06 Agosto 2020

AAA cercansi storie di disabilità in azienda

scritto da

    Guardando le aziende italiane mi chiedo spesso se ci sia davvero tutta l'apertura che esiste nel mondo dello sport e dello spettacolo verso la disabilità e la diversità. Ci sono molte leggi a tutela ma sono realmente efficaci per coinvolgere le persone e favorire l’espressione del potenziale di tutti? Nei mondi paralleli di sport e spettacolo ci sono esempi virtuosi che possano ispirare il contesto lavorativo. Lo scorso 21 giugno abbiamo realizzato una diretta Facebook (che si può vedere qui) con Simone Barlaam, Federico Morlacchi, Angela Procida e Giulia Ghiretti, due allenatori, Massimiliano Tosin e Federica...

03 Agosto 2020

Lavoro, donne e uomini seguono percorsi differenti nell'occupazione

scritto da

    Quanti in questi mesi di sospensione fra lockdown e ripresa hanno pensato, sognato o solo accarezzato l'idea di cambiare vita? Dalla casa alla città in cui si abita, dal compagno/a di una vita al lavoro si è messo in discussione parte del nostro mondo. Ma soprattutto sul lavoro, anche non volendo, nel futuro si vivranno diversi cambiamenti e per capire dove andremo bisogna partire dai numeri che conosciamo. La Figura 1 rappresenta il numero di occupati in valori assoluti (migliaia) dal 2006 al 2019 in Italia.     Prof, ma a guardare il grafico sembra che non succeda mai niente … I dati rappresentati...

30 Luglio 2020

Flow sportivo, 7 regole per viverlo anche sul lavoro

scritto da

    “Sono rimasto concentrato fino alla fine, la moto era fantastica e mi sono divertito.” Valentino Rossi. Queste parole mi risuonavano in mente a luglio 2013, quando dopo una grande cavalcata in solitaria durante il campionato di serie A2 di pallanuoto e dopo aver vinto i play off, mancava una sola partita per tornare nell'olimpo dell'A1. Volevo quella partita da almeno sei mesi, ero carico e concentrato e non avevo mai perso il focus. Sentivo la squadra e me stesso muoversi all'unisono e solo ora capisco che abbiamo davvero giocato alla grande, abbiamo vinto ma soprattutto: è stata una emozione pazzesca! Questi sono...

23 Luglio 2020

Scuola e formazione a singhiozzo: il rischio della dispersione del talento

scritto da

      La lontananza, anche temporanea, dalla scuola avrà un impatto negativo sulle performance future dei ragazzi? E la riduzione delle attività formative che peso avrà su quelle dei lavoratori? E quali saranno gli effetti del mancato riconoscimento e sviluppo del talento? Come padre di 4 figli e professionista che lavora nell'ambito dello sviluppo delle persone, da quando è iniziata la pandemia mi interrogo spesso su questi temi. Con la professoressa Luisa Rosti, docente di economia del personale e di genere all'Università di Pavia, qualche tempo fa ho discusso riguardo all'impatto che il talento individuale può...

21 Luglio 2020

Come sarà il futuro del lavoro?

scritto da

    L’eredità del Covid-19 nel mondo del lavoro rischia di essere molto pesante. I modelli organizzativi stanno cambiando così come business e mercati. Fare previsioni è difficile, ma ci sono già dei dati immediati da cui possiamo partire per fare una stima di quali saranno i lavori più richiesti dopo questa crisi mondiale. Durante il lockdown si sono verificati nuovi modelli lavorativi: ci sono stati dei lavori ritenuti essenziali come gli operatori sanitari, ma forse questo lo sapevamo già, e i riders che hanno garantito la consegna dei beni anche di prima necessità alle maggior parte delle persone bloccate in...

16 Luglio 2020

Rischio nuova pandemia: indietro non si torna, nemmeno per prendere lo slancio!

scritto da

      “Indietro non si torna, nemmeno per prendere la rincorsa”, che sia una frase di Che Guevara o di Andrea Pazienza, il risultato non cambia. Questa è la certezza che accomuna lo stato d’animo di imprenditori e manager, di smartworker e cassaintegrati, di studenti e disoccupati. In questo non caldissimo luglio 2020, dopo mesi di lockdown, tutti abbiamo iniziato a intravedere qualche segnale di ripresa e fiduciosi abbiamo incominciato a sognare una definitiva riapertura. Purtroppo abbiamo invece visto quasi scomparire gli incoraggianti disegni arcobaleno che ci spronavano a pensare “Andrà tutto bene!” ed è...

13 Luglio 2020

Lavoro dopo la laurea: dipendente o indipendente?

scritto da

      In Italia, l’occupazione indipendente è una parte rilevante dell’occupazione totale. Un occupato su cinque lavora in proprio; uno su quattro se si considerano i soli laureati. Nei dati Eurostat 2019 le percentuali sono rispettivamente 21% e 24%. Sia che si tratti di genuino spirito imprenditoriale, sia che si tratti di una scelta di ripiego per mancanza di alternative, l’Italia risulta prima in Europa per quota di lavoratori indipendenti sul totale degli occupati con titolo di studio terziario, e questo vale per entrambi i generi (Figure 1 e 2).   I dati disaggregati per sesso evidenziano però una...

09 Luglio 2020

Allenereste Cristiano Ronaldo in difesa?

scritto da

    È meglio massimizzare l’efficacia delle skill già forti o migliorare i punti deboli? Mi trovo davanti a questa domanda in tantissime occasioni nelle quali, dopo un percorso di valutazione e consapevolezza professionale, si parla di crescita delle persone. Avevo 19 anni e il mio viaggio verso la serie A1 di pallanuoto stava per cominciare. Arrivavo dalla serie C con una gavetta in promozione e serie D; in quelle categorie, avevo la certezza un po’ sfacciata di poter giocare in tutti i ruoli. La mia forza era la difesa, ma durante gli anni nelle serie minori avevo detto la mia anche in attacco. Durante le partite di...

08 Luglio 2020

Equilibrio di genere e pandemia: opportunità o rischio?

scritto da

La tempesta Codiv-19 ci ha buttato in un territorio inesplorato, da ridefinire però attraverso domande solo parzialmente nuove. E se la crisi può rimandare indietro di anni l’orologio delle conquiste sociali, è anche innegabile che, proprio per questo, temi come la parità tra i sessi sono tornati in discussione in modo diffuso in tutto il mondo. Qualcuno vede il bicchiere mezzo pieno. È il caso del recente sondaggio Catalyst, no-profit americana specializzata in temi di equilibrio di genere nel mondo del lavoro, sull’impatto della pandemia per dipendenti e manager statunitensi. 5 intervistati su 10 si aspettano migliori...

01 Luglio 2020

Il futuro del lavoro è femmina: ci avevate mai pensato?

scritto da

    Il futuro del lavoro è fra noi: lo stiamo vivendo, ne definiamo i confini, ne sperimentiamo le potenzialità, e  siamo chiamati a concorrere alla sua definizione. Il futuro del lavoro era già qui, ma si è resto evidente  prepotentemente nelle case di tutti negli ultimi mesi, non è vero? Una professionista che il futuro del lavoro ha concorso a realizzarlo è Silvia Zanella, che ha scritto un libro a riguardo, pensato in epoca non sospetta, dal titolo: Il futuro del lavoro è femmina, uscito in questi giorni per Bompiani. Il futuro del lavoro è femmina non è un libro sulle donne, e non è un libro femminista. E...