18 Settembre 2022

Abusi, quando i bambini sognano di diventare "cacciatori di orchi"

scritto da

Rosella Quattrocchi è un'assistente sociale che a Modena, da circa vent'anni, si confronta con il disagio. La abbiamo raggiunta alla Mondadori nel centro di Catania - a due passi dal Massimo Bellini, il teatro dell'opera - a margine di una delle presentazioni del suo ultimo libro, "Il cacciatore di Orchi", uscito per Il Ciliegio nel 2019, poco prima della pandemia. Il romanzo fitto e scorrevole, con uno stile spiccatamente descrittivo, racconta in 200 pagine la storia di Chiara. La protagonista è personaggio nato dalla creatività dell'autrice, ma insieme alter ego di lei. È nella prima tappa siciliana del giro ripreso dopo lo...

24 Maggio 2022

Al via "Accoglimi", il supporto psicologico per gli adolescenti milanesi

scritto da

  Tra le vittime indirette della pandemia, ci sono coloro che hanno accusato il colpo soprattutto a livello psicologico. In particolare i giovani e gli adolescenti, che per un periodo troppo lungo sono stati privati di quella relazionalità così importante nell’età della formazione. Non è un mistero che la pandemia abbia drasticamente aumentato i casi di disagio psicologico tra gli adolescenti, e sebbene manchino dati contestuali la questione della salute mentale è annosa: secondo i dati raccolti dal Ministero della Salute, sappiamo che i disturbi mentali rappresentano le principali cause di disabilità tra gli adolescenti, e...

05 Luglio 2021

Sara Pedri, la scomparsa della ginecologa scuote istituzioni e politica a Trento

scritto da

  "Quanto è accaduto a Sara è un'offesa per tutti e non può passare senza una giusta presa di posizione per chiedere che venga fatta luce su fatti che mortificano in maniera grave l'essere una donna, un medico, uno specialista, un universitario. La scelta di una giovane dottoressa del Nord, di venire in Calabria, a Catanzaro, all'università Magna Graecia, che rappresento, per specializzarsi in ginecologia e ostetricia è stata utilizzata dall'ignavia, dall'ignoranza e dall'arroganza per denigrarla e opprimerla nel pieno della sua crescita professionale". Così Giovambattista De Sarro, rettore dell'università Magna Graecia...

04 Maggio 2021

Parto, il rischio del trauma e l'importanza di riappropriarsi del proprio corpo

scritto da

  “Pensavo di aver avuto un parto tutto sommato positivo, ma adesso che sono in attesa del mio secondo figlio tutte le sensazioni, il dolore e la paura del primo parto sono tornate a galla, nonostante i sette anni passati.” “Ancora oggi, a distanza di 7 mesi mi viene da piangere se penso alle ‘torture’ subite per non aspettare che la natura faccia il suo corso.” “Ho avuto un parto brutto, sofferto, e la gioia indiscussa dell’aver dato alla luce mio figlio non potrà mai cancellare la paura che ho provato, che non dimenticherò mai e che pochissime persone hanno forse solo in parte compreso. Milioni di donne...

06 Aprile 2021

Violenza, in aumento i bambini maltrattati in Italia. Sono oltre 77mila

scritto da

    Sono 401.766 i bambini e ragazzi presi in carico dai servizi sociali in Italia, 77.493 dei quali sono vittime di maltrattamento. Questi i primi e pesanti dati che emergono dalle pagine della seconda Indagine nazionale sul maltrattamento dei bambini e degli adolescenti in Italia, condotta da Terre des Hommes e Cismai, per l’Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza. Se nel mondo un bambino su due è vittima di violenza, ogni 1000 bambini residenti in Italia ce ne sono 9 che subiscono maltrattamenti. E su mille bambini maltrattati, 7 sono italiani e 23 stranieri. Nel 90% dei casi i bambini subiscono i maltrattamenti...

02 Febbraio 2021

Adolescenti in crisi, come il Covid infiamma il disagio

scritto da

    La pandemia ha gettato benzina sul fuoco dell'adolescenza. Bambini e soprattutto adolescenti, i grandi dimenticati della prima ondata del Covid, sono tornati sotto i riflettori ma stavolta per l'allarme legato ad alcuni pesanti segnali di disagio che stanno emergendo: da un aumento dei sintomi di disagio psichico a un incremento dei casi di autolesionismo fino ai tentativi di suicidio. Dopo essere stati i più resilienti nella prima fase, quella del lockdown di primavera, ora sembrano essere quelli maggiormente in sofferenza. L'allarme è arrivato da più parti e viene collegato all'isolamento e alla mancanza di...

25 Maggio 2020

Genitorialità e disagio psichico: un festival per la salute perinatale

scritto da

        Durante la scorsa settimana si è celebrata nel mondo la Mental Health Awareness Week, ovvero la settimana della consapevolezza dedicata alla salute mentale. Attraverso vari eventi, incontri virtuali, dirette, si è dedicato uno spazio importante a indagare le relazioni, l’educazione alle emozioni, i segnali più o meno latenti di disagio che possono manifestarsi in noi o nelle persone che ci stanno vicine.  C’è un momento particolare nelle nostre vite in cui possiamo trovarci ad attraversare un cambiamento così spiazzante e prepotente che diventa fondamentale saper riconoscere quei segnali di disagio e...

21 Gennaio 2020

Social Responsability: la Onlus premiata dall’Istituto Ganassini e il bando 2020

scritto da

    Etica, salute, sostenibilità: forse nel futuro più prossimo questo è il trinomio attorno al quale dovranno ruotare tutti i nostri progetti, compresi quelli di business. Per questo è importante fare cultura attorno ai temi in questione, e qualunque iniziativa in questo senso ha valore e porta contenuti che meritano attenzione e visibilità. Era diretto alle Onlus italiane che si occupano di progetti per lo sviluppo sociale ed economico e per l'educazione alla diversità il bando #SOSTIENICULTURA, lanciato e finanziato dall’Istituto Ganassini, azienda farmaceutica fondata nel 1935. Hanno risposto alla chiamata 85...

08 Novembre 2019

Joker è un film pericoloso? Ma per chi?

scritto da

        Ci sono diverse ragioni per cui Joker è un film potente di cui vale la pena parlare. E non tutte sono prettamente cinematografiche. Anzitutto, c’è da chiedersi perchè il New York Times e il Guardian, due giornali dalle vedute tendenzialmente aperte e democratiche, lo abbiano decisamente maltrattato. Per il Guardian è il film più deludente dell’anno. Per il New York Times è “senza peso e superficiale”, salvo poi attirare l’attenzione sul pericolo di emulazione che può scaturire da film come questi, in cui la separazione tra bene e male non è manichea come si vorrebbe, ma colma di...