15 Settembre 2020

Oscar, i nuovi criteri dell'Academy per candidature più inclusive

scritto da

      Anche l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, l’associazione che assegna gli Oscar, prende posizione: a partire dal 2024 i candidati come miglior film per l’ambita statuetta dovranno rispettare alcuni requisiti di inclusione nella trama, nei personaggi o nella crew di produzione e distribuzione. È stato annunciato lo scorso 8 settembre come parte dell’iniziativa Academy Aperture 2025, un’insieme di attività volte a creare una comunità più equa e inclusiva. Tutto comincia dopo che il film Parasite ha dato una sferzata al tema della diversificazione, diventando il primo film non in lingua inglese a...

07 Settembre 2020

Venezia77, ecco i premiati Women in Cinema Award

scritto da

      Prima edizione, domani durante Venezia 77, del premio Women in Cinema Award, un riconoscimento per chi in ambito cinematografico ha lasciato segni tangibili di impegno e cambiamento. Alla premiazione ufficiale l' 8 settembre all'Excelsior, presentata da Claudia Conte, attese Chiara Tagliaferri, la regista e sceneggiatrice Francesca Comencini e Piera Detassis presidente dei David di Donatello. Ci sarà anche l'attrice francese e membro della giuria di Venezia, Ludivine Saigner. L'Academy ha deciso di premiare anche a chi di cinema ne scrive e per questa prima edizione è stato scelto il nome di Antonella Nesi. Women...

03 Agosto 2020

Cinema, 1 regista su 5 è donna in Europa

scritto da

    Le donne rappresentano "solo il 22% di tutti i registi che hanno girato almeno un film europeo tra il 2015 e il 2018", e la quota scende al 19% per le serie tv e i film destinati solo alla televisione e prodotti in quegli stessi anni. I dati emergono dall'osservatorio europeo dell'audiovisivo, organo del Consiglio d'Europa, nel rapporto "Donne registe e sceneggiatrici nei film e produzioni audiovisive europee". La quota femminile sale invece tra gli sceneggiatori, pur rimanendo molto sottorappresentata rispetto ai colleghi: le donne impegnate nella scrittura di una scenografia di un film sono il 25%, e il 34% in quella...

12 Maggio 2020

Attori: "Chiediamo al ministro Franceschini un registro per uscire dall'ombra"

scritto da

    Ha il sapore di un contrappasso quello che vivono le attrici e gli attori italiani.  Una specie di paradosso con gli ingredienti della farsa se in questi giorni di emergenza non assomigliasse più a un dramma. I professionisti della ribalta, coloro che più di ogni altro sono sotto le luci dei riflettori, i protagonisti del cinema e del teatro, le star che sfilano sulle passarelle e sono inseguiti dai giornali scandalistici, per lo Stato non esistono. O meglio: non sono definibili, quantificabili, giuridicamente inquadrabili. Sono loro - insieme ai musicisti e agli artisti in generale - alcuni degli invisibili...

20 Marzo 2020

Covid-19, 15 spunti per riempire queste giornate in quarantena

scritto da

      Questo ti voglio dire ci dovevamo fermare. Lo sapevamo. Lo sentivamo tutti ch’era troppo furioso il nostro fare. Con questi versi, la poetessa Mariangela Gualtieri ha salutato il primo giorno di quarantena dopo il decreto del 9 marzo. Mi piace pensare che per la maggioranza delle persone questa riflessione sia stata più o meno latente. Che molti, in fondo, abbiano pensato che quando usciremo da questa situazione, saremo certamente diversi. Avremo imparato dei modi nuovi di stare al mondo, di lavorare, di relazionarci agli altri. Ecco perchè nell’elenco di Alley Oop delle cose da fare in questi giorni di...

15 Febbraio 2020

Come le donne possono salvare il mondo, mille modi +1

scritto da

      Salvare. Salvare non in senso post-apocalittico o da supereroina Marvel, ma neanche nel senso sentimentale del termine come: le donne sono più sensibili; le donne mettono al mondo i figli voi non potete capire; quello che sopportano le donne voi non potete neanche immaginarlo; etc.. No, non commenterò queste frasi fatte, anche perché è tutto vero, come è vero che la nostra “sofferenza” fisica, dal ciclo al parto, dall’iper sensibilità all’estrema empatia, viene compensata dal più alto piacere, perché l’orgasmo che noi proviamo i maschi se lo sognano! Tiè. Dopo questa introduzione metto le mani...

29 Gennaio 2020

Anche la coda alla toilette è una questione femminista

scritto da

Ero al cinema, l’altra sera. E come sempre prima del film ero in coda alla toilette. Lato donne: quattro persone. Lato uomini: nessuno. Che c’è di nuovo? Niente, direte voi. Ma tornando a casa, zigzagando su Internet, mi sono imbattuta in un meraviglioso articolo del Guardian dove si spiega perché la battaglia per la parità delle donne passa anche dalla toilette. Una tesi da sposare subito, e vi voglio raccontare perché proprio una toilette può diventare il simbolo del fatto che la parità si può raggiungere solo tenendo conto delle differenze, e non livellandole. Esattamente come il soffitto di cristallo lo si infrange con...

20 Gennaio 2020

Piccole Donne, la GenZ si specchia in un romanzo dell'800

scritto da

      Chi non ha mai avuto un amico del cuore con cui pattinare sul laghetto ghiacciato da ragazza, combinarne di tutti i colori, ridere a crepapelle, condividere quello sguardo diverso sul mondo, pensare che non vi sareste lasciati mai, amarlo più intensamente dell’amore, per poi lasciarlo andare a qualcun’altra con cui si sarebbe sposato felicemente, e magari pure per tutta la vita, come accade in Piccole Donne? Io ricordo dov’ero quando, naso incastrato fra le pagine e lettura a perdifiato, ho divorato Piccole Donne un volume dopo l’altro. Ero in montagna in Valsesia, avevo 8 anni, era il 1985: ero una...

03 Ottobre 2019

L’ascesa sociale porta alla felicità? La parabola di Martin Eden

scritto da

Ci sono ricordi d'infanzia che restano impressi nella mente. Quello di Martin Eden, protagonista dell’ultimo bellissimo film di Pietro Marcello presentato a Venezia 76 e ancora nelle sale italiane, è il ricordo di un ballo con la sorella: in una scena color seppia, i due bambini sono sorridenti, affiatati e complici. Mentre i corpi danzano e incantano in un movimento a rallentatore, sentiamo affiorare una gioia. E’ una gioia che conosco bene, che ritrovo in certe immagini della mia infanzia e che parla di appartenenza. Martin in quella scena appartiene: ad un contesto culturale, ad un quartiere, ad una famiglia, ad un corpo. Il...

12 Settembre 2019

Quando un figlio scompare. "Madre" di Rodrigo Sogoroyen

scritto da

La mostra del cinema di Venezia, nella sua 76esima edizione appena conclusa, ha offerto non poche occasioni per riflettere sui rapporti familiari, la genitorialità e l’adolescenza. Uno dei film più interessanti, per originalità e capacità di generare turbamento nello spettatore, è stato "Madre" del regista spagnolo Rodrigo Sorogoyen. Nato da un cortometraggio candidato agli Oscar di quest’anno e premiato a Venezia per la miglior interpretazione femminile, il film sarà presentato a Milano nella rassegna “Le vie del cinema”, dal 18 al 26 settembre, prima di essere distribuito nelle sale. L'inizio è subito carico di...