18 Luglio 2021

Sesso e genere, consigli di lettura per non andare alla guerra

scritto da

Non è facile diventare un mostro. Non è divertente scivolare via dalla condizione di essere umano per entrare in quella di donna.” Sirene, vampire, assassine, seduttrici, esseri zoomorfi, madri malvagie, mogli ingannatrici, fate demoniache e questo elenco potrebbe andare avanti a lungo. Non solo streghe, dunque: osservando anche superficialmente le culture e le narrazioni che compongono il mosaico umano, troviamo moltissimi simbolismi terrificanti che accompagnano la donna e la radice femminile. Anche fuori dal mito, l’eccentricità femminile è stata percepita come una menomazione, un discostamento dalla norma, persino da...

15 Giugno 2021

"Da Oriente a Occidente": il racconto della nascita di una famiglia adottiva

scritto da

      Ogni famiglia percorre la propria strada, compie il proprio viaggio in questo percorso non sempre lineare che è la vita. Erica e Franco Micucci, nel volume Da Oriente a Occidente. L’amore senza confini di una famiglia adottiva, per i tipi di Tau Editrice, raccontano il loro viaggio speciale per allargare la famiglia, compiuto insieme al primo figlio arrivato dalla Cina. Il volume nasce dai racconti scritti quotidianamente per condividere, nella chat con i cari e gli amici rimasti a casa, le emozioni e il racconto del viaggio in Colombia per andare a prendere la loro secondogenita. Il racconto del viaggio e delle...

11 Giugno 2021

Maternità, rimuovere gli ostacoli non basta

scritto da

    Sul tema della maternità abbiamo chiaro il bisogno, ma adesso ci sono anche le risorse e l’occasione per portare il nostro Paese in una nuova epoca, per ridefinire che cosa significhi essere madri oggi in Italia. Dico madre e non genitore, dico madre e non padre per un motivo: laddove è ormai anacronistico pensare che i figli siano un “carico” solo materno – ma incredibilmente si discute ancora su se e quanto congedo dare ai padri – nel disegnare il futuro non possiamo prescindere dallo status quo. Neutralizzare lo status quo nel tentativo di scavalcarlo è il rischio più grande che si corre quando si...

23 Maggio 2021

La scuola ci salverà, ma chi salverà la scuola? Ripartire dalla relazione

scritto da

È trascorso più di un anno dalla prima chiusura delle scuole: era l’inizio della primavera del 2020 e allo stesso tempo l’inizio di un’esperienza inaspettata e traumatizzante, che ha cambiato inevitabilmente le nostre vite. Ci siamo scoperti fragili e soli. La malattia è diventata sinonimo di solitudine, isolamento, chiusura, allontanamento. Abbiamo dovuto fare i conti con questi termini così difficili da sperimentare e da sopportare e siamo ancora qui, come reduci, ma ancora su un campo di battaglia, con un futuro incerto e un presente complicato. La scuola è stata inevitabilmente sopraffatta, aggredita...

20 Aprile 2021

Covid19, il potere della scrittura per raccontare la propria storia e quella di chi amiamo

scritto da

    Parole per tenersi compagnia, per colmare la distanza, per celebrare le relazioni che la pandemia non ci ha consentito di vivere e di coltivare. In questo tempo sospeso per alcuni la scrittura è stato un aiuto prezioso, uno strumento che ha permesso di aprire spazi di riflessione su se stessi e sul proprio rapporto con gli altri. Ne sanno qualcosa le persone che hanno dato vita al progetto Memoràmia che ha fatto della scrittura su commissione e della guida alla scrittura la propria “missione”: da più di dieci anni aiutano a tramandare storie, a fissare ricordi, a rinsaldare legami, a ricordare chi non c’è...

19 Aprile 2021

Un abbraccio ci salverà. Il World Press Photo 2021

scritto da

    “Aprile è il mese più crudele dell’anno”, ma giunge a consolarci l’abbraccio di Mads Nissen, vincitore del World Press Photo of the Year 2021: le parole di Thomas Stearnes Eliot ne La terra desolata (The Waste land) sono terribilmente attuali, per questo abbiamo tutti un disperato bisogno di caldi contatti per sostenerci. L’immagine incoronata dal premio fotogiornalistico più universalmente noto a livello internazionale (raccontando una delle edizioni precedenti lo definii l’Oscar della fotografia) si chiama The First Embrace, un titolo che ci invita a riconoscere nell’abbraccio tra l’ottantacinquenne...

19 Marzo 2021

Tra amore e potere: 5 cose in comune tra paternità e leadership

scritto da

    "Mi sorprendo ancora quando i miei figli mi chiamano papà”, esordisce Eraldo Federici, dirigente di Capgemini, durante la conferenza “L’era dei leader papà” che Il Sole 24 Ore, Alley Oop e Lifeed, la società di education technology di cui sono fondatrice, hanno organizzato lo scorso 17 marzo, coinvolgendo cinque “papà-leader” di diverse aziende. “Perché per me papà è ancora mio padre…”. Emerge fortissima, durante tutta la conferenza, la consapevolezza che essere padri è una rivoluzione, che vuol dire aggiungere un ruolo alla propria vita in grado di compenetrare tutti gli altri, contaminandoli....

16 Marzo 2021

Sindrome di Down, Sting canta l'inclusione che passa dal lavoro

scritto da

Il lavoro è impegno, passione, soddisfazione, ricompensa, crescita e gratificazione. Il lavoro è relazione, il lavoro è inclusione. E' proprio l'inclusione lavorativa al centro della campagna globale “The Hiring Chain” lanciata in occasione della celebrazione della Giornata Mondiale sulla sindrome di Down, che si celebra il prossimo 21 marzo. A prestare la voce alla campagna di sensibilizzazione lanciata da CoorDown - coordinamento nazionale associazioni delle persone con sindrome di Down - è Sting, con un motivetto allegro, simile ad una filastrocca. “The Hiring Chain” punta a spiegare che assumere una persona con...

26 Febbraio 2021

Padri separati ma non dimezzati: che cosa c’è dietro una storia raccontata a metà

scritto da

    Un padre che si separa assomiglia a una donna in carriera: diventa il pezzo di un puzzle che non lo aveva previsto fino a 50 anni fa. Cinquanta anni, si dirà, non sono pochi. Da tanto abbiamo una legge per il divorzio, che istituzionalizza la possibilità di essere padre senza essere marito. Prima questo evento capitava in modo accidentale, raramente per scelta. E c’era tutta un’altra idea di paternità. Lo sappiamo: la mela della genitorialità non era divisa a metà, perché lo spicchio maschile riguardava soprattutto il benessere economico della famiglia. Poi le donne hanno iniziato a lavorare, e quasi di pari...

14 Febbraio 2021

"Ripartire dal desiderio": tre libri sulla scoperta deflagrante dell'Altro

scritto da

Gianni è un professionista affermato di sessant’anni che ogni giorno, dopo pranzo, per un’ora e mezza impersona una ragazza di quindici anni”. È così che inizia il libro di Elisa Cuter, “Ripartire dal desiderio” (Minimum Fax), immergendosi nell’atmosfera morbida e ipnotica di "Non è la Rai", il format televisivo che negli anni Novanta ha ossessionato nel bene e nel male adolescenti e adulti. Erano appena finiti gli Ottanta, l’edonismo si stava lentamente trasformando in nichilismo, le istituzioni stavano per mostrare tutte le loro falle e il sistema si alimentava con lo stesso carburante di cui vive anche oggi: il...