06 Maggio 2021

Cara Alley, essere mamme non vuol dire dimenticarsi di se stesse

scritto da

    Cara Alley, tra qualche giorno tornerà come ogni anno la festa della mamma. Con uno sguardo tutto rosa ne celebreremo la bellezza, la bontà, la dolcezza e l’amore infinito. Questo mi riporta alla visione che avevo della maternità quando ero incinta, 4 anni fa, a 39 anni. Non sopportavo che alcune mamme mi dicessero che non avrei più dormito, che non avrei avuto più tempo, che avrei racimolato i minuti per me stessa, che la vecchia vita era finita, suggerendomi così di godermi gli ultimi momenti di pace. Io cercavo di tenere le mie lenti rosa, immaginavo che di tempo per le lenti nere ce ne sarebbe stato abbastanza...

30 Aprile 2021

I convegni sulle donne e con le donne sono importanti... se fanno cultura

scritto da

      Avviso alle naviganti: le donne sono tornate di moda. Per una serie concomitante di eventi, l’attenzione verso la disparità di genere è riemersa dalla pandemia e ha trovato terreno fertile in dati veramente sconfortanti. Sono donne la maggioranza delle neo disoccupate, è delle donne il maggior carico di gestione dei disequilibri tra vita e lavoro, le donne sono (ancora) le principali assenti dai tavoli della politica e dell’economia. Insomma, passano gli anni (e i decenni) e le statistiche le vedono tornare indietro mentre il mondo va avanti… senza di loro? Il tema è serio: l’incapacità di avanzare sul...

11 Aprile 2021

Il racconto di formazione a fumetti: dal Medioevo di Gipi ad Anaïs Nin

scritto da

Quando avevo 17 anni il mio professore di italiano, nell’andare in pensione, mi regalò una copia di Jane Eyre. Pensai che fosse un bel gesto, ma che quel libro non c’entrasse nulla con me, figlia del grunge e della periferia, cosa potevo mai condividere con una delle solite orfane infelici e sfortunate che al massimo potevano realizzarsi con un buon matrimonio, di cui era piena la letteratura? Invece divorai quel libro, con una fame che cresceva a ogni pagina, completamente assorbita da quella ragazza, dalla sua forza, dal suo viaggio senza ritorno verso una meta che era la stessa identica cui tendevo anch’io. La scoperta di se...

26 Marzo 2021

Tre ragioni per cui oggi viviamo soprattutto nel tempo

scritto da

      Parliamo poco del tempo. Non del tempo meteorologico, ma del tempo come il tempo che passa, il tempo in cui siamo. Il tempo è un concetto implicito e sottostante a tutto, che corre il rischio di essere come l’acqua per i pesci: talmente ovvio che non lo vediamo più. Ci sono invece almeno tre ragioni per cui il tempo oggi merita un discorso a sé, una riflessione che ci porti a vederlo in modo nuovo, considerandolo di più. La prima è che, per la prima volta da quando esiste la civiltà, tutto il mondo sta sperimentando lo stesso tempo. Neanche le guerre mondiali avevano coinvolto in questo modo tutto il...

08 Marzo 2021

Camera, 8 marzo: l'impatto di genere entra nei dossier del Servizio studi

scritto da

Valutazione dell’impatto sulle donne delle proposte di legge e vaglio degli interventi del Recovery Plan con attenzione alla questione di genere.  Sono due linee di azione che si stanno sviluppando a Montecitorio per fronteggiare il divario di genere, come riferisce la vicepresidente della Camera Maria Edera Spadoni (M5S). La prima iniziativa è l’introduzione, nei dossier sulle iniziative legislative realizzati dal Servizio Studi, dell’analisi dell’impatto sulle donne delle misure proposte. Spadoni ricorda che il tema della valutazione dell’impatto di genere delle norme è nato con l’approvazione di un ordine del...

22 Gennaio 2021

Body positivity, 11 strade per voler bene al proprio corpo

scritto da

      Non c’è traccia di body positivity nel corso della storia. Si tratta infatti di un fenomeno molto recente, che si batte contro l’atteggiamento di una società che discrimina i corpi ritenuti non "normali" e sostiene la necessità di un approccio più evoluto e inclusivo. È vero che il corpo, soprattutto femminile, è stato interpretato nel corso delle varie epoche storiche secondo ideali e canoni di bellezza molto diversi tra loro. Dai corpi prosperosi nel Rinascimento a quelli morbidi e sinuosi di inizio '900 e negli anni '50, dai corpi asciutti e androgini degli anni '20 e '70 ai corpi slanciati e sportivi...

14 Dicembre 2020

Violenza sulle donne, servono mediatrici culturali per salvare le migranti

scritto da

  L’integrazione delle donne migranti, rifugiate o richiedenti asilo, che hanno subito violenza o sono vittime di tratta, passa per una figura, quella della mediatrice culturale che va formata e incrementata. Più di un interprete, la mediatrice parla con donne spesso completamente a digiuno di lingua italiana, e riesce a inserirle in un contesto più ampio, che passando dalla comprensione del linguaggio  arriva alla conoscenza e alla dimestichezza di regole, usanze, costumi. Spiegando  le differenze, aiutandole le vittime a integrarsi, a seguire  i propri figli in un Paese dove spesso non capiscono quello che viene loro...

15 Novembre 2020

Le parole che servono per raccontare il presente a bambini e adolescenti

scritto da

  Bravi, resilienti, obbedienti, concreti. Quanti aggettivi per descrivere i bambini e le bambine al tempo presente, quello che ci ha visti travolti dal virus. Dapprima frequentatori della didattica a distanza, poi di una scuola che assomiglia solo in parte a quella a cui erano abituati. Gli educatori e le educatrici, ogni giorno, si trovano davanti agli alunni che, con le loro domande, possono spiazzare rendendo difficile trovare delle risposte coerenti e allo stesso tempo non dolorose. Perché è successo? Cosa possiamo fare? Perché non possiamo abbracciarci? Cosa è il virus e come possiamo difenderci? La scuola continua, la...

09 Novembre 2020

Chi sono gli Opinion Leader della Generazione Z?

scritto da

      Perché il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha chiesto proprio alla coppia Ferragni Fedez di esortare i giovani a portare la mascherina? Ci può aiutare a capirloMi fido di te”, uno studio condotto dall'Università Cattolica e dal Gruppo Credem sulla Generazione Z italiana, ragazze e ragazzi dai 10 ai 25 anni, con l’obiettivo di comprendere come essa scelga i propri leader, chi sono e che cosa gli Zeta si aspettano da loro. Per la Generazione Z gli Opinion Leader, punti di riferimento per informarsi, sono gli esperti di settore e gli amici, citati come molto rilevanti rispettivamente dal 34% e...

25 Ottobre 2020

Il soffio magico: la mindfulness a misura di bambino

scritto da

    “La prima premessa per lo sviluppo del bambino è la concentrazione. Il bambino che si concentra è immensamente felice.” Queste parole della Montessori mi sono tornate in mente in un momento in cui non ero a scuola, durante i mesi difficili e angosciosi del lockdown. L’esperienza del “fermarsi” mi ha portato ad incrociare nel mio percorso di donna e di insegnante, la strada della consapevolezza del respiro. Prima di questo tempo sospeso, non avevo piena conoscenza del mondo che si apre dietro l’esercizio della respirazione, collegato a movimenti precisi del corpo e a pensieri che riportano la persona al...