28 Maggio 2020

L'amore ai tempi del Covid-19, l'importanza dei libri che raccontano il reale

scritto da

      Qualche minuto di distrazione in quei primi assurdi, irreali giorni di lockdown. “Credevo, speravo, che un racconto di Rocco immerso in questa realtà potesse portare un briciolo, una virgola, di sollievo” confida Antonio Manzini ad Alley Oop “equivocando o non comprendendo magari le vere aspettative delle persone”. Manzini non è un medico, un infermiere, un virologo, non guida ambulanze, lui scrive. Aveva voglia e bisogno di fare qualcosa in piena pandemia. E ha deciso di regalare ai lettori il racconto "L'amore ai tempi del Covid-19", pubblicato gratuitamente sul sito di Sellerio, come segno di...

25 Maggio 2020

Segregata, un libro che racconta una scelta d’amore ai tempi del Covid19

scritto da

      Segregata. Letteralmente chiusa in una stanza per quaranta giorni. Un tempo lunghissimo, interminabile per evitare di contagiare i componenti della sua famiglia. E poi tornata alla vita di sempre, al calore dei suoi familiari. “Segregata – Una madre contro il Coronavirus” è il resoconto di quest’odissea intima  - a lieto fine  - vissuta da Fabiola Bertinotti che ha deciso di destinare interamente il ricavato dell’opera in beneficenza, come atto di gratitudine e di riconoscenza. Il sogno di Fabiola è raccogliere 100mila euro per aiutare “Intensivamente Insieme”, associazione operante nel reparto di...

22 Maggio 2020

Lockdown, cosa abbiamo imparato dei nostri cari?

scritto da

        Ho appena finito di parlare con oltre 1.000 tra genitori e bambini. Al posto del classico “bimbi in ufficio”, quest’anno impossibile da realizzare, le loro aziende hanno infatti deciso di proporre alle famiglie un webinar da fare insieme: tutti intorno al tavolo a scoprire cose nuove. Si può fare? E’ davvero possibile per delle aziende proporre della “gioco-formazione” che sia occasione di incontro e scoperta per genitori e bambini? Come spesso succede, l’idea e la proposta è nata dalle aziende stesse; o meglio, dalle persone che in quelle aziende portano il cappello “HR” (o “personale”) e...

05 Aprile 2020

L'adolescenza continua anche in quarantena

scritto da

      Sta per compiersi il primo mese di quarantena dovuto al Covid-19, e nel frattempo è arrivata la primavera, i fiori hanno cominciato a sbocciare, l’aria nelle città è diventata più pulita, i delfini si sono spinti fino ai porti che non frequentavano più da anni. La nostra vita sociale e lavorativa è in sospensione, ma la natura fa il suo corso. E la natura non è solo nei fiori che sbocciano: è anche dentro alle nostre anime. C’è in ognuno di noi una natura interiore che continua a fare il suo corso. Ecco perchè l’Alleybook di questa settimana è dedicato agli adolescenti: perchè per quanta preminenza...

03 Aprile 2020

3 cose che ho scoperto passando un mese nel mondo del Covid-19

scritto da

      In realtà ne abbiamo scoperte tutti molte di più, di cose nuove, e iniziano a manifestarsi piano piano mentre vediamo con speranza la curva dei contagi rallentare. Ma le domande servono a fare spazio alle conoscenze, soprattutto a quelle nuove, e domandarci che cosa sappiamo adesso che non sapevamo già è il modo migliore per dare gambe e spessore a una realtà in cui ci siamo trovati improvvisamente immersi e che quindi rischiamo di non vedere – come pesci che non sanno cos’è l’acqua. Ecco quindi le tre scoperte che scelgo di esplorare oggi, mettendo un po’ d’ordine nel soqquadro che c’è nella mia...

27 Marzo 2020

Covid-19, come gestire il team familiare in quarantena

scritto da

      È passato un mese da quando le scuole nelle regioni del Nord Italia hanno chiuso, due settimane da che siamo più o meno tutti a casa con i nostri figli. Probabilmente sono emerse delle nuove abitudini, e forse non tutte ci piacciono o ci sembrano sostenibili sulla lunga distanza. Comportamenti e attitudini che “reggono” sulla durata di un weekend hanno tutto un altro aspetto quando si ragiona in termini di decine (e decine) di giorni consecutivi. Ora sappiamo che potremmo essere appena a un terzo del cammino: che forse non rivedremo le stelle prima di fine maggio. Le giornate, così, diventano lunghissime. La...

22 Marzo 2020

Cosa può insegnarci l'amore dei filosofi?

scritto da

      Ricordi sbocciavano le viole / Con le nostre parole / Non ci lasceremo mai / Mai e poi mai / Vorrei dirti, ora, le stesse cose / Ma come fan presto, amore / Ad appassire le rose / Così per noi. Non è Vittoria Baruffaldi di C'era una volta l'amore ma, come i più avranno inteso, Fabrizio De Andrè ne La canzone dell'amore perduto. In comune i due hanno la levità, l'argutezza e l'argomento: l'amore che inizia e, come tutto in questo mondo, finisce. Se è vero che la filosofia nella sua storia millenaria ha talvolta cercato antidoti e statuito distinguo, i filosofi - che la filosofia la fanno ma non la vivono - si...

21 Febbraio 2020

3 motivi per cui ho smesso di aver voglia di innamorarmi (e usare Tinder)

scritto da

        Ho smesso di usare Tinder. Ho smesso di guardarmi intorno pensando che da qualche parte avanzi un pezzo che mi completa. Mi guardo intorno, invece, per capire come fanno gli altri e, come da mia abitudine, studio. Cerco cause ed effetti di questo radicale cambiamento di sguardo: come se dentro di me si fosse spenta quella lampadina. Era una lampadina che faceva luce su uno spazio vuoto: era aria ma anche ansia, calore ma anche, ogni tanto, gelo. Per ora ho messo insieme tre risposte alla domanda: perché ho smesso di avere voglia di innamorarmi?. La prima è banale: le esperienze dell’anno passato (degli...

16 Febbraio 2020

Parlare di sesso con le figlie, non è così semplice come sembra

scritto da

        Quando mi sono seduta al mio posto sull’aereo che da Boston mi avrebbe portato a Milano, il ragazzo di fianco a me, con un forte accento irlandese, mi ha chiesto: “Torni a casa o vai a trovare qualcuno?”. Sono rimasta molto colpita dalla domanda, perché, per quanto semplice, necessitava di una risposta assai complessa. Vivo negli Stati Uniti da più di venticinque anni, cioè più della metà della mia vita. Ma sono di Milano, città che mi ha formata e mi ha fatta diventare quella che sono, nel bene e nel male. Quindi sì, in un certo senso torno a casa. In realtà vado a trovare qualcuno, e, questa volta,...

10 Febbraio 2020

Pensare a come vorrei il mio funerale, mi fa cambiare la mia vita

scritto da

      Non è una mia idea, ma un'ottima idea copiata da un libro. Gabriele Romagnoli apre “Solo bagaglio a mano” con le immagini del proprio funerale. Amo il libro in modo particolare e l’ho letto e riletto. Ma non avevo mai pensato a usare il funerale come metodo di decisione. E’ un periodo un po’ complicato, complesso, confuso. Ho tante cose da mettere in fila e altre che si mettono in coda da sole e allungano la fila. Alcune penso, e spero, si risolveranno da sole, ma altre hanno bisogno che io decida. Sono cose diverse e per ogni porta che si apre non solo una si chiude ma corridoi nuovi appaiono sulla...