05 Dicembre 2022

Carlotta Gilli: "Le persone con disabilità non sono diverse"

scritto da

  La camera di Carlotta Gilli brilla di luce propria. Non serve accendere la luce perché alle pareti ci sono già 322 medaglie, tutte ben ordinate nei medaglieri costruiti dal papà di Carlotta: sono gli allori che la campionessa, nata a Moncalieri (Torino) nel 2001, ha conquistato nella sua freschissima carriera. Dal primo oro - a 7 anni - fino alle medaglie della Paralimpiade di Tokyo 2020, a quelle del Mondiale di Funchal 2022, conquistate con rabbia e determinazione dopo l’operazione di aprile per un osteoblastoma, un tumore benigno nella colonna cervicale: «Per me – esordisce Carlotta – sono tutte importanti perché...

11 Novembre 2022

Ecco perché il modo in cui descrivi il tuo lavoro influenza come lo fai

scritto da

    Passiamo lavorando più tempo di quanto ne passiamo facendo qualunque altra cosa. Considerando una media, lavoriamo più o meno dai 21 ai 68 anni, ogni giorno, per circa otto ore al giorno. Non sorprende quindi che le ricerche attribuiscano al ruolo lavorativo una parte preminente dell’impatto sulla soddisfazione complessiva che le persone provano verso sé stesse. Il modo in cui ci fa sentire la professione che indossiamo influenza la nostra idea di noi, e di conseguenza il nostro modo di presentarci e relazionarci con gli altri in tutti gli ambiti. Accade perché la sensazione di un buon equilibrio tra le varie cose che...

10 Novembre 2022

Come sta cambiando New York?

scritto da

    La mia giornata metropolitana è fatta di spostamenti in questa giungla trafficatissima. Penso sempre, e pensando scrivo qualche spunto di ricerca anche sul telefonino, ma, per evitare di farmi male, alzo la testa dallo schermo. E allora realizzo che siamo tutti tuffati in questi schermi 10-15 pollici, fagocitati dalle loro luci blu. La metropolitana newyorkese è popolata di le creature,  le cosiddette “subway creatures”. Pendolari per lavoro o per studio, turisti con mappe e guide, giovani colorati dai capelli alle scarpe. Un grogiuolo di etnie, origini, lingue, vite. A New York si ha paura Oggi, una di queste creature...

02 Novembre 2022

Lavoro, carriera, ambizione: e la propria salute mentale?

scritto da

  Siamo o facciamo il nostro lavoro? Ne ho parlato in un precedente articolo, ma recenti riflessioni mi fanno tornare sulla questione. Complici anche i fenomeni del Quiet Quitting e delle Grandi Dimissioni, il rapporto con la propria sfera professionale è infatti oggi sotto la lente di ingrandimento. Sui social, sono sempre più diffusi post che mettono in discussione la cultura del sacrificio che ha caratterizzato per decenni il mondo del lavoro. Si fa spazio un rapporto maggiormente equilibrato con quest’ultimo, come dimostrano anche i risultati di recenti ricerche. La Randstad Employer Brand Research 2022, ad esempio, riporta...

25 Ottobre 2022

Le donne che rivoluzionano l'artigianato

scritto da

    Avete presente mastro Geppetto? Bene, dimenticatelo. L’artigianato contemporaneo è sempre più spesso giovane, tatuato e… donna. Parola di Roberta Ligossi e delle sue socie Costanza Tomba, Sara Pianori e Valeria Zanirato, le quattro founder di Ta-Daan, il primo content e-commerce dedicato al mondo del fatto a mano. Un progetto nato come digital magazine, ma presto evolutosi in chiave commerciale, che manda in soffitta la narrazione nostalgica e polverosa del mestiere. «L’80% degli artigiani che vendono sul nostro portale sono giovani, donne, internazionali - racconta Roberta – e credono nella capacità di innovare un...

