile sensazione di non aver fatto tutto: di aver lasciato in sospeso cose che potrebbero cadere o peggiorare prima di domani, o nella migliore delle ipotesi ripresentarsi tutte in fila alle prime luci del giorno. Serve un cuscinetto che ci restituisca alle altre parti di noi un po’...

18 Giugno 2021

Back to work: come non tornare indietro grazie all'intelligenza emotiva

scritto da

    Nel progettare il rientro al lavoro, stiamo rischiando di cadere in un grande paradosso: riportare le persone in ufficio può voler dire vederle di più, ma comportare il rischio di smettere di vedere tutte le dimensioni di vita che sono comparse nel lavoro da remoto. Quelle dimensioni potrebbero tornare a essere invisibili: ad apparire estranee a quella professionale, elementi di contorno per il prima e dopo ufficio. La relazione tra vita e lavoro era un problema già prima della pandemia, al punto da parlare normalmente di un bisogno di “conciliare” questi due aspetti, come se il conflitto fosse qualcosa di...

02 Ottobre 2020

Depot Boijmans: a Rotterdam un deposito d'arte diventa museo

scritto da

Prendi una domenica pomeriggio di fine settembre e tre bambini a lamentarsi per tutto il tragitto verso la nostra destinazione, il Depot. E poi, girato l’angolo: lo stupore. A Rotterdam è come se fosse atterrata un’astronave, una mezza sfera imponente tutta vetri e metallo, sormontata da un giardino di betulle (vere, grandi, alte). Entro il prossimo anno aprirà il Depot – Boijmans van Beuningen, ovvero il primo deposito di un museo al mondo che sarà aperto al pubblico. Dal 2021 si potranno apprezzare i pezzi della collezione quando non sono esposti nella loro sede principale, seguire i restauri delle opere e...

04 Marzo 2019

Nati sotto il segno di Claudia e Naomi, il lavoro dei sogni di Millennials e Gen Z è nel fashion

scritto da

      La prima volta che Ankiti Bose ha avuto l'intuizione per fondare la sua startup era in visita al mercato di Chatuchak a Bangokok. Una distesa sterminata di 15mila bancarelle che vendono qualsiasi cosa: t-shirt per pochi baht e gelato al cocco fatto al momento; ricambi per cellulare accanto a grandi cesti di spezie secche. Lei, analista in Sequoia India e da sempre appassionata di numeri, in quel caos al profumo di lemongrass ha realizzato che i venditori non avevano sufficienti opportunità per espandersi. Ci è voluta una festa a Bengalore, la capitale tecnologica dell'India, e una chiacchierata con un vicino di casa...

20 Luglio 2018

Perchè le aziende dovrebbero investire in life skills

scritto da

      Una recente indagine di Lenovys ci dice che i manager italiani, di fatto, soffrono di stress lavoro-correlato e il più delle volte la fatica non è ripagata dai risultati ottenuti. Ampliando lo sguardo, sappiamo che la produttività del lavoro in Italia è tra le più basse d’Europa, a causa di una serie di vincoli burocratici, superate modalità organizzative, carenza di competenze e modesta innovazione tecnologica. Basta ricordare che nel nostro Paese il tasso di occupazione è ancora fermo al 58,2%, al penultimo posto nell’Area euro, e la produttività, secondo le ultime previsioni, cresce meno del costo del...

15 Giugno 2017

L'assurda agevolazione di Oxford per le studentesse in nome della parità

scritto da

Come vi sentireste se – in quanto donne – poteste beneficiare di facilitazioni nello svolgere un esame o un qualsiasi test di studio o di lavoro? Valorizzate o discriminate? Un autogoal: non si può definire diversamente la decisione della Facoltà di Storia della celeberrima Università di Oxford di sostituire uno dei cinque esami finali con a “take-home” paper, una tesina, per le studentesse. La ragione risiederebbe nella volontà di colmare il gap del 6% tra le donne che ottengono il massimo dei voti (first class degree) e i loro colleghi maschi (dati 2016, Higher Education Statistics Agency). Gap causato – secondo...

17 Maggio 2017

Sette competenze da imparare per avere successo

scritto da

Ci sono corsi di studio che fanno trovare più facilmente lavoro, per esempio quello in Ingegneria gestionale o quello in Scienze Informatiche. Ci sono città dove è più facile fare carriera, per esempio Londra e oggi un po' anche Milano. E poi ci sono abilità che servono a trovare lavoro, a fare carriera e anche a vivere meglio con gli altri. Sul prestigioso magazine americano Forbes, Travis Bradberry - autore del best-seller Emotional Intelligence 2.0 - ne individua sette. Sette skill da imparare per avere successo nella vita. E in alcuni di questi, forse, noi donne siamo più avanti degli uomini. 1) Il silenzio è d'oro....