12 Luglio 2021

In arrivo la trasparenza delle retribuzioni per una maggiore parità salariale

scritto da

    Il 9 giugno il Comitato economico e sociale europeo (CESE) ha espresso parere favorevole alla direttiva del Parlamento volta a rafforzare l'applicazione del principio della parità salariale tra uomini e donne per uno stesso lavoro, o per un lavoro di pari valore, attraverso la trasparenza delle retribuzioni (COM(2021)93 final). La direttiva stabilisce il diritto dei dipendenti di ricevere le informazioni qui di seguito specificate nell'articolo 8: (a) il divario retributivo tra tutti i lavoratori di sesso femminile e di sesso maschile; (b) il divario retributivo tra tutti i lavoratori di sesso femminile e di sesso...

02 Luglio 2021

E se a salvarci fosse la nostra anti economica umanità?

scritto da

      Il recente report di Deloitte, “2021 Global Human Capital Trends”, conferma con dovizia di dati che sempre di più, ancora di più con l’esperienza della pandemia, l’essere umano con le sue caratteristiche e peculiarità dovrebbe essere al centro per consentire al sistema non solo di sopravvivere ma di “fiorire”. Si parlava di “ritorno all’umano” già prima del 2020, ma in questi diciotto mesi abbiamo intravisto qualcosa di nuovo: le regole che ci siamo dati e che ci governano oggi - quanto meno in ambito economico, ma sappiamo quanto l’economia poi detti legge al resto - sembrano contrapporre la...

07 Giugno 2021

Smart working, hanno lavorato da casa più donne e più laureati

scritto da

    Le misure di distanziamento sociale, introdotte in risposta alla pandemia COVID-19, hanno costretto molte persone a lavorare da casa. In Europa, nel corso del 2020, il dato è più che raddoppiato rispetto all'anno precedente:  hanno lavorato abitualmente[1] da casa il 12,3% degli occupati (l’11,5% degli uomini e il 13,2% donne), mentre nel 2019 la quota era solo del 5,4% (il 5,2% degli uomini e il 5,7% delle donne). Per quanto riguarda la componente femminile, il nostro Paese si posiziona di poco al di sopra della media europea (Figura 1): attualmente lavorano da casa il 14,3% delle occupate (contro il 10,7% degli...

25 Maggio 2021

#Under40, i project manager del futuro devono saper maneggiare i dati

scritto da

      “Il project manager in una azienda è chi fa accadere le cose, che disegna una bozza, poi la realizza e poi la aggiusta mentre la sta realizzando”. Elisa Pagliarani, 31 anni, è general manager di Glovo Italia, piattaforma di consegna a domicilio multi categoria. E a guardare il suo percorso, si può dire che sia anche project manager della propria vita professionale: un’idea di base e nessuna paura a modificarne in corsa la realizzazione. Laureata in ingegneria gestionale al Politecnico di Milano, entra in Vodafone per uno stage e ci resta per 4 anni, occupandosi di project management nel mondo delle...

07 Aprile 2021

Manager: ricambio generazionale alle porte

scritto da

      A valle della pubblicazione del Global Gender Gap Report 2021 del World Economic Forum, leggere il tema delle asimmetrie di genere e della difficile affermazione della leadership femminile nelle imprese attraverso la lente dell'evoluzione delle organizzazioni, della società e della demografia – cosi' come fa il recente Rapporto dell'Osservatorio mercato del lavoro e competenze manageriali di 4.Manager - offre una prospettiva molto interessante. Innanzitutto, perché permette di vedere la realtà nel suo insieme, non in modo unilaterale, ma interconnesso, non in modo statico ma in continuo movimento. E scoprire...

26 Gennaio 2021

Fondi europei, crescono i finanziamenti per le donne della pesca

scritto da

    Non solo uomini sui pescherecci, nei mercati ittici, negli impianti di acquacoltura. Quella del FEAMP - il Fondo Europeo per gli Affari Marittima e la Pesca - è una storia sempre più orientata all’inclusione femminile. In Europa ma anche in Italia. Dove i 150 progetti con beneficiari donna finanziati dal FEAMP rappresentano una tendenza in crescita. “Se analizziamo i dati della Programmazione FEAMP, che si è conclusa lo scorso 31 dicembre 2020 – dichiara Eleonora Iacovoni, dirigente ufficio PEMAC IV - Programmazione politiche nazionali e attuazione politiche europee strutturali, Mipaaf - emerge una...

21 Gennaio 2021

Società quotate, l'Italia al 6° posto in Europa per gender diversity

scritto da

    Sono appena il 6% le società dell’indice di borsa STOXX Europe 600 con a capo una donna e solamente in 130 (19%) è presente una donna che ricopre la funzione di amministratore delegato oppure di chief operating officer. Sono numeri che non stupiscono (purtroppo) quelli che emergono dallo studio europeo presentato da EWOB, l’associazione European Women on Boards di cui Valore D è membro, che ogni anno analizza la rappresentanza di genere nei consigli di amministrazione e nei vertici aziendali delle più grandi realtà europee. L'Indice sull'uguaglianza di genere 2020 evidenzia un progresso lento, ma costante, in...

11 Gennaio 2021

G20, al tavolo Empower l'asse pubblico-privato per la leadership femminile

scritto da

Invertire la rotta, anche nel settore privato. Promuovere la leadership femminile nelle imprese, puntando su attività di formazione continua per l’acquisizione di competenze tecnologiche, di digitalizzazione, intelligenza artificiale e alfabetizzazione finanziaria, pre-condizione fondamentale per l’autonomia delle donne. Sono queste le coordinate che hanno definito la direzione dei lavori al tavolo G20 Empower, l’alleanza del settore privato dei Paesi del G20 avviata a dicembre e affidata dalla ministra per le Pari opportunità Elena Bonetti a Paola Mascaro, presidente dell’associazione Valore D che da oltre 11 anni...

09 Dicembre 2020

Nasdaq, arrivano le quote di genere pena l'espulsione dal listino

scritto da

    Eppur si muove! Non è una rivoluzione, ma una lenta trasformazione quella che sta portando la diversity come valore anche nel business, oltre che nella società civile (non senza rigurgiti di nazionalismo che ci ricordano che è una maratona e non uno sprint ottenere cambiamenti culturali). In questa trasformazione, l’Europa sembra essere più avanti degli Stati Uniti in termini di politiche pubbliche, mentre gli Stati Uniti sembrano essere più avanti in termini di advocacy (supporto attivo e la promozione da parte di individui che mirano ad influenzare le politiche pubbliche) nel settore privato e grassroots...

15 Ottobre 2020

Premio Marisa Bellisario a Cartabia, Garofalo, Cattani, Ciccone e Branca

scritto da

    Un messaggio di ringraziamento e insieme di incoraggiamento a tutte le donne, vere eroine della pandemia: è questo il senso e il valore simbolico della 32ª edizione del Premio Marisa Bellisario “Donne che fanno la differenza” che si terrà il 15 ottobre presso gli Studi Rai Fabrizio Frizzi di Roma e andrà in onda su Rai1 il 17 ottobre. Selezionate dalla Commissione esaminatrice, presieduta da Stefano Lucchini, le vincitrici della 32ª Edizione del Premio Marisa Bellisario sono: Per l’imprenditoria, la Mela d’Oro va a Maria Laura Garofalo, amministratore delegato e azionista di controllo Garofalo Health...