10 Ottobre 2022

Vittoria Franco: “Care ragazze, non arretrate: custodite i diritti per espanderli”

scritto da

"Uomo, sei capace di essere giusto? È una donna che te lo chiede. Dimmi: chi ti ha dato il potere sovrano di opprimere il mio sesso?" Nel 1791 scriveva così l’attivista francese Olympe de Gouges. Morirà ghigliottinata per aver sfidato il potere con la sua "Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina". Eppure oggi le stesse domande tornano tra le strade e nelle piazze del mondo. Dall’Iran a Cuba e all’Italia, la storia delle donne è un filo rosso che attraversa secoli e battaglie: averne cura, oltre che un diritto, è un dovere. Parlare di libertà significa scavare a fondo nel suo significato, conoscerne il...

05 Settembre 2022

Adriano Attus: “Voglio ridare la bellezza ai numeri attraverso l'arte”

scritto da

  Tutto è numero. I numeri sono oggettivi ma il dato è soggettivo. Adriano Attus, direttore artistico de Il Sole 24 Ore, lavora con i numeri quotidianamente, ma ha saputo andare oltre il loro uso, per farne arte. E' in mostra con Numerismi proprio in questi mesi presso la Banca Cesare Ponti. In occasione dei suoi 150 anni di attività dell'istituto di credito, nell’antica sede di piazza del Duomo di Milano è possibile godere delle opere creative e sperimentali di una mente brillante, capace di cogliere tutti gli aspetti contrastanti di un elemento che governa le nostre esistenze. Qual è la differenza tra numero e dato? E come...

18 Luglio 2022

Europei di calcio, oggi la sfida decisiva delle azzurre contro il Belgio

scritto da

   “Dobbiamo portare in campo la versione migliore di noi” Sara Gama, capitana della Nazionale di calcio femminile, è lucida e determinata nel richiamare la squadra tutta a dare il massimo oggi nell'incontro decisivo contro il Belgio, per giocarsi la chance di poter passare il girone al secondo posto (considerato che la Francia con due vittorie e 7 gol realizzati ha già guadagnato il primo posto). "Mi aspetto una grande prestazione" ha detto poco prima la ct Milena Bertolini. Le azzurre per la prima volta si trovano a rispondere ad aspettative alte. Se nei Mondiali del 2019 potevano essere una sorpresa, questa volta ci si...

15 Luglio 2022

Eleonora Goldoni (Sassuolo): "Le azzurre hanno un alto potenziale da esprimere"

scritto da

  "E' inutile soffermarsi sui risultati delle prime due partite, perché abbiamo una terza partita contro il Belgio, che ora sarà decisiva. Che il rammarico ci serva da motivazione. Conosciamo bene l'Italia che è una squadra viva, lucida e un punto dolente per qualunque avversaria e sono certa che abbia tutte le potenzialità per passare il turno". Eleonora Goldoni, calciatrice appena ingaggiata dal Sassuolo, è lucida e energica nella sua analisi dell'inizio degli Europei d'Inghilterra da parte delle azzurre. Una prima partita persa con la Francia 5-1 ("Nella prima partita abbiamo affrontato una delle squadre più forti") e una...

13 Luglio 2022

Non tutti i manager vogliono gestire persone

scritto da

    Empatia e risolutezza, presenza e delega, risultati e benessere del team. A chi ricopre ruoli di responsabilità viene chiesto tanto. Soprattutto, viene richiesto di tenere insieme aspetti che spesso sono tra loro antitetici. Non è dunque un caso se, come evidenzia Gallup, negli ultimi anni i manager hanno riportato livelli di burnout più elevati rispetto ai propri collaboratori. Frequentemente si afferma che le persone non lasciano l’azienda ma il proprio capo. Le ragioni sono molteplici: relazioni conflittuali, stili di leadership centrati sul controllo, mancanza di riconoscimento e così via. Tutti elementi da attenzionare...